La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Attraction Italy first foreign investors forum Sviluppo, internazionalizzazione e finanza Vittorio Ogliengo Amministratore Delegato UniCredit Banca d’Impresa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Attraction Italy first foreign investors forum Sviluppo, internazionalizzazione e finanza Vittorio Ogliengo Amministratore Delegato UniCredit Banca d’Impresa."— Transcript della presentazione:

1 Attraction Italy first foreign investors forum Sviluppo, internazionalizzazione e finanza Vittorio Ogliengo Amministratore Delegato UniCredit Banca d’Impresa Responsabile Divisione Corporate UniCredit Group Verona, February 28th 2008

2 RESEARCH & STRATEGY 2 Agenda  Globalizzazione, innovazione tecnologica e internazionalizzazione: perché è una esigenza discuterne  Il ruolo del settore finanziario e l’esperienza di UniCredit  La scarsa ricettività dell’Italia e la necessità di rafforzare i flussi in entrata

3 RESEARCH & STRATEGY 3 L’internazionalizzazione è un fenomeno rilevante  Rappresenta un momento di innovazione anche l’accesso a nuovi mercati. In questo modo si attivano, infatti, processi di fertilizzazione reciproca: la capacità di interagire con le specificità della domanda dei consumatori di diversi paesi può essere fruttuosa in altri contesti  L’internazionalizzazione risponde all’esigenza, naturale per noi che operiamo sul mercato finanziario, della diversificazione, riducendo l’esposizione a rischi specifici  Risponde, inoltre, a logiche industriali. La tecnologia può cambiare la mappa delle economie di scala che caratterizzano un settore determinando le strategie vincenti dal punto di vista sia della dimensione sia della localizzazione  Tra le debolezze strutturali del sistema Italia, la carenza della proiezione internazionale (sia in uscita, sia in entrata) sembra spiegare, in larga misura, la fragilità del tessuto produttivo italiano, ben visibile nei dati macroeconomici

4 RESEARCH & STRATEGY 4 Fonte: Unctad Il tasso medio di crescita nominale dello stock di IDE (espressi in dollari) negli ultimi dieci anni è stato in doppia cifra (14,6% medio annuo) L’internazionalizzazione fa da volano alla crescita La stock di Investimenti Diretti Esteri (IDE) cresce esponenzialmente

5 RESEARCH & STRATEGY 5 Fonte: Eurostat Posto a 100 l’indice della produzione industriale a gennaio 2006, esso si è attestato nel dicembre 2007 a 111,3 per la Germania, 106 per Eurozona e 98,6 per l’Italia. In termini di crescita, la produzione tedesca è cresciuta del 5,8% nel 2007, quella europea del 3,5%, quella italiana è diminuita dello 0,2% Segni di fragilità del tessuto produttivo italiano

6 RESEARCH & STRATEGY 6 Agenda  Globalizzazione e internazionalizzazione: perché è una esigenza discuterne  Il ruolo del settore finanziario e l’esperienza di UniCredit  La scarsa ricettività dell’Italia e la necessità di rafforzare i flussi in entrata

7 RESEARCH & STRATEGY 7 Il ruolo del settore finanziario  Il ruolo del sistema finanziario è quello di facilitare i movimenti di risorse nel tempo (es. l’allocazione dei risparmi nel ciclo di vita di un individuo) o nello spazio. Con la globalizzazione, intermedia tra aree che presentano abbondanza di risparmi e aree che presentano ampie opportunità di investimento  In riferimento alle scelte di internazionalizzazione il ruolo è quello di favorire il reperimento delle risorse necessarie per sostenere progetti di investimento di lungo termine: la valutazione ed il monitoraggio della qualità dei progetti e della solidità finanziaria dell’impresa che li pone in essere sono essenziali  A tal fine, è importante combinare le economie di scala e organizzative (tipiche del settore bancario negli ultimi anni) con la capacità di raccogliere ed elaborare informazioni locali  E’ importante anche agevolare l’impresa nelle operazioni concrete e necessarie al suo funzionamento, e cioè le operazioni connesse ai pagamenti internazionali, alla valuta, al rischio di cambio, fino all’acquisizione di elementi rilevanti di natura informativa (conoscenza del territorio, dei settori produttivi, dei fornitori potenziali, dei clienti potenziali)

8 RESEARCH & STRATEGY 8 Il network di UniCredit in Europa … UniCredit Bank Russia - top 10 UniCredit Bank Latvia, Lithuania, Estonia Baltics - top 10 HVB Germany - n° 3 UniCredit Bank Slovakia - top 5 UniCredit Bank Czech. Rep. - top 5 Bank Austria Austria - n° 1 Zagrebacka Banka Croatia - n° 1 UniCredit Bank Slovenia - top 5 UniCredit Bank Bosnia - n°1 UniCredit Bank Serbia - top 10 UniCredit Bulbank Bulgaria - n° 1 UniCredit Tiriac Bank Romania - top 5 UniCredit Bank Hungary - top 10 Yapi Kredi Turkey - top 5 UniCredit Bank Ukraine - top 5 UniCredit Italy - n° 2 Poland - n°1 Bank Pekao ATF Bank Kazakhstan - top 5

9 RESEARCH & STRATEGY 9... e nel mondo Un’approfondita conoscenza dei mercati esteri si concretizza in una presenza del Gruppo in altri 27 paesi del mondo, assicurata da filiali e uffici di rappresentanza Presso le filiali estere, inoltre, il cliente può disporre di prodotti finanziari e di servizi come conti correnti, incassi e pagamenti e facilitazioni creditizie

10 RESEARCH & STRATEGY 10 Agenda  Globalizzazione e internazionalizzazione: perché è una esigenza discuterne  Il ruolo del settore finanziario e l’esperienza di UniCredit  La scarsa ricettività dell’Italia e la necessità di rafforzare i flussi in entrata

11 RESEARCH & STRATEGY 11 Fonte: Unctad L’Italia nella media degli anni figura al dodicesimo posto in termini di flussi di investimenti diretti esteri, dietro a paesi di dimensione economica più limitata come il Belgio, l’Olanda o la Spagna I flussi medi di IDE negli ultimi 7 anni

12 RESEARCH & STRATEGY 12 Fonte: Banca Mondiale – Doing Business Doing business 2008: la posizione dell’Italia su 177 paesi

13 RESEARCH & STRATEGY 13  Unicredit vuole potenziare le economie di informazione e di scopo che può offrire ai propri clienti tedeschi, austriaci o ungheresi, russi, rendendo più agevole la realizzazione di programmi di investimento nel nostro paese  Questo nella convinzione che qualora vi fosse una più marcata affluenza di multinazionali nel nostro paese, ciò costituirebbe un importante fattore di stimolo per tutto il tessuto imprenditoriale  La nascita di iniziative imprenditoriali o l’aggregazione tra imprese possono favorire il generarsi nel sistema produttivo di pressioni concorrenziali che rendono più efficienti anche le imprese già esistenti sul territorio  Questo vale ancora di più se l’impresa “nuova” è un impresa estera che investe in Italia e oltre al “pungolo” della concorrenza porta la sua storia, la sua competenza, la sua cultura L’importanza di accrescere l’internazionalizzazione in entrata


Scaricare ppt "Attraction Italy first foreign investors forum Sviluppo, internazionalizzazione e finanza Vittorio Ogliengo Amministratore Delegato UniCredit Banca d’Impresa."

Presentazioni simili


Annunci Google