La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L utilizzo della sorveglianza PASSI in Azienda USL e in Regione Adriana Giannini Direttore Dipartimento di Sanità Pubblica Azienda USL di Modena 10 Giugno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L utilizzo della sorveglianza PASSI in Azienda USL e in Regione Adriana Giannini Direttore Dipartimento di Sanità Pubblica Azienda USL di Modena 10 Giugno."— Transcript della presentazione:

1 L utilizzo della sorveglianza PASSI in Azienda USL e in Regione Adriana Giannini Direttore Dipartimento di Sanità Pubblica Azienda USL di Modena 10 Giugno 2010

2 Sistemi di sorveglianza Patologie: mortalità registro tumori malattie infettive Malattie profess. HIV che dà qualche informazione anche sui comportamenti Salute, fattori comportamentali e azioni di contrasto: OKKio alla salute/SONIA (6-10 anni) HBSC (11, 13 e 15 anni) PASSI (18-69 anni) PASSI dArgento (65 anni e più)

3 I risultati degli studi trasversali PASSI 2005 – aprile 2007 Modena L utilit à del sistema di sorveglianza PASSI per la programmazione in sanit à pubblica: primi risultati e prospettive 18 dicembre 2008 Bologna La sorveglianza PASSI nell ottica del Dipartimento di Sanit à Pubblica 19 marzo 2009 Modena Guadagnare salute in Emilia Romagna: dalla sorveglianza alle buone pratiche 3 dicembre 2009 Bologna Sorveglianza PASSI: I risultati dell indagine 2008 in provincia di Modena 10 giugno 2010 Modena

4 Dove eravamo rimasti… La sorveglianza PASSI nel Dipartimento di Sanità Pubblica non è solo unattività del S. di Epidemiologia ma…. un sistema di sorveglianza che si integra con altri sistemi di rilevazione per seguire levoluzione dello stato di salute in un contesto di crescente attenzione ai fattori di rischio comportamentali monitoraggio sugli stili di vita, sui comportamenti che influenzano la salute, sui fattori di rischio delle malattie croniche, sui bisogni di salute percepiti dai cittadini, sugli interventi messi in atto per prevenirli ascolto dei cittadini: cambiamento culturale che pone il cittadino al centro e per promuovere una maggiore interazione

5 PASSI è uno strumento a supporto della prevenzione e della sanità pubblica per analizzare meglio problematiche di salute per orientare scelte, migliorare la progettazione degli interventi preventivi, favorire i più efficaci per verificare e misurare azioni, programmi, interventi messi in atto per prevenirli per coinvolgere di più i cittadini utilizzo per i profili di comunità, a supporto delle scelte delle Conferenze territoriali, dei Distretti …. Dove eravamo rimasti…

6 PASSI è quindi unattività del DSP, che si integra con altre attività di rilevazione e sorveglianza per migliorare le attività del Dipartimento e più in generale della prevenzione per promuovere nel DSP un approccio integrato e partecipato nelle attività di promozione della salute per valorizzare il ruolo del DSP nella promozione della salute Dove eravamo rimasti…

7 infine ….. PASSI per migliorare Socializzare, comunicare, rendere disponibili i risultati Discutere, confrontare, usare i dati per la progettazione e per comunicare Implementare il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini Implementare nuove aree di studio? Dove eravamo rimasti…

8 Usi delle sorveglianze Pianificazione Monitoraggio e valutazione Empowerment Advocacy

9 Usi delle sorveglianze Empowerment Accrescere la capacità dei cittadini di scegliere per la salute e di costruire comunità competenti… ma anche degli operatori sanitari e sociali protagonisti dellofferta Advocacy Modificare decisioni politiche e comportamenti individuali per migliorare la salute delle persone

10 Linformazione come strumento di governo Informazione Azione livello centrale livello regionale livello aziendale

11 Livello nazionale Piano Nazionale della Prevenzione Programma Nazionale Guadagnare Salute - rendere facili le scelte salutari 2007 Piano Sanitario Nazionale Alimentazione Fumo Attività fisica Alcol Piano Nazionale della Prevenzione Prossimo Piano Regionale Prevenzione

12 Livello regionale La salute in tutte le politiche Programmazione integrata

13 Utilizzo dei dati Passi per i diversi ruoli della sanità pubblica Nei confronti dei cittadini: Profilo di comunità Fattori di rischio nei migranti Disuguaglianze in programmi di sanità pubblica Comunicazione A supporto del Piano regionale prevenzione: Direttiva sul tabagismo Attività fisica/Obesità Incidenti stradali Copertura nella popolazione dei test di screening Documentazione degli obiettivi raggiunti dalle AUSL: Bilancio di missione

14 Utilizzo di PASSI in Azienda USL -Bilancio di missione -Profilo di comunità della provincia di Modena -Programma Territoriale della provincia di Modena Comunicazione e promozione della salute -Giornate tematiche (Alcol day, giornata per la lotta contro il fumo, ecc.) -Il profilo di salute degli stranieri a Modena -Obiettivi strategici triennali di salute e relativa scheda di intervento del Distretto di Mirandola -Newsletter sintesi rapporti PASSI

15 Utilizzo di PASSI in Azienda USL Bilancio di missione

16 Utilizzo di PASSI in Azienda USL Profilo di comunità provinciale

17 Utilizzo di PASSI in Azienda USL Programma Territoriale della provincia di Modena Comunicazione e promozione della salute

18 Utilizzo di PASSI in Azienda USL Giornate tematiche Scheda su ABITUDINE al FUMO Scheda su ALCOL e SICUREZZA STRADALE

19 Utilizzo di PASSI in Azienda USL Il profilo di salute degli stranieri a Modena

20 Utilizzo di PASSI in Azienda USL Obiettivi strategici triennali del Distretto di Mirandola

21 Utilizzo di PASSI in Azienda USL Scheda di intervento del Distretto di Mirandola

22 Newsletter sintesi rapporto PASSI AUSL Modena Spedita a tutti i 524 Medici di Medicina Generale dellAzienda USL di Modena Utilizzo di PASSI in Azienda USL

23 Newsletter Sintesi rapporto PASSI Distretto di Mirandola Spedita a tutti i 67 Medici di Medicina Generale del Distretto di Mirandola Utilizzo di PASSI in Azienda USL

24 Conclusioni PASSI è un progetto strategico del DSP e come tale incontra ed incontrerà sempre più attenzione e sostegno non solo a parole ma anche nei fatti. Sta già servendo e deve servire maggiormente per: definire priorità definire progetti e programmi (in particolare obiettivi di salute e target di popolazione) valutare politiche e attività (efficacia interventi) Luso di PASSI non è solo del DSP ma deve essere anche del DSP

25 Conclusioni PASSI è uno strumento a servizio della programmazione e della valutazione di interventi di prevenzione PROGETTARE E REALIZZARE INTERVENTI DI SANITA PUBBLICA EFFICACI


Scaricare ppt "L utilizzo della sorveglianza PASSI in Azienda USL e in Regione Adriana Giannini Direttore Dipartimento di Sanità Pubblica Azienda USL di Modena 10 Giugno."

Presentazioni simili


Annunci Google