La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Suddivisione dei rifiuti Rifiuti Raccolta differenziata : RICICLAGGIO -Carta -Vetro -Plastica -Alluminio -Rifiuti verdi -Batterie -Farmaci Raccolta indifferenziata.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Suddivisione dei rifiuti Rifiuti Raccolta differenziata : RICICLAGGIO -Carta -Vetro -Plastica -Alluminio -Rifiuti verdi -Batterie -Farmaci Raccolta indifferenziata."— Transcript della presentazione:

1

2 Suddivisione dei rifiuti Rifiuti Raccolta differenziata : RICICLAGGIO -Carta -Vetro -Plastica -Alluminio -Rifiuti verdi -Batterie -Farmaci Raccolta indifferenziata : SMALTIMENTO Inceneritori/ Termovalorizzatori Discarica

3 Riciclaggio: Per riciclaggio dei rifiuti si intende tutto l'insieme di strategie volte a recuperare materiali dai rifiuti per riutilizzarli invece di smaltirli. Possono essere riciclate materie prime, semilavorati, o materie di scarto derivanti da processi di lavorazione, da comunità di ogni genere (città, organizzazioni, villaggi turistici, ecc), o da altri enti che producono materie di scarto che andrebbero altrimenti sprecate o gettate come rifiuti. Il riciclaggio previene lo spreco di materiali potenzialmente utili, riduce il consumo di materie prime, e riduce l'utilizzo di energia, e conseguentemente l'emissione di gas serra. Il Riciclaggio è un concetto chiave nel moderno trattamento degli scarti ed è un componente insostituibile nella gerarchia di gestione dei rifiuti.materie primeenergia gas serra Quindi riduzione, riutilizzo del materiale tal quale, riciclaggio della materia costituente il materiale raccolto e recupero sono i nuovi quattro imperativi che si impongono per affrontare correttamente il problema dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani.riutilizzoriciclaggio Il simbolo internazionale per i materiali riciclabili.

4 Le materie che si possono essere riciclate sono - Legno - Vetro - Carta e Cartone - Tessuti - Pneumatici - Alluminio - Acciaio - alcune materie Plastiche - Frazione organica (avanzi di cibi, ecc.) Vetro Cartone Carta Alluminio Batterie Frazioni Organiche Materie Plastiche Tessuti

5

6 Nelle discariche

7 L'uso delle discariche, pur avendo in sé costi bassi, comporta uno spreco di materiale che sarebbe almeno in parte riciclabile nonché l'uso di vaste aree di territorio e non configura la soluzione ottimale; inoltre crea grandi concentrazioni di rifiuti con possibili conseguenze sull'ambiente. Gli inceneritori, invece, basano il loro funzionamento sull'incenerimento dei rifiuti: gli impianti più recenti sfruttano la combustione così ottenuta recuperando un minimo di energia elettrica e calore ma possono provocare emissioni tossico-nocive (in particolare di polveri sottili e di diossine).discarichediossine Il principale problema delle discariche è la produzione di percolato e l'emissione di gas spesso maleodoranti, dovuti alla decomposizione della frazione organica. Entrambi i problemi possono essere risolti rimuovendo la frazione organica mediante raccolta differenziata o pertanto i rifiuti con il trattamento meccanico-biologico a freddo esposto in precedenza, riducendo fra l'altro anche i volumi da smaltire. La discarica può essere così usata per smaltire tutti i residui del sistema integrato di gestione dei rifiuti con un impatto ambientale minimo.trattamento meccanico-biologico

8 L'incenerimento è una tecnologia consolidata che permette di ottenere energia elettrica e fare del teleriscaldamento sfruttando i rifiuti indifferenziati o il CDR. Questi vengono bruciati in forni inceneritori e l'energia termica dei fumi viene usata per produrre vapore acqueo che, tramite una turbina, genera energia elettrica. La quantità di energia elettrica recuperata è piuttosto bassa (19-25%), mentre quella termica è molto maggiore. Tale energia è tuttavia minima a confronto con l'energia che si può risparmiare mediante il riciclaggio, che resta sempre l'opzione da preferire e incentivare rispetto a tutte le altre.incenerimentoenergia elettrica teleriscaldamentoCDRinceneritorifumivaporeturbinaenergia elettrica

9 - E' un impianto per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani che ha come obiettivo anche la produzione di energia. Lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani rappresenta oggi un problema di dimensioni assai rilevanti, soprattutto in Italia, ciò comporta inquinamenti diffusi del territorio e costi elevati di smaltimento e di risanamento, processi che costano energia. Sviluppare modelli alternativi di gestione dei rifiuti non riciclabili è orami una necessità imposta dall'insostenibilità della situazione attuale: grazie alla raccolta differenziata o alla vagliatura dell'immondizia raccolta si possono ottenere combustibili da rifiuti (CDR). Spesso il termovalorizzatore può essere collegato ad una rete di teleriscaldamento. Il maggiore problema dei termovalorizzatori è dato dalle missione in atmosfera di sostanze pericolose anche in presenza di sistemi di filtraggio fumi. La combustione diretta dei rifiuti produce nanopolveri. I più avanzati studi sul potenziale rischio di questa componente dei fumi di scarico indicano che possono nuocere gravemente alla salute.

10

11


Scaricare ppt "Suddivisione dei rifiuti Rifiuti Raccolta differenziata : RICICLAGGIO -Carta -Vetro -Plastica -Alluminio -Rifiuti verdi -Batterie -Farmaci Raccolta indifferenziata."

Presentazioni simili


Annunci Google