La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’irrazionale e la scienza Cosi’ non e’…anche se vi pare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’irrazionale e la scienza Cosi’ non e’…anche se vi pare."— Transcript della presentazione:

1 L’irrazionale e la scienza Cosi’ non e’…anche se vi pare

2 Il libro si compone di due parti 1) Smantellamento dell’irrazionale Gli Oggetti Irrazionali(OI) sono presenti in gran numero nella nostra societa’ Essi ostacolano il raggiungimento di una vera conoscenza In molti casi essi possono anche produrre danni sociali ed economici 2) Due ipotesi per una nuova fisica Si propongono due ipotesi, non teorie ma solo ipotesi, su una nuova interpretazione del tempo e dello spazio che potrebbero aiutare a comprendere meglio l’universo che ci circonda

3 Definizione di Oggetti Irrazionali Credenze, affermazioni o rivelazioni che non hanno altro fondamento che la fede di chi le enuncia, senza alcun altro riscontro In ambito legale, nessun tribunale condannerebbe una persona sulle denunce di una solo persona, senza prove circonstanziate In ambito scientifico, ogni nuova scoperta deve essere verificata da altri gruppi di ricercatori indipendenti Esempi di Oggetti Irrazionali Astrologia, parapsicologia, medicine parallele, maghi e veggenti,potere delle pietre, braccialetti di rame, contatti con extraterrestri, forze vitali, energie nascoste, scrittura sotto dettatura di defunti, esorcismi, sette, telecinesi, potere di far spostare o piegare oggetti con la forza della mente, miracoli di ogni genere, madonnine che piangono sangue ecc… Il pensiero comune ed il politicamente corretto Esistono Cattedre di parapsicologia, corsi ufficiali per esorcisti, conferenze sugli UFO, saloni internazionali sull’astrologia, su maghi e veggenti…

4 Come confutare gli oggetti irrazionali ? Due metodi: 1) Utilizzare argomenti scientifici Si tratta evidentemente dell’argomentazione fondamentale Nessun Oggetto Irrazionale ha mai resistito ad un approfondito esame scientifico Tuttavia chi crede negli Oggetti Irrazionali afferma che esiste un mondo del soprannaturale, dove le leggi della fisica non sono piu’ valide. Quest’ultima affermazione blocca ogni successiva dialettica. 2) Utilizzare argometazioni semplici Ragione, buon senso, evidenza, sono argomenti che possono, in genere dimostrare l’infondatezza di qualunque Oggetto Irrazionale Tale tipo di argomentazione, inoltre, non puo’ essere contestato neanche da chi crede negli OI

5 Fatti soprannaturali e miracoli Definizione: 1) Miracoli del primo tipo Fatti soprannaturali che, se provati adeguatamente, non hanno alcuna spiegazione ne’ scientifica ne’ razionale I Miracoli del primo tipo sono avvenuti esclusivamente nel passatoI Miracoli del primo tipo sono avvenuti esclusivamente nel passato In tale categoria rientrano I racconti biblici e la scrittura del CoranoIn tale categoria rientrano I racconti biblici e la scrittura del Corano Nessun riscontro storico esiste, nessuna verifica e’ quindi possibileNessun riscontro storico esiste, nessuna verifica e’ quindi possibile I Vangeli sono stati scritti 40 o 50 anni dopo I fatti narrati: gli Evangelisti hanno quindi raccolto delle informazioni di seconda mano( relata refero)I Vangeli sono stati scritti 40 o 50 anni dopo I fatti narrati: gli Evangelisti hanno quindi raccolto delle informazioni di seconda mano( relata refero) Nessun miracolo del primo tipo avviene o e’ avvenuto in tempi recenti: questo fatto appare estremamente sospettoNessun miracolo del primo tipo avviene o e’ avvenuto in tempi recenti: questo fatto appare estremamente sospetto 2) Miracoli del secondo tipo Hanno sempre una o piu’ spiegazioni razionali o scientificheHanno sempre una o piu’ spiegazioni razionali o scientifiche I miracoli del secondo tipo riguardano essenzialmente casi di guarigioni La medicina laica parla di guarigioni inspiegabili I casi di guarigioni spontanee sembrano essere di 1 su Nessuna gamba o nessun braccio sono mai ricresciuti(E.Zola)

6 Gli dei dell’Olimpo All’epoca dei fatti biblici, esistevano anche due popoli, I Greci ed I Romani Durante circa mille anni, decine di milioni di greci e romani hanno creduto fermamente nell’esistenza degli dei dell’Olimpo e nei loro miracoli. Questi due popoli hanno generato alcuni tra I piu’ grandi geni dell’umanita’ I miracoli e fatti straordinari attribuiti agli dei dell’Olimpo erano dello stesso genere di quelli che abbiamo chiamato miracoli del primo tipo SE QUINDI NON CREDIAMO AI SECONDI, NON POSSIAMO CREDERE AI PRIMI DOMANDA: Perche’ gli dei dell’Olimpo sono scomparsi, mentre sopravvivono nel mondo occidentale l’Ebraismo, il Cristianesimo e, successivamente, l’islam? Vogliamo proporre una risposta nuova ed originale a questa domanda

7 RELIGIONI E TERMODINAMICA Il Secondo Principio della Termodinamica Questo principio e’ universale, e’ valido cioe’ in tutto l’universo, ed esso regola tutte le trasformazioni che avvengono naturalmente, cioe’ senza interventi esterni. Essenzialmente esso dice che in tutte le trasformazioni naturali si va sempre dall’ordine al disordine. Tuttavia disordine significa anche uniformita’ ed eguaglianza, eliminazione delle differenze. Esempi: le palline colorate,le Alpi ed il Giura, lo pneumatico che si sgonfia… Quale nuovo messaggio, quali nuovi ideali propongono le moderne religioni rispetto agli dei dell’Olimpo? EGUAGLIANZA, FRATELLANZA, GIUSTIZIA Noi sosteniamo appunto che cio’ e’ dovuto all’azione del Secondo Principio L’evoluzione del pensiero umano durante gli ultimi millenni e’ stata guidata dalle sensazioni che I nostri 5 sensi hanno trasmesso alla nostra mente Questa informazione, opportunamente elaborata, ha mostrato chiaramente che l’eguaglianza e’ il fine ultimo dell’universo e di tutto il suo evolversi Questa e’ anche la ragione del successo, negli ultimi secoli, di movimenti egalitari come il Socialismo ed il Comunismo.

8 LE GRANDI QUESTIONI Chi siamo? Perche’ esistiamo? Esiste Dio? E come e’ fatto? Perche’ esiste questo universo invece del nulla assoluto?..... Queste sono alcune delle domande che il genere umano si pone incessantemente da migliaia di anni Ed oggi, come ieri esse restano desolatamente senza alcuna risposta razionale Piu’ recentemente un’altra grande questione si pone: come e’ possibile che tutto l’universo, inclusi il tempo e lo spazio, siano nati dal nulla 15 miliardi di anni fa? La scienza ufficiale non puo’ ( ancora) rispondere a queste domande. A nostro avviso, tutto cio’ accade perche’ noi affrontiamo tali domande nel modo sbagliato: e’ quindi necessario vederli sotto un aspetto del tutto differente, immaginare un nuovo modo di pensare Il progresso scientifico avanza spesso contro l’evidenza(Anassimandro, Galilei, Einstein) Cosi’ non e’, anche se vi pare… In altre parole, e’ necessario “inventare” una nuova fisica Questo e’ anche il punto di vista di grandi fisici, come Hawking e Penrose. Avanziamo quindi due nuove originali ipotesi sul significato del tempo e dello spazio che potrebbero aprire uno spiraglio di luce su alcune delle grandi questioni.. Non si tratta ancora di teorie ….e’ solo un sasso nello stagno…

9 IL TEMPO Diamo subito le conclusioni: il tempo ed il suo trascorrere unidirezionale non esistono. Essi sono solo una nostra illusione. Non si tratta affatto di una ipotesi da fantascienza! Lo provano due recenti articoli apparsi su importanti riviste scientifiche

10 IL TEMPO(2) Il tempo non sembra avere una sua unita’ di misura assoluta ed indipendente: ogni misura di tempo si riduce ad una misura di spostamenti, quindi di spazio. Se non vi e’ movimento, il tempo non trascorre! Nell’universo sembra esistano circa N= 10esp80 particelle(e,p,n) Ad ogni istante (sec, microsecondo, tempo di plank…) nella storia dell’universo corrisponde una specifica configurazione di queste N particelle. Cosi’ e’ per la morte di Napoleone, morte di Cesare, istante presente…. Ogni configurazione contiene tutta l’informazione sul passato Diviene quindi irrilevante che tale passato sia realmente esistito oppure no. La nostra ipotesi sul tempo prende lo spunto da due teorie gia’ esistenti: A ) L’universo possiede molte piu’ dimensioni delle 3 visibili - Relativita’ ( 4 dimensioni); teoria delle stringhe (11 e piu’ dimensioni)… - Il nostro universo visibile e’ una proiezione in 3-D di un universo che possiede molte piu’ dimensioni B) Esistono in realta’ una infinita’ di universi paralleli - Leibniz, Tegmark, Everett…

11 GLI UNIVERSI MULTIPLI COESISTENTI(UMC) Noi ipotizziamo che tutti i possibili universi siano presenti, o coesistono, in uno spazio ad n dimensioni: ogni universo rappresenta una delle possibili configurazioni delle N particelle e corrisponde ad un istante della nostra visione del tempo. Questa ipotesi elimina completamente il concetto di tempo: esso e’ solo una nostra illusione: tutti i possibili universi coesistono, ma non sono legati da alcuna relazione temporale. Alla stessa maniera viene eliminato il paradosso della creazione dal nulla di spazio e tempo: il Big Bang, la morte di Napoleone e quella di Cesare, sono solo alcune delle infinite configurazioni coesistenti delle stesse N particelle Anche l’istante della nostra morte e’ solo una delle tante configurazioni che coesiste assieme a tutte quelle della nostra vita Questa sarebbe la vera immortalita’ dell’uomo: non quella proposta pietosamente dalle varie religioni Se questa ipotesi venisse accettata e provata in qualche modo, essa porrebbe anche fine a molte delle nostre angosce esistenziali ( Giudizio del Re Salomone)

12 LO SPAZIO Due fenomeni, in particolare, hanno attirato la nostra attenzione: -Lo spazio si gonfia continuamente dal momento del Big Bang(HUBBLE). Le galassie si allontanano le une dalle altre con velocita’ proporzionale alla loro distanza: non vi e’ un centro dell’universo. Come I chicchi d’uva in un panettone durante la cottura. -La velocita’ della luce ( ~ km/sec) e’ una costante universale(Einstein): essa e’ sempre la stessa sia che la sua sorgente sia ferma o che sia in moto. Avanziamo due ipotesi 1) Lo spazio si gonfia proprio dappertutto: anche lo spazio interatomico si gonfia. Come conseguenza tutti gli oggetti erano piu’ piccoli nel passato: non possiamo pero’ accorgecene perche’ anche il metro campione e’ cresciuto col tempo. 2)La velocita’ della luce, che oggi e’ assolutamente costante, e’ in realta’ cresciuta col tempo. Essa ha seguito l’espandersi dell’universo, fino a raggiungere il suo valore attuale. Anche questo fenomeno non e’misurabile per la stessa ragione prima detta. Evidentemente, per un minimo di credibilita’, queste due nuove ipotesi non debbono essere in contrasto con alcuni assunti fondamentali della fisica

13 LE COSTANTI FONDAMENTALI In fisica esistono una decina di costanti fondamentali, dal cui valore dipende il fatto che l’universo esista tale quale noi lo vediamo oggi: tali costanti sono, ad esempio, la costante G di gravita’, la costante h di Plank, la massa del protone ecc… Con questa decina di costanti fondamentali si costruiscono 5 grandezze fondamentali che sono adimensionali, cioe’ dei numeri puri. Mentre si ammette che alcune delle costanti fondamentali possano essere variate col tempo, le grandezze fondamentali non debbono essere invece variate col tempo. Appplicando quest’ultima regola alle nostre due ipotesi, otteniamo appunto che alcune costanti fondamentali variano col tempo. La piu’ importante di queste variazioni concerne la la costante di gravita’ G. Secondo le nostre ipotesi, la forza di gravita’ e’ diminuita costantemente dall’inizio dell’universo ad oggi. Cioe’, non solo le galassie si attirano vicendevolmente con sempre minor forza, ma anche sulla terra, la forza peso diminuisce costantemente. Queste conclusioni comportano delle conseguenze che ci sembrano interessanti

14 ALCUNE CONSEGUENZE 1) L’espansione dell’universo Poiche’ la forza(sconosciuta) che fa espandere l’universo sembra essere costante, se l’attrazione gravitazionale diminuisce, l’universo si espandera’ per sempre, anzi questa espansione dovrebbe accelerarsi. Recentemente la sonda spaziale KOBE avrebbe mostrato che, appunto, l’espansione dell’universo sta accelerando 2) La scomparsa dei dinosauri I dinosauri apparvero sulla terra circa 300 milioni di anni fa e poi scomparvero molto rapidamente 50 milioni di anni fa: molte ipotesi sono state fatte per spiegare questa scomparsa cosi’ repentina. Le nostre ipotesi forniscono una spiegazione molto semplice. Durante il periodo considerato, la forza peso e’ diminuita sulla terra di ben 2,73 volte. Il metabolismo degli esseri viventi ha quindi consentito loro di svilupparsi oltre ogni misura…fino a raggiungere un punto di rottura( come avviene in molti fenomeni di fisica). Non e’ infatti pensabile che essi potessero continuare a gonfiarsi in eterno. Ricordiamo, incidentalmente, che la nostra antenata Lucy(~4 milioni di anni fa) era alta poco piu’ di un metro…. Evidentemente non pretendiamo che queste rappresentino delle prove delle nostre ipotesi, tuttavia esse vanno nella giusta direzione….

15 3 ) Rotazione delle galassie e materia oscura La rotazione delle galassie a spirale presenta due tipi di anomalie: -le stelle presenti nei bracci della spirale ruotano a velocita’ piu’ alta di quello che le leggi di Keplero prevedono; il sole, ad esempio, ruota a 220 km/s, contro i 160 km/s previsti. -tutte le stelle dei bracci ruotano alla stessa velocita’, indipendentemente dalla loro distanza dal centro della galassia; ad esempio nella Via Lattea esse ruotano tutte a circa 220 km/s. Questo fatto e’ comunemente attribuito alla presenza di immense quantita’ di materia oscura, finora invisibile ed indetettabile, che con i suoi effetti gravitazionali produrrebbe le anomalie osservate. Le nostre ipotesi forniscomo invece una spiegazione molto semplice, che non deve far ricorso a questa ipotetica materia oscura. La variazione della velocita’ della luce nel tempo, ha comportato anche una variazione delle leggi di gravita’ che conducono esattamente ai fenomeni osservati oggi. Secondo la nostra ipotesi infatti il sole deve ruotare a 220 km/s e cosi’ anche tutte le altre stelle della galassia. 4) Il Big Bang La cosmologia attuale considera che l’universo, cioe’ la materia, lo spazio ed il tempo, e’ nato in modo puntiforme circa 14 miliardi di anni fa. Questa affermazione, anche se sembra comprovata dalle osservazioni, ci e’ sempre sembrata come un dogma, e quindi una violenza alla ragione. Le nostre ipotesi invece ci fanno concludere che l’universo e’ si’ nato puntiforme, ma in un tempo infinitamente lontano nel passato. Questo nuovo infinito, che si aggiunge all’infinita’ dello spazio, ci pare infatti un po’ meno ostico del dogma dei 14 miliardi di anni!


Scaricare ppt "L’irrazionale e la scienza Cosi’ non e’…anche se vi pare."

Presentazioni simili


Annunci Google