La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CINEMA E INTERNET Con lo sviluppo e la diffusione di internet anche la distribuzione cinematografica ha subito un’evoluzione, permettendo la fruibilità.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CINEMA E INTERNET Con lo sviluppo e la diffusione di internet anche la distribuzione cinematografica ha subito un’evoluzione, permettendo la fruibilità."— Transcript della presentazione:

1

2 CINEMA E INTERNET Con lo sviluppo e la diffusione di internet anche la distribuzione cinematografica ha subito un’evoluzione, permettendo la fruibilità ad un vasto pubblico di utenti. Oggigiorno internet è alla portata di tutti.

3 SHARING I film sono facilmente reperibili e scaricabili sull’hard disk grazie a programmi che permettono la condivisione dei file. Favorisce non solo l’uso domestico, ma anche la pirateria cinematografica.

4 STREAMING Permette di vedere i film senza dover scaricare nulla sul proprio computer, ma semplicemente connettendosi a siti appositi. Lo streaming è gratuito e consente una scelta quasi illimitata di film, telefilm e altri tipi di video.

5 SOLO film in streaming dal 2010? Possibilità di rendere lo streaming legale con abbonamenti?

6 CINEMA INTERATTIVO Cinema: Sistema di proiezione di immagini in movimento inventato in Francia nel XIX sec. Forma di spettacolo registrato su pellicola fotosensibile e consistente nella proiezione di immagini in movimento. Film: Pellicola fotografica o cinematografica, in rullo o in caricatore. Opera cinematografica Cinema: Sistema di proiezione di immagini in movimento inventato in Francia nel XIX sec. Forma di spettacolo registrato su pellicola fotosensibile e consistente nella proiezione di immagini in movimento. Film: Pellicola fotografica o cinematografica, in rullo o in caricatore. Opera cinematografica Interattivo: Detto di qualcosa capace di agire in correlazione o reciprocità con altri. Che si basa o è costituito da elementi che esercitano influenza tra loro. Interazione: Azione, influenza reciproca di persone, fenomeni, sostanze.

7 TIPOLOGIE DI CINEMA INTERATTIVO Cinema navigabile: in cui è possibile modificare l’intreccio, secondo un modello vicino al libro-game Cinema in cui l’utente è coinvolto in tutte le fasi creative seguendone via web la produzione e gli sviluppi Cinema sensoriale: mette in funzione tutti i sensi, non solo vista e udito FABBRICA DI CIOCCOLATO di Tim Burton (2005) THE OUTBREAK

8 Piattaforma di home entertainment Cinema 3D Cinema basato sulla realtà virtuale : Ambiente digitale inglobante costruito attorno al l’utente e con il quale possa interagire. Esperienze live, happenings, performances : Rapture di Doug Aitken e Shirin Neshat (Biennale di Lione 1999).

9 CARATTERISTICHE CINEMA INTERATTIVO Prima persona/soggettiva : lo spettatore dovrà poter vivere le vicende sulla propria pelle Interfaccia: dovrà essere il più possibile trasparente e non ostacolare o filtrare eccessivamente l’esperienza. Feed Back: le interazioni dello spettatore/utente con oggetti, personaggi e ambienti della narrazione dovranno produrre conseguenze significative sulla narrazione. Risultanti/Conclusioni: Deve garantire un buon livello di soddisfazione.

10 HUMAN JOYSTICKS

11 CINEMA TOTALE “… sarà giunto a compimento quando sarà in grado di presentarci dei personaggi a tutto tondo, colorati, fors’anche odoranti; quando questi personaggi si staccheranno dallo schermo e dall’oscurità delle sale per andare a passeggiare nei luoghi pubblici e negli appartamenti di ciascuno di noi.” Barjavel, “IL CINEMA TOTALE, saggio sulle forme future del cinema” 1944

12 IL CINEMA IN ITALIA Malgrado la contenuta flessione rispetto all’eccezionale risultato del 2007 (-3,8% di incassi e – 4,1% di presenze), la tendenza del mercato italiano a crescere viene confermata sul 2004, sul 2005 e sul Conferma anche per il prodotto italiano che, con i film al 100% made in Italy, si attesta a una quota di mercato che sfiora il 30%. Malgrado la contenuta flessione rispetto all’eccezionale risultato del 2007 (-3,8% di incassi e – 4,1% di presenze), la tendenza del mercato italiano a crescere viene confermata sul 2004, sul 2005 e sul Conferma anche per il prodotto italiano che, con i film al 100% made in Italy, si attesta a una quota di mercato che sfiora il 30%. Dati relativi al cinema in Italia nel 2008 dello European Audiovisual Observatory ( World Film Market Trends pubblicato nel 2009) Prezzo medio di un biglietto nel 2008: 5,78 € Schermi( cinema tradizionali) : 3410 Schermi (cinema Multisala): 1123 Schermi digitali 2007: 38 Schermi digitali a giugno del 2008: 57

13 CINEMA COME LUOGO CINEMA MONOSALA CINEMA-TRADIZIONALE: - PREGI : - strutture più piccole e intime Il numero delle strutture cinematografiche è in leggera flessione, mentre continua a crescere, sia pure di poco, il numero degli schermi digitali. Contrazioni si registrano negli incassi di quasi tutte le tipologie di cinema, però con evidenti differenze: Mono sale-18,6%; Piccole multisale- 7,66%; Medie multisale -3,39%; Unico dato in piccola crescita quello dei multiplex, +1,27%. -DIFETTI: -tecnologie spesso superate -meno varietà di film

14 CINEMA COME LUOGO CINEMA MULTISALA A - RISTORANTE OLD WILD WEST B - CONCESSION STAND C - BOX OFFICE E - LIBRERIA CINECITY MONDADORI F - CINECITY CAFE' G - KINDERHEIM & PLAYSTATION ZONE Un’area d’attesa dedicata ai più piccoli, con videoproiezioni e spazio giochi. Per i più grandi, cinque postazioni Playstation 2 con i videogame dell’ultima generazione. H - CHECK POINT Il punto di controllo separa la hall dai corridoi di ingresso alle sale. Numerosi display al plasma posti nei punti strategici consentiranno l’accesso alle sale 20 o 30 minuti prima dell’inizio del film. CINEMA MULTISALA PREGI -comprende un maggior numero di sale (spesso anche di maggiori dimensioni) -compresenza di più servizi nello stesso edificio (punti di ristoro, alle volte librerie, sale giochi, ampie hall con veri e propri salotti per l’attesa dell’inizio del film.) -maggiore possibilità di scelta anche riguardo i tempi della visione di un film. DIFETTI - sale più fredde e anonime -minore intimità Spaccato di un cinema multisala dove sono evidenziate tutte le attività presenti

15 30 giugno 1998 un totale di schermi Multiplex attivi in Europa al 1° gennaio 1999 CINEMA COME LUOGO LA CRESCITA DEI MULTIPLEX IN EUROPA FINE ANNI ‘90 nel giro di sei mesi sono stati inaugurati 57 nuovi siti (+16,6%) che insieme significano 626 schermi (+17,4%). 1-Dei 162 schermi situati nei nuovi complessi “extra-large”, ben 67 si trovano in Spagna: 2-Altre 40 sale sono totalizzate dai 2 complessi (20 schermi ciascuno) aperti in Gran Bretagna Kinepolis di Madrid (25schermi,9094posti), vanta il record europeo di capienza l’AMC Parc Vallés a Barcellona (24 schermi) l’UCC di Tenerife (18 schermi). Kinepolis di Madrid (25schermi,9094posti), vanta il record europeo di capienza l’AMC Parc Vallés a Barcellona (24 schermi) l’UCC di Tenerife (18 schermi). Manchester il cinema UCI Sheffield il cinema Virgin Manchester il cinema UCI Sheffield il cinema Virgin A completare il panorama dei megaplex più recenti Berlino il Cinemax (19schermi) Parigi Ciné Cité Bercy di UGC (18 schermi) Roma Warner Village Parco de’ Medici (18 schermi) Berlino il Cinemax (19schermi) Parigi Ciné Cité Bercy di UGC (18 schermi) Roma Warner Village Parco de’ Medici (18 schermi)

16 CINEMA COME LUOGO - Polonia (7 complessi), - Francia (6 complessi), - Italia (4 complessi), - Turchia (4 complessi), - Irlanda (3 complessi), - Spagna (2 complessi), - Belgio (1 complesso), - Regno Unito (1 complesso) - Polonia (7 complessi), - Francia (6 complessi), - Italia (4 complessi), - Turchia (4 complessi), - Irlanda (3 complessi), - Spagna (2 complessi), - Belgio (1 complesso), - Regno Unito (1 complesso) LA CRESCITA DEI MULTIPLEX NEL CORSO DEL 2007 A questi si affiancano anche mercati di minori dimensioni come Croazia e Grecia. Non trascurabile peraltro il FENOMENO DELLE CHIUSURE: di cui 2 in Italia e 4 in Spagna, a riprova che la competizione si svolge a tutto campo, sull’insieme del mercato. A questi si affiancano anche mercati di minori dimensioni come Croazia e Grecia. Non trascurabile peraltro il FENOMENO DELLE CHIUSURE: di cui 2 in Italia e 4 in Spagna, a riprova che la competizione si svolge a tutto campo, sull’insieme del mercato. MULTIPLEX APERTI NEL 2007

17 TRA I MERCATI IN DIMENSIONI MINORI: LA CRESCITA DEI MULTIPLEX IN EUROPA TRA 2008 E 2009 GENNAIO 2008 – 30 GIUGNO 2008 GLI SCHERMI DIGITALI NEI CINEMA D'EUROPA SONO CRESCIUTI DEL 25%. AGOSTO2008 FEBBRAIO2009 Londra gli schermi erano 897, in 550 siti:continua ad aumentare il numero medio di schermi digitali per complesso, giunto ora a 1,8%. Londra si mostra un totale di schermi dotati di proiettori con tecnologia DLP Cinema o Cine Alta 4K, situati in 614 complessi. NUMERO PROIETTORI IN AUMENTO: Regno Unito con 289 unità Francia raddoppia i suoi schermi digitali, da 66 a 162 Germania (158) Italia passa da 38 a 57 Portogallo (da 14 a 25) Svizzera (da16 a 23) Finlandia (da 1a6) I dati inoltre mostrano che all’installazione di proiettori digitali si accompagna sempre di più l’installazione del sistema accessorio per la proiezione stereoscopica. I film in 3D sono una delle motivazioni più forti per la transizione al digitale. TECNOLOGIE

18 ENTRATE E PRODUZIONE (DATI RIFERITI AL 2008) In ripresa con la spesa del pubblico (+2,4%) – di 354,4 milioni di euro – è la spesa al botteghino (+1,8%), che ha superato i 324 milioni di euro. Nel settore del cinema si è rilevato, in valore assoluto, un maggior numero di ingressi (55,5 milioni di biglietti venduti), anche se gli stessi si sono mantenuti sostanzialmente stabili rispetto all’anno precedente (-0,7%). Aumenta in modo molto rilevante, il numero dei film nazionali prodotti, che passano a 154 rispetto ai 121 dell’anno precedente(in questa crescita numerica, molto peso hanno i film low budget, con un costo inferiore ai 200 mila euro.) Anche gli investimenti complessivi aumentano di circa il 6%, raggiungendo i 330 milioni di euro, e si gonfia la quota dell’investimento privato (78,5%). Salgono, infine, a 113, contro i precedenti 108, i film che hanno ottenuto un riconoscimento di interesse culturale. In ripresa con la spesa del pubblico (+2,4%) – di 354,4 milioni di euro – è la spesa al botteghino (+1,8%), che ha superato i 324 milioni di euro. Nel settore del cinema si è rilevato, in valore assoluto, un maggior numero di ingressi (55,5 milioni di biglietti venduti), anche se gli stessi si sono mantenuti sostanzialmente stabili rispetto all’anno precedente (-0,7%). Aumenta in modo molto rilevante, il numero dei film nazionali prodotti, che passano a 154 rispetto ai 121 dell’anno precedente(in questa crescita numerica, molto peso hanno i film low budget, con un costo inferiore ai 200 mila euro.) Anche gli investimenti complessivi aumentano di circa il 6%, raggiungendo i 330 milioni di euro, e si gonfia la quota dell’investimento privato (78,5%). Salgono, infine, a 113, contro i precedenti 108, i film che hanno ottenuto un riconoscimento di interesse culturale.

19 SINTESI: Concetto della Community nel Cinema Spezzare la visione del film per avere la possibilità di accedere a punti d’incontro dove nelle pause gli spettatoti possano scambiarsi opinioni. Attraverso indagini e riflessioni siamo arrivate alla conclusione che il film o la proiezione di una qualsiasi opera cinematografica nel momento in cui viene osservata dallo spettatore,viene vissuta in maniera molto soggettiva e personale. Pertanto nella ricerca di una community al cinema, abbiamo ipotizzato una o più maniere per favorire l’interazione tra gli spettatori. Utilizzare tecnologie cosi coinvolgenti in grado di far provare le stesse sensazioni alle persone in modo realistico, vivido. Favorire le nuove tecnologie Favorire l’interazione tra il pubblico

20 SINTESI: Community privata Vs Community pubblica Dalle analisi effettuate risulta anche che grazie alle tecnologie moderne ciò che offre il cinema può essere disponibile anche in un ambiente privato; tutti possono avere a casa una piccola sala cinematografica senza rinunciare all’intimità del proprio salotto. Cosa potrebbe dare ancora il cinema in più della visione di un film a casa? Cosa potrebbe spingere gli “scettici” a tornare a vedere un film nelle sale del cinema invece che nel loro salotto?

21 SINTESI A questo punto ci siamo chieste: Come far partecipare il pubblico alle iniziative? Quale metodo diretto utilizzare per avere contatti? La risposta è stata usare il social network ormai più diffuso: facebook. INTERACTIVE CINEMA, il gruppo realizzato, In pochi giorni ha avuto molti contatti e in due settimane il numero complessivo di membri è salito a 95 persone. Oltre a far conoscere le iniziative di Interactive Cinema, ovvero un Cinema pensato per rendere lo spettatore non più passivo, può essere luogo di discussioni e raccolta di opinioni. Tramite questa idea abbiamo anche dei questionari anonimi. La risposta è stata usare il social network ormai più diffuso: facebook. INTERACTIVE CINEMA, il gruppo realizzato, In pochi giorni ha avuto molti contatti e in due settimane il numero complessivo di membri è salito a 95 persone. Oltre a far conoscere le iniziative di Interactive Cinema, ovvero un Cinema pensato per rendere lo spettatore non più passivo, può essere luogo di discussioni e raccolta di opinioni. Tramite questa idea abbiamo anche dei questionari anonimi.

22 SINTESI: Individuare le problematiche E’stato elaborato un primo questionario sottoposto all’attenzione di un campione di 60 persone con lo scopo di elaborare le problematiche relative al cinema come luogo. Il questionario comprende le seguenti domande: E’stato elaborato un primo questionario sottoposto all’attenzione di un campione di 60 persone con lo scopo di elaborare le problematiche relative al cinema come luogo. Il questionario comprende le seguenti domande: Preferisci andare al cinema o vedere un film restando a casa? Cinema tradizionale o multisala? Perché? Giorno in cui preferisci andare al cinema? Cosa ti piace del cinema? Cosa non ti piace? Cosa ti infastidisce delle altre persone al cinema? Cosa cambieresti della sala del cinema? Con chi vai al cinema? Sei favorevole alle nuove tecnologie? Perché? 3d Sì NO Cinema sensoriale Sì NO Cinema interattivo Sì NO

23 Casa o Cinema?

24 Giorno della settimana

25 Cosa ti piace del cinema?

26 Cosa Non ti piace?

27 Cosa ti infastidisce del pubblico in sala?

28 Cosa cambieresti nella sala?

29 Sei favorevole alle nuove tecnologie? 3D? Cinema sensoriale? Cinema interattivo?

30 SINTESI: Dati raccolti dal primo questionario IL 64% PREFERISCE IL CINEMA RISPETTO ALLA VISIONE DI UN FILM A CASA PER LA QUALITA’ AUDIO/VIDEO E IL COINVOLGIMENTO; IL 43% PREFERISCE IL CINEMA MULTISALA E IL 35% IL CINEMA MONOSALA TRADIZIONALE; IL 45% PREFERISCE ANDARE AL CINEMA CON AMICI; IL MERCOLEDI E’ IL GIORNO IN CUI SI CONCENTRA LA MAGGIOR PARTE DELLE PREFERENZE; I TRE ELEMENTI CHE MAGGIORMENTE RISULTANO SGRADITI AGLI UTENTI SONO: 1.GENTE MALEDUCATA, 2.PREZZO TROPPO ALTO DEL BIGLIETTO, 3.SALE E POLTRONE SCOMODE I DUE CAMBIAMENTI PIU’ RICHIESTI RIGUARDANO ENTRAMBI LE POLTRONE: 1.SEDILI PIU’ COMODI 2.MAGGIORE SPAZIO TRA LE FILE PER QUEL CHE RIGUARDA LE NUOVE TECNOLOGIE: L’81% E’ FAVOREVOLE AL 3D IL 62% E’ FAVOREVOLE AL CINEMA SENSORIALE IL 47% E’ FAVOREVOLE AL CINEMA INTERATTIVO IL 64% PREFERISCE IL CINEMA RISPETTO ALLA VISIONE DI UN FILM A CASA PER LA QUALITA’ AUDIO/VIDEO E IL COINVOLGIMENTO; IL 43% PREFERISCE IL CINEMA MULTISALA E IL 35% IL CINEMA MONOSALA TRADIZIONALE; IL 45% PREFERISCE ANDARE AL CINEMA CON AMICI; IL MERCOLEDI E’ IL GIORNO IN CUI SI CONCENTRA LA MAGGIOR PARTE DELLE PREFERENZE; I TRE ELEMENTI CHE MAGGIORMENTE RISULTANO SGRADITI AGLI UTENTI SONO: 1.GENTE MALEDUCATA, 2.PREZZO TROPPO ALTO DEL BIGLIETTO, 3.SALE E POLTRONE SCOMODE I DUE CAMBIAMENTI PIU’ RICHIESTI RIGUARDANO ENTRAMBI LE POLTRONE: 1.SEDILI PIU’ COMODI 2.MAGGIORE SPAZIO TRA LE FILE PER QUEL CHE RIGUARDA LE NUOVE TECNOLOGIE: L’81% E’ FAVOREVOLE AL 3D IL 62% E’ FAVOREVOLE AL CINEMA SENSORIALE IL 47% E’ FAVOREVOLE AL CINEMA INTERATTIVO IN QUESTI CASI IL 13% NON CONOSCE QUESTE TECNOLOGIE

31 SINTESI: secondo questionario proposto 1-Torneresti ai cinema con posti non numerati? 2-Sei favorevole al divieto dell'uso dei telefonini all'interno della sala?(non silenzioso o vibrazione ma spento!!!) 3- Conosci o sei mai stato in un cinema-planetario? - Cosa ne pensi? - Potrebbe migliorare la qualità della visione? 4- Andresti mai a proiettare una tua “produzione” in una sala in affitto? Secondo te potrebbe essere una buona idea dare la possibilità a singoli di utilizzare il megaschermo in fasce orarie specifiche(una sera a settimana o tardo pomeriggio)? 5-Andresti mai in un cinema dove le sedute sono dei letti e lo schermo è sul soffitto? -se si perché?se no perché? 6-Secondo te le sedute fatte a divano in un cinema potrebbero risolvere il problema della scomodità e della “freddezza”della sala? 7-Andresti a vedere un film in cui puoi scegliere lo svolgimento e la fine del film,con due interruzioni durante la visione avendo così la possibilità di discutere della trama con gli altri spettatori? 8-Ti piacerebbe andare in un cinema tipo ”drive in” al chiuso,in cui ci si siede dentro a delle macchine con composizioni di 4/3/2 persone per veicolo e quindi in cui non si viene disturbati da sconosciuti maleducati.

32 SINTESI: secondo questionario 1-Torneresti ai cinema con posti non numerati ? 2-Sei favorevole al divieto dell'uso dei telefonini all'interno della sala? 6-Secondo te le sedute fatte a divano in un cinema potrebbero risolvere il problema della scomodità e della “freddezza”della sala? Andresti mai in un cinema dove le sedute sono dei letti e lo schermo è sul soffitto?

33 SINTESI delle problematiche e delle soluzioni individuate PROBLEMATICHE IL 36% DEGLI INTERVISTATI (PRIMO QUESTIONARIO) PREFERISCE: LA COMODITA’ DI UN SALOTTO E L’INTIMITA’ DELLA PROPRIA CASA IL 36% DEGLI INTERVISTATI (PRIMO QUESTIONARIO) PREFERISCE: LA COMODITA’ DI UN SALOTTO E L’INTIMITA’ DELLA PROPRIA CASA SOLUZIONI INDIVIDUATE POLTRONE PIU’ COMODE (SPAZIOSE) POLTRONE CON DISPOSIZIONE SFALSATA POLTRONE CON DISPOSIZIONE AD ARENA LETTI DIVANI Letti matrimoniali o divani come succede nel locale di Genova ‘Il Clan’. Oppure divani che lascino la possibilità di sentirsi al cinema come a casa. E’ una soluzione che permette comodità ed un’alternativa originale Una distribuzione delle poltrone ad arena in modo da dare una migliore visibilità. Sfalsando la disposizione delle poltrone si potrà ovviare al problema di spettatori ‘troppo alti’ che ostruiscono la visuale a chi siede loro dietro. Le file di poltrone dovranno essere più distanti tra loro e con un po’ più di distacco ai lati delle sedute, per avere meno contatto con sconosciuti.

34 SINTESI: DETTAGLI SOLUZIONI INDIVIDUATE POLTRONE PIU’ COMODE (SPAZIOSE) POLTRONE CON DISPOSIZIONE SFALSATA DIVANI E LETTI VISTA DELL’INSIEME DELLA PLATEAVISTA DAL PUBBLICO, GLI SPETTATORI SONO ALTERNATI POLTRONE CON DISPOSIZIONE AD ARENA ESEMPI DI POLTRONE PIU’ CONFORTEVOLI CON SEDUTA ALLUNGABILE, PIU’ SPAZIOSA E DIVERSI MODI PER POTER CAMBIARE POSIZIONE. POLTRONE CON DISPOSIZIONE AD ARENA – IN QUESTO MODO SI RIDUCE IL NUMERO DI POSTI CON VISIONE NON OTTIMALE., PERCHE’ NON CI SONO POLTRONE TROPPO LATERALI RISPETTO ALLO SCHERMO. LETTI MATRIMONIALI O DIVANI PER AVERE COMODITA’ COME QUELLA DI CASA PROPRIA. E’ RIPRESA L’IDEA GIA’ UTILIZZATA NEL LOCALE GENOVESE ‘IL CLAN’ DOVE LE SEDUTE SONO VERI E PROPRI LETTI.

35 SINTESI delle problematiche e delle soluzioni individuate PROBLEMATICHE IL 43% PREFERISCE IL CINEMA MULTISALA Tuttavia le nuove tecnologie permettono di avere una visione di alta qualità anche a casa, quindi CHE SOLUZIONE PUO’ ESSERE INDIVIDUATA PER PORTARE PUBBLICO AL CINEMA? IL 43% PREFERISCE IL CINEMA MULTISALA Tuttavia le nuove tecnologie permettono di avere una visione di alta qualità anche a casa, quindi CHE SOLUZIONE PUO’ ESSERE INDIVIDUATA PER PORTARE PUBBLICO AL CINEMA? SOLUZIONI INDIVIDUATE CINEMA INTERATTIVO Cinema interattivo: possibilità del singolo spettatore di scegliere lo svolgimento e la fine del film. Favorire punti di aggregazione per la community: luoghi in cui permettere ed incentivare la condivisione del prodotto da parte degli utenti (bar) Diverse suggestioni per diverse sale: utilizzare i cinque sensi per percepire il film in modo “completo” come proposto dalla teoria del cinema totale (cinema sensoriale) Possibilità di comporre il film in modi diversi con la possibilità di saltare o di scegliere differenti fasi in base alle proprie preferenze. Possibilità di definire lo spazio interno delle sale: le sedie potranno liberamente disposte ed aggregate in gruppi Cinema interattivo: possibilità del singolo spettatore di scegliere lo svolgimento e la fine del film. Favorire punti di aggregazione per la community: luoghi in cui permettere ed incentivare la condivisione del prodotto da parte degli utenti (bar) Diverse suggestioni per diverse sale: utilizzare i cinque sensi per percepire il film in modo “completo” come proposto dalla teoria del cinema totale (cinema sensoriale) Possibilità di comporre il film in modi diversi con la possibilità di saltare o di scegliere differenti fasi in base alle proprie preferenze. Possibilità di definire lo spazio interno delle sale: le sedie potranno liberamente disposte ed aggregate in gruppi SCHEMA SUDDIVISIONE CINEMA INTERATTIVO inizio 4 svolgimenti diversi 3finali diversi Ti piacerebbe scegliere lo svolgimento e la fine del film?

36 SINTESI delle problematiche e delle soluzioni individuate PROBLEMATICHE IL 45% PREFERISCE ANDARE AL CINEMA CON AMICI. SOLUZIONI INDIVIDUATE CINEMA “DRIVE IN” Per cercare di mantenere l’intimità tra i gruppi di persone che vanno al cinema, si è ripresa l’idea dei Drive In, portandoli però al chiuso. In questo modo si ha una seduta comoda, intima e originale, godendosi a pieno il film senza preoccuparsi del tempo fuori. CINEMA “DRIVE IN” Per cercare di mantenere l’intimità tra i gruppi di persone che vanno al cinema, si è ripresa l’idea dei Drive In, portandoli però al chiuso. In questo modo si ha una seduta comoda, intima e originale, godendosi a pieno il film senza preoccuparsi del tempo fuori. Ti piacerebbe andare in un cinema tipo ”drive in” ?

37 SINTESI delle problematiche e delle soluzioni individuate PROBLEMATICHE L’81% E’ FAVOREVOLE AL 3D IL 62% E’ FAVOREVOLE AL CINEMA SENSORIALE IL 47% E’ FAVOREVOLE AL CINEMA INTERATTIVO SOLUZIONI INDIVIDUATE SALE 3D CINEMA PLANETARIO SCHERMO CURVO Per una migliore visione dei film realizzati per il 3D, si è pensato alla possibilità nelle multisala di avere anche sale più piccole per una visione migliore. Un’alternativa originale per la proiezione di film che dia un coinvolgimento maggiore potrebbe essere il CINEMA PLANETARIO. Come riferimento è stato individuato il Cinema Hemisferic situato nel “Città dell’arte e della scienza di Valencia” progettato da Calatrava. Un’alternativa originale per la proiezione di film che dia un coinvolgimento maggiore potrebbe essere il CINEMA PLANETARIO. Come riferimento è stato individuato il Cinema Hemisferic situato nel “Città dell’arte e della scienza di Valencia” progettato da Calatrava. Riprendere l’idea del CINERAMA, cinema che sfrutta uno schermo ricurvo, che permetta la vista PERIFERICA come quella dei nostri occhi. Sei mai stato in un cinema- planetario? Potrebbe migliorare la qualità della visione?

38 SINTESI delle problematiche e delle soluzioni individuate PROBLEMATICHE SOLUZIONI INDIVIDUATE TROPPI OSTACOLI ECONOMICI AL CINEMA INDIPENDENTE SALE IN AFFITTO Alcune aziende danno la possibilità anche ai singoli di poter realizzare con le tecnologie adatte i propri film a basso costo. Per questo motivo l’idea di avere delle sale in affitto per la proiezione di film, in orari diversi rispetto a quelli di proiezione delle pellicole commerciali potrebbe favorire il cinema indipendente. SALE IN AFFITTO Alcune aziende danno la possibilità anche ai singoli di poter realizzare con le tecnologie adatte i propri film a basso costo. Per questo motivo l’idea di avere delle sale in affitto per la proiezione di film, in orari diversi rispetto a quelli di proiezione delle pellicole commerciali potrebbe favorire il cinema indipendente. RISULTATO ALLA DOMANDA 4 DEL SECONDO QUESTIONARIO: Andresti mai a proiettare una tua “produzione” in una sala in affitto? Secondo te potrebbe essere una buona idea dare la possibilità a singoli di utilizzare il megaschermo in fasce orarie specifiche(una sera a settimana o tardo pomeriggio)?

39 RIFERIMENTI CINEMA INTERATTIVO: Francesca Biserni: “Il cinema Interattivo, scenari presenti e futuri” STORIA DEL CINEMA, SHARING E STREAMING DATI PRODUZIONE ITALIANA DATI CONSUMI EUROPEI E DIFFUSIONE SCHERMI DIGITALI DATI UTENTI: ANDAMENTO DEL MERCATO DEL CINEMA 2009 European Audiovisual Observatory.Focus 2009 :


Scaricare ppt "CINEMA E INTERNET Con lo sviluppo e la diffusione di internet anche la distribuzione cinematografica ha subito un’evoluzione, permettendo la fruibilità."

Presentazioni simili


Annunci Google