La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

COME SI STA NEL TERRITORIO PROVINCIALE: valutazioni epidemiologiche Lizzano in Belvedere 24 e 25 marzo 2009 Paolo Pandolfi, Barbara Pacelli, Emanuela Pipitone,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "COME SI STA NEL TERRITORIO PROVINCIALE: valutazioni epidemiologiche Lizzano in Belvedere 24 e 25 marzo 2009 Paolo Pandolfi, Barbara Pacelli, Emanuela Pipitone,"— Transcript della presentazione:

1 COME SI STA NEL TERRITORIO PROVINCIALE: valutazioni epidemiologiche Lizzano in Belvedere 24 e 25 marzo 2009 Paolo Pandolfi, Barbara Pacelli, Emanuela Pipitone, Elisa Cinconze

2 Introduzione Non ci si prende cura di sé e della propria comunità se non si conoscono le condizioni in cui si vive Diventa allora fondamentale approfondire, descrivere, scoprire differenze, definire scenari. Come? Uso di fonti routinarie (registri socio-sanitari) Uso di fonti costruite ad hoc (sistemi di sorveglianza, indagini campionarie, studi di approfondimento)

3 Popolazione residente in Provincia di Bologna Periodo

4 Provincia di Bologna-piramidi delletà della popolazione residente italiana e straniera per sesso e classi quinquennali detà ITALIANI STRANIERI

5 Andamento della speranza di vita nella Provincia di Bologna – periodo Speranza di Vita alla nascita – Anno 2006 Femmine Porretta82.63 San Lazzaro Speranza di Vita alla nascita – Anno 2006 Maschi Casalecchio79.98 Porretta77.94

6 Andamento Tasso fecondità

7 Andamento dei nati con età gestazionale < 36 settimane Provincia di Bologna – anni Fonte Cedap - RER

8 Popolazione residente di 80 anni e più - Provincia di Bologna per sesso, distretti e Az. USL di residenza - Anno 2007 Numero assoluto % sulla popolazione totale TerritorioFemmineMaschiFemmineMaschi Bologna ,25%6,12% Porretta ,04%5,05% Casalecchio ,72%4,58% San Lazzaro ,19%4,23% Pianura Est ,54%4,48% Pianura Ovest ,49%4,22% Azienda Bologna ,32%5,19% Azienda Imola ,48%5,23% Provincia di Bologna ,21%5,20%

9 Variazioni % 2012 / 2007 della popolazione residente per classi detà in Provincia di Bologna per Azienda USL di riferimento-Ipotesi scenario centrale

10 Andamento dellindice di vecchiaia per Provincia e Regione di residenza - Periodo

11 Mortalità proporzionale per genere Anni

12 Andamento tassi standardizzati di mortalità generale (maschi femmine totale) - Anni Provincia di Bologna

13 Rapporto standardizzato di mortalità (SMR) per mortalità generale - Confronto tra aree territoriali (valore medio Anni ) * * * * Statisticamente significativo rispetto al valore medio provinciale

14

15 Andamento tassi stand. di mortalità per mal. cardiovascolari e tumori - Anni Provincia di Bologna

16 Andamento tassi stand. di mortalità per mal. cardiovascolari e tumori (maschi femmine) Anni Provincia di Bologna FEMMINE MASCHI

17 Rapporto standardizzato di mortalità (SMR) per tumori e malattie cardiovascolari - Confronto tra aree territoriali (valore medio Anni ) * * * *** * * * * * Statisticamente significativo rispetto al valore medio provinciale

18 Andamento tassi standardizzati di mortalità per carcinoma al polmone (maschi femmine totale) Anni Provincia di Bologna

19 Andamento tassi standardizzati di mortalità per carcinoma allo stomaco (maschi femmine totale) Anni Provincia di Bologna

20 Rapporto standardizzato di mortalità (SMR) per tumore allo stomaco e tumore al polmone- Confronto tra aree territoriali (valore medio Anni ) * * * * * * * * * * Statisticamente significativo rispetto al valore medio provinciale

21 La mortalità evitabile Dove è opportuno agire? Quasi il 21% della mortalità è dovuta ad una causa evitabile. In pratica nella sol provincia di Bologna si avrebbero in media oltre 2200 decessi dovuti a cause evitabili.

22 Andamento mortalità evitabile Mortalità evitabile – Tassi stand. Per gruppi di cause – Maschi Mortalità evitabile – Tassi stand. Per gruppi di cause – Femmine

23 Andamento del tasso standardizzato di mortalità per incidenti stradali – Provincia di Bologna

24 Tasso standardizzato di mortalità per incidente stradale distinto per area distrettuale (anni )

25 Frequenza incidenti stradali mortali

26 Frequenza incidenti stradali lesivi

27

28 Fonte INAIL

29 Andamento delle medie annuali di concentrazione di Pm10 (microgrammi/metrocubo) Centralina di Porta San Felice Fonte ARPA RER

30 Mortalità generale in eccesso stimata a varie soglie di PM10 % di anni di speranza di vita persa a varie età

31 PASSI per lItalia 2007 – Provincia di Bologna Abitudine al fumo Stato nutrizionale

32 Consumo di alcol PASSI per lItalia 2007 Provincia di Bologna

33 Stato di salute percepito - >14 anni Indagine Multiscopo ISTAT Stato di salute percepito – indagine PASSI per lItalia 2007

34 PRODEST PROgetto Disuguaglianze E Salute nel Territorio dell area metropolitana di Bologna

35 OBIETTIVI GENERALI Misurare l influenza del contesto sociale ed economico sugli outcomes di salute Simulare le migliori strategie … per contrastare le principali disuguaglianze in salute che saranno evidenziate nel territorio di riferimento

36 METODOLOGIA Fonte: CENSIMENTO 2001 Territorio:PROVINCIA DI BOLOGNA Dataset PER SEZIONE DI CENSIMENTO con pop media ( per sezione)=140,58 STANDARDIZZAZIONE PER ETA DEGLI INDICATORI SEMPLICI Selezione degli indicatori mediante ANALISI FATTORIALE pesata su popolazione e costruzione di un INDICE COMPOSITO PESATO. INDICATORI (std per età) selezionati per la costruzione dellindice: X 1 =% di popolazione con istruzione bassa; X 2 =% di popolazione con istruzione alta; X 3 =% forza lavoro occupati; X 4 =% forza lavoro disoccupati o in cerca di occupazione; X 5 =% lavoratori di basso livello; X 6 =% lavoratori di alto livello; X 7 =% famiglie con persona di riferimento in condizione non lavorativa; X 8 =% famiglie unipersonali non in coab >=65aa; X 9 =% abitazioni occupate da residenti in affitto.

37 MAPPA dellINDICATORE NELLA PROVINCIA DI BOLOGNA e nel COMUNE DI BOLOGNA

38 Distribuzione di frequenza della popolazione nei quintili di deprivazione per distretto sanitario

39 Grazie per lattenzione Non vi è maggiore disequità del distribuire in parti uguali ricchezze e servizi allinterno di una popolazione che presenta delle diseguaglianze


Scaricare ppt "COME SI STA NEL TERRITORIO PROVINCIALE: valutazioni epidemiologiche Lizzano in Belvedere 24 e 25 marzo 2009 Paolo Pandolfi, Barbara Pacelli, Emanuela Pipitone,"

Presentazioni simili


Annunci Google