La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

AMSA Gestione integrata dei rifiuti a Milano. Identità aziendale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "AMSA Gestione integrata dei rifiuti a Milano. Identità aziendale."— Transcript della presentazione:

1 AMSA Gestione integrata dei rifiuti a Milano

2 Identità aziendale

3 AMSA 100% 1° operatore nazionale nel settore delle Local Utilities per fatturato. 2° operatore nazionale per capacità produttiva installata ed elettricità venduta. 3° operatore nazionale per gas venduto

4 Basiglio Segrate Pero Settimo Milanese Trezzano sul Naviglio Bresso Novate Milanese Città di Milano popolazione superficie 181 kmq Pendolari, stimati circa unità/giorno Comuni limitrofi: Popolazione abitanti Amsa - Organizzazione dei servizi di igiene ambientale

5 Amsa in pillole Area pulita: 182 Kmq - 2,1 milioni di persone servite; ton di RSU raccolti nel 2007; MWh energia elettrica prodotta; MWh energia termica prodotta; km all’anno di spazzamento fine; km del servizio Milano Pulita; km di Spazzamento Globale; Dal maggio 2007 pulizia parchi e giardini; Puliti settimanalmente 96 mercati all’aperto; mezzi (245 alimentati a metano); 320 milioni di euro il volume d’affari; addetti.

6 Performance ambientale

7 Massimizzazione della raccolta differenziata finalizzata all’effettivo recupero e riciclo dei materiali; Valorizzazione energetica di tutta la frazione residuale non riciclabile della Raccolta Differenziata; Assenza di smaltimento in discarica dei rifiuti primari; Raggiungimento dell’autosufficienza, in termini di smaltimento, sul territorio di riferimento. I cardini della strategia Amsa

8 Raccolta rifiuti a Milano – dati 2007 Totale Raccolta RSU ,0% Rifiuti non differenziabili per natura ,3% Totale rifiuti differenziabili ,7% Totale Raccolta Differenziata ,7% Totale Raccolta Indifferenziato ,3% Organico totale ,6% Carta e cartone ,3% Vetro ,2% Multimateriale leggero ,6% Legno ,9% Tessili indumenti ,7% Metalli (riciclerie) ,5% Ingombranti e voluminosi ,0% RAEE ,7% Altro (RUP, pneumatici, ecc.) ,5% Tipologia rifiuto ton/anno % su RSU

9 Percentuale di R.D. (solo quota Amsa) - Milano La percentuale di R.D. del 2007 comprende la frazione organica umida separata fisicamente tramite vagliatura meccanica (Ex art. 205 comma 2 del Dlgs 152/2006). Rimane comunque esclusa la quota di R.D. raccolta dai privati. Sommando ai dati sopra indicati quelli degli operatori privati, la raccolta differenziata a Milano supera il 45%.

10 Raccolta differenziata – Milano anno 2007

11

12 Carta e cartone Bottiglie di plastica Vetro Alluminio e metalli Rifiuti organici Legno Rifiuti urbani pericolosi Industrie metallurgiche Impianto di compostaggio Impianti di triturazione e riciclaggio Impianti di selezione e industria plastica Impianto di smaltimento speciali vetrerie cartiereNuova carta Nuovo vetro Nuovo materiale di plastica Nuovo metallo Nuovo materiale legnoso Nuova terra fertile Tutela dell’ambiente Da rifiuto….…a nuove risorse..attraverso l’industria… COMIECO COREVE COREPLA CIAL RILEGNO ……..a chi Il recupero di materia

13 Raccolta differenziata – Milano anno 2007

14 Frazione organica ad impianti di bio-stabilizzazione Ferrosi a recupero Impianto di separazione secco - umido Frazione secca Valorizzazione della frazione residuale da Raccolta Differenziata

15 Il Termovalorizzatore SILLA 2

16 Nel marzo 1968 inaugurato il primo forno di incenerimento dei rifiuti milanesi in via Zama. Grazie a questa realizzazione l'Amsa fu la prima azienda in Italia a realizzare l'incenerimento dei rifiuti, producendo energia da cedere alla rete elettrica. Nel 1975 è stato realizzato, in via Silla a Figino, un secondo impianto. Nel 2001 entra in funzione il nuovo impianto Silla 2 ed i vecchi impianti cessano le attività. L’impianto è stato sottoposto alle prove prestazionali di collaudo ad Ottobre Un po’ di storia 1968 – 2008 quarant’anni di termovalorizzazione

17 Schema impianto Silla 2

18 GRIGLIA SCORIE VAPORE TURBINA ENERGIA ELETTRICA 0,88 kWh ALTERNATORE G CONDENSA SECCO ALLA COMBUSTIONE 0,76 kg Rifiuti RUR 1 kg UMIDO ALLA BIOSTABILIZZAZIONE 0,24 kg PRESELEZIONE ACQUA AL TELERISCALDAMENTO 0,14 kWh

19 Schema impianto Silla 2 GRIGLIA SCORIE CENERI PSR SECCO ALLA COMBUSTIONE 1 kg PRESELEZIONE 0,144 kg ELETTROFILTRO BICARBONATODI SODIOCARBONEATTIVO FILTRO AMANICHE CATALIZZATORE CONTROLLOEMISSIONI VENTILATORE FUMI 0,023 kg0,011 kg

20 Bilancio di massa e di energia 100 kg DI RIFIUTI A COMBUSTIONE 14,4 kg SCORIE (A RECUPERO) 84 kWh ENERGIA ELETTRICA 2,3 kg CENERI CALDAIA ELETTROFILTRO 14 kWh CALORE TELERISCALDAMENTO 1,1 kg POLVERI FILTRO A MANICHE (PSR A RECUPERO) 0 mc ACQUA DI SCARICO

21 Numero di lineen.3 Carico rifiuti totalet/h60,42 PCI nominaleMJ/kg11 Potenza termica totaleMW184,6 Produzione vapore totalet/h225 Pressione vaporebar52 Temperatura vapore°C440 Dati dimensionali RSU termovalorizzabili Potenzialità autorizzata A partire dal 3 marzo 2005 l’impianto ha ottenuto l’autorizzazione a trattare fino a t/anno di rifiuti aventi potere calorifico maggiore di 11 MJ Kcal/Kg

22 Produzione di energia elettrica Potenza elettrica lorda MW 59 Potenza elettrica netta MW 51 Rendimento netto % 27,64 Produzione specifica netta KWh/kg 0,884 Se consideriamo che il fabbisogno energetico per famiglia è pari a 2700 KWh/anno, Silla 2, dalla termovalorizzazione dei nostri rifiuti, fa fronte al consumo energetico annuo di circa famiglie.

23 Grazie alla produzione di Energia Elettrica e alla fornitura di calore (teleriscaldamento) l’impianto Silla 2 ha permesso di risparmiare circa Tonnellate Equivalenti di Petrolio. Teleriscaldamento Il calore prodotto dalla termovalorizzazione dei rifiuti è ceduto alla rete di Teleriscaldamento AEM in grado di riscaldare circa famiglie. ACQUA 110 °C ACQUA 60 °C

24 Valori di emissione in atmosfera Polveri totali0,11030 Acido cloridrico Acido fluoridrico + HBr0,0514 Ossidi di zolfo Ossidi di azoto Ammoniaca31030 Carbonio organico totale0,51020 Monossido di carbonio Parametri Concentrazione media anno (mg/Nm 3 ) Valore limite media giorno (mg/Nm 3 ) Valore limite media 30’ (mg/Nm 3 )

25 Valori di emissione microinquinanti IPA* Diossine (PCDD+PCDF)*0,002 x ,1 x PCB*0,1 x ,1 Cadmio + Tallio**0,00130,05 Mercurio**0,0020,05 Nichel**0,0010,1 Metalli (Sb+As+Pb+Cr+Co+Cu0,010,5 +Mn+Ni+V+Sn)** * I valori limite sono riferiti ad un campione medio di 8 ore ** I valori limite sono riferiti ad un campione medio di 1 ora Parametri Concentrazione media annua (mg/Nm 3 ) Valore limite media giornaliera (mg/Nm 3 )

26 Controllo delle emissioni Le emissioni di Silla 2 sono controllate tramite: rilevazioni “in continuo”, 24 ore al giorno per 365 giorni all’anno campagne analitiche periodiche eseguite da laboratori certificati le Autorità preposte al controllo (ARPA) il Comitato Tecnico Scientifico composto dai membri scelti dai Comuni firmatari del Protocollo d’Accordo

27 Certificazione Ambientale L’azienda si è dotata di un sistema di gestione ambientale e l’impianto è stato certificato ISO in data 23/4/2004 e ISO L’impianto ha ottenuto anche la Registrazione EMAS in data 27/6/2007.


Scaricare ppt "AMSA Gestione integrata dei rifiuti a Milano. Identità aziendale."

Presentazioni simili


Annunci Google