La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gli elementi innovativi della politica di sviluppo rurale La politica di sviluppo rurale nella PAC Palermo 17 e 18 Dicembre 2007 A cura di Serena Tarangioli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gli elementi innovativi della politica di sviluppo rurale La politica di sviluppo rurale nella PAC Palermo 17 e 18 Dicembre 2007 A cura di Serena Tarangioli."— Transcript della presentazione:

1 Gli elementi innovativi della politica di sviluppo rurale La politica di sviluppo rurale nella PAC Palermo 17 e 18 Dicembre 2007 A cura di Serena Tarangioli - INEA

2 Le novità Gli obiettivi strategici Il sistema di programmazione Lequilibrio finanziario La territorializzazione degli interventi e le scelte strategiche (tematiche e strumenti) Demarcazione e integrazione con gli altri fondi

3 Il sistema di programmazione Un fondo un programma Orientamenti strategici comunitari Piano strategico nazionale - 21 Piani di sviluppo rurale - Programma Rete Rurale Nazionale Lo stato dellarte 11 programmi regionali e la RRN approvati dalla Commissione europea

4 ASSE I Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale ASSE II Miglioramento dellambiente e dello spazio rurale Promozione dell'ammodernamento e dell'innovazione nelle imprese e dell'integrazione delle filiere Consolidamento e sviluppo della qualità della produzione agricola e forestale Potenziamento delle dotazioni infrastrutturali fisiche e telematiche Miglioramento della capacità imprenditoriale e professionale degli addetti al settore agricolo e forestale e sostegno del ricambio generazionale Conservazione della biodiversità e tutela e diffusione di sistemi agro-forestali ad alto valore naturale Tutela qualitativa e quantitativa delle risorse idriche superficiali e profonde Riduzione dei gas serra Tutela del territorio ASSE III Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione delleconomia rurale ASSE IV Leader Miglioramento dell' attrattività dei territori rurali per le imprese e la popolazione Mantenimento e/o creazione di nuove opportunità occupazionali e di reddito in aree rurali Rafforzamento della capacità progettuale e gestionale locale Valorizzazione delle risorse endogene dei territori Gli obiettivi strategici Obiettivi di Lisbona

5 Lequilibrio finanziario Per il raggiungimento degli obiettivi strategici il reg. FEASR stabilisce delle soglie minime di intervento per asse -Asse 1: 10% -Asse 2: 25% -Asse 3: 10% -Leader: 5% Totale risorse pubbliche: 16,687 meuro

6 6 Lequilibrio finanziario

7 La territorializzazione e le scelte strategiche Necessità di individuare, allinterno di ciascun PSR, linee di intervento chiaramente riconducibili a esigenze strutturali e territoriali Asse I: necessità di intervento su tutte le categorie di aree, con particolare rilevanza nelle aree interessate da crisi di settore dovute ai mutamenti del mercato o alle modifiche della politica comunitaria (OCM Tabacco e Zucchero). Intervento comunque differenziabile fermo restando che lAsse I può presentare anche priorità di tipo settoriale o di tipo tematico. Asse II: priorità territoriali vanno individuate allinterno di ciascuna delle quattro categorie di aree, anche con riferimento alle territorializzazioni previste dalle specifiche normative comunitarie (es. zone svantaggiate, SIC e ZPS, ZVN, ecc.). Gli interventi previsti da Assi III e IV andranno indirizzati in prevalenza nelle categorie di aree C e D.

8 Demarcazione e integrazione Rispetto alla politica di coesione, il primo pilastro della PAC, le politiche ambientali le infrastrutture territoriali, la logistica la ricerca, formazione e informazione la tutela e la valorizzazione dellambiente, in particolare delle aree Natura 2000 produzione e utilizzo delle bio-energie qualità della vita nelle aree rurali turismo e risorse culturali interventi a favore delle economie locali e delle imprese artigiane OCM

9 Il futuro: Health Check della PAC Obiettivi: Cambiamenti climatici, bioenergie, gestione risorse idriche e biodiversità Risorse: Rafforzare la politica di sviluppo rurale attraverso il principio di modulazione obbligatoria

10 10 Le principali questioni da risolvere 3 - Allo sviluppo rurale arriveranno altre risorse (health check) 2 - A rischio disimpegno prima ancora di iniziare 1 - La programmazione parte con ritardo 6 - Migliorare la qualità della programmazione 4 - Rivedere Psn e Psr per …. (misure, premi, aree, indicatori, ecc.) 5 - La Pac e le politiche comunitarie percepite negativamente 7 - Aumentare gli sforzi per rendere più visibili le politiche migliori 8 - Ruolo della RRN


Scaricare ppt "Gli elementi innovativi della politica di sviluppo rurale La politica di sviluppo rurale nella PAC Palermo 17 e 18 Dicembre 2007 A cura di Serena Tarangioli."

Presentazioni simili


Annunci Google