La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA 2008-2010 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Assessorato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA 2008-2010 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Assessorato."— Transcript della presentazione:

1 Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA ° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Assessorato Ambiente e Sviluppo sostenibile Direzione Generale Ambiente e Difesa del Suolo e della Costa Direzione Generale Centrale Organizzazione, Personale, Sistemi informativi e Telematica Servizio Comunicazione ed Educazione alla Sostenibilità Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Introduce e coordina Paolo Tamburini - Servizio Comunicazione; Educazione alla sostenibilità RER Interventi di componenti del gruppo di lavoro che supporta la riorganizzazione del sistema INFEA Giancarlo Sacchi – Commissione regionale LR 15/96 Paola Poggipollini - Consulente RER Fabrizio Bernini - Commissione regionale LR 15/96 - Provincia Piacenza Stefania Bertolini – Servizio Comunicazione; Educazione alla sostenibilità RER Francesco Apruzzese – Commissione regionale LR 15/96 - ARPA E.R.

2 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Paolo Tamburini – Servizio Comunicazione Educazione alla sostenibilità RER Verso un Sistema delle Educazioni alla sostenibilità – il nuovo Sistema INFEA Sistema delle Educazione alla Sostenibilità – INFEA ER Commissione regionale Agenzie scientifiche di ricerca e alta formazione Servizio Comunicazione Educazione alla sostenibilità RER Coordinamenti provinciali Imprese sostenibili Reti volontariato Fornitori di servizi Musei Aule Did. Sportelli cittadino Rete Aree Protette Rete ARPA Rete Fatt. Didattiche Rete CEAS Rete Scuole Rete Risorse

3 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Paolo Tamburini – Servizio Comunicazione Educazione alla sostenibilità RER Verso un Sistema delle Educazioni alla sostenibilità – il nuovo Sistema INFEA Commissione regionale Agenzie scientifiche di ricerca e alta formazione Servizio Comunicazione Educazione alla sostenibilità RER Indirizza e monitora la programmazione regionale Svolge attività di promozione, coordinamento, valutazione, documentazione, formazione, comunicazione a livello regionale per le attività INFEAS. Promuove le interconnessioni tra le educazioni coerenti con il DESS Unesco e le altre strutture le attivano a livello regionale, l’integrazione tra queste e i principali strumenti di programmazione dell’ente. Alimentazione culturale e supporto scientifico e metodologico alla ricerca e all’alta formazione, partner di azioni di sistema di livello regionale

4 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Paolo Tamburini – Servizio Comunicazione Educazione alla sostenibilità RER Verso un Sistema delle Educazioni alla sostenibilità – il nuovo Sistema INFEA Coordinamenti provinciali Definiscono, di concerto con i CEAS e gli altri componenti del sistema INFEAS, il programma operativo annuale, incentrato su organizzazione e ottimizzazione delle strutture e risorse educative e sulla individuazione dei temi e priorità specificatamente legati al territorio di riferimento. Promuovono le interconnessioni tra le educazioni coerenti con il DESS Unesco e le altre strutture che le attivano a livello provinciale, l’integrazione tra queste e i principali strumenti di programmazione dell’ente.

5 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Paolo Tamburini – Servizio Comunicazione Educazione alla sostenibilità RER Verso un Sistema delle Educazioni alla sostenibilità – il nuovo Sistema INFEA Rete dei Centri di Educazione all’ambiente e alla sostenibilità CEAS Nodi di reteStrutture di base Sono una delle strutture portanti del sistema dell’Educazione alla sostenibilità Emilia-Romagna. Punto di riferimento stabile, elementi di integrazione tra le diverse educazioni alla sostenibilità, competente ed autorevole per l’ES in tutte le sue declinazioni. Sono istituiti da EELL, associazioni, Fondazioni, ecc. Si articolano in nodi di rete e strutture di base, a loro volta diversamente articolate.

6 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Paolo Tamburini – Servizio Comunicazione Educazione alla sostenibilità RER Verso un Sistema delle Educazioni alla sostenibilità – il nuovo Sistema INFEA Reti di educazione alla sostenibilità nel mondo della scuola Reti di scuole – laboratorio di EAS Scuole che hanno adottato Curricolo ecologico Insegnanti Referenti INFEAS Aule didattiche d’Istituto Istituti Scolastici che hanno strutturato al proprio interno una attività permanente di educazione ambientale e cooperano nel realizzarle con altre strutture e CEA sul territorio e che ragionano in termini di curricolo ecologico

7 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Paolo Tamburini – Servizio Comunicazione Educazione alla sostenibilità RER Verso un Sistema delle Educazioni alla sostenibilità – il nuovo Sistema INFEA Rete regionale delle Aree Protette Parchi nazionali e regionali, Riserve, Aree di riequilibrio, Rete Natura 2000, ecc. Una Rete fondamentale che da sempre collabora e interagisce con il Sistema INFEA su tematiche specifiche, condividendo metodologie e finalità educative. Rete delle Fattorie Didattiche Una Rete fondamentale che da sempre collabora e interagisce con il Sistema INFEA su tematiche specifiche, condividendo metodologie e finalità educative.

8 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Paolo Tamburini – Servizio Comunicazione Educazione alla sostenibilità RER Verso un Sistema delle Educazioni alla sostenibilità – il nuovo Sistema INFEA Rete delle Imprese sostenibili Rete ARPA Sportelli cittadino Musei Aule Did. Fornitori di servizi Reti volontariato Rete delle Risorse per l’educazione alla sostenibilità Vetrina della sostenibilità EMAS club Multiutility … URP Infogiovani Ecosportelli… ARPA provinciali Associazioni ambientali Associazioni consumatori Centri anziani … Cooperative Liberi professionisti Società… Aule didattiche dei quartieri Orti botanici Musei scientifici, del gusto … Si tratta di strutture che nell’ambito della loro mission generale possono avere anche funzioni legate alla comunicazione e educazione alla sostenibilità con le cui iniziative possono utilmente cooperare

9 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 L’educazione ambientale come aumento di conoscenza sull’ambiente, soprattutto in appoggio al curricolo scolastico sensibilizzazione sociale, soprattutto attraverso la comunicazione L’educazione alla sostenibilità come integrazione delle conoscenze stretto rapporto tra la conoscenza e l’azione uso della leva formativa come elemento di sviluppo del territorio la comunicazione deve esprimere un’intenzionalità educativa La sostenibilità si persegue attraverso politiche integrate che vanno oltre i tradizionali ambiti di tutela ambientale che si inseriscono nella programmazione e nello sviluppo del territorio (linee di mandato delle prossime amministrazioni ?) che vengono sostenute da una progettualità educativa in grado di costruire apprendimenti, che agiscono sugli oggetti da apprendere (conoscenza, sperimentazione, ricerca e innovazione), sui soggetti (bambini, adolescenti, adulti), sui contesti (spontanei, organizzati, istituzionali) Giancarlo Sacchi – Commissione regionale LR 15/96 La mission educativa della Rete dei CEA Giancarlo Sacchi – Commissione regionale LR 15/96 La mission educativa della Rete dei CEA

10 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 La sostenibilità è una questione prevalentemente di governo la Regione adotta il piano regionale sull’ambiente, eroga risorse ed effettua verifiche le autonomie territoriali indicano le specificità locali, costruiscono piani di intervento, integrano le risorse L’obiettivo educativo si realizza attraverso la partecipazione, sia come condivisione delle scelte programmatiche, sia come modalità di sostegno alle relazioni ed alla crescita delle persone in una dimensione sociale Giancarlo Sacchi – Commissione regionale LR 15/96 La mission educativa della Rete dei CEA

11 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Giancarlo Sacchi – Commissione regionale LR 15/96 La mission educativa della Rete dei CEA Lo sviluppo del processo educativo avverrà attraverso luoghi che assumono una caratteristica specifica nel settore dell’educazione CEA: costituiscono un sapere esperto nell’ambito della sostenibilità (diversi contenuti: viabilità, fattorie didattiche, multiutility, ecc.) che devono erogare con una intenzionalità ed una competenza educativa, per diversi oggetti di studio, soggetti che apprendono, ambienti in cui operano. Collegamento dei CEA con altri centri interessati ai problemi educativi con altre specificità: documentazione, formazione dei docenti, musei, ecc. Scuole: se chiedono l’accreditamento come CEA devono espletare le funzioni predette Associazioni: nell’ambito dell’educativo devono esprimere un proprio progetto Rete provinciale delle mission educative (con propri contenuti e configurazioni giuridiche). Una rete regionale delle reti locali. Agenzie scientifiche: rete regionale e dislocazione territoriale. Ricerca,alta formazione, formazione permanente dei CEA Giancarlo Sacchi – Commissione regionale LR 15/96 La mission educativa della Rete dei CEA

12 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Ridefinizione del Ruolo della Provincia nel Sistema INFEA Elaborazione di un“ Piano d'azione triennale su educazione e comunicazione allo sviluppo sostenibile” (estrapolando obiettivi ed azioni dai Piani e Programmi prov.li) Attivazione di un ”Tavolo di coordinamento prov.le” composto da comuni, enti Parco, CEA con il compito di elaborare un: “Piano operativo annuale delle azioni educative e comunicative di sostenibilità da affidare ai CEA(S)” prevedendo i relativi finanziamenti integrati (fondi comunali, prov.li INFEA, reg.li ed altri) Attività di monitoraggio delle azioni affidate ai CEA(S) Sostegno, anche tramite contributi finanziari e risorse umane, all'attivazione di CEA(S) urbani e sovracomunali Paola Poggipollini – Consulente RER Ruolo degli EELL titolari promotori dei CEA, integrazione con le politiche del territorio

13 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Ruolo dei Comuni nel Sistema INFEA Deliberano la costituzione dei Centri di educazione e comunicazione ambientali e alla sostenibilità urbani e sovracomunali CEA(S), (in presenza dei requisiti finanziari e di risorse umane previsti dalla normativa regionale per l'accreditamento) Individuano singolarmente o in accordo con le province le azioni (progetti) da attuare tramite i CEA(S) Garantiscono il coordinamento intersettoriale (gruppi di lavoro intersettoriale) delle azioni (progetti) affidati ai Centri Favoriscono l'integrazione, tramite accordi e protocolli, dei CEA(S) urbani e sovracomunali con gli altri Cea risorse, e laboratori scolastici del territorio Paola Poggipollini – Consulente RER Ruolo degli EELL titolari promotori dei CEA, integrazione con le politiche del territorio

14 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Paola Poggipollini – Consulente RER Ruolo degli EELL titolari promotori dei CEA, integrazione con le politiche del territorio Programma INFEA Commissione art 6 Piani/Programmi regionali che prevedono il coinvolgimento delle province in veste di partner e/o attuatori Province Tavolo di coordinamento provinciale Tavolo di coordinamento provinciale Piano Operativo ES Azioni Azioni(Progetti) ComuniComuni Enti parco CEA(S)CEA(S) AgenzieAgenzie

15 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Fabrizio Bernini – Commissione regionale LR 15/96 - Provincia Piacenza Ruolo di coordinamento e programmazione delle Provincie LE PROVINCE  Dai dati raccolti emerge che le Province già svolgono di fatto un'attività di coordinamento dell'attività in sede locale (organizzazione di riunioni periodiche con i soggetti interessati, costruzione del Sito, capacità di organizzare specifici bandi, ecc).  Tuttavia finora le Province non sono state chiamate formalmente dalla legge regionale 15/96 a svolgere funzioni di coordinamento con le diverse realtà territoriali che si occupano di educazione alla sostenibilità insieme alla rete INFEA regionale e al Servizio Comunicazione ed Educazione Ambientale della Regione.

16 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Fabrizio Bernini – Commissione regionale LR 15/96 - Provincia Piacenza Ruolo di coordinamento e programmazione delle Provincie LE PROVINCE Le entrate In attesa che venga stabilito nella nuova legge, in 4 Province su 9 questo ruolo di coordinamento è stato sancito in sede locale con atti provinciali Pianificazione pluriennale A parte 2 Province (PR e RA) in cui la pianificazione di questa attività ha un'estensione poliennale, in tutti gli altri casi viene fatta di anno in anno provengono nella generalità dei casi dagli assessorati all'ambiente, (sono stati monitorati anche casi di finanziamenti, comunque sporadici, alle Province da parte di Aziende private -per l'attività svolta nelle province BO, FC, FE e RA e a questo proposito importante la ricerca campione progetto fund raising in corso a MO

17 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Fabrizio Bernini – Commissione regionale LR 15/96 - Provincia Piacenza Ruolo di coordinamento e programmazione delle Provincie LE PROVINCE Centri di costo Generalmente sono stati istituiti nelle Province centri di costo dedicati in modo specifico all'educazione e alla comunicazione ambientale (TREND: dai pochi dati disponibili emerge una tendenza al calo più che all'aumento) e le forme di finanziamento utilizzano soprattutto la procedura dei bandi locali. Generalmente (fanno eccezione FE e MO) i contributi sono destinati SOLO indirettamente (quando possibile) ai CEA e alle altre risorse (tramite appunto bandi, eventi periodici, laboratori sportelli e osservatori della sostenibilità). Comitati scientifici Non sono stati creati e non sono presenti nelle Province comitati scientifici a sostegno delle scelte effettuate dalla provincia in questo settore (A parte due casi FC e PR).

18 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Fabrizio Bernini – Commissione regionale LR 15/96 - Provincia Piacenza Ruolo di coordinamento e programmazione delle Provincie LE PROVINCE Personale dedicato Una difficoltà da superare, se si persegue l'ambizioso obiettivo di affidare una delega precisa alla provincia con una specifica pianificazione, pluriennale riguarda il personale. A parte 2 casi (PR e FE) in cui è stato formalmente istituito uno specifico ufficio per l’Educazione Ambientale con assegnazione di personale in via continuativa ed esclusiva, il che comporta la presenza di personale a tempo pieno (a Pr ancora collaboratore esterno, mentre a Fe è stato espletato concorso per un collaboratore a tempo pieno), ci troviamo di fronte a percentuali di tempo dedicato ad INFEA che vanno dal 5% al 40% con persone nella generalità dei casi assunte a tempo determinato.

19 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Stefania Bertolini – Servizio Comunicazione Educazione alla sostenibilità RER Ruolo e possibile organizzazione della Rete dei CEA Rete dei CEA progettazione e realizzazione percorsi educativi attività di formazione e aggiornamento produzione materiali didattici attività di documentazione attività di ricerca informazione al cittadino progettazione e gestione soggiorni didattici in strutture attrezzate progettazione e gestione attività di comunicazione supporto ai processi partecipativi locali (A21, ecc.), mediazione culturale, facilitazione gruppi centri di servizio a supporto della scuola dell’autonomia FUNZIONI RICOPERTE CON RUOLI E MODALITA’ DIVERSE DAI CEA DELLA RETE FINO AD OGGI, E CHE AVRANNO SEGUITO ANCHE NELLA NUOVA ORGANIZZAZIONE Sistema delle Educazione alla Sostenibilità – INFEA ER

20 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Stefania Bertolini – Servizio Comunicazione Educazione alla sostenibilità RER Ruolo e possibile organizzazione della Rete dei CEA SCUOLA - EXTRASCUOLA DALLA RICERCA EA10+ RELATIVA AI CEA SONO USCITE MOLTE RIFLESSIONI SUI PUNTI CRITICI CHE IN MODO SEMPRE PIU’ VORTICOSO INVESTONO LA RETE: IL CONTESTO SOCIALE E’ MUTATO, LE OPPORTUNITA’ PER I CEAS DEVONO RIGUARDARE Difficoltà (impossibilità) delle uscite sul campo e rapporto con la scuola non più consolidato (se lo era) e da conquistare ogni anno nuove tipologie di percorsi Intreccio tra scuola e exta-scuola qualificazione dell’educazione informale Co-progettazione, collaborazione e forti sinergie con tutte le reti/tematiche legate all’educazione alla sostenibilità (Agroalimentare, Mobilità, Sanità e Sport, Turismo, ecc.) Sinergie da consolidare con le Aree Protette (come partner privilegiati) Attenzione a specifiche fasce di età (infanzia e superiori) Intreccio con imprese sostenibili e mondo del lavoro Fondamentale interrelazione tra scuola e CEA come strutture, possibilità di funzione come Centri di Servizi e di Consulenza (CSC) per le istituzioni scolastiche autonome (L.R. 12/2003)

21 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Stefania Bertolini – Servizio Comunicazione Educazione alla sostenibilità RER Ruolo e possibile organizzazione della Rete dei CEA GESTIONE DEL TERRITORIO Una molteplicità di esperienze riconducibili in linea di massima ad un ristretto numero di tipologie di gestione (Comuni e Province, Aree protette, Scuole, Associazioni, Università, Enti di ricerca e Fondazioni). L’effettiva gestione di almeno un terzo dei CEA affidata a cooperative, associazioni, ecc. Evidente sforzo per ampliare il raggio d’azione dalle tematiche più naturalistiche a quelle che affrontano le principali questioni ambientali (processi di Agenda 21 locale, azioni di sensibilizzazione, informazione e comunicazione ambientale, ecc.). Ma non sufficientemente definito il proprio ruolo e non soddisfacenti i rapporti con i propri enti titolari. L’evoluzione delle strutture, così come evidenziata dalla ricerca, sollecita un necessario processo di razionalizzazione della distribuzione dei CEA sul territorio, superando le sovrapposizioni, creando aggregazioni o riorganizzazioni unitamente ad una loro interconnessione con altre reti e strutture coerenti con l’educazione alla sostenibilità. Il riconoscimento e la valorizzazione, anche da parte dell’intera comunità educante regionale, delle diverse vocazioni e specializzazioni.

22 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Stefania Bertolini – Servizio Comunicazione Educazione alla sostenibilità RER Ruolo e possibile organizzazione della Rete dei CEA I CEAS costituiscono un sapere esperto nell’ambito della sostenibilità (diversi contenuti: ambiente, mobilità, agricoltura, salute, ecc.); strutture sul territorio che erogano, intenzionalmente e con competenza educativa e metodologica di alta qualità, servizi di comunicazione e di educazione Rete dei CEAS (Centri di Educazione ambiente e sostenibilità)

23 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Stefania Bertolini – Servizio Comunicazione Educazione alla sostenibilità RER Ruolo e possibile organizzazione della Rete dei CEA Nodi di rete Operano a livello regionale o interprovinciale Promuovono, organizzano, gestiscono, il networking con i CEAS e le strutture afferenti al tema/territorio di riferimento Coordinano la progettazione e realizzazione di attività e azioni di sistema coinvolgenti più CEAS, Agenzie, scuole, EELL, imprese e organizzazioni Possiedono una o più vocazioni/specializzazioni (temi, metodologie, servizi) per le quali sono altamente qualificati e punto di riferimento per l’intero sistema regionale Hanno come target sia specifiche utenze locali o regionali sia gli altri attori del sistema INFEAS Sono di supporto alla progettazione e realizzazione di campagne di comunicazione a valenza educativa di livello regionale Sono di supporto e si integrano alle politiche e programmi di sostenibilità del territorio di riferimento Rete dei CEAS

24 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Stefania Bertolini – Servizio Comunicazione Educazione alla sostenibilità RER Ruolo e possibile organizzazione della Rete dei CEA Nodi di rete Nodi di rete territoriale, che possono fare riferimento a più Comuni, associando più CEA con vocazioni e funzioni diverse e altri soggetti del Sistema presenti sul territorio. In pratica questi nodi di rete avrebbero la possibilità di trovare nei propri territori una sorta di completamento per poter esplicare al meglio progetti e attività. Nodi di rete potranno anche essere considerati quei CEA che, per le loro caratteristiche, capacità o tradizione, abbiano precise specializzazioni ben affermate e definite rispetto a determinate funzioni e competenze trasversali rilevanti a livello regionale e/o interprovinciale e tali da poter essere a disposizione di tutto il Sistema INFEA. Nei nodi di rete dovranno anche esserci i CEA di riferimento regionale, a livello provinciale, per la Rete delle Aree Protette. Rete dei CEAS

25 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Stefania Bertolini – Servizio Comunicazione Educazione alla sostenibilità RER Ruolo e possibile organizzazione della Rete dei CEA Strutture di base Operano prevalentemente a dimensione comunale o intercomunale Erogano servizi informativi, educativi, partecipativi, di documentazione e assistenza didattica Sono dotati delle opportune strutture e strumentazioni (aule, laboratori, biblioteche, ecc.) Si rivolgono a uno specifico target di utenza (scuole del comune, famiglie, cittadini, categorie sociali ed economiche, ecc) Sono di supporto alla realizzazione nei territori di competenza di campagne di comunicazione a valenza educativa di livello regionale Sono di supporto e si integrano alle politiche e programmi di sostenibilità del territorio di riferimento Un’organizzazione che parta dall’analisi della situazione attuale e che sia indirizzata a non disperdere la concentrazione di energie positive, competenze, creatività, complessità di approccio, per meglio definire i ruoli e le competenze di base dei CEAS della Rete. Rete dei CEAS

26 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Stefania Bertolini – Servizio Comunicazione Educazione alla sostenibilità RER Ruolo e possibile organizzazione della Rete dei CEA Multicentri per la sostenibilità urbana Una possibile e necessaria evoluzione ed integrazione tra le strutture e le risorse presenti nei capoluoghi di provincia, da costituire con tempi più lunghi e in modo decisamente partecipato, prevede la costituzione di 9 punti di forte riferimento (Multicentri per la sostenibilità urbana), da progettare e sviluppare adeguatamente. Potranno essere centri unificati, multicentri o poli comprensivi per l’educazione alla sostenibilità, da attuare in modo specifico nei principali centri urbani, che “federano” i diversi CEA e altre risorse di EA presenti, e questi con altre reti sul territorio (autonomia scolastica, EELL, associazioni impresa, consumatori, ecc.). Potranno essere quei riferimenti nei maggiori centri urbani con le competenze, specialità e consapevolezze metodologiche per supportare e realizzare, dal punto di vista educativo, la sostenibilità urbana. Rete dei CEAS

27 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Stefania Bertolini – Servizio Comunicazione Educazione alla sostenibilità RER Ruolo e possibile organizzazione della Rete dei CEA Rete dei CEAS I processi di accreditamento al Sistema INFEA dovranno essere gestiti dinamicamente, attraverso strumenti di valutazione applicabili sia alle strutture o nodi fisici del Sistema, sia ai Soggetti in quanto gestori delle strutture, che alle funzioni (esplicate tramite diverse attività proposte -servizi offerti e promossi, accoglienza, capacità progettuale, offerta formativa, etc.), che tengano conto del sistema di "indicatori di qualità" definiti a livello nazionale ed applicati su scala regionale con le opportune flessibilità e contestualizzazioni. Il riferimento è, da un lato, il Sistema di Indicatori di Qualità (SIQ) realizzato nell'ambito di un progetto interregionale e dall’altro le indicazioni uscite dalla Ricerca EECQuality che ha analizzato i sistemi di indicatori di qualità usati a livello internazionale in campo educativo con quelli sperimentati nel campo dell'educazione ambientale.

28 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Stefania Bertolini – Servizio Comunicazione Educazione alla sostenibilità RER Ruolo e possibile organizzazione della Rete dei CEA Rete dei CEAS Le strutture, la loro gestione e la loro coerenza edilizia, paesaggistica, ecologica, educativa, con i principi dell’educazione alla sostenibilità. L’organizzazione che li gestisce, le sue competenze scientifiche, educative, gestionali, la sua capacità di apprendere dall’esperienza, la capacità di lavorare in partenariato. La mission educativa (le funzioni) del Centro, il suo progetto, la visione esplicita o implicita del proprio ruolo all’interno dello sviluppo sostenibile, le modalità e le metodologie di realizzazione, le funzioni (di partecipazione, ricerca, lavoro in rete, …) che lo caratterizzano e che vengono considerate fondamentali per il successo delle iniziative e delle attività.

29 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 Francesco Apruzzese – Commissione regionale LR 15/96 - ARPA E.R. Ruolo delle Agenzie Scientifiche nell’ambito del Sistema INFEA Le Agenzie Scientifiche sviluppano il loro ruolo nel Sistema INFEA garantendo interventi a livello centrale nell’ambito di un supporto scientifico e a livello decentrato nell’ambito dell’operatività di progetti in collaborazione con gli altri attori del Sistema declinano con maggiore specificità il loro ruolo nell’ambito della propria specifica pianificazione annuale/pluriennale delle attività con particolare riferimento al tema dell’educazione alla sostenibilità e alla scala territoriale di intervento

30 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 SUPPORTO SCIENTIFICO AL SISTEMA Francesco Apruzzese – Commissione regionale LR 15/96 - ARPA E.R. Ruolo delle Agenzie Scientifiche nell’ambito del Sistema INFEA partecipano alla Commissione regionale di coordinamento del Sistema sono di supporto e alimentazione culturale alla pianificazione generale Funzioni Attività collaborano, attraverso specifici protocolli di intesa, alla pianificazione e realizzazione di attività di rete relativamente a: Alta formazione Ricerca Metodologie didattiche Partnerariato in Azioni di sistema

31 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA Riorganizzazione del Sistema INFEA e riforma della L.R. 15/96 SUPPORTO OPERATIVO A LIVELLO DECENTRATO Francesco Apruzzese – Commissione regionale LR 15/96 - ARPA E.R. Ruolo delle Agenzie Scientifiche nell’ambito del Sistema INFEA Funzioni Attività sono di supporto, in modo particolare alla Rete dei CEAS a livello locale, tecnico scientifico, metodologico didattico, di alimentazione culturale utilizzano la collaborazione dei CEAS a livello locale come partner specifici in progetti e attività predispongono documentazione specifica realizzano percorsi formativi specifici possono intervenire nella predisposizione e realizzazione di progetti qualora richiesti


Scaricare ppt "Educazione alla sostenibilità NUOVI TRAGUARDI L’attuazione del programma regionale INFEA 2008-2010 5° Seminario del sistema INFEA Emilia-Romagna Assessorato."

Presentazioni simili


Annunci Google