La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ISPO Il mondo delle relazioni pubbliche oggi in Italia Studio quantitativo Rapporto di ricerca Maggio 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ISPO Il mondo delle relazioni pubbliche oggi in Italia Studio quantitativo Rapporto di ricerca Maggio 2008."— Transcript della presentazione:

1 ISPO Il mondo delle relazioni pubbliche oggi in Italia Studio quantitativo Rapporto di ricerca Maggio 2008

2 ISPO 2 La ricerca L’obiettivo generale della ricerca è descrivere l’immagine del mondo delle relazioni pubbliche attraverso la percezione del mercato potenziale. Nello specifico la parte della ricerca che viene qui presentata mira ad illustrare i giudizi e le attese degli utenti di comunicazione (aziende e organizzazioni) verso il mercato dell’offerta in generale. Per raggiungere tale obiettivo abbiamo intervistato un ampio campione (510 casi) del mercato potenziale delle relazioni pubbliche, formato da aziende, Pubbliche Amministrazioni e associazioni, nella proporzione illustrata in dettaglio a pag. 5 del presente rapporto. Le interviste sono state condotte telefonicamente da personale altamente qualificato e hanno coinvolto i responsabili delle relazioni esterne o chi ne svolge la funzione.

3 ISPO 3 Tipologia di utenti Valori % - base casi: 510 (Comuni, Province e Regioni; Forze di Polizia e sicurezza; partiti politici; autorità di garanzia e organi di controllo; aziende ospedaliere e sanitarie; accademie, istituti e Università;) (associazioni ambientaliste, di solidarietà e volontariato; consorzi; federazioni; enti e comitati sportivi, culturali, turistici)

4 ISPO 4 Le attività svolte: soprattutto relazioni con i media, comunicazione interna e organizzazione di eventi Valori % - base casi:510 TESTO DELLA DOMANDA: « Ora le leggerò un elenco di attività di relazioni pubbliche. Avrei bisogno di sapere per ognuna di esse se la sua azienda/organizzazione l’ha svolta negli ultimi due anni » [Possibili pi ù risposte] % di chi ha svolto negli ultimi due anni attività di …

5 ISPO 5 La grande maggioranza (83%) compie molteplici attività di RP (6 o più) Valori % - base casi:510 4% 36% 47% oltre 7 attività Numero di attività che sono state svolte negli ultimi due anni dagli utenti intervistati 13% da 6 a 7 attività da 4 a 5 attività fino a 3 attività Soprattutto: le grandi organizzazioni, con oltre addetti (70%); le aziende che operano nel settore dei servizi (66%), nel settore hi- tech (53%) e nel settore finanza e assicurazioni (52%) 83%

6 ISPO 6 L’outsourcing: fenomeno ancora contenuto Valori % - base casi: 510 Per ciascuna attività: % DI CHI L ’ HA SVOLTA NEGLI ULTIMI DUE ANNI E DI CHI L ’ HA SVOLTA IN OUTOSURCING Per ciascuna attività: % DI CHI L ’ HA SVOLTA NEGLI ULTIMI DUE ANNI E DI CHI L ’ HA SVOLTA IN OUTOSURCING % calcolate sul TOTALE CAMPIONE % di utenti che hanno gestito l’attività in outsourcing % totale di utenti che hanno svolto l’attività negli ultimi due anni

7 ISPO 7 Viene attribuito un ruolo fondamentale alle RP Valori % - base casi: 510 TESTO DELLA DOMANDA: “Parliamo ora, più in generale, del ruolo delle relazioni pubbliche in Italia. Su questo argomento le leggerò un elenco di opinioni che alcuni intervistati prima di lei ci hanno detto. Mi dica, per ciascuna in che misura la condivide, se molto, abbastanza, poco o per nulla” 71% «Nella vita di un’azienda è fondamentale poter contare sulla consulenza di una buona società di relazioni pubbliche» Sono ‘poco o per nulla d’accordo’ soprattutto la pubblica amministrazione (79%) e le organizzazioni che svolgono le proprie attività di RP internamente (37%) Sono ‘molto o abbastanza d’accordo’ soprattutto le aziende che operano nel settore hi-tech (84%), nel settore finanza e assicurazione (81%) e in quello tessile (80%)

8 ISPO 8 Alle RP si attribuisce, inoltre un ruolo strategico di indirizzo, una capacità di visione «Per un’azienda/istituzione avvalersi della consulenza di una società di relazioni pubbliche significa avvantaggiarsi di uno sguardo esterno che affina gli obiettivi e le strategie interne»83% Sono ‘poco o per nulla d’accordo’ soprattutto le grandi organizzazioni, con oltre addetti (24%) Sono ‘molto o abbastanza d’accordo’ soprattutto le aziende che operano nel settore tessile(96%) e in quello della finanza e assicurazioni (89%) Valori % - base casi: 510 TESTO DELLA DOMANDA: “Parliamo ora, più in generale, del ruolo delle relazioni pubbliche in Italia. Su questo argomento le leggerò un elenco di opinioni che alcuni intervistati prima di lei ci hanno detto. Mi dica, per ciascuna in che misura la condivide, se molto, abbastanza, poco o per nulla”

9 ISPO 9 E la capacità di organizzare al meglio le idee del management «Avvalersi della consulenza di una società di relazioni pubbliche vuol dire soprattutto poter contare su qualcuno in grado di organizzare e gestire al meglio le idee del management»74% Sono ‘molto o abbastanza d’accordo’ soprattutto le aziende che operano nel settore farmaceutico (84%) e le organizzazioni più piccole, con meno di 50 addetti (78%) Valori % - base casi: 510 È ‘poco o per nulla d’accordo’ soprattutto chi non ha fatto outsourcing (33%) TESTO DELLA DOMANDA: “Parliamo ora, più in generale, del ruolo delle relazioni pubbliche in Italia. Su questo argomento le leggerò un elenco di opinioni che alcuni intervistati prima di lei ci hanno detto. Mi dica, per ciascuna in che misura la condivide, se molto, abbastanza, poco o per nulla”

10 ISPO 10 È meglio lavorare sempre con l’agenzia di fiducia o scegliere di volta in volta quella più mirata? Ritengono sia «…meglio lavorare sempre con un’unica agenzia di fiducia alla quale affidare l’intero processo di comunicazione» 62% Ritengono sia «…meglio scegliere di volta in volta l’agenzia più specializzata nel proprio mercato/settore di attività» 72% Valori % - base casi: 510 TESTO DELLA DOMANDA: “Parliamo ora, più in generale, del ruolo delle relazioni pubbliche in Italia. Su questo argomento le leggerò un elenco di opinioni che alcuni intervistati prima di lei ci hanno detto. Mi dica, per ciascuna in che misura la condivide, se molto, abbastanza, poco o per nulla”

11 ISPO 11 Emerge una preferenza a scegliere di volta in volta la più mirata Valori % - base casi: 510 un’unica agenzia 9% posizione intermedia (sono ‘MOLTO’ d’accordo con entrambe le affermazioni) con un’unica agenzia di fiducia 15% (sono ‘MOLTO’ d’accordo con questa affermazione e in disaccordo con l’altra) vs. scegliere di volta in volta l’agenzia più specializzata 26% (sono ‘MOLTO’ d’accordo con questa affermazione e in disaccordo con l’altra) soprattutto le aziende che operano nel settore dei servizi (30%) quelle più grandi, con oltre addetti (31%) e che hanno investito di più in RP nell’ultimo anno, oltre 100 mila euro (34%) più agenzie Il complemento a 100 è dato da coloro che si sono sempre dichiarati in disaccordo. Sono stati esclusi dal calcolo coloro che non hanno mai espresso un opinione. TESTO DELLA DOMANDA: “Parliamo ora, più in generale, del ruolo delle relazioni pubbliche in Italia. Su questo argomento le leggerò un elenco di opinioni che alcuni intervistati prima di lei ci hanno detto. Mi dica, per ciascuna in che misura la condivide, se molto, abbastanza, poco o per nulla”

12 ISPO 12 Alle RP si chiede un servizio a 360°: le esigenze sono variegate “È importante soprattutto che un’agenzia di relazioni pubbliche sia...” Valori % - base casi: 510 TESTO DELLA DOMANDA: “Parliamo ora, più in generale, del ruolo delle relazioni pubbliche in Italia. Su questo argomento le leggerò un elenco di opinioni che alcuni intervistati prima di lei ci hanno detto. Mi dica, per ciascuna in che misura la condivide, se molto, abbastanza, poco o per nulla”


Scaricare ppt "ISPO Il mondo delle relazioni pubbliche oggi in Italia Studio quantitativo Rapporto di ricerca Maggio 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google