La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Possible sites for CO 2 geological sequestration Hydrogen Hub Solar Energy based Hydrogen Hub Fossil Fuel based ITALY H 2 Vision Hydrogen Hub Biomass based.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Possible sites for CO 2 geological sequestration Hydrogen Hub Solar Energy based Hydrogen Hub Fossil Fuel based ITALY H 2 Vision Hydrogen Hub Biomass based."— Transcript della presentazione:

1 Possible sites for CO 2 geological sequestration Hydrogen Hub Solar Energy based Hydrogen Hub Fossil Fuel based ITALY H 2 Vision Hydrogen Hub Biomass based

2 CO 2 sequestration Distributed generation 240 MW Hydrogen vehicles 2500 buses cars Power generation 560 MW Hydrogen Hub Fossil Fuel based Hydrogen production plant H2H2 Coal Oil Gas 2.3 ÷ 2.7 Mt /year

3 Distributed generation 50 MW Hydrogen vehicles 1350 buses cars Solar Energy based Solar production plant H2H2 H2H2 Solar thermal HT Bio e chemical Photolysis LT

4 Distributed generation 10 MW Hydrogen vehicles 250 buses 2500 cars Hydrogen from biomass and wastes Hydrogen production plant Gasification/Fermentation H2H2 H2H2 Biomass Municipal wastes Industrial wastes

5 CO2 EVITATA PER CIASCUN HUB FOSSILE 2.3 – 2.7 milioni tonn/anno SOLARE 0.3 BIOMASSA 0.05

6 Hydrogen Economy cannot be developed by itself Evolution of energy vectors from 1850 up to date Experience on hydrogen as an “alternative” energy source in 70s was negative Why hydrogen comes out again? Barriers to the market Evolution of energy vectors from 1850 up to date Experience on hydrogen as an “alternative” energy source in 70s was negative Why hydrogen comes out again? Barriers to the market Therefore transition toward hydrogen economy should be fostered

7 Actions Geological surveyGeological survey Demo plant testingDemo plant testing Long term behavior modelingLong term behavior modeling Monitoring technologiesMonitoring technologies SAFETY, CODES AND STANDARDS Hydrogen from Fossil Fuels Critical steps Hydrogen from Fossil Fuels Critical steps Demonstration program CO 2 SEQUESTRATION ► Depleted gas wells ► Deep saline aquifers PrefeasibilityStartupFeasibilityCommissioning

8 SAFETY, CODES AND STANDARDS Basic Research Hydrogen from Solar Energy Critical steps Hydrogen from Solar Energy Critical steps Thermochemical cycles Basic research for Catalysts Development of Bioreactors Pilot plant development Best technologies Demonstration Biophotolysis processes

9 Basic Research Hydrogen from biomass and wastes Critical steps Hydrogen from biomass and wastes Critical steps Gasification of carbon-containing wastes and biomass Direct fermentation of organic materials to H 2 Lab-scale test Technological development

10 SAFETY, CODES AND STANDARDS Hydrogen utilization Critical steps Hydrogen utilization Critical steps TurbogasTrials on pilot and commercial units Stationary Fuel Cells (H2 FC)Demo for distributed generation Logistic Automotive Fuel Cells (H2 FC) Demo for city bus and dedicated cars Basic for onboard storage Logistic TurbogasTrials on pilot and commercial units Stationary Fuel Cells (H2 FC)Demo for distributed generation Logistic Automotive Fuel Cells (H2 FC) Demo for city bus and dedicated cars Basic for onboard storage Logistic

11 Economics The most critical issue Economics The most critical issue Goal : CO 2 mitigation (Improvement of air quality) Goal : CO 2 mitigation (Improvement of air quality) Hydrogen can be the least expensive solution, but…… …. the present market rules don’t allow the exploitation of such a way New market rules and acceptance from population are needed! New market rules and acceptance from population are needed! International partnership is absolutely indispensable!!

12 IN THIS EFFORT WE ARE NOT ALONE IPHE 16 COUNTRIES (vicechair) (ALTRI 4 PAESI HANNO CHIESTO DI ENTRARE) CSLF 16 COUNTRIES (vicechair) BILATERAL USA – ITALY BILATERAL CHINA - ITALY UE TECHNOLOGY PLATFORM

13 REGISTRO DEGLI STAKEHOLDERS IN PREPARAZIONE PRESSO MATT/MAP GOVERNO (MATT, MAP, MIUR, TES, TRASP) LOCAL AUTHORITIES INDUSTRIA FINANCING ACCADEMIA TECNICA ACCADEMIA ECONOMICO-FINANZIARIA NGO AMBIENTE NGO TECNICHE MEDIA POPOLAZIONE

14 CONCLUSIONI STRATEGIA PRODUZIONE H2 FONTI FOSSILI : PRODUZIONE H2 E CAPTURE CO2–TECNOLOGIE DISPONIBILI (MIGLIORABILI): NON SONO NECESSARIE AZIONI DEMO NE’ TANTO MENO R&D FONTI FOSSILI: ESSENZIALE E DETERMINANTE STOCCAGGIO GEOLOGICO CO2: SCELTA DEI SITI, INIEZIONE, MONITORAGGIO, SICUREZZA: R&D E DIMOSTRAZIONE BIOMASSA GASIFICAZIONE 2006 – 2015: TECNOLOGIE DISPONIBILI (MIGLIORABILI) INDISPENSABILI PROGETTI DEMO BIOMASSA FERMENTAZIONE SELETTIVA: BASIC SOLARE HT 2030 – 2050: PILOTA SOLARE LT: BASIC

15 CONCLUSIONI STRATEGIA DELLA LOGISTICA H2 e CO2 OBIETTIVO PRIORITARIO: EVITARE TRASPORTO H2 E CO2 SU STRADA O FERROVIA. TRASPORTO PREFERENZIALE VIA TUBO ESPERIENZA ITALIANA SUL GAS NATURALE RAPPRESENTA UN VANTAGGIO COMPETITIVO RISPETTO AD ALTRI PAESI

16 CONCLUSIONI STRATEGIA DI IMPIEGO H2 PRODUZIONE EE CON TURBOGAS A CC ( MW): I PRODUTTORI DI TURBINE HANNO DICHIARATO DISPONIBILITA’ TECNOLOGIE: LA POLITICA CREA IL MERCATO; L’INDUSTRIA FA GLI INVESTIMENTI PRODUZIONE ENERGIA DISTRIBUITA MEDIANTE FC ALIMENTATE DIRETTAMENTE CON H2: COMPLESSI 1-10 MW: NECESSITA’ PROGETTI DEMO AUTOTRAZIONE: BUS URBANO (40 E 80 POSTI):AZIONI DEMO INDISPENSABILI AUTOTRAZIONE: AUTO DEDICATA ALLA CITTA’: AZIONI DEMO INDISPENSABILI

17 CONCLUSIONI AZIONI STRUTTURALI CREARE LE CONDIZIONI PER UN MERCATO H2 REMUNERATIVO VALUTARE L’IMPATTO SOCIO- ECONOMICO DELLA H2 ECONOMY(INVESTIMENTI, POSTI LAVORO DIRETTI E INDOTTI) CREARE UNA STRUTTURA TECNICA INDIPENDENTE PER LA INDIVIDUAZIONE DEI SITI, LA EMANAZIONE E L’APPLICAZIONE DELLE NORMATIVE DI GESTIONE E CONTROLLO DELLO STOCCAGGIO GEOLOGICO DI CO2 AFFIDARE AD ORGANISMI ESISTENTI( MA FLESSIBILI) TUTTE LE PROBLEMATICHE DELLA SICUREZZA IMPIEGO H2 AVVIARE UN PROGETTO DI EDUCAZIONE CONTINUA DELLA POPOLAZIONE AVVIARE UN PROGETTO PER LA PREPARAZIONE DELLA FUTURA CLASSE TECNICA CHE DOVRA’ REALIZZARE E GESTIRE LA H2 ECONOMY COORDINARE LE AZIONI DI RICERCA SULLA LINEA TRACCIATA CON SUCCESSO DAL RECENTE FONDO FISR DEL MIUR SU H2 E FC

18 CONCLUSIONI STRATEGIA INDUSTRIALE FAVORIRE LO SVILUPPO DI UN’ INDUSTRIA NAZIONALE DI PRODUZIONE H2 DA FONTI FOSSILI MEDIANTE LA CONDIVISIONE DI UNA VISION DELLA H2 ECONOMY. PROMUOVERE LA CREAZIONE/SVILUPPO DI UNA INDUSTRIA PER LA LOGISTICA H2 E LOGISTICA CO2 FAVORIRE LA NASCITA DI UNA INDUSTRIA NAZIONALE (PICCOLA- MEDIA) PER LA GASIFICAZIONE DELLA BIOMASSA(RIFIUTI SOLIDI URBANI) FAVORIRE LA NASCITA/SVILUPPO DI UNA INDUSTRIA ITALIANA FUEL CELL A H2 (AUTOTRAZIONE E STAZIONARIE) (CANADA 250 INDUSTRIE FC) FAVORIRE/SVILUPPARE UNA MEDIA INDUSTRIA PER LA PRODUZIONE DI AUTO E BUS A H2 CREARE UNA PICCOLA- MEDIA INDUSTRIA COMPONENTI ALTA TECNOLOGIA DEI CICLI H2 E CO2 CREARE UNA PICCOLA INDUSTRIA PRODUZIONE APPARECCHIATURE MONITORAGGIO H2 E CO2

19 CONCLUSIONI:TATTICA OPERATIVA PER I PROSSIMI 5-10 ANNI APPROVVIGIONARE H2, CO2 E O2 PER ATTIVITA’ DEMO DOVE ATTUALMENTE O POTENZIALMENTE DISPONIBILI CON INVESTIMENTI LIMITATI CREARE UNA PARTNERSHIP ITALIANA (SIMILE A QUELLA DALLA CALIFORNIA) TRA PRODUTTORI FC, PRODUTTORI SISTEMI(AUTO E BUS) E PRODUTTORI H2 (LA BASE POTREBBE ESSERE H2IT) CREARE UNA PARTNERSHIP ITALIANA PER PROGETTI DIMOSTRATIVI DI PRODUZIONE ENERGIA DISTRIBUITA MEDIANTE SISTEMI A FC ALIMENTATI DIRETTAMENTE CON H2

20 CONCLUSIONI:TATTICA OPERATIVA PER I PROSSIMI 5-10 ANNI ARMONIZZARE LE AZIONI PROMOZIONALI, DIMOSTRATIVE, EDUCAZIONALI DELLA POPOLAZIONE SUL CICLO H2 E SUL CICLO CO2 IMPOSTARE UN PROGETTO INTEGRATO DI EDUCAZIONE CONTINUA PRESSO LA POPOLAZIONE PER ILLUSTRARE GLI ASPETTI DI SICUREZZA A MEDIO-LUNGO TERMINE UTILIZZARE COME PAESE LE RISORSE DISPONIBILI PRESSO LA UE ( DI CUI PAGHIAMO UNA LARGA PARTE) PROPORRE PROGETTI NOSTRI E NON SOLO PARTECIPARE COME SUPPORTER A PROGETTI DI ALTRI

21 CONCLUSIONI FINALI QUESTA VISION DELLA H2 ECONOMY E’ ALLA FASE INIZIALE E IN ELABORAZIONE CONTINUA PRESSO IL MINISTERO DELL’AMBIENTE LA QUANTIFICAZIONE DELLA VISION E’ IN CORSO OSSERVAZIONI E COMMENTI SONO BENVENUTI SIAMO IMPEGNATI IN UN PROCESSO CONTINUO DI MIGLIORAMENTO DI QUESTA VISION ANCHE SULLA BASE DELLE ESPERIENZE INTERNAZIONALI SIAMO IMPEGNATI IN UNA COMUNICAZIONE CONTINUA VERSO TUTTE LE PARTI INTERESSATE PER RECEPIRE SUGGERIMENTI E PROPOSTE IL RUOLO DELLE REGIONI E’ CRUCIALE IN QUESTO PROCESSO DI IMPOSTAZIONE E IMPLEMENTAZIONE DELLA H2 ECONOMY IN ITALIA


Scaricare ppt "Possible sites for CO 2 geological sequestration Hydrogen Hub Solar Energy based Hydrogen Hub Fossil Fuel based ITALY H 2 Vision Hydrogen Hub Biomass based."

Presentazioni simili


Annunci Google