La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BRESCIA LAUREA IN TECNICO DI RADIOLOGIA MEDICA IGIENE GENERALE ED APPLICATA stradoni: DEFINIZIONE stradoni: DEFINIZIONE COSA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BRESCIA LAUREA IN TECNICO DI RADIOLOGIA MEDICA IGIENE GENERALE ED APPLICATA stradoni: DEFINIZIONE stradoni: DEFINIZIONE COSA."— Transcript della presentazione:

1 UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BRESCIA LAUREA IN TECNICO DI RADIOLOGIA MEDICA IGIENE GENERALE ED APPLICATA stradoni: DEFINIZIONE stradoni: DEFINIZIONE COSA E’ L’IGIENE RAMO DELLA MEDICINA CHE MIRA ALLA CONSERVAZIONE DELLA SALUTE FISICA E PSICHICA DELL’INDIVIDUO E DELLA COLLETTIVITA’, CON MISURE ATTE A RENDERE L’ORGANISMO PIU’ RESISTENTE ALLE AGGRESSIONI DELL’AMBIENTE SVOLGENDO ANCHE UN’AZIONE DI PREVENZIONE DELLE CAUSE ESOGENE DELLE MALATTIE

2 UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BRESCIA LAUREA IN TECNICO DI RADIOLOGIA MEDICA IGIENE GENERALE ED APPLICATA stradoni: SALUTE 1 stradoni: SALUTE 1 Il fine ideale cui tendono l’Igiene e la Medicina Preventiva è che ogni persona nasca sana e mantenga il proprio stato di salute al più alto livello fino al naturale compimento della vita.

3 UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BRESCIA LAUREA IN TECNICO DI RADIOLOGIA MEDICA IGIENE GENERALE ED APPLICATA stradoni: MEDICINA PREVENTIVA stradoni: MEDICINA PREVENTIVA SI OCCUPA DI INDIVIDUARE E DI APPLICARE LE TECNICHE DI PREVENZIONE AI SINGOLI EDALLA COLLETTIVITA’

4 UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BRESCIA LAUREA IN TECNICO DI RADIOLOGIA MEDICA IGIENE GENERALE ED APPLICATA stradoni: MEDICINA PREVENTIVA stradoni: MEDICINA PREVENTIVA SANITA’ PUBBLICA SI OCCUPA DELLA TUTELA DELLA SALUTE DELLA COLLETTIVITA’E DELLE CONDIZIONI CHE SERVONO A GARANTIRLA

5 UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BRESCIA LAUREA IN TECNICO DI RADIOLOGIA MEDICA IGIENE GENERALE ED APPLICATA La SALUTE non è semplicemente uno stato di assenza di malattie ma è una condizione dinamica di benessere fisico, mentale e sociale. La condizione di benessere dipende da fattori soggettivi ed obiettivi, individuali e collettivi. stradoni: SALUTE 2 stradoni: SALUTE 2 COSA E’ LA SALUTE

6 UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BRESCIA LAUREA IN TECNICO DI RADIOLOGIA MEDICA IGIENE GENERALE ED APPLICATA stradoni: BENESSERE stradoni: BENESSERE FATTORI DI BENESSERE QUALI SONO E COME LI MISURIAMO? OGGETTIVI: PER L’INDIVIDUO (MISURAZIONE STATO DI SALUTE) PER LA COMUNITA’ (DEMOGRAFIA, EPIDEMIOLOGIA) SOGGETTIVI: (QUESTIONARI - INTERVISTE) LA SALUTE ED IL BENESSERE SONO DIFFICILI DA MISURARE E DIPENDONO MOLTO ANCHE DALLA CULTURA E DAL CONTESTO SOCIALE

7 UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BRESCIA LAUREA IN TECNICO DI RADIOLOGIA MEDICA IGIENE GENERALE ED APPLICATA stradoni: MALATTIA stradoni: MALATTIA MALATTIA: ALTERAZIONE DELLA OMEOSTASI (EQUILIBRIO) DELL’ORGANISMO CHE RAMO DELLA MEDICINA CHE, SE NON RIPRISTINATA PORTA ALLA CESSAZIONE DELLE FUNZIONI VITALI CAUSE DELLE MALATTIE ? ESOGENE (INTERAZIONI ORGANISMO AMBIENTE) ENDOGENE (DIFETTI “CONNATURATI DI FUNZIONAMENTO”)

8 UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BRESCIA LAUREA IN TECNICO DI RADIOLOGIA MEDICA IGIENE GENERALE ED APPLICATA stradoni: DEFINIZIONE malattie endogenene stradoni: DEFINIZIONE malattie endogenene MALATTIE ENDOGENE Sono tutte le malattie GENETICHE le malattie CONGENITE sono invece quelle presenti alla nascita, sono anch’esse dovute ad una interazione con l’mbiente. Alcune malattie cronico-degenerative hanno origine genetica, ma la loro evoluzione è influenzata moltisimo da fattori ambientali.

9 UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BRESCIA LAUREA IN TECNICO DI RADIOLOGIA MEDICA IGIENE GENERALE ED APPLICATA stradoni: DEFINIZIONE malattie ESOGENE stradoni: DEFINIZIONE malattie ESOGENE MALATTIE ESOGENE Sono determinate dall’interazione ORGANISMO-AMBIENTE MALATTIE DA “AGGRESSIONI” DELL’AMBIENTE FISICHE CHIMICHE BIOLOGICHE (MALATTIE INFETTIVE) MALATTIE DA “DETERIORAMENTO” DELL’ORGANISMO (VEDI CAUSE GENETICHE.) LA MORTE E’UNA MALATTIA? E’DETERMINATA GENETICAMENTE?

10 UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BRESCIA LAUREA IN TECNICO DI RADIOLOGIA MEDICA IGIENE GENERALE ED APPLICATA stradoni: PREVENZIONE stradoni: PREVENZIONE Prerequisito di ogni prevenzione è la conoscenza di: Eziologia (che cosa causa la malattia) Patogenesi (come, perché si produce la malattia) Occorre conoscere la STORIA NATURALE DELLA MALATTIA

11 UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BRESCIA LAUREA IN TECNICO DI RADIOLOGIA MEDICA IGIENE GENERALE ED APPLICATA STORIA NATURALE DELLE MALATTIE INFETTIVE Agente patogeno SERBATOIO SORGENTE VIA DI INGRESSO VIA DI USCITA Organismo bersaglio VIA DI INGRESSO DIFESE NATURALI IMMUNITA’ Patogenicità Virulenza Resistenza Terapia

12 UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BRESCIA LAUREA IN TECNICO DI RADIOLOGIA MEDICA IGIENE GENERALE ED APPLICATA Causa e fattore di rischio CAUSA agente fisico, chimico o biologico la cui presenza ed atività è condizione necessaria per lo sviluppodella malattia FATTORE DI RISCHIO Agente, evento o comportamento che influenza la PROBABILITA’ di sviluppare la malattia o il danno Risk: rischio teorico o potenziale Hazard: rischio effettivo, misurabile

13 UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BRESCIA LAUREA IN TECNICO DI RADIOLOGIA MEDICA IGIENE GENERALE ED APPLICATA stradoni: PREVENZIONE stradoni: PREVENZIONE.PRIMARIA.SECONDARIA.TERZIARIA

14 UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BRESCIA LAUREA IN TECNICO DI RADIOLOGIA MEDICA IGIENE GENERALE ED APPLICATA 1) PREVENZIONE PRIMARIA: Obiettivo è di impedire l’insorgenza di nuovi casi di malattia nelle persone sane. Un intervento di prevenzione primaria produce una diminuzione del tasso di incidenza della malattia contro cui è rivolto che è tanto maggiore quanto più efficace è l’intervento stesso. Per ottenere la diminuzione dell’incidenza di una malattia in una popolazione occorre ridurre il rischio individuale; questo può essere ridotto a zero se si riesce a rimuovere definitivamente la causa della malattia o ad impedire che essa continui ad agire sulla popolazione. stradoni: prevenzione prim 1 stradoni: prevenzione prim 1

15 UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BRESCIA LAUREA IN TECNICO DI RADIOLOGIA MEDICA IGIENE GENERALE ED APPLICATA 1) PREVENZIONE PRIMARIA: Per eliminare le cause o ridurre ed i fattori di rischio possono essere messi in atto vari tipo di intervento quali: -potenziamento delle capacità di difesa dell’organismo; -rimozione di comportamenti negativi; -induzione di comportamenti positivi; -interventi sull’ambiente di vita e di lavoro. stradoni: prevenzione prim 2 stradoni: prevenzione prim 2

16 UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BRESCIA LAUREA IN TECNICO DI RADIOLOGIA MEDICA IGIENE GENERALE ED APPLICATA


Scaricare ppt "UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BRESCIA LAUREA IN TECNICO DI RADIOLOGIA MEDICA IGIENE GENERALE ED APPLICATA stradoni: DEFINIZIONE stradoni: DEFINIZIONE COSA."

Presentazioni simili


Annunci Google