La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La prevenzione della corruzione Ferrara, 21 marzo 2014 1Moreno Tommasini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La prevenzione della corruzione Ferrara, 21 marzo 2014 1Moreno Tommasini."— Transcript della presentazione:

1 La prevenzione della corruzione Ferrara, 21 marzo Moreno Tommasini

2 Il triangolo della frode L’incentivo a compiere reati generato dalla percezione di una molteplicità dei bisogni L’opportunità di commettere la frode, resa possibile per esempio dalla mancanza di sistemi efficaci di controllo interno, dalla sicurezza dell’anonimato e così via La razionalizzazione della frode da parte dell’attore basata sulla mancanza di valori etici o su una elevata propensione alla frode Moreno Tommasini2

3 La situazione in Italia 1/2 (fonte: rapporto ANAC ) Qualità dell’amministrazione pubblica Maggiore varianza interna su base regionale in Europa Province di Trento e Bolzano e Valle d’Aosta si collocano nel 10% della parte alta (virtuosa) Regione Calabria e Campania si collocano nel 10% della parte bassa assimilabile ad alcuni paesi del Mediterraneo e dell’Europa continentale orientale Moreno Tommasini3

4 La situazione in Italia 2/2 Nella rilevazione di Transparency International l’Italia ha registrato un indice di corruzione percepita pari a 43 (rispetto al valore massimo di trasparenza di 100 ). Moreno Tommasini4

5 Metodologie di misurazione Indicatori soggettivi Indicatori economici – ad es. capacità di trasformare le risorse finanziarie in dotazioni infrastrutturali compiute (stock di spesa pubblica in conto capitale confrontato con inventario fisico) Indicatori giudiziari (denunce e condanne) Moreno Tommasini5

6 Definizioni Corruzione – comprensivo delle varie situazioni in cui, nel corso dell’attività amministrativa, si riscontri l’abuso da parte di un soggetto di un potere a lui affidato al fine di ottenere vantaggi privati Rischio – l’effetto dell’incertezza sul corretto perseguimento dell’interesse pubblico e quindi sull’obiettivo istituzionale dell’ente, dovuto alla possibilità che si verifichi un dato evento Evento – il verificarsi o il modificarsi di un insieme di circostanze che si frappongono o si oppongono al perseguimento dell’obiettivo istituzionale dell’ente Moreno Tommasini6

7 Strumenti normativi Codice di comportamento Piano triennale per la prevenzione della corruzione Piano triennale per la trasparenza Deliberazione della giunta 2014/37 del 28/1/2014 Moreno Tommasini7

8 Normativa internazionale BS 10500:2011 – Anti-bribery management system UNI ISO 31000:2010 – Gestione del rischio – principi e linee guida ISO 9001:2015 (in corso di approvazione definitiva) Quality management systems — Requirements Moreno Tommasini8

9 Codice di comportamento Art. 1 Disposizioni generali e documenti richiamati Art. 2 Ambito di applicazione e finalità Art. 3 Proporzionalità Art. 4 Obiettività e trasparenza Art. 5 Legittime aspettative, coerenza e consulenza Art. 6 Cortesia Moreno Tommasini9

10 segue Art. 7 Procedimento amministrativo e accesso agli atti Art. 8 Obbligo di indicare i motivi delle decisioni Art. 9 Tutela dei dati Art. 10 Richieste di informazioni Art. 11 Tenuta di registri idonei Art. 12 Informazione al pubblico del codice Art. 13 Revisione Moreno Tommasini10

11 Aree di rischio - minime A) autorizzazioni o concessioni B) scelta del contraente C) concessione ed erogazione di sovvenzioni D) concorsi e prove selettive per l’assunzione di personale Moreno Tommasini11

12 Aree a rischio - aggiunte Z) gestione tributi Y) gestione patrimonio culturale e immobiliare X) maneggio denaro W) procedimenti sanzionatori V) trattamento economico del personale Moreno Tommasini12

13 Metodologia Probabilità (punteggi da 1 a 5) Gravità (punteggi da 0 a 5) Probabilità x Gravità Azioni correttive per la riduzione o l’eliminazione Moreno Tommasini13

14 Piano delle azioni 1/2 1) consultazione e condivisione 2) formazione sul rischio in generale 3) formazione in materia di: – Normativa amministrativa – Normativa penale – Responsabilità contabile e amministrativa Moreno Tommasini14

15 Piano delle azioni 2/2 4) Revisione mappatura rischio 5) Audit aree a rischio 6) Riesame 7) Redazione nuovo piano Moreno Tommasini15

16 Consultazione pubblica Sito del comune di Ferrara Format specifico di segnalazione (fino al 22 aprile 2014) Indirizzo di posta elettronica dedicato al responsabile prevenzione corruzione Moreno Tommasini16

17 Amministrazione Trasparente In questa sezione pubblichiamo, raggruppati secondo le indicazioni di legge, i documenti, le informazioni e i dati riguardanti l'organizzazione dell'amministrazione, le attività e le loro modalità di realizzazione (decreto legislativo 33/2013) Disposizioni generali – Programma per la Trasparenza e l'Integrità Programma per la Trasparenza e l'Integrità – Atti generali Atti generali – Burocrazia zero Burocrazia zero – Scadenzario obblighi amministrativi Scadenzario obblighi amministrativi – Attestazioni OIV o di struttura analoga Attestazioni OIV o di struttura analoga Organizzazione – Organi di indirizzo politico-amministrativo Organi di indirizzo politico-amministrativo – Telefono e posta elettronica Telefono e posta elettronica – Articolazione degli uffici Articolazione degli uffici – Sanzioni per mancata comunicazione dei dati Sanzioni per mancata comunicazione dei dati Consulenti e collaboratori – Incarichi di consulenza e collaborazioni esterne Incarichi di consulenza e collaborazioni esterne Incarichi 2013 Incarichi 2012 Incarichi 2011 Incarichi 2010 Incarichi – Ricerca incarichi di consulenza e collaborazioni - dal 2006 al 2009 Ricerca incarichi di consulenza e collaborazioni - dal 2006 al 2009 Moreno Tommasini17

18 Personale – Incarichi amministrativi di vertice Incarichi amministrativi di vertice – Dirigenti Dirigenti – Posizioni organizzative Posizioni organizzative – Dotazione organica Dotazione organica – Personale non a tempo indeterminato Personale non a tempo indeterminato – Tassi di assenza Tassi di assenza – Incarichi conferiti e autorizzati ai dipendenti Incarichi conferiti e autorizzati ai dipendenti – Contrattazione collettiva Contrattazione collettiva – Contrattazione integrativa Contrattazione integrativa – OIV OIV Bandi di concorso Performance – Sistema di misurazione e valutazione della Performance Sistema di misurazione e valutazione della Performance – Piano della Performance Piano della Performance – Relazione sulla Performance Relazione sulla Performance – Documento dell'OIV di validazione della Relazione sulla Performance Documento dell'OIV di validazione della Relazione sulla Performance – Ammontare complessivo dei premi Ammontare complessivo dei premi – Dati relativi ai premi Dati relativi ai premi – Benessere organizzativo Benessere organizzativo Enti controllati – Enti pubblici vigilati Enti pubblici vigilati – Società partecipate Società partecipate – Enti di diritto privato controllati Enti di diritto privato controllati – Rappresentazione grafica Rappresentazione grafica Moreno Tommasini18

19 Attività e procedimenti – Dati aggregati attività amministrativa Dati aggregati attività amministrativa – Tipologie di procedimento Tipologie di procedimento – Monitoraggio tempi procedimentali Monitoraggio tempi procedimentali – Dichiarazioni sostitutive e acquisizione d'ufficio dei dati Dichiarazioni sostitutive e acquisizione d'ufficio dei dati Provvedimenti – Provvedimenti organi indirizzo politico Provvedimenti organi indirizzo politico – Provvedimenti dirigenti Provvedimenti dirigenti Controlli sulle imprese Bandi di gara e contratti Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici – Criteri e modalità Criteri e modalità – Atti di concessione Atti di concessione Contributi, sovvenzioni, sussidi, ausili finanziari Bilanci – Bilancio preventivo e consuntivo Bilancio preventivo e consuntivo – Piano degli indicatori e dei risultati attesi di bilancio Piano degli indicatori e dei risultati attesi di bilancio Beni immobili e gestione patrimonio – Patrimonio immobiliare Patrimonio immobiliare – Canoni di locazione o affitto Canoni di locazione o affitto Controlli e rilievi sull'amministrazione Servizi erogati Pagamenti dell'amministrazione – IBAN e pagamenti informatici IBAN e pagamenti informatici – Indicatore di tempestività dei pagamenti Indicatore di tempestività dei pagamenti – Elenco debiti comunicati ai creditori Elenco debiti comunicati ai creditori Opere pubbliche Pianificazione e governo del territorio Informazioni ambientali Interventi straordinari e di emergenza Altri contenuti - Corruzione – AVVISO PUBBLICO AVVISO PUBBLICO Altri contenuti - Accesso civico Altri contenuti - Accessibilità e Catalogo di dati metadati e banche dati Altri contenuti - Dati ulteriori – Rilevazione Auto comunali Rilevazione Auto comunali Moreno Tommasini19

20 AVVISO PUBBLICO Procedura aperta per la revisione e l’approvazione del codice di comportamento aziendale del Comune di Ferrara e degli altri strumenti di prevenzione della corruzione Il Direttore Operativo del Comune di Ferrara, nella qualità di Responsabile della Prevenzione della Corruzione, ha elaborato, con l’ausilio della Direzione del Comune, le principali indicazioni del codice di comportamento da definire ai sensi dell’articolo 54 del D.Lgs. 165 /2001, alla cui osservanza sono tenuti i dirigenti e i dipendenti dell’ente, nonché gli altri soggetti di cui al DPR 62/2013. La Giunta Comunale ha approvato il codice di comportamento unitamente al piano triennale di prevenzione della corruzione e del programma triennale della trasparenza; i 3 documenti sono disponibili per la consultazione ai seguenti link: Piano triennale di prevenzione della corruzione Programma triennale della trasparenza e l'integrità Codice di comportamento Con il presente avviso pubblico, si intende dare esecuzione a quanto previsto dalla normativa nazionale e dalla deliberazione della Giunta nell'ambito del percorso partecipativo di cui alle linee guida dell’Autorità Nazionale Anticorruzione. Tale percorso è aperto alle organizzazioni sindacali rappresentative presenti all’interno dell’ente, alle associazioni rappresentate nel consiglio nazionale dei consumatori, nonché alle associazioni o altre forme di organizzazioni rappresentative di particolari interessi e a tutti i cittadini. I soggetti interessati possono far pervenire le eventuali osservazioni e/o proposte entro il 22 aprile 2014 con le seguenti modalità: - Con procedura on-line (modalità raccomandata, è necessario disporre di un indirizzo di posta elettronica). - A mezzo posta elettronica all'indirizzo (modalità da utilizzare in caso di difficoltà con la procedura on-line). - A mezzo posta elettronica certificata all'indirizzo (modalità da utilizzare in caso di difficoltà con la procedura on- line). - Tramite consegna diretta del modulo cartaceo indirizzata a Responsabile Prevenzione Corruzione Comune di Ferrara – Piazza Municipale 2 – Ferrara (modalità da utilizzare se non si dispone di un indirizzo di posta elettronica). Nel caso non si segua la procedura on-line è raccomandato l'utilizzo del fax-simile disponibile nei seguenti formati: Facsimile modulo osservazioni in formato MSWord (.doc) Facsimile modulo osservazioni in formato Open Document (.odt) Facsimile modulo osservazioni in formato PDF Tutte le osservazioni pervenute verranno esaminate e delle stesse se ne terrà conto in sede di revisione da attuarsi entro il 31 luglio Ferrara, 20 marzo 2014 Il Responsabile della Prevenzione della Corruzione (dott. Moreno Tommasini) Piano triennale di prevenzione della corruzione Programma triennale della trasparenza e l'integrità Codice di comportamentoprocedura on-line Facsimile modulo osservazioni in formato MSWord (.doc) Facsimile modulo osservazioni in formato Open Document (.odt) Facsimile modulo osservazioni in formato PDF Ultima modifica: REDAZIONE: Area Risorse Moreno Tommasini20

21 Moreno Tommasini21


Scaricare ppt "La prevenzione della corruzione Ferrara, 21 marzo 2014 1Moreno Tommasini."

Presentazioni simili


Annunci Google