La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Istituto Comprensivo San Casciano in Val di Pesa Scuola Secondaria 1° Grado “Ippolito Nievo” OPEN DAY Venerdì, 31 gennaio 2014 Auditorium ChiantiBanca.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Istituto Comprensivo San Casciano in Val di Pesa Scuola Secondaria 1° Grado “Ippolito Nievo” OPEN DAY Venerdì, 31 gennaio 2014 Auditorium ChiantiBanca."— Transcript della presentazione:

1 Istituto Comprensivo San Casciano in Val di Pesa Scuola Secondaria 1° Grado “Ippolito Nievo” OPEN DAY Venerdì, 31 gennaio 2014 Auditorium ChiantiBanca

2 OPEN DAY Gruppo “Orchestra di fiati” Gheri Andrea e gli alunni della scuola Secondaria I.Nievo

3 OPEN DAY Esibizione alunni gruppo “Orchestra di fiati “diretti dal Maestro Andrea Gheri (Corpo Musicale Oreste Carlini) Dirigente scolastico Prof. Marco Poli la scuola, gli orari,le discipline ; l’indirizzo musicale le iscrizioni. Dott.ssa Carla Ghirlandini La progettazione extracurricolare Prof.ssa Costanza Prosperi Progetto Continuità Prof.ssa Benedetta Chiostrini Progetto Orientamento Prof. ri Leonardo Berti e Anna Lorini Caterina Finocchi B.E.S. Bisogni educativi speciali ;progetto handicap e disagio, DSA Prof..ssa Sandra Ancillotti Progetto Legalità e Memoria Prof..ssa Tania Tellini Scambi culturali Prof. Bernardo Duchi Progetto Sicurezza Sport Conclusioni del Dirigente scolastico

4 Scuola Secondaria 1° grado “Ippolito Nievo” Via della Libertà 55 San Casciano V.P. – Firenze Tel E mail:

5 sezioniABCDEFGH CLASSI IIIIIIII II III a.s Le classi e le sezioni 22 classi 3 docenti coordinatori 41 insegnanti 1 bibliotecario 6 insegnanti di sostegno 5 educatori 4 collaboratori scolastici 1 assistente amministrativo 3 Lavoratori Socialmente Utili

6 MATERIAN°. ORE ITALIANO5 ore STORIA2 ore GEOGRAFIA2 ore INGLESE3 ore FRANCESE/SPAGNOLO2 ore MATEMATICA4 ore SCIENZE2 ore MUSICA2 ore ARTE E IMMAGINE2 ore SCIENZE MOTORIE2 ore APPROFONDIMENTO MATERIE LETTERARIE1 ora RELIGIONE1 ora Il curricolo obbligatorio

7 Scansione del tempo scuola INGRESSO ALUNNI7:55 - 8:00 LEZIONI8:00 - 9:55 INTERVALLO9: :05 LEZIONI10: :55 INTERVALLO11:55 -12:05 LEZIONI12:05 – 14:00 USCITA14:00

8 SCELTE ORARIE: - CURRICOLO ORDINARIO A 30 ore - INDIRIZZO MUSICALE a 33 ore SCELTE ORARIE: - CURRICOLO ORDINARIO A 30 ore - INDIRIZZO MUSICALE a 33 ore

9 La scelta della seconda lingua straniera: - FRANCESE (sez.C, D, E,H) - SPAGNOLO (sez. A, B, F,G)

10 L’INDIRIZZO MUSICALE CURRICOLO ORDINARIO 30 ORE SETTIMANALI + 3 ORE SETTIMANALI POMERIDIANE PRATICA STRUMENTALE ASCOLTO PARTECIPATIVO MUSICA D’INSIEME FORMAZIONE MUSICALE

11 L’INDIRIZZO MUSICALE Gli strumenti proposti - Pianoforte - Flauto traverso - Chitarra - Saxofono

12 TEST di AMMISSIONE - E’ prevista una prova orientativa-attitudinale predisposta dalla scuola per gli alunni che all’atto dell’iscrizione abbiamo manifestato la volontà di frequentare la sezione musicale - Tale prova ha lo scopo di valutare un’attitudine alla musica attraverso prove che non prevedono studi musicali pregressi - Il Test verrà effettuato dopo l’autorizzazione della sezione musicale da parte dell’ Ufficio Scolastico Provinciale

13 GLI SPAZI E I LABORATORI - Laboratorio di Informatica (computer collegati tra loro e a Internet) - Laboratorio linguistico audio comparativo (cuffie per ascolto e registrazione) -Laboratorio Musicale (pianoforte, strumenti vari e impianto hi-fi) - Laboratorio di ceramica (banconi da lavoro e forno di cottura) - Laboratorio artistico tecnico (banconi per disegno e attrezzato per attività manuali di vario tipo, dalla falegnameria alla rilegatura dei libri) - Aule speciali per il sostegno all’handicap (materiale didattico adatto ai singoli casi ed un’aula attrezzata)

14 GLI SPAZI E I LABORATORI - Biblioteca fornita di testi di narrativa per ragazzi, testi monografici su argomenti delle varie discipline, enciclopedie dizionari, film e documentari in videocassetta con la presenza di un bibliotecario; Laboratorio scientifico, banconi attrezzati con lavandini e prese elettriche per sperimentazione individuale o a piccoli gruppi e bancone per l’insegnante con cappa aspirante;

15 GLI SPAZI E I LABORATORI Palestra attrezzata per la pratica di diverse attività sportive. Viene anche utilizzata in orario extra scolastico come Palazzetto dello Sport;

16 Le iscrizioni per l’a. s. 2014/2015 saranno esclusivamente ON LINE da lunedì 3 Febbraio 2014 a venerdì 28 Febbraio 2014 collegandosi al sito

17 E’ necessario identificare la scuola prescelta con un codice (codice scuola) che consente di indirizzare esattamente l’iscrizione SCUOLA SECONDARIA I. NIEVO CODICE: FIMM861019

18 Informazioni pratiche per l’iscrizione on-line e supporto tecnico La segreteria dell’Istituto – via Empolese, 14 – tel sarà aperta da lunedì 3 febbraio a venerdì 28 febbraio nei seguenti orari: GIORNOMATTINOPOMERIGGIO LUNEDI’8:30-11:00 MARTEDI’15:00-17:00 MERCOLEDI’15:00-17:00 GIOVEDI’8:30-11:00 VENERDI’8:30-11:00 SABATO8:30-12:00

19 OPEN DAY Carla Ghirlandini Collaboratore vicario del Dirigente Scolastico Progettazione extracurricolare

20 Una scuola per l’accoglienza che pone al centro del progetto educativo la qualità degli apprendimenti e il successo formativo degli allievi

21 P.O.F. Piano dell’ Offerta Formativa

22 P. O. F. Cos’è : “Documento fondamentale costitutivo dell’identità culturale e progettuale dell’istituzione scolastica …” D.P.R. 275/99

23 P. O. F. Con chi : FamiglieEnte locale Associazioni culturali e sociali

24 P. O. F. Chi lo elabora : Collegio docenti sulla base degli indirizzi generali … definiti dal Consiglio di Istituto D.P.R. 275/99

25 P. O. F. Cosa contiene : S c e l t e Educative Organizzative Metodologiche Didattiche del nostro Istituto

26 Progettazione extra curricolare Rappresenta un’integrazione alla progettazione curricolare, volta a potenziare l’offerta formativa e a valorizzare le risorse del territorio. Comprende quindi,suddivisi in aree, attività e progetti che la scuola attua anche in collaborazione con altre agenzie formative e esperti.

27 P. O. F. Aree dei PROGETTI Conoscersi per esprimersi Conoscersi per scegliere Conoscere il mondo intorno a noi Benessere a scuola

28 Conoscersi per esprimersi Conoscersi per esprimersi Laboratorio motorio sportivo Teatrino (sketches in inglese) Certificazione europea inglese (Ket) Giochi matematici Rally della matematica Biblioteca Poeti in erba Crescere con le immagini

29 Conoscersi per scegliere Continuità e accoglienza Orientamento

30 Conoscere il mondo intorno a noi Astronomia: osservazione del cielo (Collaborazione Arcetri) Conoscere il nostro territorio Scambi culturali Educazione ambientale Educazione stradale ( Collaborazione Polizia Municipale) Educazione alla salute Educazione al consumo consapevole (Collaborazione Coop) Educazione alla Legalità (Collaborazione Ente Locale, Arma dei Carabinieri) Per non dimenticare:Percorsi di educazione alla memoria storica

31 Benessere a scuola Benessere a scuola B.E.S.(Bisogni educativi speciali) D.s.a.(Disturbi specifici di apprendimento) Handicap Studio Artigianato e sport (percorso integrato con territorio ) Tutti per uno (collaborazione Ente Locale ) Io tu noi : star bene in classe (collaborazione Ente Locale ) Intercultura : laboratori per alunni stranieri (percorso collaborazione Centro Interculturale Pontassieve e Ente Locale ) Tutor Educazione alla salute

32 PERCORSO INTEGRATIVO DEL CURRICOLO “ Conosciamo gli strumenti musicali” Proposto da :“Accademia Musicale” di San Casciano “Laboratorio orchestra di fiati” Proposto da : “Corpo Musicale “O.Carlini”

33 OPEN DAY Costanza Prosperi Funzione strumentale Progetto Continuità

34 PROGETTO CONTINUITA  Attività in continuità  Accoglienza

35 ATTIVITA’ IN CONTINUITA’ A) Incontro docenti dei due ordini di scuola :  formazione delle classi  Presentazione degli alunni B)Curricolo di italiano :importante per fissare obiettivi di competenza graduali e comuni su ascolto - parlato- narrazione C)Curricolo di scienze in costruzione D) Visite degli alunni delle classi quinte alla scuola Secondaria Nievo

36 PRIMO GIORNO di SCUOLA  Accoglienza di tutti i bambini di classe prima in palestra  Presentazione e arrivo nelle classi GIORNI SUCCESSIVI  Incontro alunni di prima con gli alunni della classe terza e seconda.  Prove d’ingresso

37 EDUCAZIONE ALLA SALUTE Proposte di educazione alla salute per l’anno 2013/2014 I nostri obiettivi: a) Educare a comportamenti consapevoli nelle emergenze b) offrire informazioni che aiutino i ragazzi ad attuare scelte responsabili Classi prime: Primo Pronto soccorso Classi seconde: Donazione e Solidarietà: Progetto di servizio civile ”AVIS….10 E LODE IN SOLIDARIETA’” Classi terze : Sostenere i processi di crescita degli adolescenti ( Sessualità e Affettività)

38 EDUCAZIONE AMBIENTALE Il nostro obiettivo : Acquisizione di stili di vita sani e comportamenti che tutelino la salute e l’ambiente Per realizzarlo proponiamo: PROGETTI COOP PER LE CLASSI PRIME, SECONDE E TERZE Proposte per l’anno 2013/2014 1) Occhio al cibo; 2) Obiettivo: impatto zero 3) Accadueò; 4) Cercasi geni….disperatamente 5) Cose di questo mondo; 6) Minori al lavoro 7) A tavola tra cultura e storia

39 OPEN DAY Benedetta Chiostrini Funzione strumentale Progetto Orientamento

40 OBIETTIVO GENERALE Orientare gli alunni della terza media verso la scelta della scuola superiore che meglio si adatta alle loro capacità ed attitudini

41 OBIETTIVI SPECIFICI Organizzare incontri con insegnanti della scuola Superiore Fornire un primo approccio con le materie caratterizzanti i vari indirizzi della scuola superiore Organizzare incontri con una psicologa dell’educazione e consulente di Orientamento Specializzato presso il centro per l’impiego di San Casciano Val di Pesa Organizzare OPEN DAY per gli alunni delle classi terze;

42 STUDENTI DOMANI Corsi Propedeutici, aperti agli alunni delle classi che ne facciano richiesta, con l’intento di fornire un primo approccio su alcune materie caratterizzanti i vari indirizzi della scuola superiore. I corsi, divisi in varie lezioni, si tengono di pomeriggio nei locali della scuola, con inizio alle ore 14:30. Un corso che verrà proposto sarà quello di ● LATINO

43 OPEN DAY Leonardo Berti, Nicoletta Lorini Caterina Finocchi Funzioni strumentali BES Bisogni educativi speciali

44

45

46 Bambini diversamente abili

47 DSA Disturbo specifico di apprendimento

48 Progetto DSA Disturbi Specifici di Apprendimento Legge 8 Ottobre 2010, n. 170 Decreto applicativo 12 Luglio 2011

49 OPEN DAY Sandra Ancillotti Educazione alla Legalità Progetto Memoria

50 Educazione alla legalità OBIETTIVI E ATTIVITA’ DEL PROGETTO D’ISTITUTO 1) fornire una serie di conoscenze, attraverso le varie fonti a disposizione (storiche, legislative, letterarie, video, ecc.), relative a: il sistema democratico italiano, la Costituzione e i suoi principi, la storia della mafia e del movimento antimafia. 2) Attività comune a tutte le classi: approfondimento delle biografie delle vittime di mafia 3) Percorsi didattici differenziati 4) Attività linguistico-letterarie. All’interno di tale percorso sarà dedicato ampio spazio al tema della mafia, affrontando la lettura e lo studio di brani, poesie e passi di libri sull’argomento. 5) I minori saranno stimolati a creare elaborati (relazioni, componimenti poetici, temi, ecc.) sull’argomento e, ove possibile, si organizzeranno incontri di approfondimento al fine di favorire una rielaborazione personale.

51 Qualche esempio TARGET: classi prime, classi seconde, classi terze OPERATORI: Presidio “Emanuela Loi” di Sant’Andrea in Percussina PROGETTO: “Libera la legalità” per le classi prime; “Mangiare giusto, mangiare con gusto: il fenomeno delle agromafie per le classi seconde; Azzardopoli: a che gioco giochiamo? ’: Conoscenza delle nuove dipendenze: il gioco d’azzardo e le infiltrazioni mafiose per le classi terze. 21 MARZO: giornata nazionale della lotta contro tutte le mafie Manifestazione preparata dai ragazzi aperta alla cittadinanza con il coinvolgimento degli enti comunali e di altre forze territoriali per concludere il percorso sottoforma di incontro, simbolo di condivisione dei principi della legalità e della convivenza civile.

52 Progetto Memoria OBIETTIVI DEL PROGETTO (Classi terze) Sviluppare negli alunni le ragioni per le quali è necessario ricordare la Shoah Fornire gli strumenti critici per analizzare e combattere il dilagante fenomeno negazionista e tutti i fenomeni di discriminazione razziale Promuovere la partecipazione attiva e consapevole degli alunni alla costruzione della storia locale come parte integrate del processo storico mondiale ATTIVITA’ DEL PROGETTO Viaggio degli studenti ai campi di sterminio Attività teatrali Incontri con autori e laboratori in classe su temi della Shoah L’anno scorso incontro con lo scrittore Fabrizio Silei, autore del libro “Alice e i Nibelunghi” sul tema del negazionismo Quest’anno realizzazione dello spettacolo teatrale “Memoria/ a- Memoria...MEMORIA! in memoria di tutte le vittime della Shoah” a cura di Tiziana Giuliani

53 San Casciano V.d.P. Cournon d'Auvergne Classi seconde: Corrispondenza Classi terze: Scambio linguistico- culturale

54 OPEN DAY Bernardo Duchi Funzione strumentale Progetto Sport e Scuola sicura

55 SICUREZZA

56 Stesura del progetto ed indicazioni ricevute a riguardo dal d.s. - Collegamento con rete di scuole per la sicurezza. - Collaborazione con RSPP. - Prove di evacuazione con allarme (due tre all’anno). - Prove di evacuazione antisismiche (8 volte l’anno). - Segnalazione di problematiche non a norma nel plesso scolastico. - Costituzione fra gli alunni di una squadra per la sicurezza. - Osservazione sistematica dei dati emersi dalle situazioni di emergenza - Compilazione e tenuta dei registri dei controlli periodici.

57 ATTIVITA’ SPORTIVA

58 1) Corsi di tennis 2) Corsi di nuoto 3) Attività pomeridiane di preparazione al trofeo del Chianti 4) Coordinamento assessorato allo sport del Comune di San Casciano 5) Collaborazione con ufficio trasporti Comune San Casciano 6) Rapporti con società sportive del territorio

59 La Scuola sta lavorando per: - creare una forte “identità” del Comprensivo e un progetto educativo unitario e coerente La Scuola sta lavorando per: - creare una forte “identità” del Comprensivo e un progetto educativo unitario e coerente

60 - PROGETTAZIONE DEL CURRICOLO sulla base delle Nuove Indicazioni Nazionali e NUOVE METODOLOGIE PER LA DIDATTICA Il Polo Scuole Chianti-Fiorentino lavora in un progetto per la progettazione condivisa del CURRICOLO di studi (curricolo d’Italiano e di Scienze - CIDI) CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE in uscita dalla scuola primaria e dalla scuola media – individuazione dei SAPERI MINIMI e NUCLEI FONDANTI

61 La Scuola sta lavorando per: Realizzare interventi di innovazione tecnologica “L’interesse, la motivazione allo studio, la qualità degli apprendimenti passano dall’adozione di nuove metodologie per la didattica e da interventi di l’innovazione tecnologica”

62 E’ previsto quanto segue: dal prossimo anno scolastico ( ) - Registro elettronico nelle scuole primarie e alla scuola media; - Copertura Wireless in ogni aula della scuola primaria e della media (a cura dell’Ente Locale); - Ulteriori Lavagne Interattive Multimediali (LIM) alla scuola primaria a partire dalle classi 5^ entro 2 anni - dotare ogni aula della scuola media di una LIM Grazie al supporto dell’Ente Locale, di ChiantiBanca, di Associazioni del territorio e al contributo dei genitori

63 La Scuola sta lavorando per: Sviluppare la cultura della Qualità La Scuola sta lavorando per: Sviluppare la cultura della Qualità “ la Scuola promuove la logica della Qualità, del miglioramento continuo, della valutazione e della rendicontazione sociale”

64 Passaggi previsti: - Formazione e gruppi di studio sui temi della Qualità insieme alle scuole del Polo Chianti Fiorentino volte ad acquisire la certificazione CAF (Common Assessment Framework) o a seguire la sperimentazione assistita VALES del Ministero della Pubblica Istruzione. Passaggi previsti: - Autovalutazione d’Istituto – questionari alle parti interessate – analisi dei processi e dei risultati di apprendimento - adozione del piano di miglioramento per valorizzare punti di forza e superare le criticità - Formazione e gruppi di studio sui temi della Qualità insieme alle scuole del Polo Chianti Fiorentino volte ad acquisire la certificazione CAF (Common Assessment Framework) o a seguire la sperimentazione assistita VALES del Ministero della Pubblica Istruzione.

65 Per realizzare questo la scuola fa leva su un corpo docente preparato, giovane e motivato; su una segreteria ben organizzata; sul supporto dei collaboratori scolastici in servizio nei diversi plessi; considera il rapporto con il territorio un valore aggiunto da promuovere e salvaguardare, come la stretta collaborazione con l’Ente Locale per una progettazione educativa integrata di qualità. Per realizzare questo la scuola fa leva su un corpo docente preparato, giovane e motivato; su una segreteria ben organizzata; sul supporto dei collaboratori scolastici in servizio nei diversi plessi; considera il rapporto con il territorio un valore aggiunto da promuovere e salvaguardare, come la stretta collaborazione con l’Ente Locale per una progettazione educativa integrata di qualità.

66 Per concludere alcuni dati: % Alunni ripetenti A.S

67 Per concludere alcuni dati: % ABBANDONI A.S

68 Per concludere alcuni dati: % DIPLOMATI A.S

69 Per concludere alcuni dati Distribuzione votazione d’esame A.S VOTAZIONE MEDIA ESAME di STATO A.S – 2013 SCUOLAITALIA 7674

70 Per concludere alcuni dati Risultati nostri alunni – esiti classe 1^ superiore a.s – 13 % Alunni promossi – classi prime superiori - a.s Provenienti da Ippolito Nievo Dato generale 89 alunni su 130 diplomati 93%92% Machiavelli-Capponi 100%96,83 Rodolico 96%93%

71 Per concludere alcuni dati Risultati Prova INVALSI – Esame di Stato (terza media) A.S. 2012/2013 ITALIANO Punteggio ITALIA Punteggio CENTRO Punteggio TOSCANA Punteggio I. NIEVO 65,365,666,873 MATEMATICA Punteggio ITALIA Punteggio CENTRO Punteggio TOSCANA Punteggio I. NIEVO 46, ,2

72 L’Istituto Comprensivo San Casciano Ringrazia per l’attenzione !


Scaricare ppt "Istituto Comprensivo San Casciano in Val di Pesa Scuola Secondaria 1° Grado “Ippolito Nievo” OPEN DAY Venerdì, 31 gennaio 2014 Auditorium ChiantiBanca."

Presentazioni simili


Annunci Google