La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Una FORMICA mi ha insegnato a PREGARE (Accendi le CASSE del computer e poi clicca per andare avanti)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Una FORMICA mi ha insegnato a PREGARE (Accendi le CASSE del computer e poi clicca per andare avanti)"— Transcript della presentazione:

1

2 Una FORMICA mi ha insegnato a PREGARE (Accendi le CASSE del computer e poi clicca per andare avanti)

3 L’altro giorno ho visto una formica che trasportava una foglia enorme. La formica era piccola e la foglia doveva essere almeno tre volte il suo peso. La formica la portava con fatica.

4 In alcuni momenti trascinava la foglia, e in altri la sollevava sopra la testa. E quando il vento soffiava forte, la foglia cadeva, facendo cadere anche la formica.

5 La formica fece molti capitomboli, ma nemmeno questo la fece desistere dalla sua impresa. L’osservai e la seguii, finchè giunse vicino ad un buco, che doveva essere la porta della sua casa.

6 Allora pensai: “Finalmente ha concluso la sua impresa!”. Mi illudevo... in realtà aveva appena terminato una tappa.

7 La foglia era molto più grande del foro, e quindi la formica lasciò la foglia all’esterno ed entrò da sola.

8 Così mi dissi: “Poverina, tanto sacrificio per nulla.” E mi ricordai del detto popolare: “Nuotò, nuotò e morì sulla spiaggia.”

9 Ma la formichina mi sorprese ancora una volta. Dal buco uscirono altre formiche, che cominciarono a tagliare la foglia in piccoli pezzi.

10 Sembravano allegre nel lavorare insieme. In poco tempo, la grande foglia era sparita, ed i piccoli pezzettini tagliati erano stati portati tutti dentro il buco.

11 Immediatamente mi ritrovai a pensare alle mie esperienze e alla mia vita. Quante volte mi sono scoraggiato davanti a difficoltà che mi sembravano enormi? Quante volte ho detto “non ce la posso fare”?

12 Eppure la formica aveva guardato le dimensioni della foglia, le conosceva... e nonostante tutto aveva cominciato a trasportarla.

13 Ho invidiato la perseveranza e la forza di quella formichina. Naturalmente, trasformai la mia riflessione in preghiera e chiesi al Signore:

14 Donami la tenacia di quella formica, per “caricare” le difficoltà di tutti i giorni. Donami la perseveranza di quella formica, per non perdermi d'animo davanti alle cadute della vita.

15 Donami la grazia di riuscire, come quella formica, a non desistere dal cammino, specie quando i venti contrari mi fanno chinare la testa verso il basso... specie quando, a causa del peso di ciò che mi carica, non riesco a vedere con chiarezza il cammino da percorrere.

16 Donami l'intelligenza, e l'abilità di quella formichina, per dividere in pezzi il fardello che, a volte, si presenta tanto grande.

17 Donami l‘umiltà di chiedere aiuto agli altri quando ne ho bisogno. Donami l’amore per dividere con gli altri i frutti della mia fatica, come se il percorso che ho fatto non servisse soltanto a me.

18 La gioia delle larve che forse aspettavano il cibo all'interno ha spinto quella formica a sforzarsi e superare tutte le avversità della strada. Donami di pensare ogni giorno che le mie difficoltà servono per amare meglio gli altri e far nascere “nuova vita” negli altri. BUONA SANTA GIORNATA!!! BUONA SANTA GIORNATA!!!


Scaricare ppt "Una FORMICA mi ha insegnato a PREGARE (Accendi le CASSE del computer e poi clicca per andare avanti)"

Presentazioni simili


Annunci Google