La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

“... Gli uomini non sono solo se stessi: essi sono anche l'ambiente in cui sono nati, essi sono anche l'ambiente in cui sono nati, il focolare della città.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "“... Gli uomini non sono solo se stessi: essi sono anche l'ambiente in cui sono nati, essi sono anche l'ambiente in cui sono nati, il focolare della città."— Transcript della presentazione:

1 “... Gli uomini non sono solo se stessi: essi sono anche l'ambiente in cui sono nati, essi sono anche l'ambiente in cui sono nati, il focolare della città o della fattoria dove hanno imparato a fare i primi passi, i giochi che hanno rallegrato la loro infanzia, i racconti delle anziane donne che hanno ascoltato, il cibo che hanno mangiato, il cibo che hanno mangiato, gli sport che hanno praticato, gli sport che hanno praticato, i poeti che hanno letto, i poeti che hanno letto, il Dio che hanno adorato...” il Dio che hanno adorato...” (W.Somerset Maugham “La lama del rasoio”)

2 LE TAPPE DEL MIGRANTE di Antonio Perotti 1.Alla partenza una scrematura sociale e demografica, per sesso ed età, della popolazione attiva (emorragia sociale). 2.Il carattere temporaneo iniziale del progetto che prevede il ritorno al paese d'origine a breve o lunga distanza. 3.La scarsità delle fonti d'informazione sulle regioni di destinazione (corrispondenza privata o impatto dei mass- media). Legenda:Paese d’originePaese d'arrivoFamiglia. Legenda:; Paese d’origine Paese d'arrivo; Famiglia.

3 4.Formazione dei “corridoi” e costruzione dei “relais” nell'itinerario d'integrazione. Forme di sfruttamento di questi corridoi. 5.Creazione, nel paese d'arrivo, di punti di confluenza (zone urbane di raggruppamento, di villaggio o comunitarie). 6.Priorità al problema dell'inserimento nell'impiego e nell'abitato. Accettazione di condizioni neo- feudali di vita e di lavoro. Riduzione e autocensura delle aspirazioni. 7.Trasposizione all'estero dei modi e delle regole di vita sociale del gruppo di appartenenza. Fenomeno di coesione etnica. 8.Occupazione dei gradini più bassi della piramide socio- professionale (impiego- casa). LE TAPPE DEL MIGRANTE di Antonio Perotti

4 9. Mantenimento dei legami con il Paese d'origine (trasferimento delle rimesse). 10. Processo di riunificazione familiare. 11. Processo di promozione sociale e di dispersione geografica all'interno del Paese di accoglienza. Investimento del risparmio in loco. LE TAPPE DEL MIGRANTE di Antonio Perotti

5 12. Priorità ai problemi di salute e ai problemi di scolarizzazione dei figli. 13.Passaggio dal temporaneo al permanente a causa dei figli e del loro avvenire. Trasposizione delle aspirazioni sui figli. Indebolimento dei legami con il Paese d'origine. 14.Conflittualità tra il progetto dei genitori e quello dei figli. Priorità agli aspetti culturali interni al gruppo familiare. LE TAPPE DEL MIGRANTE di Antonio Perotti

6 15. Passaggio dai bisogni di assistenza specifici all'integrazione, alle strutture di diritto comune. Priorità ai problemi dell'integrazione e agli aspetti culturali, legati all'ambiente sociale globale. 16. Autodistruzione delle ondate migratorie con la morte o il ritorno al paese dei primi arrivati (i genitori). L'esperienza migratoria diviene memoria della composizione del tessuto sociale nazionale. 17. Problemi sociali e culturali delle nuove generazioni causati da alcune migrazioni non- comunitarie, che possono soffrire- più di altre- la mancanza di integrazione nel lavoro, nella casa e nelle consuetudini culturali, che possono divenire oggetto di comportamenti di intolleranza e di razzismo. LE TAPPE DEL MIGRANTE di Antonio Perotti

7 Tempo Adattamento 1 PARTENZAENTUSIASMO ARRIVOGIOIA FILTRO CONFLITTO FUGA FLESSIBILITA’ DIAGRAMMA DI FASE MIGRATORIA INDIVIDUALE Fase 1: Partenza, speranza di riuscita del progetto migratorio. Fase 2: Arrivo, soddisfazione per aver realizzato la 1ª tappa del progetto migratorio, novità! Fase 3: Fase di CRISI porta a delusione e disadattamento. Possibilità di reazione: Filtro →cogliere solo ciò che interessa e serve Conflitto→ messa in discussione dei propri valori Fuga→ si rifiuta il dialogo ed il confronto→possibile ritorno in Patria Fase 4: Fase della FLESSIBILITA’; si tende all’acculturazione e alla integrazione


Scaricare ppt "“... Gli uomini non sono solo se stessi: essi sono anche l'ambiente in cui sono nati, essi sono anche l'ambiente in cui sono nati, il focolare della città."

Presentazioni simili


Annunci Google