La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Illuminazione dell’Aula Gotica del complesso dei “Santi Quattro Coronati” Roma Fiat Virtual Lux Arch. Giuseppina Filippi Prof. Stefano Levialdi, IEEE Fellow.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Illuminazione dell’Aula Gotica del complesso dei “Santi Quattro Coronati” Roma Fiat Virtual Lux Arch. Giuseppina Filippi Prof. Stefano Levialdi, IEEE Fellow."— Transcript della presentazione:

1 Illuminazione dell’Aula Gotica del complesso dei “Santi Quattro Coronati” Roma Fiat Virtual Lux Arch. Giuseppina Filippi Prof. Stefano Levialdi, IEEE Fellow Prof. Carlo Maria Medaglia Dott. Eugenio Passacantilli 1 Fiera del Restauro - Ferrara 2011

2 Il complesso e l’Aula Gotica Realizzazione e implementazione di un modello 3D dell’Aula Gotica – collocazione degli affreschi ottenuti dal restauro, – realizzazione di una simulazione dell’illuminazione originale risalente all’epoca della costruzione dell’Aula, grazie alla apertura virtuale delle antiche lucifere. 2 Fiat Virtual Lux

3 Il processo di ricostruzione L’intero progetto è stato eseguito in tre fasi distinte: 1.Modellazione architettonica, 2.Gestione delle texture, 3.Illuminazione. 3 Fiat Virtual Lux

4 Modellazione architettonica 4 Fiat Virtual Lux Con ArchiCAD (Graphisoft) e Blender (open source) si sono ricostruite le 2 ≠ versioni dell’Aula, in due differenti periodi storici: – Modello del XIII secolo: versione architettonica originale dell’ Aula. – Modello del XVII secolo: con le modifiche seicentesche strutturali dell’Aula corrispondente allo stato attuale.

5 Gestione delle trame (texture) 5 Fiat Virtual Lux Il progetto ha utilizzato due tipologie di texture differenti: – Texture ripetibili – Affreschi Entrambe le immagini sono state collocate nel modello attraverso il software Blender. Texture ripetibili Campioni ottenuti da fotografie della Aula stessa, digitalizzate e rese replicabili grazie al software open source Gimp. Sono state applicate per la riproduzione di: – Pavimenti – Pareti – Crociere

6 uv mapping uv maping: processo di modellazione 3D per ottenere una immagine in 2D (Wikipedia) Fiat Virtual Lux6 3D modeluv map without and with uv mapping

7 Gestione degli affreschi 7 Fiat Virtual Lux UV mapping Questa tecnica di lavoro permette di “mappare”, immagini 2D su modelli 3D. Il processo avviene attraverso la trasformazione della superficie del modello 3D in una griglia bidimensionale, all’interno della quale viene collocata l’immagine. Due metodi di collocazione degli affreschi: Planare: per gli affreschi sulle pareti, Curva: per gli affreschi sulle volte.

8 3 point linghting illumination setup Fiat Virtual Lux8 Blender Tutorial by Ben Simonds bensimonds.com

9 3 point illumination setup: example Fiat Virtual Lux9 Conrad Veidt as Major Strasser in Casablanca

10 Illuminazione 10 Fiat Virtual Lux Fase gestita dal software LuxRender che simula il flusso della luce (secondo equazioni) di qualita’ fotografica, tramite un rendering unbiased. Lo sviluppo del rendering da parte del programma avviene in due fasi sequenziali: – importazione, gestita dal plug-in di Blender LuxBlend, – renderizzazione, gestita da LuxRender vero e proprio.

11 Issue 1 - Oculi 11 Fiat Virtual Lux Riproduzione degli oculi fondamentale per la simulazione dell’illuminazione, ma difficile perche murati nell’Aula originale. – Parziale rimozione della tamponatura, – Rilievo Laser, – Trasferimento dei dati ottenuti nel modello.

12 Issue 2 - Superfici riflettenti 12 Fiat Virtual Lux All’interno di un modello 3D, la camera percepisce le aperture del modello come superfici emittenti. Questo comportamento è causato dal contrasto tra la luce ambientale interna (statica) del modello e la luce esterna che “entra” dalle aperture. In questo modo, quindi, sia l’apertura sia lo spessore dell’apertura stessa, diventano una sorta di lampada che emette luce, eliminando ogni informazione visiva riguardo il panorama esterno del modello e la presenza degli strombi. Per ovviare a questo problema si è abbassata l’illuminazione interna (dove possibile) ed inserito degli infissi per tagliare la luce, cosi da palesare la presenza degli strombi.

13 Issue 3 - Volta a crociera 13 Fiat Virtual Lux Le crociere: – Irregolarità strutturale dovuto alla forma non esattamente rettangolare della campata sud. – Presenza di affreschi sulla volta Addolcimento manuale della deformazione strutturale della campata e della volta. Lavorazione manuale sulla superficie affrescata della volta per la mappatura degli affreschi.

14 Confronto1 – Parete Nord 14 Fiat Virtual Lux 14 Fiat Virtual Lux

15 Confronto2 – Parete Sud 15 Fiat Virtual Lux 15 Fiat Virtual Lux 15 Fiat Virtual Lux

16 Render finali – prospetto nord 16 Fiat Virtual Lux 16 Fiat Virtual Lux 16 Fiat Virtual Lux

17 Render finali – prospetto est 17 Fiat Virtual Lux 17 Fiat Virtual Lux 17 Fiat Virtual Lux

18 Render finali – prospetto sud 18 Fiat Virtual Lux 18 Fiat Virtual Lux 18 Fiat Virtual Lux

19 Render finali – prospetto ovest 19 Fiat Virtual Lux 19 Fiat Virtual Lux 19 Fiat Virtual Lux

20 Render finali – generale 20 Fiat Virtual Lux 20 Fiat Virtual Lux 20 Fiat Virtual Lux

21 Conclusioni il lavoro di ricostruzione virtuale e’ complesso e molto lento richiede svariate competenze l’utilizzo della luce virtuale consente una re- interpretazione del sito – di come era stato progettato – di come veniva osservato in epoca passata Fiat Virtual Lux21


Scaricare ppt "Illuminazione dell’Aula Gotica del complesso dei “Santi Quattro Coronati” Roma Fiat Virtual Lux Arch. Giuseppina Filippi Prof. Stefano Levialdi, IEEE Fellow."

Presentazioni simili


Annunci Google