La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PSR 2014-2020 Struttura e contenuti del Programma Bologna – 10 Aprile 2015.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PSR 2014-2020 Struttura e contenuti del Programma Bologna – 10 Aprile 2015."— Transcript della presentazione:

1 PSR Struttura e contenuti del Programma Bologna – 10 Aprile 2015

2 IL QUADRO DI RIFERIMENTO

3 SCHEMA DI RACCORDO: DA EUROPA 2020 AL PSR

4 LE RISORSE NAZIONALI 4

5 LE NUOVE RISORSE Dotazione Regionale rispetto al programma 2007/2013:

6 STATO DI APPROVAZIONE DEI PROGRAMMI DI SVILUPPO RURALE IN EUROPA (aggiornato al 12/02/2015) Emilia-Romagna

7 Cronoprogramma PSR 7

8

9 STRUTTURA DEL PROGRAMMA AT 81 –> 66 + AT 18 –> 17 9

10 TRASVERSALE A TUTTE LE PRIORITA’ 10 L’articolazione di priorità e focus area Priorità 1 1C1A1B

11 IL PROGRAMMA (le 6 priorità) Ambiti trasversali del PSR

12 Supporto alle Reti di imprese e forme di agricoltura organizzata Sviluppo di Servizi a supporto delle aziende Incentivi per la Diversificazione del reddito, stabilizzazione e qualificazione del lavoro Politiche per l’occupazione e la nascita di nuove imprese (sostegno ai giovani) Sostegno all’innovazione e alla diffusione della conoscenza in agricoltura, anche attraverso la cooperazione fra imprese e mondo della ricerca (trasferimento tecnologico) Tutela della biodiversità, incentivi per la sostenibilità dei processi produttivi Salvaguardia delle risorse naturali, iniziative atte a contrastare e mitigare i cambiamenti climatici in corso Valorizzazione delle foreste, sviluppo agro energie Azioni per la riduzione dei consumi idrici Miglioramento della qualità delle acque Contrastare i fenomeni di dissesto e di erosione Competitività Lavoro Giovani & Donne Ambiente Clima Sostenibilità Miglioramento dei servizi alle popolazioni rurali Sostegno specifico alle aree montane attraverso priorità specifiche Investimenti per contrastare l’abbandono dei territori marginali Diffusione della banda ultra larga e recupero del «Digital Divide» Istituzione di un partenariato pubblico-privato locale (GAL) per effettuare interventi specifici nei territori rurali Territorio Rurale LA STRATEGIA

13 7,9%* 19,3% 24,0% 34,5% 8,3% 11,7% 2,1% Percentuale risorse

14 La ripartizione delle risorse per PRIORITA’ E FOCUS AREA 14

15 15 PRIORITA’ P1 “Promuovere il trasferimento della conoscenza e l’innovazione nel settore agricolo e forestale e nelle zone rurali”

16 PRIORITA’ P2-A Migliorare prestazioni econ. Az. Agr. / ristrutturazione e l'ammodernamento, aumentare quote di mercato, diversificazione delle attività

17 PRIORITA’ P2B -Favorire l'ingresso di agricoltori adeguatamente qualificati nel settore agricolo e, in particolare, il ricambio generazionale

18 PRIORITA’ P3A -migliorare competitività produttori primari, integr. Filiera, regimi di qualità, creazione VA prodotti agricoli, promozione mercati locali, le filiere corte, le associazioni e organizzazioni di produttori e le organizzazioni interprofessionali

19 PRIORITA’ P3B -sostenere la prevenzione e la gestione dei rischi aziendali

20 PRIORITA’ P4A -salvaguardia, ripristino miglioramento biodiversità, zone Natura 2000, zone vincoli, alto valore naturalistico, assetto paesaggistico dell'Europa

21 PRIORITA’ P4B -migliore gestione delle risorse idriche, compresa la gestione dei fertilizzanti e dei pesticidi

22 PRIORITA’ P4C - prevenzione dell'erosione dei suoli e migliore gestione degli stessi

23 PRIORITA’ P5A - rendere più efficiente l'uso dell'acqua nell'agricoltura

24 PRIORITA’ P5C - favorire l'approvvigionamento e l'utilizzo di fonti di energia rinnovabili, sottoprodotti, materiali di scarto, residui e altre materie grezze non alimentari ai fini della bioeconomia

25 PRIORITA’ P5D -ridurre le emissioni di gas a effetto serra e di ammoniaca prodotte dall'agricoltura

26 PRIORITA’ P5E - promuovere la conservazione e il sequestro del carbonio nel settore agricolo e forestale

27 PRIORITA’ P6A - favorire la diversificazione, la creazione e lo sviluppo di piccole imprese e l'occupazione

28 PRIORITA’ P6B - stimolare lo sviluppo locale nelle zone rurali

29 PRIORITA’ P6C - promuovere l'accessibilità, l'uso e la qualità delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC) nelle zone rurali

30 Variazioni finanziarie rispetto al 21 luglio 2014

31 31 Risorse e output previsti per la competitività

32 32 Risorse e output previsti per ambiente e clima

33 33 Risorse e output previsti sviluppo locale

34 34 Priorità per i territori montani (aree D)

35 Allocazione dei fondi per priorità – confronto con la media europea

36 Allocazione dei fondi per misura – confronto con la media europea 44% 40%

37 Governance 37

38 Bandi da attivare nel 2015

39 Bandi da attivare nel 2016

40 RIPARTIZIONE DELLE RISORSE NEL PERIODO DI PROGRAMMAZIONE

41 Grazie per l’attenzione


Scaricare ppt "PSR 2014-2020 Struttura e contenuti del Programma Bologna – 10 Aprile 2015."

Presentazioni simili


Annunci Google