La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Laboratorio di cinema Le idi di marzo. Guida alle tappe dell’elezione del Presidente del degli Stati Uniti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Laboratorio di cinema Le idi di marzo. Guida alle tappe dell’elezione del Presidente del degli Stati Uniti."— Transcript della presentazione:

1 Laboratorio di cinema Le idi di marzo

2 Guida alle tappe dell’elezione del Presidente del degli Stati Uniti

3 La Costituzione americana

4 L’elezione del Presidente Il Presidente degli Stati Uniti viene scelto nell’“election Day”, fissato il primo martedì di novembre. Nei mesi precedenti si svolgono le cosiddette Primarie: sono le elezioni interne ai partiti nelle quali gli elettori dei singoli Stati scelgono il loro candidato preferito per la Casa Bianca. Il vincente nello Stato ottiene un determinato numero di delegati alla “convention” del partito. Il candidato che ottiene il maggior numero di delegati avrà la “nomination”, ossia sarà il candidato del partito alla presidenza.

5 L’elezione del Presidente Nelle elezioni di novembre il popolo designa i “grandi Elettori” collegati al candidato alla presidenza, in numero proporzionale alla popolazione di ciascuno Stato. I grandi Elettori formano il Collegio presidenziale che, a sua volta, elegge il Presidente. I delegati da nominare sono 538, pari alla somma dei senatori (100), dei deputati (435), più i 3 ai quali ha diritto il District of Columbia (ossia la città di Washington).

6 L’elezione del Presidente Obiettivo di ciascun candidato è “conquistare” 270 delegati, ossia la maggioranza del Collegio presidenziale necessaria per l’elezione a Presidente. I delegati sono eletti con il sistema maggioritario in ciascuno Stato: il candidato che vince in uno Stato prende tutti i voti dei grandi Elettori di quello stato. La “battaglia” elettorale si svolge, pertanto, a livello di singolo Stato.

7 L’elezione del Presidente Il Presidente degli Stati Uniti non è eletto direttamente dal popolo in quanto in ciascun passaggio, dalle Primarie alla votazione di novembre, i votanti sono chiamati a scegliere dei delegati.

8 Un po’ di storia: i Presidenti dal 1900 a oggi Theodore Roosevelt (repubblicano) William H. Taft (repubblicano) Woodrow Wilson (democratico) Warren G. Harding (repubblicano) Calvin Coolidge (repubblicano) Herbert Hoover (repubblicano) Franklin Delano Roosevelt (democratico) Harry S. Truman (democratico) Dwight D. Eisenhower (repubblicano) John F. Kennedy (democratico)

9 Lyndon B. Johnson (democratico) Richard M. Nixon (repubblicano) Gerald R. Ford (repubblicano) Jimmy Carter (democratico) Ronald Reagan (repubblicano) George Bush (repubblicano) Bill Clinton (democratico) George W. Bush (repubblicano) dal Obama (democratico) dal Un po’ di storia: i Presidenti dal 1900 a oggi

10 Parole chiave Caucus (termine pellerossa che starebbe a significare “incontro tra capi tribù”): è l’assemblea di attivisti di un partito a livello di distretto per scegliere i delegati da inviare alle riunioni dello Stato cui appartengono. Questi ultimi a loro volta eleggono i delegati alla Convention. Convention: congresso di un partito che si tiene a livello statale e poi federale, in quest’ultimo caso per designare il candidato ufficiale del partito alla presidenza. Nomination: la designazione del candidato ufficiale di un partito. Ticket: la coppia dei candidati alla presidenza e alla vice-presidenza. Primarie: le elezioni dei delegati alle Convention nazionali.

11 Analisi del testo della Costituzione Usa Articolo II Sez. 1. Del potere esecutivo sarà investito un Presidente degli Stati Uniti d’America. Egli terrà il suo ufficio per un periodo di quattro anni [disposizione modificata con il XXII emendamento] e, insieme con il Vice-Presidente, eletto per lo stesso periodo, sarà eletto come segue. Ciascuno Stato nominerà, nel modo che sarà prescritto dal Legislativo locale, un Numero di Elettori pari al totale dei Senatori e dei Rappresentanti ai quali lo Stato abbia titolo nel Congresso: ma nessun Senatore o Rappresentante o persona che abbia un ufficio fiduciario o retribuito dagli Stati Uniti potrà esser nominato come Elettore.

12 Analisi del testo della Costituzione Usa Il Congresso determina il tempo per la scelta degli Elettori [fissato con una legge nel 1792 al martedì che segue il primo lunedì di novembre, ogni 4 anni] e il giorno in cui essi voteranno [fissato con una legge nel 1934 al lunedì che segue il secondo mercoledì di dicembre]; il quale giorno deve essere lo stesso in tutti gli Stati Uniti [cfr. anche il XX emendamento]. (…)

13 XII Emendamento (1804). Gli Elettori si riuniranno nei rispettivi Stati, e voteranno a scrutinio segreto per il Presidente e il Vice-Presidente, uno dei quali almeno dovrà non essere un abitante del loro stesso Stato. Essi indicheranno nelle loro schede la persona votata come Presidente, e in distinte schede la persona votata come Vice-Presidente, e faranno distinte liste di tutte le persone votate come Presidente e di tutte le persone votate come Vice- Presidente, e del numero dei voti di ciascuno, liste che essi firmeranno e certificheranno e trasmetteranno sigillate alla sede del governo degli Stati Uniti, dirette al Presidente del Senato. Analisi del testo della Costituzione Usa

14 Il Presidente del Senato, alla presenza del Senato e della Camera dei rappresentanti, aprirà tutti i plichi certificati e i voti saranno contati. La persona che avrà il più alto numero di voti come Presidente sarà Presidente se tale numero è la maggioranza del numero totale degli Elettori nominati. E se nessuno ottiene questa maggioranza, allora tra coloro, non superiori a tre, che hanno il maggior numero di voti sulla lista delle persone votate come Presidente, la Camera dei rappresentanti sceglierà immediatamente, a scrutinio segreto, il Presidente. Analisi del testo della Costituzione Usa

15 Ma nello scegliere il Presidente i voti saranno dati per Stati, e la rappresentanza di ciascuno Stato disporrà di un voto; a tal fine il quorum [inteso come numero legale per la validità della votazione] sarà costituito da uno o più membri provenienti dai due terzi degli Stati, e la maggioranza degli Stati sarà necessaria per la scelta. E se la Camera dei rappresentanti non sceglierà un Presidente, quando il diritto di scelta le sarà devoluto, prima del quarto giorno del successivo mese di marzo, allora il Vice-Presidente agirà come Presidente, come in caso di morte o altro impedimento costituzionale del Presidente. Analisi del testo della Costituzione Usa

16 La persona che ha il più alto numero di voti come Vice-Presidente sarà Vice- Presidente se tale numero è la maggioranza del numero totale degli Elettori nominati, e se nessuno ottiene la maggioranza, allora fra i due numeri più alti della lista il Senato sceglierà il Vice-Presidente; a tal fine il quorum sarà costituito dai due terzi del numero totale dei senatori, e la maggioranza del numero totale sarà necessaria per la scelta. Ma nessuno che sia costituzionalmente ineleggibile all’ufficio di Presidente sarà eleggibile a quello di Vice-Presidente degli Stati Uniti. Analisi del testo della Costituzione Usa


Scaricare ppt "Laboratorio di cinema Le idi di marzo. Guida alle tappe dell’elezione del Presidente del degli Stati Uniti."

Presentazioni simili


Annunci Google