La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il profilo di salute del Piemonte V. Demicheli Regione Piemonte Assessorato Tutela della Salute Coordinamento della Prevenzione GIORNATA DELLA SALUTE Torino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il profilo di salute del Piemonte V. Demicheli Regione Piemonte Assessorato Tutela della Salute Coordinamento della Prevenzione GIORNATA DELLA SALUTE Torino."— Transcript della presentazione:

1 Il profilo di salute del Piemonte V. Demicheli Regione Piemonte Assessorato Tutela della Salute Coordinamento della Prevenzione GIORNATA DELLA SALUTE Torino 2 dicembre 2005

2 Promozione della salute in Piemonte 2006: un anno di profili V. Demicheli Regione Piemonte Assessorato Tutela della Salute Coordinamento della Prevenzione GIORNATA DELLA SALUTE Torino 2 dicembre 2005

3 Principi generali Prima la salute, poi la sanità

4 Principi generali Prima la salute, poi la sanità Obiettivi di salute –Stato di salute della popolazione I determinanti della salute Politiche per la salute Orientamento alla salute Primato della prevenzione

5 Principi generali Le politiche per la salute Gli interventi di prevenzione Programmi comunitari Promozione individuale Informazione e comunicazione

6 Politiche per la salute La risposta piemontese: I PEPS – Profili e Piani di Salute – Due soli livelli di programmazione Regione (PSSR) Distretto (PEPS) –PEPS: atto della conferenza/assemblea territoriale.

7 I profili di salute TRE ELEMENTI Stato di salute della popolazione Analisi dei determinanti di salute –(condizioni socio-economiche, stato dellambiente, organizzazione sanitaria, stili di vita, ecc. che producono effetti, positivi o negativi, sulla salute) Analisi dei bisogni espressi dai cittadini

8 Nel profilo di salute la parola del professionista: tutte quelle informazioni deducibili dai dati correnti, dalle esperienze compiute, dai sistemi informativi di enti/associazioni, da indagini mirate, dalla letteratura; la parola della cittadinanza": il punto di vista del cittadino, raccolto grazie ad attività di ascolto.

9 I profili di salute: obiettivi offrire informazioni sullo stato di salute della popolazione; identificare problemi di salute; individuare aree prioritarie di intervento; evidenziare leventuale necessità di nuovi indicatori di salute; fornire idee per possibili soluzioni; contribuire al monitoraggio dellefficacia delle azioni intraprese per mettere in campo eventuali aggiustamenti.

10 I profili di salute: aree Demografia Territorio Ambiente Contesti (sociale, economico, culturale, sanitario) Stili di vita Cause di morte e malattia Percezioni soggettive

11 Piano per la salute piano di azione elaborato e realizzato da una pluralità di attori, coordinati dal governo locale, che impegnano risorse umane e materiali allo scopo di migliorare la salute della popolazione anche attraverso il miglioramento dell'assistenza sanitaria

12 Piano per la salute: a cosa serve? migliorare la salute della popolazione attraverso programmi e strategie efficaci affidare un ruolo centrale nella tutela e nella promozione della salute agli Enti Locali che diventano sempre più responsabili e protagonisti nella programmazione delle politiche di salute e di sanità far diventare il cittadino consapevole e partecipe delle scelte e degli interventi che riguardano la sua salute

13 Piano per la salute: a cosa serve? Ri-orientare i servizi: un processo politico, culturale di integrazione tra Sistemi della Sanità e Sistemi della Salute

14 I PEPS e il SSR Il ruolo della sanità pubblica –Regia della prevenzione –Sostegno dei PEPS Le funzioni strategiche: –La rete di promozione educazione salute –Lepidemiologia –La formazione dei decisori

15 I PEPS e il SSR La rete di promozione educazione salute –Una rete, organizzata, stabile –A sostegno dellASL –Due compiti fondamentali Promozione di interventi Orientamento dei servizi

16 Decision Making in Sanità Pubblica EVIDENZE RISORSE VALORI Epidemiologia Politica

17 Epidemiologia e PEPS Disuguaglianze informative –Ancora molti problemi non indagati Garanzia di accesso –Non tutte le informazioni sono accessibili ai cittadini Capacità di lettura –Disponiamo di molte informazioni e scarsa capacità di interpretazione

18 Metodologia ancora sperimentale, poco attraente per chi deve decidere Necessario un approccio multidisciplinare Garantire la partecipazione delle istituzioni e dei destinatari delle decisioni Impatto sulla salute delle politiche

19 ASL 5 Grugliasco ASL 15 Cuneo ASL 13 Novara ASL 20 Alessandria Malattie infettive e vaccinazioni SeREMI SDO Occupazionale Dipendenze Centro Prevenzione Oncologica ARPA Epidemiologia ambientale DORS

20 I PEPS e il SSR La formazione dei decisori –Amministratori locali, tecnici degli Enti locali, operatori dei servizi altri –Contenuti: Salute > sanità > medicina I determinanti della salute Le informazioni (dove sono, come di leggono) –Al CIPES: costruire le reti, assicurare coerenza con OMS, organizzare eventi


Scaricare ppt "Il profilo di salute del Piemonte V. Demicheli Regione Piemonte Assessorato Tutela della Salute Coordinamento della Prevenzione GIORNATA DELLA SALUTE Torino."

Presentazioni simili


Annunci Google