La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Preparazione al ring Portare il cane in EXPO, fermo restando che deve essere un modo per passare la giornata divertendosi e tra amici, è comunque fonte.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Preparazione al ring Portare il cane in EXPO, fermo restando che deve essere un modo per passare la giornata divertendosi e tra amici, è comunque fonte."— Transcript della presentazione:

1 Preparazione al ring Portare il cane in EXPO, fermo restando che deve essere un modo per passare la giornata divertendosi e tra amici, è comunque fonte di incertezze per chi si avvicina al mondo espositivo. Siamo consapevoli che, oltre preparare il cane, è necessario preparare, in primis, l’Handler, questo i compiti che ci siamo prefissi.

2 Programma 1.Le classi in EXPO 2.I giudizi 3.Cosa occorre portare 4.Arriviamo all’EXPO 5.Dentro il Ring 6.Freehandling, Hand Stacking, Double Handling, Sparring 7.Muoversi nel Ring 8.Fine giudizi 9.Raccomandazioni 10.Vestiario e comportamento

3 Tipi di EXPO e Classi di partecipazione Le esposizioni canine, in relazione ai titoli che in esse possono essere rilasciati si suddividono in: - esposizioni regionali (in questa esposizione non viene rilasciato il certificato di attitudine al campionato); - esposizioni nazionali (quando gli esperti giudici sono autorizzati a rilasciare il certificato di attitudine al campionato italiano di bellezza- Cac); - esposizioni internazionali (quando gli esperti giudici sono autorizzati a rilasciare, oltre al Cac, anche i certificati di attitudine al campionato internazionale di bellezza-Cacib); - raduni (manifestazioni indette a cura della associazione specializzata con regolamenti particolari preventivamente approvati dall’ENCI – gli esperti giudici sono autorizzati a rilasciare il certificato di attitudine al campionato italiano di bellezza-Cac). In relazione alle razze canine che formano oggetto di una esposizione, questa può essere: a) generale, quando comprende tutte le razze; b) speciale, quando è organizzata a cura della competente associazione specializzata e si svolge nell’ambito di una esposizione generale.

4 Le classi sono suddivise per sesso e quelle ammesse nelle esposizioni riconosciute sono le seguenti: Classe Campioni: l’iscrizione in tale classe è obbligatoria per i campioni italiani di bellezza che all’atto della loro iscrizione all’esposizione (seconda chiusura iscrizioni) siano stati proclamati tali secondo i regolamenti dell’ENCI. Classe Libera: per tutti i cani di almeno 15 mesi di età, Il Cac e la riserva potranno essere assegnati mettendo a confronto la classe libera e la classe intermedia. Tali soggetti possono partecipare alla formazione delle coppie, dei gruppi e dei gruppi di allevamento nonché allo spareggio per il migliore di razza. Classe Lavoro: per cani di almeno 15 mesi di età. Classe Intermedia: per cani di età compresa tra 15 e 24 mesi di età senza altre limitazioni eccettuate quelle previste per la classe campioni. Il Cac e la riserva potranno essere assegnati mettendo a confronto la classe intermedia e la classe libera. In questa classe è in palio il Cacib limitatamente alle esposizioni internazionali. Tali soggetti possono partecipare alla formazione delle coppie, dei gruppi e dei gruppi di allevamento nonchè allo spareggio per Il migliore di razza. Classe Giovani: per cani di età compresa tra i 9 mesi e i 18 mesi. In questa classe non può essere assegnato né il Cac né il Cacib. Può concorrere al titolo di migliore di razza purchè abbia ottenuto la qualifica di 1° Eccellente. Tali soggetti possono partecipare alla formazione delle coppie, dei gruppi e dei gruppi di allevamento nonchè allo spareggio per il migliore di razza. Classe Juniores: per cani di età compresa tra i 6 mesi e i 9 mesi. In questa classe non può essere assegnato né il Cac né il Cacib. Tali soggetti non possono partecipare alla formazione delle coppie, dei gruppi dei gruppi di allevamento, né allo spareggio per il migliore di razza. Nei raduni è spesso presente la classe Puppy

5 I GIUDIZI - ECCELLENTE (ECC.): tale qualifica deve essere attribuita a un soggetto che si avvicini il più possibile allo standard ideale della razza – che sia presentato in condizioni perfette – che realizzi un insieme armonico ed equilibrato – che abbia “della classe” e una brillante andatura. Esso dovrà imporsi per le sue grandi qualità, che gli faranno perdonare eventuali piccole imperfezioni, e dovrà possedere le caratteristiche del sesso cui appartiene. - MOLTO BUONO (M.B.): tale qualifica deve essere attribuita al soggetto perfettamente in tipo, equilibrato nelle sue proporzioni – in buone condizioni fisiche. Sarà tollerato qualche difetto veniale, ma non morfologico. Questa qualifica non può premiare che un cane di qualità. - BUONO (B.): tale qualifica deve essere attribuita a un cane che possieda le caratteristiche della razza, pur accusando dei difetti, a condizione però che questi non siano redibitori. - SUFFICIENTE (SUFF.): tale qualifica deve essere attribuita a un cane sufficientemente tipico, senza qualità notevoli o in non buone condizioni fisiche. Quei soggetti, per i quali l’esperto giudice non stimasse di poter assegnare una delle qualifiche sopra indicate, si intendono non qualificabili e si distinguono in: - INSUFFICIENTE (INS.): è attribuito al cane che non possiede le caratteristiche tipiche della razza, o con imperfezioni dentali o a livello della mascella, o imperfezioni del pelo e/o del mantello. - SQUALIFICATO (SQ.): può essere attribuito ad un cane che presenta difetti eliminatori rispetto allo standard, sarà attribuito sempre qualora il soggetto presenti difetti da squalifica contemplati nello standard della razza. Il Delegato dell’ENCI dovrà acquisire i dati del cane, ritirarne il libretto delle qualifiche per poi trasmetterli all’ENCI.

6 L’importanza di presentare bene il proprio cane. NON GIUDICABILE (N.G.): questo giudizio viene attribuito a un cane che non si muove, salta in continuazione o cerca di lasciare il ring rendendo impossibile giudicare il suo movimento e il suo portamento. Viene attribuito anche ad un cane che rifiuta di lasciarsi esaminare dall’esperto giudice, rendendo impossibile la valutazione della dentatura, dell’anatomia e della struttura, della coda e dei testicoli. Sono interessati anche i cani in cui l’esperto giudice individui tracce di operazioni o di interventi. Questo giudizio è valido anche quando l’esperto giudice ha ragione di pensare che le operazioni sono state fatte per correggere la condizione originale del cane o le sue caratteristiche (palpebra, orecchio, coda). Il motivo per cui viene attribuito questo giudizio dovrà essere riportato sulla scheda di giudizio.

7 cosa occorre Libretto sanitario con vaccino antirabbica antecedente almeno 30gg alla data dell’esposizione o in continuità al vaccino precedentemente effettuato. Libretto delle qualifiche (non obbligatorio per la classe juniores ma è bene farlo), il libretto delle qualifiche si fa presso il gruppo cinofilo oppure presso l’expo stessa ma è bene farlo precedentemente. Il pedigree è necessario per fare il libretto delle qualifiche ma nel caso non vi sia ancora arrivato dichiarate LOI in corso. Munirsi di un collare e guinzaglio adeguato alla razza, evitate collari pesanti, in cuoio, borchiati, che influiscono nell’aspetto del cane. È consigliabile un kennel al seguito dove far stare il cane in attesa del vostro turno, stando al guinzaglio il cane tende a stressarsi. È consigliato portarsi qualcosa per coprire il trasportino nell’attesa onde evitare stimoli al cane. Munitevi di spazzole/guanti/salviette detergenti per pulire e preparare il cane prima dell’ingresso al ring. Portate con voi ciotola ed acqua, ed anche delle crocchette, ricordate che non potete uscire prima delle e comunque non prima che il giudice abbia firmato il libretto e lo abbiate ripreso. Non fate mangiare il cane prima di entrare nel ring e, soprattutto provvediate che abbia fatto i suoi bisogni, se li fa nel ring non è gravissimo ma non sta molto bene. Ed in più dovrete preoccuparvi di pulire.

8 Arriviamo all’EXPO Cercate di non arrivare all’ultimo momento, soprattutto se è la Vs prima esperienza è importante per ambientarsi, trovare il Vs ring e sistemare il cane. Dovete entrare lato espositori dove solitamente ci sono i parcheggi a disposizione, a volte a pagamento, il più delle volte gratis. Preparate e tenete a portata di mano il libretto sanitario da mostrare, a richiesta, al veterinario all’ingresso. Una volta entrati, cercate il Vs ring e mettetevi vicino all’ingresso del ring, è il posto con più confusione ma almeno stabilirete velocemente quando è il Vs turno, poi con il tempo capirete al volo quando vi tocca. All’ingresso del ring c’è una tabella con il nome del giudice e le razze che in quel ring si presentano, la scaletta è esattamente (salvo cambiamenti dell’ultima ora decisi dal giudice e/o dal delegato ENCI) quella riportata. Cominciando dalla classe campioni maschi per finire con la juniores (o giovani) femmine. A questo punto dovete andare a ritirate (in segreteria o presso il ring, dovete chiedere) la fatidica busta che contiene: il numero assegnato che dovrete tenere attaccato in bella evidenza (evitate di attaccarlo al cane), il pass espositori per uscire e rientrare all’expo ed il catalogo, ossia il libretto, più o meno consistente, con tutti i cani iscritti divisi per razza. Vi consiglio di controllare se tutti i dati del Vs cane sono esatti, in modo particolare se è iscritto nella giusta categoria da voi scelta, nel caso ci fossero degli errori (intendo errori importanti come l’iscrizione tra i maschi piuttosto che tra le femmine etc etc e non una lettera sbagliata) recatevi presso la segreteria e fate correggere). Ok, la prima parte è fatta, ora rilassatevi, fate un giro tra gli stand, andatevi a prendere un caffè o magari a comprare qualcosa che vi siete dimenticati a casa…tanto i giudizi non iniziano mai prima delle

9 Modi di presentare un cane Free Handlig, il top nella presentazione del cane, non c’è contatto tra handler e cane, il cane si trova davanti all’handler anziché al suo fianco. Hand stacking, è il metodo classico, con il cane piazzato a mano dall’handler. Double handling, si usa per cani per i quali è necessario che mostrino attenzione, si usa con boxer, rott etc etc, un aiutante dell’handler chiama il cane da fuori ring, spesso si vedono scene esagerate di gente che corre attorno al ring travolgendo tutto, tirando palloni od emettendo fischi allucinanti. Sparring, molto in uso tra i boxer, i due cani vengono messi uno davanti l’altro in atteggiamento di sfida.

10 È arrivata l’ora Sono iniziati i giudizi, tocca ora alla vostra razza e si inizia, come dicevamo con la classe campioni, probabilmente non è il Vs caso sennò non sareste qui. Iniziate a preparare il cane quando entrano nel ring i cani della classe precedente la Vs ed anche in funzione di quanti cani vi sono in quella classe, se ve ne sono 20 ci vorrà molto più tempo per giudicare tutti i cani piuttosto che se ve ne siano 4. Quando sentite il commissario di ring chiamare la Vs classe dirigetevi nel ring andando a consegnare, in primis, il libretto delle qualifiche, vi raccomando di entrare già con il cane bello pronto, in tiro, la gara ( e soprattutto l’analisi del giudice) inizia spesso già all’ingresso. A questo punto mettetevi in fila con gli altri conduttori prestando attenzione a mettervi tra il numero inferiore al Vs ed a quello superiore (es. voi avete il 109, mettetevi tra il 108 ed il 110, il n° più basso verso il giudice) se siete soli…siete soli… Piazzate subito il cane per il primo giro che farà il giudice a vedere tutti i cani nel ring, mi raccomando non coprite il cane con il Vs corpo, non è escluso che una volta fatto il giro chieda a voi di far camminare i cani attorno al ring per vederli in movimento. A questo punto è importante ricordare che il cane deve stare alla Vs sinistra in modo che non copriate la visuale del giudice e dovete camminare in senso antiorario in modo che il cane sia verso il centro del ring e, soprattutto, che il cane deve avere una buona condotta con passo di trotto. Terminato questo giro di ring, riposizionatevi al Vs posto e piazzate il cane, solo quando il giudice inizierà a chiamare a se ogni conduttore potete tenere il cane “libero”.

11 Ora il giudice chiama voi, vi portate presso di lui, non rivolgetegli la parola se non per un cortese “buongiorno” (date sempre del Lei al giudice). Lui, od il commissario di ring nel caso il giudice sia straniero, vi chiederà l’età del cane, ditela e non aggiungete altro, neanche una parola, se vi fa qualche domanda (difficile) rispondete pure ma sempre attenendovi alla domanda stessa. Il giudice a questo punto inizierà ad emettere il giudizio che il commissario di ring riporterà nell’apposito documento, è probabile che sentiate quello che dice, oppure no, dipende anche dal giudice, è anche probabile che si rivolga direttamente a voi per elencarvi pregi e difetti del cane, ascoltate in silenzio. Durante il giudizio il giudice manipolerà il Vs cane, ne sentirà la forza della muscolatura, l’ossatura, i rapporti cranio facciali etc etc, il momento più delicato è quello della vista della dentatura, spesso la fa il giudice direttamente oppure chiederà a voi di mostrarla, evitate di aprire la bocca al cane, mostrate tutti i denti in particolare la parte frontale per far verificare la corretta chiusura dei denti. Per i maschietti è d’obbligo anche una visione ai gioielli di casa per constatarne la presenza, non molti cani adorano questo momento quindi siamo qui per questo. Effettuata la parte statica del giudizio, il giudice vi chiederà di far muovere il cane, qui di solito si usano due modi, o vi chiederà (di solito a gesti più che a parole) di fare un giro attorno al ring (il cane sempre alla Vs sinistra e girate in senso antiorario), fatto questo tornate da lui che, sempre a gesti, vi dirà di andare avanti ed indietro di fronte a lui; tutto questo serve per vedere il cane in movimento lateralmente (durante il giro) che posteriormente e frontalmente (durante l’avanti-indietro). Un altro modo è quello di farvi “ disegnare” un triangolo, partite da lui (vertice del triangolo) ed andate verso destra sino alla fine del ring, poi svoltate a sinistra e poi nuovamente a sinistra sino a tornare al punto di partenza. Tornati dal giudice vi dirà sicuramente di tornare al Vs posto e potrà già dirvi il verdetto oppure no.

12 giro e avanti indietro Ricordatevi sempre di tenere il cane alla Vs sinistra, girando in senso antiorario onde non coprire il cane dalla vista del giudice. Tenete un passo da trotto, con brio. giudice

13 il triangolo giudice Ricordatevi sempre di tenere il cane alla Vs sinistra, girando in senso antiorario onde non coprire il cane dalla vista del giudice. Tenete un passo da trotto, con brio.

14 Fine giudizi Quando vedrete che tutti i giudizi dei cani presenti nel ring sono terminati, piazzate nuovamente il cane, il giudice fa un’altra vista d’insieme prima di dare l’ultimo giudizio. A questo punto sono tante le varabili che è inutile che le scriva qui, prestate attenzione al giudice se vi chiede di fare qualcosa, spostarvi tra altri cani (anche mentre state facendo un giro tutti assieme), camminare nuovamente etc etc. Ecco, il giudice è pronto, sentite l’adrenalina salire, è si! si dirige verso di voi…vi porge la mano…è fatta, siete primi!!!! Oppure no, non vi guarda neanche e va a premiare gli altri…non importa, va bene ugualmente! Congratulatevi con i vincitori e salutate il giudice uscendo ringraziandolo con una buona stretta di mano. Ricordate che il Vs comportamento oggi vi seguirà nelle prossime EXPO, è sempre meglio farsi vedere come una persona corretta e serena anche se fortemente motivata nel voler vincere col vostro cane

15 Alcune raccomandazioni: l’abbigliamento: evitate abiti che vi impiccino o, peggio ancora, che mostrino parti intime mentre manipolate il cane, scarpe comode e con suola di gomma per evitare di scivolare nel ring. Gli altri concorrenti: fermo restando che si vede quando uno è nuovo del mestiere, vi ricordo che molte delle persone che frequentano le expo sono allevatori concentratissimi e determinatissimi a vincere, di solito a loro da fastidio anche che gli tocchi il cane o ne fai un apprezzamento; col tempo farete delle amicizie che vi saranno utili anche per migliorare voi stessi. Evitate di rivolgere la parola agli altri conduttori all’interno del ring. Quando presentate il cane: siate sereni e sorridenti e cercate di non trasmettere ansia al vostro amico peloso, lui se ne accorgerà. Occhio agli altri: quando siete nel ring con il cane dovete prestare attenzione a due cose affinché non accadano incidenti:1° non tenete MAI il cane tra le gambe, se vi passa dietro perdereste completamente il controllo. 2° quando vi spostate, che sia per raggiungere la Vs posizione che sia il giudice a farvi spostare, non passate MAI dietro agli altri cani.

16 Per rilassarvi un pochino vi mostro come NON vestirsi

17 Alcune razze in EXPO

18 TOP & DOWN!!! freehandling Occhio al cane


Scaricare ppt "Preparazione al ring Portare il cane in EXPO, fermo restando che deve essere un modo per passare la giornata divertendosi e tra amici, è comunque fonte."

Presentazioni simili


Annunci Google