La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Seminario del 28.11.08 Relazione Maria Albrizio Maria Albrizio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Seminario del 28.11.08 Relazione Maria Albrizio Maria Albrizio."— Transcript della presentazione:

1 Seminario del Relazione Maria Albrizio Maria Albrizio

2 La SOCIOLOGIA DELLAMBIENTE e il sistema energetico come oggetto dindagine

3 La sociologia dellambiente nasce agli inizi degli anni 70 con il passaggio dalla società industriale a quella post industriale La sociologia dellambiente nasce agli inizi degli anni 70 con il passaggio dalla società industriale a quella post industriale Sociologia del loisir,dellintrattenimento,del turismo Sociologia del loisir,dellintrattenimento,del turismo Ricerche su grandi opere Ricerche su grandi opere Emergere dei movimenti ambientalisti Emergere dei movimenti ambientalisti Crescente preoccupazione legata allinquinamento Crescente preoccupazione legata allinquinamento crisi energetica crisi energetica Human Exceptionalism Paradigm(HEP) al New Ecological Paradigm(NEP) Human Exceptionalism Paradigm(HEP) al New Ecological Paradigm(NEP)

4 Studia linterazione tra società e ambiente Studia linterazione tra società e ambiente Popolazione Popolazione Organizzazione Organizzazione Tecnologia Tecnologia ambiente ambiente

5 Per cogliere la trama complessa delle relazioni ambiente –società Per cogliere la trama complessa delle relazioni ambiente –società occorre rapportarsi al sistema socio- economico globale(Beato 1993) occorre rapportarsi al sistema socio- economico globale(Beato 1993) Lambiente naturale è innervato con i caratteri della struttura sociale Lambiente naturale è innervato con i caratteri della struttura sociale

6 Lattuale fase storica appare segnata non più da una sola grande concentrazione di potere Lattuale fase storica appare segnata non più da una sola grande concentrazione di potere Frantumazione della sua struttura in una pluralità di poteri (movimenti globali,poteri microfisici, insiemi geopolitici consolidati ed emergenti) Frantumazione della sua struttura in una pluralità di poteri (movimenti globali,poteri microfisici, insiemi geopolitici consolidati ed emergenti)

7 Il potere è immanente ad ogni forma di relazione sociale e quindi in tutti i sistemi sociali(dalle relazioni di coppia al sistema macrosociale) Il potere è immanente ad ogni forma di relazione sociale e quindi in tutti i sistemi sociali(dalle relazioni di coppia al sistema macrosociale) Il potere promana da ogni dove (Focault in Beato op.cit) Il potere promana da ogni dove (Focault in Beato op.cit) Non nel mero rapporto dominante-dominato ma per una diffusività analitica in sintonia con la complessità strutturale e culturale della modernizzazione riflessiva Non nel mero rapporto dominante-dominato ma per una diffusività analitica in sintonia con la complessità strutturale e culturale della modernizzazione riflessiva

8 Beck insiste sul declino delle società nazionali che però mantengono i caratteri autonomi in virtù dei sistemi di scambio sociale, economico e culturale a livello cosmopolitano(realismo cosmopolitico) Beck insiste sul declino delle società nazionali che però mantengono i caratteri autonomi in virtù dei sistemi di scambio sociale, economico e culturale a livello cosmopolitano(realismo cosmopolitico) Nellinterdipendenza transnazionali vive lindipendenza stessa delle singole nazioni Nellinterdipendenza transnazionali vive lindipendenza stessa delle singole nazioni

9 Il sistema sociale globale è complesso Il sistema sociale globale è complesso Si presenta nella forma di Si presenta nella forma di strutturazione-differenziazione accentuata strutturazione-differenziazione accentuata Ma Ma ancora localmente autocentrato ancora localmente autocentrato Allora: Allora:

10 1)I poteri territorializzati, vale a dire il sistema geopolitico mondiale nelle sue diverse configurazioni agiscono conflittualmente sul sistema energetico e soprattutto sulle fonti energetiche 1)I poteri territorializzati, vale a dire il sistema geopolitico mondiale nelle sue diverse configurazioni agiscono conflittualmente sul sistema energetico e soprattutto sulle fonti energetiche 2)La produzione ed il consumo di energia primaria e secondaria determinano differenzialmente degli impatti ambientali negativi ( emissioni di gas ad effetto serra) 2)La produzione ed il consumo di energia primaria e secondaria determinano differenzialmente degli impatti ambientali negativi ( emissioni di gas ad effetto serra) 3)Gli stessi poteri territorializzati agiscono sulle politiche ambientali globali in modo differenziato(vedi il no! degli USA e invece il si! di Kyoto) 3)Gli stessi poteri territorializzati agiscono sulle politiche ambientali globali in modo differenziato(vedi il no! degli USA e invece il si! di Kyoto)

11 La Cina, nel 2020 raggiungerà una quota del prodotto interno lordo superiore ad un quinto del totale La Cina, nel 2020 raggiungerà una quota del prodotto interno lordo superiore ad un quinto del totale quali mutamenti opererà questa ridislocazione nello spazio planetario delleconomia sullo stato dellambiente nella sua dimensione globale? quali mutamenti opererà questa ridislocazione nello spazio planetario delleconomia sullo stato dellambiente nella sua dimensione globale? Come muterà la distribuzione delle fonti delle emissioni dei gas ad effetto serra ?la domanda conduce al ruolo delle energie rinnovabili nellimmediato futuro Come muterà la distribuzione delle fonti delle emissioni dei gas ad effetto serra ?la domanda conduce al ruolo delle energie rinnovabili nellimmediato futuro

12 Quali saranno gli impatti sullecosistema globale? Quali saranno gli impatti sullecosistema globale? Fra il 2020 e il 2030 i paesi in via di sviluppo raggiungeranno il 50% della domanda Fra il 2020 e il 2030 i paesi in via di sviluppo raggiungeranno il 50% della domanda Esprimeranno problemi nuovi in modo più incisivo Esprimeranno problemi nuovi in modo più incisivo Occorre mutare le politiche ambientali globali per contenere la forza distruttiva della caduta della qualità ambientale sugli ecosistemi viventi e quindi anche sulle società umane Occorre mutare le politiche ambientali globali per contenere la forza distruttiva della caduta della qualità ambientale sugli ecosistemi viventi e quindi anche sulle società umane

13 Come si vede, lenergia, fenomeno fisico entra in modo significativo in tutte le dimensioni del mondo sociale Come si vede, lenergia, fenomeno fisico entra in modo significativo in tutte le dimensioni del mondo sociale La sociologia dellambiente lavora La sociologia dellambiente lavora Sulla triangolazione energia-ambiente- società Sulla triangolazione energia-ambiente- società

14 I temi più dibattuti sono: I temi più dibattuti sono: Il consumo domestico energetico Il consumo domestico energetico Il rapporto atteggiamenti-comportamenti Il rapporto atteggiamenti-comportamenti Gli usi sociali dellenergia Gli usi sociali dellenergia Lenergia nellopinione pubblica Lenergia nellopinione pubblica Lenergia nucleare nella politica pubblica energetica statunitense Lenergia nucleare nella politica pubblica energetica statunitense Gli impatti sullambiente e sulla società delle risorse energetiche Gli impatti sullambiente e sulla società delle risorse energetiche Le influenze sociali sui sistemi energetici Le influenze sociali sui sistemi energetici

15 Le dimensioni di policy Le dimensioni di policy Il nesso energie e sviluppo Il nesso energie e sviluppo Il comportamento sociale Il comportamento sociale il ruolo degli attori sociali il ruolo degli attori sociali Gli atteggiamenti e la cultura Gli atteggiamenti e la cultura La conoscenza e lenergia La conoscenza e lenergia La famiglia e le comunità considerate come unità di analisi La famiglia e le comunità considerate come unità di analisi La ricerca sulla strutturazione macrosociale degli usi dellenergia La ricerca sulla strutturazione macrosociale degli usi dellenergia

16 Leffetto serra da che era fenomeno naturale Leffetto serra da che era fenomeno naturale Ora può essere considerato è fenomeno socio-ambientale per linterferenza umana Ora può essere considerato è fenomeno socio-ambientale per linterferenza umana Ancora, aree di ricerca e di interesse Ancora, aree di ricerca e di interesse Sono: Sono:

17 Studi di impatto sociale ed ambientale(TAV) Studi di impatto sociale ed ambientale(TAV) Relative alle allocazioni delle risorse e al loro utilizzo(Es: gli inceneritori) Relative alle allocazioni delle risorse e al loro utilizzo(Es: gli inceneritori) Agricoltura sostenibile(Es:Ogm) Agricoltura sostenibile(Es:Ogm) Studio delle politiche ambientali(Prot. Kioto e agenda 21) Studio delle politiche ambientali(Prot. Kioto e agenda 21) Movimenti ambientalisti Movimenti ambientalisti Studi disastri ambientali e loro ripercussioni e cause Studi disastri ambientali e loro ripercussioni e cause

18 ORIENTAMENTI TEORICI ORIENTAMENTI TEORICI Teoria del rischio Teoria del rischio Teoria della modernizzazione riflessiva Teoria della modernizzazione riflessiva (Modernizzazione al quadrato,quella che modernizza se stessa;Beck 2000)

19 Rischi ambientali e tecnologici Rischi ambientali e tecnologici Aumento della percezione del rischio Aumento della percezione del rischio Aumento dellincertezza(La scienza viene percepita come fuori controllo) Aumento dellincertezza(La scienza viene percepita come fuori controllo) Es: gli OGM hanno una accettabilità sociale molto bassa Es: gli OGM hanno una accettabilità sociale molto bassa Rischio manufatto Rischio manufatto

20 Uguaglianza del rischio: Uguaglianza del rischio: La povertà è gerarchica,lo smog è democratico La povertà è gerarchica,lo smog è democratico in realtà la distribuzione dei mali ambientali è tuttaltro che democratica in realtà la distribuzione dei mali ambientali è tuttaltro che democratica Paesi in via di sviluppo estremamente inquinati Paesi in via di sviluppo estremamente inquinati Zone urbane e suburbane inquinate in genere abitate da ceti bassi e minoranze etniche Zone urbane e suburbane inquinate in genere abitate da ceti bassi e minoranze etniche

21 Valutazione di Impatto Ambientale Valutazione di Impatto Ambientale Nasce ufficialmente negli usa (1969)in coincidenza dellemanazione del NEPA(National Environmental Policy act) Nasce ufficialmente negli usa (1969)in coincidenza dellemanazione del NEPA(National Environmental Policy act) Procedura di valutazione ex ante degli effetti sociali di progetti /politiche di sviluppo territoriale ambientale Procedura di valutazione ex ante degli effetti sociali di progetti /politiche di sviluppo territoriale ambientale Rilevanza sociologica del SIA Rilevanza sociologica del SIA a)Punto di riferimento che è luomo a)Punto di riferimento che è luomo b)Attenzione alle ripercussioni soggettive e non solo oggettive b)Attenzione alle ripercussioni soggettive e non solo oggettive C)Processo organizzativo complesso che coinvolge numerosi attori istituzionali e non C)Processo organizzativo complesso che coinvolge numerosi attori istituzionali e non

22 VIA : Prospettive Conseguenze sociali relativi agli impatti su un determinato ambiente fisico Conseguenze sociali relativi agli impatti su un determinato ambiente fisico Procedura in sé secondo i suoi aspetti sociali economici e politici Procedura in sé secondo i suoi aspetti sociali economici e politici In Europa utilizzata solo per grandi progetti In Europa utilizzata solo per grandi progetti In USA utilizzata anche per progetti più piccoli In USA utilizzata anche per progetti più piccoli Deve riguardare impatti di tipo: Deve riguardare impatti di tipo: demografico,socio-economico,istituzionale,comunitario demografico,socio-economico,istituzionale,comunitario Deve saper rispondere al quesitoChi ci perde e chi ci guadagna? Deve saper rispondere al quesitoChi ci perde e chi ci guadagna?

23 (VIA) Fonti rilevazione: Fonti rilevazione: Letteratura precedente sui progetti simili Letteratura precedente sui progetti simili Dati forniti dai proponenti Dati forniti dai proponenti Censimenti e statistiche date Censimenti e statistiche date Documenti e fonti secondarie Documenti e fonti secondarie Ricerche sul campo Ricerche sul campo

24 Metodi di previsione Comparativo Comparativo Proiezione lineare del trend Proiezione lineare del trend Metodi del moltiplicatore della popolazione Metodi del moltiplicatore della popolazione Modelli Computer assistiti Modelli Computer assistiti Tecnica degli scenari Tecnica degli scenari

25 Impatto socio- ambientale Amianto Amianto Uranio Uranio Polveri Polveri Inquinamenti acustici Inquinamenti acustici Dissesti idrogeologici Dissesti idrogeologici Impatti socio-culturali Impatti socio-culturali

26 La scelta sulla base del concetto digovernance La scelta sulla base del concetto digovernance strumenti di policy - la Via e la Seveso - dovrà essere strumenti di policy - la Via e la Seveso - dovrà essere partecipativa : comunicazione, consultazione, deliberazione pubblica. partecipativa : comunicazione, consultazione, deliberazione pubblica.

27 sviluppo sostenibile collaborazione tra istituzioni, imprese e soggetti sociali internalizzazione del rischio ambientale (accentuato coinvolgimento della coscienza individuale verso i problemi) internalizzazione del rischio ambientale (accentuato coinvolgimento della coscienza individuale verso i problemi) politiche ambientali improntate alla razionalità, allefficienza politiche ambientali improntate alla razionalità, allefficienza Per evitare una più grave compromissione per le generazioni che verranno. Per evitare una più grave compromissione per le generazioni che verranno.

28 Energie alternative Energie alternative Eolico | Eolico |Eolico Fotovoltaico FotovoltaicoFotovoltaico |Geotermia | Geotermia Biomasse | Biomasse |Biomasse Nucleare | Nucleare |Nucleare Biocarburanti | Biocarburanti |Biocarburanti Idrogeno | Idrogeno |Idrogeno

29 Il Libro Verde individua sei settori di azione prioritari, per i quali la Commissione propone misure concrete al fine di attuare Il Libro Verde individua sei settori di azione prioritari, per i quali la Commissione propone misure concrete al fine di attuare una politica energetica europea: una politica energetica europea: 1.realizzazione del mercato interno e sua competitività, 1.realizzazione del mercato interno e sua competitività, 2.diversificazione delle fonti, 2.diversificazione delle fonti, 3.solidarietà, 3.solidarietà, 4.sviluppo sostenibile, 4.sviluppo sostenibile, 5.innovazione tecnologica, 5.innovazione tecnologica, 6.politica esterna comune in materia di energia 6.politica esterna comune in materia di energia

30 Per realizzare il mercato interno dellenergia occorre: Per realizzare il mercato interno dellenergia occorre: sviluppo di una rete europea, con norme comuni sugli scambi transfrontalieri per permettere ai fornitori un accesso armonizzato alle reti nazionali sviluppo di una rete europea, con norme comuni sugli scambi transfrontalieri per permettere ai fornitori un accesso armonizzato alle reti nazionali piano prioritario di interconnessione, per aumentare gli investimenti nelle infrastrutture di interconnessione tra le diverse reti nazionali piano prioritario di interconnessione, per aumentare gli investimenti nelle infrastrutture di interconnessione tra le diverse reti nazionali investimento nelle capacità di generazione per fare fronte ai picchi di consumo utilizzando lapertura dei mercati investimento nelle capacità di generazione per fare fronte ai picchi di consumo utilizzando lapertura dei mercati la competitività e stimolare linvestimento la competitività e stimolare linvestimento separazione più netta delle attività per distinguere chiaramente chi produce da chi trasporta gas ed elettricità separazione più netta delle attività per distinguere chiaramente chi produce da chi trasporta gas ed elettricità rafforzamento della competitività dellindustria europea per disporre di energia a un prezzo accessibile. rafforzamento della competitività dellindustria europea per disporre di energia a un prezzo accessibile.

31 fonti di energia rinnovabili, un settore in cui lUE rappresenta già la metà fonti di energia rinnovabili, un settore in cui lUE rappresenta già la metà del mercato mondiale. del mercato mondiale. Favorire lenergia elettrica generata da fonti di energia rinnovabili. Favorire lenergia elettrica generata da fonti di energia rinnovabili. Incoraggiare la cattura del carbonio e le tecnologie di combustione dette a carbone pulito in modo da permettere, ai Paesi che lo desiderano, di conservare il carbone nel loro mix energetico Incoraggiare la cattura del carbonio e le tecnologie di combustione dette a carbone pulito in modo da permettere, ai Paesi che lo desiderano, di conservare il carbone nel loro mix energetico Dialogo internazionale con i partner energetici dellUE fondamentale per garantire la sostenibilità, la competitività e la sicurezza dellenergia in Europa, consentendo allUE di esprimersi con una sola voce per rispondere meglio alle sfide energetiche dei prossimi anni. Dialogo internazionale con i partner energetici dellUE fondamentale per garantire la sostenibilità, la competitività e la sicurezza dellenergia in Europa, consentendo allUE di esprimersi con una sola voce per rispondere meglio alle sfide energetiche dei prossimi anni. Lenergia rappresenta, inoltre, una sfida importante per la politica di vicinato, sia per quanto riguarda la produzione sia per quanto riguarda il trasporto dellenergia per lUE Lenergia rappresenta, inoltre, una sfida importante per la politica di vicinato, sia per quanto riguarda la produzione sia per quanto riguarda il trasporto dellenergia per lUE

32 Per chi desidera approfondire gli argomenti suggerisco studiare: Per chi desidera approfondire gli argomenti suggerisco studiare: Albrizio M.,Bianchi A., Scenari di sociologia dellambiente, Aracne, Roma, 2008 Albrizio M.,Bianchi A., Scenari di sociologia dellambiente, Aracne, Roma, 2008 Beato F. Rischio e mutamento ambientale globale. Percorsi di sociologia dellambiente, Angeli, Milano, 1993 Beato F. Rischio e mutamento ambientale globale. Percorsi di sociologia dellambiente, Angeli, Milano, 1993 Beck U. La società del rischio, Carocci,Roma,2000 Beck U. La società del rischio, Carocci,Roma,2000 Raspini F., Le paure dellAmerica,Laterza,Bari,2003 Raspini F., Le paure dellAmerica,Laterza,Bari,2003 I convegni di Sociologia dellambiente in Internet I convegni di Sociologia dellambiente in Internet

33 Ringrazio tutti per lattenzione Ringrazio tutti per lattenzione


Scaricare ppt "Seminario del 28.11.08 Relazione Maria Albrizio Maria Albrizio."

Presentazioni simili


Annunci Google