La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Materia e Spiritualità I nuovi orizzonti della scienza e la ricerca spirituale dell’uomo Riflessioni di Gioia e Gian Piero www.jandjo.org Milano 11/03/06.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Materia e Spiritualità I nuovi orizzonti della scienza e la ricerca spirituale dell’uomo Riflessioni di Gioia e Gian Piero www.jandjo.org Milano 11/03/06."— Transcript della presentazione:

1 Materia e Spiritualità I nuovi orizzonti della scienza e la ricerca spirituale dell’uomo Riflessioni di Gioia e Gian Piero Milano 11/03/06

2 La materia nella Fisica classica Nella Fisica classica la materia è l’opposto dell’energia, e si collega al concetto di “massa”. La materia è un insieme di “atomi” o un insieme di molecole, o un insieme di elettroni, protoni, neutroni e particelle, in ogni caso è “massa”.

3 La materia per Einstein Nella Fisica relativistica la materia diviene una forma di energia, secondo la nota legge E = mc 2. Nasce l’esperienza e il principio della dualità, essendo l’elettrone sia una particella dotata di massa, sia un’onda che si propaga nello spazio.

4 La materia oltre Einstein Quando l’Energia non è più libera, ma viene cristallizzata, limitata nello spazio, ci appare come una massa. E = m c 2 = h = k T Plank va oltre, dimostrando che la massa è anche una vibrazione, e inoltre è anche una quantità di calore.

5 La materia nella Fisica odierna Nella Fisica teorica odierna si è arrivati ad una definizione che sconfina nella filosofia: La materia è una forma stabile di pensiero Non si tratta di abbandonare le visioni della fisica quantistica e relativistica, ma di espanderle. Il pensiero è energia, vibrazione, calore, massa. La Fisica scopre la realtà degli “elementali”.

6 Cos’è la materia? La domanda è spontanea e la risposta non è scontata, posso dare solo una mia definizione. La materia è manifestazione tridimensionale di realtà multidimensionali. In altre parole, la materia è una splendida illusione che cade sotto il dominio dei nostri sensi. Per capire questo concetto bisogna rispondere alla domanda: “In che mondo viviamo?”

7 I quattro mondi della Cabalà Noi viviamo in quattro mondi paralleli: ATZILOTH (Mondo degli archetipi), BRIAH (Mondo creativo), YETZIRAH (Mondo formativo), ASIAH (Mondo materiale). La materia è la manifestazione in ASIAH di ciò che esiste negli altri tre mondi. La materia è un sogno archetipo che attraverso la creazione prende forma nel mondo materiale.

8 Le due Leggi Universali Tutto il creato, cioè i 4 mondi, e regolato da 2 leggi: il principio di Sincronicità il principio di Sincronicità il principio di Causa – Effetto il principio di Causa – Effetto Queste due leggi corrispondono in Fisica a: Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma Ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria Ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria

9 Principio di Sincronicità Esiste un ordine supremo che collega tutte le cose, che però è oltre la nostra razionalità. Questo ordine comune, generale, crea legami "a-causali" tra eventi diversi. Carl Gustav Jung e Wolfang Pauli, nel 1952, chiamarono questo principio "sincronicità". Questo principio ci lega all’intero Universo. Razionalizza il detto: “Non si muove foglia che Dio non voglia”, anche se a muovere le foglie, normalmente, sono le nostre azioni.

10 Principio di Causa - Effetto Il principio di Causa – Effetto è molto più noto, ed intuitivamente più facile. Ad ogni nostra azione, positiva o negativa che sia, detta “causa”, corrisponde una reazione detta “effetto”. Spesso è difficile identificare le cause perché la causa: - può risalire a molto tempo addietro (Karma) - può essere immanifesta (in uno degli altri tre mondi) - può risiedere nel Principio di Sincronicità (a-causale)

11 Libero arbitrio Il libero arbitrio è la nostra possibilità di scatenare azioni coerenti o contrarie al Sogno di Dio. Il libero arbitrio è ciò che ci rende superiori agli Angeli e ai Diavoli, che possono solo obbedire al Sogno di Dio. Nella nostra apparente libertà di scelta siamo però sempre soggetti, come tutto il Creato, alle due leggi precedenti.

12 Le mutazioni del pensiero Spesso si parla di “cammino spirituale”, come forma di evoluzione del proprio pensiero, dell’anima, dello spirito. L’idea, errata, è di poter far evolvere l’immateriale in modo disgiunto dalla realtà materiale. Salvo poi istintivamente, ed erroneamente, rifugiarsi nella magia, o più semplicemente nell’oroscopo quotidiano. La vera evoluzione spirituale si compie con un cammino parallelo nei quattro mondi, unendo perfettamente l’immateriale al materiale.

13 Le manifestazioni materiali Questo significa che l’evoluzione del pensiero si manifesta anche a livello materiale, ed anche il contrario, cioè che le modificazioni della materia provocano mutazioni del pensiero. Se la materia è una forma di pensiero cristallizzato, allora materia e pensiero sono manifestazioni di una unica realtà. La nostra mente è molto più collegata all’Universo e alla Terra di quanto noi pensiamo razionalmente. Istintivamente percepiamo questo forte legame che la ragione rifiuta.

14 Cosa significa evolvere? Evolvere significa saper trasformare la propria persona, in un processo che passa attraverso quattro livelli, corrispondenti ai quattro mondi, e cioè: Modificare il proprio stato cellulare (essere più leggeri) Modificare il proprio stato cellulare (essere più leggeri) Andare oltre le forme fisiche per scoprire la non-forma Andare oltre le forme fisiche per scoprire la non-forma Riscoprire la “deità” in noi per tornare a creare la vita Riscoprire la “deità” in noi per tornare a creare la vita Risalire alla radice degli archetipi originari (il Sogno) Risalire alla radice degli archetipi originari (il Sogno)

15 Evolvere “spiritualmente”? È quindi possibile evolvere “spiritualmente”, in modo separato dal corpo, dalla materia? La risposta è: NO! È possibile evolvere, ma solo UNITARIAMENTE, in corpo, anima e spirito, in tutti e quattro i mondi, in ogni forma manifesta e immanifesta della persona umana, a Sua “immagine e somiglianza”. E Dio è immanifesto e manifesto per sua natura. Egli è. Noi siamo.

16 La Resurrezione del Corpo In questo senso la Resurrezione di Gesù ha un valore fondamentale, come esperienza anticipatrice. Gesù si manifesta con un corpo risorto, che ha caratteristiche diverse da quello precedente, ma continua a mangiare e bere, a portare i segni della passione e morte. Quindi un corpo “storico”, passato però a una nuova vita. Gesù ci tiene a precisare che non è un fantasma. Questa esperienza è fondamentale per capire l’attuale evoluzione in atto.

17 L’immortalità del corpo materiale Se la materia è energia, vibrazione, calore, ma soprattutto forma di pensiero cristallizzata, allora tutta la materia è immortale. Di conseguenza anche il nostro corpo è immortale. Quindi anche il concetto di “reincarnazione” deve essere rivisto, perché è vero che viviamo molte vite per evolvere, ma è anche vero che siamo sempre noi, con il nostro corpo, sempre lo stesso, che è immortale. Nascita e morte biologica del corpo sono solo passaggi di stato, in un certo senso fenomeni apparenti.

18 La Terra geme in attesa del parto In questa ottica, l’attuale passaggio non riguarda solo noi, Terra o genere umano, ma l’intero Universo. L’avvento del Regno, dei 1000 anni di Pace sotto la guida del Re Messia, Cristo ritornato nella Gloria, coinvolge il “salto quantico” di tutta la materia, sia minerale, che vegetale, che animale. Nella Genesi è detto che la Terra ci era stata affidata per custodirla in questa evoluzione, come fossimo “coloni”, liberi, ma responsabili verso il Creato del nostro operato.

19 Le manifestazioni nel Sistema Solare L’attività del Sole è in costante aumento: il suo L’attività del Sole è in costante aumento: il suo campo magnetico + 230% in 100 anni. Il campo campo magnetico + 230% in 100 anni. Il campo si è invertito nel 2001 e nel 2012 s’invertirà. si è invertito nel 2001 e nel 2012 s’invertirà. La densità atmosferica di Marte è aumentata del La densità atmosferica di Marte è aumentata del 200% dal 1997, mentre le sue calotte polari si 200% dal 1997, mentre le sue calotte polari si sono sciolte in soli dodici mesi. sono sciolte in soli dodici mesi. Il campo magnetico di Giove è raddoppiato in 10 Il campo magnetico di Giove è raddoppiato in 10 anni, mentre il pianeta si è avvolto in una strana anni, mentre il pianeta si è avvolto in una strana “ciambella” di energia. “ciambella” di energia. Anche il campo magnetico di Saturno è Anche il campo magnetico di Saturno è aumentato. aumentato.

20 Le manifestazioni nel Sistema Solare Urano e Nettuno hanno ruotato l’asse magnetico Urano e Nettuno hanno ruotato l’asse magnetico rispettivamente di 60° e 50° rispettivamente di 60° e 50° Tritone, la luna di Nettuno, aumenta di Tritone, la luna di Nettuno, aumenta di temperatura e di pressione atmosferica con temperatura e di pressione atmosferica con continuità. continuità. Plutone, in 14 anni, ha aumentato la pressione Plutone, in 14 anni, ha aumentato la pressione atmosferica del 300%. atmosferica del 300%. Tutti i pianeti e le loro lune aumentano la loro Tutti i pianeti e le loro lune aumentano la loro luminosità. luminosità.

21 Le manifestazioni sulla Terra Le calotte polari si stanno sciogliendo: il Polo Sud scioglie 152 miliardi di t/anno, cioè 152 Km 3 /anno di ghiaccio in acqua. Dal 1997 la forma della Terra si è modificata, passando dalla classica “pera” a una specie di “zucca” con i poli schiacciati. Il campo magnetico continua a diminuire, e da qualche anno, a volte si annulla. Di conseguenza l’energia della Terra è diminuita del 14% dal 1829.

22 Le manifestazioni sulla Terra

23 La frequenza della Terra è in continuo aumento (da 7,83 a 10,8 Hz) verso i 13,25 Hz, dove ci sarà l’arresto della Terra, per poi continuare a crescere sino a 18 Hz, nuova frequenza stabile L’asse ruota sempre più veloce. La luminosità della Terra diminuisce, nonostante la rarefazione dell’atmosfera.

24 Le manifestazioni sulla Terra Il buco dell’ozono continua a variare. Sono in continuo aumento le intensità dei venti, le attività sismiche e quelle vulcaniche. Il numero dei terremoti oltre il 3° ha superato il numero di 500 all’anno. La velocità massima al suolo dei venti in Europa ha superato i 250 Km/h.

25 Le manifestazioni nell’Uomo Le difese immunitarie continuano a diminuire. Sono in aumento i casi di allergie croniche. Nascono nuove patologie, soprattutto genetiche (“malattie rare”). In pratica la composizione sanguigna è in via di mutazione ed anche le intercorrelazioni tra le cellule di ogni tipo cambia, così come la loro genetica e composizione. Il cervello sta cambiando, la parte inconscia prende il dominio e si manifesta, per la prima volta nella evoluzione umana, non sempre con conseguenze positive.

26 Le manifestazioni nell’Uomo Il numero di decessi per suicidio continua ad aumentare. Il numero di persone che hanno visioni, o fanno esperienze extra-sensoriali o fenomeni telepatici o altre simili esperienze, è in continuo aumento. La parte immanifesta (subconscio) del cervello si apre e rende possibili a tutti quelle esperienze sinora riservate a pochi: è il frutto del cambiamento in atto. Alcuni prendono paura, altri vedono ma non capiscono, altri si risvegliano e si affidano, altri usano questo per i propri scopi, altri lo mettono al servizio del male: ciascuno segue le proprie scelte.

27 Le manifestazioni nell’Uomo Il numero di nuovi nati con un DNA diverso dal “normale” è in aumento esponenziale e cresce il numero di bambini “indaco”. Cresce il numero degli atti inconsulti e violenti (“Harbar” di Eugenio Siragusa?). Le nuove generazioni sono pronte al cambiamento: una diversa struttura del DNA e del cervello prepara a una diversa frequenza della “materia solida”. Questo non cambia il rapporto tra Bene e Male: la battaglia è sempre in atto, e ogni cambiamento può essere usato nel rispetto del Libero Arbitrio.

28 Le manifestazioni nella materia La materia solida non sarà più come oggi La materia solida non sarà più come oggi e le leggi fisiche cambieranno e le leggi fisiche cambieranno Cambia il livello sub-atomico della Cambia il livello sub-atomico della materia materia Cambia la “vibrazione” della materia, e Cambia la “vibrazione” della materia, e con essa la “quantità di calore”, cioè con essa la “quantità di calore”, cioè l’energia l’energia I cambiamenti sub-atomici e particellari I cambiamenti sub-atomici e particellari si manifestano a livello molecolare e si manifestano a livello molecolare e macromolecolare. macromolecolare.

29 Cosa ci dice la materia? Se la materia è pensiero cristallizzato, allora i fenomeni in atto ci comunicano che la Terra sta percorrendo una strada diversa dagli altri pianeti del Sistema Solare. Questa scelta è stata determinata dagli “enzimi” che operano sulla Terra, cioè il genere umano. La Madre Terra però si è ribellata, e sta reagendo, così come il genere umano sta producendo i propri anticorpi, nel tentativo di salvarsi da una catastrofe annunciata. Non è la fine del mondo, l’esperienza di Mallona non verrà più permessa, anzi è l’avvento di un Regno di Pace.

30 L’evoluzione in corso L’evoluzione in corso ci prospetta notevoli cambiamenti. Restando a livello fisico, ad esempio, le parole dell’Apocalisse trovano un perfetto riscontro: “Ogni cosa è compiuta. Io sono l'alfa e l'omega, il principio e la fine. A chi ha sete io darò gratuitamente della fonte dell'acqua della vita. Chi vince erediterà queste cose, io gli sarò Dio ed egli mi sarà figlio. Ma per i codardi, gl'increduli, gli abominevoli, gli omicidi, i fornicatori, gli stregoni, gli idolatri e tutti i bugiardi, la loro parte sarà nello stagno ardente di fuoco e di zolfo, che è la morte seconda». (Ap 21, 6-8)

31 Lui è in mezzo a noi Spesso si pensa che questo passaggio debba avvenire in un istante, mentre la materia ci dice che è già in corso, precisamente a partire dal Secondo i Maya dovrebbe concludersi nel Cristo è già in opera tra noi, in forma incarnata, ciò che manca è il Suo ritorno nella Gloria, ma il Suo braccio destro è già libero di operare. Ormai siamo arrivati all’ultimo sigillo.

32 Ma allora che fare? Vogliamo evolvere, ma la ricerca spirituale e la preghiera non bastano. Dobbiamo passare attraverso una evoluzione materiale, espandendo le nostre cellule per non prendere fuoco. Ma come fare? Qual è il modo?

33 La risposta è: “FARE FESTA” La domanda che la materia ci pone in questa transizione è: Volete far festa? Tutti i pianeti risplendono di più, tranne la Terra, tutta la materia evolve, ma noi restiamo chiusi nelle nostre vane ricerche spirituali, seguendo uno o l’altro dei tanti maestri, invece che seguire il Maestro. Il Dio che è in noi reclama Amore e Giustizia nella gioia, ora, subito, perché siamo tutti invitati al Suo banchetto. Volete far festa con noi, con Lui, da oggi sino al 2012 e oltre?


Scaricare ppt "Materia e Spiritualità I nuovi orizzonti della scienza e la ricerca spirituale dell’uomo Riflessioni di Gioia e Gian Piero www.jandjo.org Milano 11/03/06."

Presentazioni simili


Annunci Google