La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RinNOVA SOLAR IN: GESTIONE ZONE Service RinNOVA SOLAR IN Gestione zone.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RinNOVA SOLAR IN: GESTIONE ZONE Service RinNOVA SOLAR IN Gestione zone."— Transcript della presentazione:

1 RinNOVA SOLAR IN: GESTIONE ZONE Service RinNOVA SOLAR IN Gestione zone

2 RinNOVA SOLAR IN: GESTIONE ZONE Service SCHEMA IDRAULICO DI PRINCIPIO IL SISTEMA RinNOVA SOLAR IN PUO’ ESSERE DOTATO DI COMPENSATORE IDRAULICO PER LA GESTIONE DI 3 ZONE RISCALDAMENTO.IL SISTEMA RinNOVA SOLAR IN PUO’ ESSERE DOTATO DI COMPENSATORE IDRAULICO PER LA GESTIONE DI 3 ZONE RISCALDAMENTO. A SECONDA DEL PACCHETTO SCELTO SONO DISPONIBILI:A SECONDA DEL PACCHETTO SCELTO SONO DISPONIBILI: –KIT 2 ZONE AT –KIT 2 ZONE BT –KIT 1 ZONA AT + 1 ZONA BT –KIT 1 ZONA AT + 2 ZONE BT –KIT NESSUNA ZONA

3 RinNOVA SOLAR IN: GESTIONE ZONE Service I VARI KIT SONO COSI’ COMPOSTI KIT 2 ZONE ATKIT 2 ZONE AT –N° 2 POMPE ASKOLL 15-60/130, 220V, 65 W KIT 2 ZONE BTKIT 2 ZONE BT –N° 2 POMPE ASKOLL 15-60/130, 220V 65 W –N°2 MISCELATRICI, 220 V, 1 W –NTC + TERMOSTATO MAX TEMPERATURA SU TUBI MANDATA ZONA KIT 1 ZONA AT + 1 ZONA BTKIT 1 ZONA AT + 1 ZONA BT –N°2 POMPE ASKOLL 15-60/130, 220 V 65 W –N°1 MISCELATRICE, 220 V, 1 W –NTC + TERMOSTATO MAX TEMPERATURA SU TUBI MANDATA ZONA KIT 1 ZONA AT + 2 ZONE BTKIT 1 ZONA AT + 2 ZONE BT –N°3 POMPE ASKOLL 15-60/130, 220V, 65 W –N°2 MISCELATRICI, 220 V, 1 W –NTC + TERMOSTATO MAX TEMPERATURA SU TUBI MANDATA ZONA KIT NESSUNA ZONAKIT NESSUNA ZONA –TUBI MANTATA IMPIANTO TUTTI I KIT SONO DOTATI DI CENTRALINA GESTIONE ZONETUTTI I KIT SONO DOTATI DI CENTRALINA GESTIONE ZONE COMPONENTI DEL KIT DISTRIBUZIONE

4 RinNOVA SOLAR IN: GESTIONE ZONE Service COMPITO SEPARARE IDRAULICAMENTE IL CIRCUITO RISCALDAMENTO PRIMARIO DAL CIRCUITO DI DISTRIBUZIONESEPARARE IDRAULICAMENTE IL CIRCUITO RISCALDAMENTO PRIMARIO DAL CIRCUITO DI DISTRIBUZIONE ; PERMETTE DI DIFFERENZIARE LE PORTATE PER LE VARIE ZONEPERMETTE DI DIFFERENZIARE LE PORTATE PER LE VARIE ZONE IL SUO PRINCIPIO IDRAULICO PERMETTE, SENZA PARTICOLARI SISTEMI DI TARATURA, UNA BUONA INDIPENDENZA TRA TUTTI I VARI CIRCUITIIL SUO PRINCIPIO IDRAULICO PERMETTE, SENZA PARTICOLARI SISTEMI DI TARATURA, UNA BUONA INDIPENDENZA TRA TUTTI I VARI CIRCUITICARATTERISTICHE LA SUA PARTICOLARE CONFORMAZIONE INTERNA PERMETTE UNA MIGLIOR MISCELAZIONE DI TRA MANDATA E RITORNO ED EVITA “INQUINAMENTI” TRA I VARI CIRCUITI COLLEGATILA SUA PARTICOLARE CONFORMAZIONE INTERNA PERMETTE UNA MIGLIOR MISCELAZIONE DI TRA MANDATA E RITORNO ED EVITA “INQUINAMENTI” TRA I VARI CIRCUITI COLLEGATI COMPENSATORE IDRAULICO

5 RinNOVA SOLAR IN: GESTIONE ZONE Service COMPITO MISCELARE ACQUA RITORNO IMPIANTO E ACQUA DEL COMPENSATORE IN BASE AI CALCOLI DELLA SCHEDA GESTIONE ZONEMISCELARE ACQUA RITORNO IMPIANTO E ACQUA DEL COMPENSATORE IN BASE AI CALCOLI DELLA SCHEDA GESTIONE ZONE ;CARATTERISTICHE 220 V, 1 W, ALIMENTATA A TRE FILI220 V, 1 W, ALIMENTATA A TRE FILI MANOPOLA REGOLAZIONE BY PASS SEMPRE CHIUSAMANOPOLA REGOLAZIONE BY PASS SEMPRE CHIUSA IL PASSAGGIO DELL’ACQUA DA RITORNO A MANDATA RISCALDAMENTO E’ GARANTITO DA UN CANALE TARATOIL PASSAGGIO DELL’ACQUA DA RITORNO A MANDATA RISCALDAMENTO E’ GARANTITO DA UN CANALE TARATO VALVOLA MISCELATRICE

6 RinNOVA SOLAR IN: GESTIONE ZONE Service VALVOLA MISCELATRICE

7 RinNOVA SOLAR IN: GESTIONE ZONE Service CIRCOLAZIONI ZONE MISCELATE VISTA GRUPPO DISTRIBUZIONE IN SEZIONE L’OTTURATORE DELLA MISCELATRICE E’ NORMALMENTE CHIUSOL’OTTURATORE DELLA MISCELATRICE E’ NORMALMENTE CHIUSO A FRONTE DI UNA RICHIESTA DALLA ZONA MISCLELATA L’OTTURATORE INIZIA AD APRIRSI PER MISCELARE L’ACQUA CALDA DEL COMPENSATORE CON QUELLA FREDDA DEL RITORNOA FRONTE DI UNA RICHIESTA DALLA ZONA MISCLELATA L’OTTURATORE INIZIA AD APRIRSI PER MISCELARE L’ACQUA CALDA DEL COMPENSATORE CON QUELLA FREDDA DEL RITORNO NON RITORNO

8 RinNOVA SOLAR IN: GESTIONE ZONE Service CIRCOLAZIONE ZONE DIRETTE VISTA GRUPPO DISTRIBUZIONE IN SEZIONE A FRONTE DI UNA RICHIESTA DALLA ZONA ATA TEMPERATURA VIENE ALIMENTATO IL CIRCOLATORE CHE SPILLA ACQUA CALDA DIRETTAMENTE DAL COMPENSATOREA FRONTE DI UNA RICHIESTA DALLA ZONA ATA TEMPERATURA VIENE ALIMENTATO IL CIRCOLATORE CHE SPILLA ACQUA CALDA DIRETTAMENTE DAL COMPENSATORE

9 RinNOVA SOLAR IN: GESTIONE ZONE Service DATI TECNICI ZONA MISCELATA RANGE: °CRANGE: °C T.MAX: 55 ° CT.MAX: 55 ° C ZONA MISCELATA RANGE: °CRANGE: °C T.MAX: 55 ° CT.MAX: 55 ° C ZONA DIRETTA RANGE: °CRANGE: °C T.MAX: NON PRESENTET.MAX: NON PRESENTE

10 RinNOVA SOLAR IN: GESTIONE ZONE Service COLLEGAMENTI ELETTRICI VANNO REALIZZATI I SEGUENTI COLLEGAMENTI (Indicati in rosso nello schema): ALIMENTAZIONE ELETTRICAALIMENTAZIONE ELETTRICA SONDA ESTERNA E COMANDO REMOTO ZONA 1 BT (FORNITO DI SERIE)SONDA ESTERNA E COMANDO REMOTO ZONA 1 BT (FORNITO DI SERIE) LINEA SERIALE TRA SCHEDA GESTIONE ZONE (SCHEDA INTERFACCIA) E CALDAIA (LINEA COMANDO REMOTO)LINEA SERIALE TRA SCHEDA GESTIONE ZONE (SCHEDA INTERFACCIA) E CALDAIA (LINEA COMANDO REMOTO) COMANDI REMOTO OPTIONAL E/O CRONOTERMORMOSTATI PER ZONE 2 E 3COMANDI REMOTO OPTIONAL E/O CRONOTERMORMOSTATI PER ZONE 2 E 3

11 RinNOVA SOLAR IN: GESTIONE ZONE Service COLLEGAMENTI ELETTRICI COLLEGAMENTI ELETTRICI MULTIREMOTO SE SI COLLEGANO PIU’ COMANDI REMOTI, QUESTI DEVONO ESSERE COLLEGATI IN SERIE TRA DI LOROSE SI COLLEGANO PIU’ COMANDI REMOTI, QUESTI DEVONO ESSERE COLLEGATI IN SERIE TRA DI LORO UNA VOLTA INSTALLATI E’ NECESSARIO SETTARE IL PARAMETRO “ZONE” SU OGNI REMOTOUNA VOLTA INSTALLATI E’ NECESSARIO SETTARE IL PARAMETRO “ZONE” SU OGNI REMOTO IL REMOTO CHE AVRA’ IL PARAMETRO “ZONE = 1” (OBBLIGATORIAMENTE ZONA IN BASSA TEMPERATURA) PRENDERA’ LA FUNZIONE DI REMOTO MASTER E QUINDI L’UNICO CHE CONTROLLERA’ LA CALDAIAIL REMOTO CHE AVRA’ IL PARAMETRO “ZONE = 1” (OBBLIGATORIAMENTE ZONA IN BASSA TEMPERATURA) PRENDERA’ LA FUNZIONE DI REMOTO MASTER E QUINDI L’UNICO CHE CONTROLLERA’ LA CALDAIA

12 RinNOVA SOLAR IN: GESTIONE ZONE Service PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO TERMOREGOLAZIONE IL SISTEMA E’ DOTATO DI SERIE DI: SONDA ESTERNA (DA COLLEGARE ALLA CENTRALINA GESTIONE ZONE)SONDA ESTERNA (DA COLLEGARE ALLA CENTRALINA GESTIONE ZONE) N°1 COMANDO REMOTO PER GESTIONE TEMPERATURA AMBIENTE ZONA 1 (DA COLLEGARE ALLA CENTRALINA GESTIONE ZONE OBBLIGATORIAMENTE PER GESTIRE UNA ZONA BASSA TEMPERATURA);N°1 COMANDO REMOTO PER GESTIONE TEMPERATURA AMBIENTE ZONA 1 (DA COLLEGARE ALLA CENTRALINA GESTIONE ZONE OBBLIGATORIAMENTE PER GESTIRE UNA ZONA BASSA TEMPERATURA); SOLO IL COLLEGAMENTO DI ALMENO UN COMANDO REMOTO PUO’ ATTIVARE LA COMUNICAZIONE SERIALE TRA SCHEDA GESTIONE ZONE E CALDAIA;SOLO IL COLLEGAMENTO DI ALMENO UN COMANDO REMOTO PUO’ ATTIVARE LA COMUNICAZIONE SERIALE TRA SCHEDA GESTIONE ZONE E CALDAIA; GRAZIE ALLA COMUNICAZIONE SERIALE LA CALDAIA IMPOSTA LA TEMPERATURA DI MANDATA AL COMPENSATORE IN FUNZIONE DI QUALE ZONA CHIEDE POTENZA.GRAZIE ALLA COMUNICAZIONE SERIALE LA CALDAIA IMPOSTA LA TEMPERATURA DI MANDATA AL COMPENSATORE IN FUNZIONE DI QUALE ZONA CHIEDE POTENZA. LA LETTURA DELLA SONDA ESTERNA PERMETTE ALLA SCHEDA GESTIONE ZONE DI FAR LAVORARE LA MISCELATRICE.LA LETTURA DELLA SONDA ESTERNA PERMETTE ALLA SCHEDA GESTIONE ZONE DI FAR LAVORARE LA MISCELATRICE. L’INSTALLAZIONE DI ALTRI COMANDI REMOTI E’ OPZIONALEL’INSTALLAZIONE DI ALTRI COMANDI REMOTI E’ OPZIONALE


Scaricare ppt "RinNOVA SOLAR IN: GESTIONE ZONE Service RinNOVA SOLAR IN Gestione zone."

Presentazioni simili


Annunci Google