La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ART&LUCE La luce di Dio nell’arte UTILIZZARE IL TASTO “INVIO” DA TASTIERA SOLO PER AZIONARE IL COUNTDOWN E LA VISUALIZZAZIONE DEI BOLLINI. PER TUTTO IL.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ART&LUCE La luce di Dio nell’arte UTILIZZARE IL TASTO “INVIO” DA TASTIERA SOLO PER AZIONARE IL COUNTDOWN E LA VISUALIZZAZIONE DEI BOLLINI. PER TUTTO IL."— Transcript della presentazione:

1

2 ART&LUCE La luce di Dio nell’arte UTILIZZARE IL TASTO “INVIO” DA TASTIERA SOLO PER AZIONARE IL COUNTDOWN E LA VISUALIZZAZIONE DEI BOLLINI. PER TUTTO IL RESTO UTILIZZARE IL MOUSE.

3 Ciao! Mi chiamo Marco. Questa mattina visiteremo il museo della mia città, Villa Lucis!…

4 QUADRI LABORATORIO Alla tua sinistra c’è il laboratorio, dove troverai tante idee per diventare anche tu un artista! Alla tua destra, invece, c'è l'ascensore che ci porterà nelle cinque stanze del museo. Scegli a quale piano andare e spingi il pulsante. Saliremo insieme!

5 E adesso, bambini, tocca a voi! Cliccate su un oggetto del tavolo e scegliete la tecnica da usare per fare la vostra opera d’arte!

6  Utilizziamo degli strumenti alternativi ai pennelli per dipingere sulla carta. Ad esempio, con un semplice cotton fioc potremo far picchiettare o strisciare su di un cartoncino per realizzare elementi che richiedono sfumature (la chioma e il tronco di un albero, il fiume, la neve, una nuvola, …)  Dipingiamo una superficie vasta (come il cielo, un prato, delle montagne, il mare, …)con un colore a tempera uniforme. Prendiamo poi uno strofinaccio (o una spugna-paglietta) bagnato e ben strizzato; prima che la tempera asciughi passiamolo con dei movimenti circolari o ondulati sulla superficie colorata per ottenere l’effetto desiderato.  Procuriamoci un cartoncino ondulato per realizzare le onde del mare, i tetti delle case, le ali di una farfalla, le orme dei piedi, … Appoggiamo il cartoncino (già ritagliato della forma desiderata) su un contenitore nel quale avremo immerso un po’ di tempera colorata e stampiamo sul foglio gli oggetti che desideriamo.  Utilizziamo degli strumenti alternativi ai pennelli per dipingere sulla carta. Ad esempio, con un semplice cotton fioc potremo far picchiettare o strisciare su di un cartoncino per realizzare elementi che richiedono sfumature (la chioma e il tronco di un albero, il fiume, la neve, una nuvola, …)  Dipingiamo una superficie vasta (come il cielo, un prato, delle montagne, il mare, …)con un colore a tempera uniforme. Prendiamo poi uno strofinaccio (o una spugna-paglietta) bagnato e ben strizzato; prima che la tempera asciughi passiamolo con dei movimenti circolari o ondulati sulla superficie colorata per ottenere l’effetto desiderato.  Procuriamoci un cartoncino ondulato per realizzare le onde del mare, i tetti delle case, le ali di una farfalla, le orme dei piedi, … Appoggiamo il cartoncino (già ritagliato della forma desiderata) su un contenitore nel quale avremo immerso un po’ di tempera colorata e stampiamo sul foglio gli oggetti che desideriamo. TECNICHE DI PITTURA

7  Chiediamo ai bambini di portare una patata, dalla quale ricaveremo un timbro. Togliamo la calotta della patata e incidiamo il profilo che desideriamo, asportando la polpa e la buccia che non serve. Intingiamo poi lo stampino ottenuto nella tempera e dipingiamo premendo la patata sul foglio.  Procuriamoci dei materiali che “imprigioneremo” con la colla o la tempera ancora fresca dentro le opere d’arte dei nostri bambini. Faranno al caso nostro elementi come sabbia o farina di mais per il deserto e le montagne, paiettes e brillantini per gli addobbi di Natale o gli abiti più preziosi, foglie per comporre alberi e prati.  Facciamo disegnare su un cartoncino (o poster) solo la sagoma esterna della scena che vogliamo far riprodurre dai bambini. Chiediamo ai bambini di procurare tanti tappi di sughero quanti sono i colori che compongono l’opera e diamo loro una forma quadrata (dovranno infatti simulare l’effetto “tessera” del mosaico). I bambini intingeranno nella tempera ogni tappo-stampino, che premeranno sul foglio bianco per colorare ogni elemento del mosaico. Questa tecnica si addice per soggetti grandi e ben definiti.  Chiediamo ai bambini di portare una patata, dalla quale ricaveremo un timbro. Togliamo la calotta della patata e incidiamo il profilo che desideriamo, asportando la polpa e la buccia che non serve. Intingiamo poi lo stampino ottenuto nella tempera e dipingiamo premendo la patata sul foglio.  Procuriamoci dei materiali che “imprigioneremo” con la colla o la tempera ancora fresca dentro le opere d’arte dei nostri bambini. Faranno al caso nostro elementi come sabbia o farina di mais per il deserto e le montagne, paiettes e brillantini per gli addobbi di Natale o gli abiti più preziosi, foglie per comporre alberi e prati.  Facciamo disegnare su un cartoncino (o poster) solo la sagoma esterna della scena che vogliamo far riprodurre dai bambini. Chiediamo ai bambini di procurare tanti tappi di sughero quanti sono i colori che compongono l’opera e diamo loro una forma quadrata (dovranno infatti simulare l’effetto “tessera” del mosaico). I bambini intingeranno nella tempera ogni tappo-stampino, che premeranno sul foglio bianco per colorare ogni elemento del mosaico. Questa tecnica si addice per soggetti grandi e ben definiti. TECNICHE A MOSAICO

8  Procuriamoci dei giornali e riviste con molte immagini e lasciamole sulla cattedra a disposizione dei bambini. Forniamo ai bambini il disegno in bianco e nero (con un tratto fluido e senza troppi dettagli) dell’opera da riprodurre. I bambini cercheranno e ritaglieranno tra i giornali le immagini che serviranno loro per riempire le forme del disegno. Più tipi di ritagli utilizzeranno, più creativo risulterà il loro elaborato finale.  Facciamo colorare l’intero disegno con la tecnica che riteniamo più appropriata alla classe. Facciamola ritagliare nelle figure principali e incollare di nuovo su un cartoncino nero (o di altro colore, purchè di forte contrasto) lasciando tra un elemento e l’altro qualche millimetro di distanza. Il risultato finale sembrerà un puzzle “esploso”.  Facciamo osservare con molta attenzione ogni elemento del quadro che sia sufficientemente speculare (scarteremo quindi i personaggi / cose di profilo) e diamo di essi solo una metà disegnata. Una volta che i bambini avranno completato la metà mancante, potranno ritagliarla e incollarla sulla base del disegno che avranno precedentemente preparato.  Creiamo un solo soggetto (quello protagonista!) del quadro e realizziamolo con l’origami. Il GUFO SAGGIO ci darà un link dove trovare tanti facili schemi.  Procuriamoci dei giornali e riviste con molte immagini e lasciamole sulla cattedra a disposizione dei bambini. Forniamo ai bambini il disegno in bianco e nero (con un tratto fluido e senza troppi dettagli) dell’opera da riprodurre. I bambini cercheranno e ritaglieranno tra i giornali le immagini che serviranno loro per riempire le forme del disegno. Più tipi di ritagli utilizzeranno, più creativo risulterà il loro elaborato finale.  Facciamo colorare l’intero disegno con la tecnica che riteniamo più appropriata alla classe. Facciamola ritagliare nelle figure principali e incollare di nuovo su un cartoncino nero (o di altro colore, purchè di forte contrasto) lasciando tra un elemento e l’altro qualche millimetro di distanza. Il risultato finale sembrerà un puzzle “esploso”.  Facciamo osservare con molta attenzione ogni elemento del quadro che sia sufficientemente speculare (scarteremo quindi i personaggi / cose di profilo) e diamo di essi solo una metà disegnata. Una volta che i bambini avranno completato la metà mancante, potranno ritagliarla e incollarla sulla base del disegno che avranno precedentemente preparato.  Creiamo un solo soggetto (quello protagonista!) del quadro e realizziamolo con l’origami. Il GUFO SAGGIO ci darà un link dove trovare tanti facili schemi. TECNICHE CON LA CARTA

9  Figure in movimento! Decidi cosa rendere “mobile” nel tuo quadro e disegna/colora tutto il resto sul cartoncino. Crea a parte l’oggetto che hai scelto e traccia (fino a forare)delle linee o onde che saranno il percorso sul quale esso si muoverà. Prendi infine un fermacampione, inseriscilo al centro del tuo oggetto e infila le due linguette dentro la traccia, aprendole senza stringerle troppo sul retro del cartoncino. Divertiti ora a far scorrere il tuo oggetto lungo la pista tracciata!  Scegli una tonalità di colore, calda (dal giallo al rosso) o fredda (dal blu al verde) e colora con questa tutto il disegno del quadro da dipingere. Ricorda: puoi miscelare fra loro i colori della tonalità scelta, per ottenere combinazioni sempre nuove.  Colora con i pastelli o con i gessi e Illumina la tua opera d’arte. Accanto ad ogni colore scuro affianca un colore chiaro per i bordi. In questo modo, non solo darai rilievo ma anche luce!  Link creativi: i luoghi di Terra Santa  Figure in movimento! Decidi cosa rendere “mobile” nel tuo quadro e disegna/colora tutto il resto sul cartoncino. Crea a parte l’oggetto che hai scelto e traccia (fino a forare)delle linee o onde che saranno il percorso sul quale esso si muoverà. Prendi infine un fermacampione, inseriscilo al centro del tuo oggetto e infila le due linguette dentro la traccia, aprendole senza stringerle troppo sul retro del cartoncino. Divertiti ora a far scorrere il tuo oggetto lungo la pista tracciata!  Scegli una tonalità di colore, calda (dal giallo al rosso) o fredda (dal blu al verde) e colora con questa tutto il disegno del quadro da dipingere. Ricorda: puoi miscelare fra loro i colori della tonalità scelta, per ottenere combinazioni sempre nuove.  Colora con i pastelli o con i gessi e Illumina la tua opera d’arte. Accanto ad ogni colore scuro affianca un colore chiaro per i bordi. In questo modo, non solo darai rilievo ma anche luce!  Link creativi: i luoghi di Terra Santa IL GUFO SAGGIO!

10 A caccia dei tesori di Rimini!

11 Ciao Twitty! Come sono belli!

12 “Non temere, Maria! Ecco concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù.” “Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto” LIPPI, Fra Filippo Annunciazione Tempera su pannello, 117 x 173 cm Galleria Doria Pamphilj, Roma CLICCA QUI PER SCOPRIRE DA DOVE VIENE LA LUCE! Maria è gravida: ha detto il suo “sì” a Dio Le antiche profezie si stanno avverando! Di cosa è simbolo il giglio bianco a tre corolle? L’angelo è entrato da qui! Le mani sono di Dio Padre e sporgono dal cielo Di cosa è simbolo la colomba?

13 1Dove vedi la luce nel quadro? Indicalo. 2Da dove viene la luce? 3Verso chi si dirige? 4Perché? 5Di che cosa è il simbolo la luce? CLICCA PER FAR PARTIRE IL CONTO ALLA ROVESCIA! 2:001:591:581:571:561:551:541:531:521:511:501:491:481:471:461:451:441:431:421:411:401:391:381:371:361:351:341:331:321:311:301:291:281:271:261:251:241:231:221:211:201:191:181:171:161:151:141:131:121:111:101:091:081:071:061:051:041:031:021:011:000:590:580:570:560:550:540:530:520:510:500:490:480:470:460:450:440:430:420:410:400:390:380:370:360:350:340:330:320:310:300:290:280:270:260:250:240:230:220:210:200:190:180:170:160:150:140:130:120:110:100:090:080:070:060:050:040:030:020:01End In quale città della Galilea avviene questo? clicca qui! clicca qui!

14 Guarda l’ombra dell’angelo e scoprirai come la luce venga dall’alto, da Dio. Il pittore ci vuole trasmettere che stiamo assistendo ad un evento divino.

15 1Dove vedi la luce nel quadro? Indicalo. 2Da dove viene la luce? 3Verso chi si dirige? 4Perché? 5Di che cosa è il simbolo la luce? (clicca sulla freccia) In quale città della Giudea avviene questo? clicca qui! clicca qui! CLICCA PER FAR PARTIRE IL CONTO ALLA ROVESCIA! 2:001:591:581:571:561:551:541:531:521:511:501:491:481:471:461:451:441:431:421:411:401:391:381:371:361:351:341:331:321:311:301:291:281:271:261:251:241:231:221:211:201:191:181:171:161:151:141:131:121:111:101:091:081:071:061:051:041:031:021:011:000:590:580:570:560:550:540:530:520:510:500:490:480:470:460:450:440:430:420:410:400:390:380:370:360:350:340:330:320:310:300:290:280:270:260:250:240:230:220:210:200:190:180:170:160:150:140:130:120:110:100:090:080:070:060:050:040:030:020:01End Jacopo Carrucci detto Pontormo La Visitazione Pieve di San Michele, Carmignano (PO)

16 La luce proviene da sinistra, come puoi vedere dalle ombre. La luce entra con Maria e va verso Elisabetta. La luce è simbolo di Gesù: nella Bibbia c’è scritto infatti che Gesù è la luce del mondo.

17 CLICCA QUI PER SCOPRIRE DA DOVE VIENE LA LUCE! Clicca per saperne di più sui dettagli dell’opera! Maria ha un’espressione contenta in viso, sorride ad Elisabetta. Si vede che è giovane, al contrario della cugina. Le sue vesti gonfie fanno capire che è incinta di Gesù. Nonostante l’età, Dio ha fatto la grazia ad Elisabetta di avere un figlio, Giovanni, che ancora porta in grembo. Nota la sua mano sinistra: sta sollevando Maria per non farla inginocchiare davanti a lei. Perché? Queste due donne sono sempre Maria ed Elisabetta; Pontormo le ha dipinte per chiamarvi dentro il quadro! Cosa pensate che vi stiano dicendo? Queste persone sono molto lontane. Perché? Nota i palazzi che fanno da sfondo alla scena: ti sembrano tipici della Palestina? Perché?

18 Ciao Tappete! Mi ispirano tutti e due…

19 Lorenzo Lotto, Adorazione dei pastori, CLICCA QUI PER SCOPRIRE DA DOVE VIENE LA LUCE! Giuseppe è in secondo piano: perché? L’asino rappresenta il popolo ebraico: cosa rappresenta invece il bue? Porge a Gesù un agnello: di cosa è simbolo? L’agnello è il simbolo della passione e morte alla quale andrà incontro Gesù Un arco … ? Hai notato le sue ali? Cosa ti fanno venire in mente?

20 1Dove vedi la luce nel quadro? Indicalo. 2Da dove viene la luce? 3Verso chi si dirige? 4Perché? 5Di che cosa è il simbolo la luce? In quale città della Giudea avviene questo? clicca qui! clicca qui! CLICCA PER FAR PARTIRE IL CONTO ALLA ROVESCIA! 2:001:591:581:571:561:551:541:531:521:511:501:491:481:471:461:451:441:431:421:411:401:391:381:371:361:351:341:331:321:311:301:291:281:271:261:251:241:231:221:211:201:191:181:171:161:151:141:131:121:111:101:091:081:071:061:051:041:031:021:011:000:590:580:570:560:550:540:530:520:510:500:490:480:470:460:450:440:430:420:410:400:390:380:370:360:350:340:330:320:310:300:290:280:270:260:250:240:230:220:210:200:190:180:170:160:150:140:130:120:110:100:090:080:070:060:050:040:030:020:01End

21 I punti luce sono tanti: il neonato Gesù, il sole dell’alba, le ali dell’angelo, l’arcobaleno formato tra le ali dell’angelo!

22 CLICCA QUI PER SCOPRIRE DA DOVE VIENE LA LUCE! Gesù protende le mani per accogliere i doni Maria è seduta in trono Perché Giuseppe si avvolge nel mantello? La stella ha guidato nella notte i Magi Dov’è la sua corona? Perché? Che città è? L’albero è il simbolo di Gesù, “germoglio di Iesse”. Cavallini, Adorazione dei Magi S. Maria in Trastevere - Roma

23 1Dove vedi la luce nel quadro? Indicalo. 2Da dove viene la luce? 3Verso chi si dirige? 4Perché? 5Di che cosa è il simbolo la luce? In quale città della Giudea avviene questo? clicca qui! clicca qui! CLICCA PER FAR PARTIRE IL CONTO ALLA ROVESCIA! 2:001:591:581:571:561:551:541:531:521:511:501:491:481:471:461:451:441:431:421:411:401:391:381:371:361:351:341:331:321:311:301:291:281:271:261:251:241:231:221:211:201:191:181:171:161:151:141:131:121:111:101:091:081:071:061:051:041:031:021:011:000:590:580:570:560:550:540:530:520:510:500:490:480:470:460:450:440:430:420:410:400:390:380:370:360:350:340:330:320:310:300:290:280:270:260:250:240:230:220:210:200:190:180:170:160:150:140:130:120:110:100:090:080:070:060:050:040:030:020:01End

24 Guarda nel cielo: la stella ha condotto i Magi da Gesù con la sua luce. Anche l’oro delle tessere danno una magnifica luce a tutto il mosaico!

25 Bruno? Bruno! Stai attento! Eccomi, sono qui!

26 Giotto di Bondone, Il bacio di Giuda CLICCA QUI PER SCOPRIRE DA DOVE VIENE LA LUCE! Il mantello di Giuda è giallo, simbolo del tradimento Pietro sta difendendo Gesù, che glielo impedisce. Perché? Verso chi indica il sacerdote Caifa? Le lance dei soldati sono in movimento. Chi le agita? Perché? Questo corno ha un nome speciale: shofar Cosa c’è sulla punta del bastone?

27 1Dove vedi la luce nel quadro? Indicalo. 2Da dove viene la luce? 3Verso chi si dirige? 4Perché? 5Di che cosa è il simbolo la luce? In quale città della Giudea avviene questo? clicca qui! clicca qui! CLICCA PER FAR PARTIRE IL CONTO ALLA ROVESCIA! 2:001:591:581:571:561:551:541:531:521:511:501:491:481:471:461:451:441:431:421:411:401:391:381:371:361:351:341:331:321:311:301:291:281:271:261:251:241:231:221:211:201:191:181:171:161:151:141:131:121:111:101:091:081:071:061:051:041:031:021:011:000:590:580:570:560:550:540:530:520:510:500:490:480:470:460:450:440:430:420:410:400:390:380:370:360:350:340:330:320:310:300:290:280:270:260:250:240:230:220:210:200:190:180:170:160:150:140:130:120:110:100:090:080:070:060:050:040:030:020:01End

28 La luce colpisce il mantello di Giuda, per sottolineare il momento drammatico. Anche le aureole di Gesù e Pietro danno una luce divina al quadro, al contrario del mantello giallo di Giuda, che simboleggia il tradimento.

29 Anonimo pittore umbro, Il crocifisso di San Damiano CLICCA QUI PER SCOPRIRE DA DOVE VIENE LA LUCE! Cristo ha gli occhi aperti: ha vinto la morte, è vivo! Cristo ascende al Cielo; chi sono i personaggi che lo circondano? La mano di Dio Padre esprime un messaggio: quale? Maria Maddalena, Maria madre di Giacomo e il centurione. Anche lui indica con le dita della mano un messaggio preciso. Lo ricordi? Ai piedi di Cristo stanno i santi Cosma e Damiano La Madonna e Giovanni, in basso Longino (il soldato che ha trafitto il costato di Cristo)

30 1Dove vedi la luce nel quadro? Indicalo. 2Da dove viene la luce? 3Verso chi si dirige? 4Perché? 5Di che cosa è il simbolo la luce? In quale città della Giudea avviene questo? clicca qui! clicca qui! CLICCA PER FAR PARTIRE IL CONTO ALLA ROVESCIA! 2:001:591:581:571:561:551:541:531:521:511:501:491:481:471:461:451:441:431:421:411:401:391:381:371:361:351:341:331:321:311:301:291:281:271:261:251:241:231:221:211:201:191:181:171:161:151:141:131:121:111:101:091:081:071:061:051:041:031:021:011:000:590:580:570:560:550:540:530:520:510:500:490:480:470:460:450:440:430:420:410:400:390:380:370:360:350:340:330:320:310:300:290:280:270:260:250:240:230:220:210:200:190:180:170:160:150:140:130:120:110:100:090:080:070:060:050:040:030:020:01End

31 La luce proviene dallo stesso Gesù, che illumina l’osservatore. Gesù è la luce del mondo.

32 Ciao Leòn! Benissimo!

33 CLICCA QUI PER SCOPRIRE DA DOVE VIENE LA LUCE! Gesù sta strappando dalla morte le anime dei giusti: la sua croce lo sostiene Perché il vestito di Adamo è verde? Eva ha le mani coperte in segno di vergogna Abele ha in mano il pastorale: che lavoro faceva? A destra c’è Giovanni Battista, vestito di marrone. A destra c’è un re; chi è? Cosa sprofondano nell’abisso? Perché? Teofane il Cretese, Anastasis, Monastero del Monte Athos

34 1Dove vedi la luce nel quadro? Indicalo. 2Da dove viene la luce? 3Verso chi si dirige? 4Perché? 5Di che cosa è il simbolo la luce? In quale città della Giudea avviene questo? clicca qui! clicca qui! CLICCA PER FAR PARTIRE IL CONTO ALLA ROVESCIA! 2:001:591:581:571:561:551:541:531:521:511:501:491:481:471:461:451:441:431:421:411:401:391:381:371:361:351:341:331:321:311:301:291:281:271:261:251:241:231:221:211:201:191:181:171:161:151:141:131:121:111:101:091:081:071:061:051:041:031:021:011:000:590:580:570:560:550:540:530:520:510:500:490:480:470:460:450:440:430:420:410:400:390:380:370:360:350:340:330:320:310:300:290:280:270:260:250:240:230:220:210:200:190:180:170:160:150:140:130:120:110:100:090:080:070:060:050:040:030:020:01End

35 Il volto di Cristo irradia luce attorno a sé; le cinque persone sono infatti colpite dalla sua luce divina e la riflettono a loro volta.

36 CLICCA QUI PER SCOPRIRE DA DOVE VIENE LA LUCE! L’angelo indica che il sepolcro è vuoto La pietra è rotolata! Le donne non devono faticare a spostarla… Maria Maddalena ha in mano un’ampolla. Perché è vestita di rosso? Maria di Giacomo e Salome sono spaventate, ma l’angelo le tranquillizza. Le guardie fuggono… a cavallo! Di cosa è simbolo l’alba? Che giorno è? Annibale Carracci, Le pie donne al sepolcro

37 1Dove vedi la luce nel quadro? Indicalo. 2Da dove viene la luce? 3Verso chi si dirige? 4Perché? 5Di che cosa è il simbolo la luce? In quale città della Giudea avviene questo? clicca qui! clicca qui! CLICCA PER FAR PARTIRE IL CONTO ALLA ROVESCIA! 2:001:591:581:571:561:551:541:531:521:511:501:491:481:471:461:451:441:431:421:411:401:391:381:371:361:351:341:331:321:311:301:291:281:271:261:251:241:231:221:211:201:191:181:171:161:151:141:131:121:111:101:091:081:071:061:051:041:031:021:011:000:590:580:570:560:550:540:530:520:510:500:490:480:470:460:450:440:430:420:410:400:390:380:370:360:350:340:330:320:310:300:290:280:270:260:250:240:230:220:210:200:190:180:170:160:150:140:130:120:110:100:090:080:070:060:050:040:030:020:01End

38 L’angelo è illuminato da una sorgente di luce che proviene dal cielo. Le sue vesti sono sfolgoranti, come quelle di Cristo nella trasfigurazione.

39 Topolino! Tu qui?!? Sì, sì!

40 CLICCA QUI PER SCOPRIRE DA DOVE VIENE LA LUCE! Gesù ha la veste rossa. Cosa simboleggia questo colore? Cleofa è stupito: ha il gomito piegato perché si sta alzando dalla sedia. Cosa formano le braccia di questo apostolo? L’oste sembra non capire nulla… La mano di Gesù dice: “Andate!” Il vassoio sporge pericolosamente dal tavolo; quale frutta riconosci? Di cosa è simbolo? Caravaggio, I discepoli di Emmaus

41 1Dove vedi la luce nel quadro? Indicalo. 2Da dove viene la luce? 3Verso chi si dirige? 4Perché? 5Di che cosa è il simbolo la luce? In quale città della Giudea avviene questo? clicca qui! clicca qui! CLICCA PER FAR PARTIRE IL CONTO ALLA ROVESCIA! 2:001:591:581:571:561:551:541:531:521:511:501:491:481:471:461:451:441:431:421:411:401:391:381:371:361:351:341:331:321:311:301:291:281:271:261:251:241:231:221:211:201:191:181:171:161:151:141:131:121:111:101:091:081:071:061:051:041:031:021:011:000:590:580:570:560:550:540:530:520:510:500:490:480:470:460:450:440:430:420:410:400:390:380:370:360:350:340:330:320:310:300:290:280:270:260:250:240:230:220:210:200:190:180:170:160:150:140:130:120:110:100:090:080:070:060:050:040:030:020:01End

42 Dalla porta immaginaria sulla sinistra proviene un fascio di luce che colpisce soprattutto Cristo, il personaggio centrale del dipinto. Osserva anche il triangolo di luce, simbolo della Trinità.

43 CLICCA QUI PER SCOPRIRE DA DOVE VIENE LA LUCE! Il mantello lascia scoperto il costato di Gesù. Perché? Il viola è il colore della penitenza e purificazione. Di cosa è simbolo l’Albero della Vita? Le donne ancora non sanno che Gesù è risorto. La strada dorata illumina il paesaggio: Cristo è la Luce del mondo e Via, Verità e Vita. Qual è il nome di questa città? Hans Memling, Noli me tangere (guarda qui l’intera opera!)guarda qui l’intera opera!)

44 1Dove vedi la luce nel quadro? Indicalo. 2Da dove viene la luce? 3Verso chi si dirige? 4Perché? 5Di che cosa è il simbolo la luce? In quale città della Giudea avviene questo? clicca qui! clicca qui! CLICCA PER FAR PARTIRE IL CONTO ALLA ROVESCIA! 2:001:591:581:571:561:551:541:531:521:511:501:491:481:471:461:451:441:431:421:411:401:391:381:371:361:351:341:331:321:311:301:291:281:271:261:251:241:231:221:211:201:191:181:171:161:151:141:131:121:111:101:091:081:071:061:051:041:031:021:011:000:590:580:570:560:550:540:530:520:510:500:490:480:470:460:450:440:430:420:410:400:390:380:370:360:350:340:330:320:310:300:290:280:270:260:250:240:230:220:210:200:190:180:170:160:150:140:130:120:110:100:090:080:070:060:050:040:030:020:01End

45 Due sono le fonti di luce in questo dipinto: la prima è Cristo stesso. Dalla sua aureola partono raggi di luce che si diffondono attorno. La seconda è la strada di luce che conduce a lui, “Via Verità e Vita”.

46


Scaricare ppt "ART&LUCE La luce di Dio nell’arte UTILIZZARE IL TASTO “INVIO” DA TASTIERA SOLO PER AZIONARE IL COUNTDOWN E LA VISUALIZZAZIONE DEI BOLLINI. PER TUTTO IL."

Presentazioni simili


Annunci Google