La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Vincent Van Gogh: Il giardino degli iris. L’A.S.L. 13 svolge la sua funzione di tutela della salute rivolta a un territorio pressoché coincidente con.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Vincent Van Gogh: Il giardino degli iris. L’A.S.L. 13 svolge la sua funzione di tutela della salute rivolta a un territorio pressoché coincidente con."— Transcript della presentazione:

1 Vincent Van Gogh: Il giardino degli iris

2 L’A.S.L. 13 svolge la sua funzione di tutela della salute rivolta a un territorio pressoché coincidente con la Provincia di Novara. I Comuni, raggruppati in 4 Distretti, fanno parte amministrativamente della Provincia di Novara Distretto Novara 2Distretto Galliate/Trecate 3Distretto Arona 4Distretto Borgomanero

3 La popolazione (fonte dei dati BDDE Piemonte ) Al 31/12/2003 la popolazione della nostra ASL risulta costituita da abitanti, dei quali quasi il 40% risiede nel distretto di Novara, il 16 % circa in quello di Galliate, mentre il rimanente 44% è ripartito abbastanza equamente tra i distretti di Arona e Borgomanero.

4 La popolazione: fasce di età

5 POPOLAZIONE: fasce d’età

6 POPOLAZIONE per Distretto Area Nord = Area Nord = Area Nord = Area Sud = Area Sud = Area Sud =

7 I soggetti tra i 15 ed i 64 anni (età classicamente considerata come età “economicamente produttiva”) costituiscono complessivamente i 2/3 circa della popolazione; il rimanente terzo è distribuito in maniera sbilanciata nelle altre classi di età: il 12,8 % tra i più giovani (0-14 anni), il 20,6 % tra i più anziani (> 65 anni). A dimostrazione del continuo invecchiamento della popolazione, si può ricordare che nel 1991 la fascia di età > 65 anni rappresentava il 17,3%.

8 LA STRUTTURA PRODUTTIVA AL Vincent Van Gogh: Passeggiata al chiaro di luna

9 ASSISTENZA OSPEDALIERA 3 PRESIDI OSPEDALIERI con 418 Posti Letto, di cui: 340Ricoveri ordinari 20Culle 9Comfort alberghiero 3Libera Professione 14Day Hospital 32Day Surgery

10 12Sale Operatorie 3Sale Parto 1Sala Pace Maker 1DEA di 1° livello 2Pronto Soccorso 158Ambulatori Specialistici ASSISTENZA OSPEDALIERA

11 ASSISTENZA AMBULATORIALE TERRITORIALE AMBULATORI SPECIALISTICI Distretto di NOVARA18 Distretto di GALLIATE-TRECATE18 Distretto di ARONA20 Distretto di BORGOMANERO22

12 ASSISTENZA RESIDENZIALE e SEMIRESIDENZIALE ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI CENTRI DIURNI  2004 : 45 POSTI POSTI DI SOLLIEVO  2004 : 49 POSTI R.S.A.  2004 : 391 POSTI R.A.F.  2004 : 256 POSTI

13 ASSISTENZA RESIDENZIALE e SEMIRESIDENZIALE ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ALZHEIMER CENTRI DIURNI  2004 : 10 POSTI POSTI DI SOLLIEVO 2004 : 4 POSTI Residenzialità definitiva 6 POSTI 6 POSTI

14 ASSISTENZA RESIDENZIALE e SEMIRESIDENZIALE ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI

15 ASSISTENZA SEMIRESIDENZIALE DISABILI – CENTRI DIURNI DISTRETTO DI NOVARA 70 POSTI DISTRETTO DI GALLIATE 40 POSTI DISTRETTO DI ARONA 54 UTENTI DISTRETTO DI BORGOMANERO 47 POSTI

16 ASSISTENZA RESIDENZIALE DISABILI DISTRETTO DI NOVARA  72 INSERIMENTI (STD 45 POSTI) DISTRETTO DI GALLIATE  17 INSERIMENTI (STD 18 POSTI) DISTRETTO DI ARONA  24 INSERIMENTI (STD 26 POSTI) DISTRETTO DI BORGOMANERO  27 INSERIMENTI (STD 24 POSTI) PAR. MINIMO 3,5 : ABITANTI

17 STATO VEGETATIVO PERMANENTE (coma apallico) 2003 Media mensile 5 assistiti 2004 Media mensile 7,66 assistiti Oggi, 26 maggio assistiti

18 OSPEDALE DI COMUNITA’ CON ONERI A TOTALE CARICO DELLA SANITA’

19 OSPEDALE DI COMUNITA’ POST RICOVERO

20 IL DIPARTIMENTO DI “ PATOLOGIA DELLE DIPENDENZE” August Macke: Garden at the Thurner Lake

21 ASSISTENZA RESIDENZIALE E SEMIRESIDENZIALE TOSSICODIPENDENTI TOTALE POSTI LETTO OCCUPATI PER PERIODI VARI 2004 RESIDENZIALE52 SEMIRESIDENZIALE4

22 DIPARTIMENTO di “PATOLOGIA DELLE DIPENDENZE ”

23 Sostanzialmente stabile l'affluenza di nuovi utenti in appoggio da servizi extra-aziendali; ciò, comunque, genera una mole di lavoro non indifferente in considerazione dell’utenza con problematiche di T.D. complessivamente in carico: 131/762 (rapporto circa 1:6) Dalla tabella si rileva, rispetto ai consumatori primari dell’anno 2003 una flessione dei consumatori di cannabinoidi ( 130 vs 147), un costante aumento – negli anni - dei consumatori di cocaina ed un modico aumento del n° relativo dei consumatori di eroina (524 vs 514); su quest’ultima sostanza la % di uso in senso assoluto fa invece osservare una flessione sull’anno precedente (68,76% / 67,99%).

24 DIPARTIMENTO di “PATOLOGIA DELLE DIPENDENZE”

25

26 Conclusioni: La panoramica attuale, relativa alla sommatoria delle attività di tipo informativo/formativo effettuate nell’anno 2004, mostra un notevole aumento del numero globale degli interventi. Ciò è da mettersi in relazione ad un aumento dell’offerta in virtù della realizzazione dei progetti finanziati dalla Regione Piemonte, nell’ambito del Fondo Regionale per la lotta alla droga – L. 45/99.

27 I DIPARTIMENTI DI SALUTE MENTALE August Macke: Casa rossa nel parco

28 D.S.M. NORD Aree distrettuali di Arona e Borgomanero Com’è organizzato: DirezioneDirezione Struttura Operativa Complessa di Psichiatria:Struttura Operativa Complessa di Psichiatria: Centro di Salute Mentale di Arona Centro di Salute Mentale di Arona Centro di Salute Mentale di Borgomanero Centro di Salute Mentale di Borgomanero Centri Diurno di Arona e Borgomanero Centri Diurno di Arona e Borgomanero Gruppi Appartamento Gruppi Appartamento Struttura Operativa Semplice Dipartimentale:Struttura Operativa Semplice Dipartimentale: Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura Day Hospital Day Hospital

29 ASSISTENZA RESIDENZIALE E SEMIRESIDENZIALE D.S.M. NORD GESTIONESTRUTTURA RESIDENZIALITA’ ACQUISTATA COMUNITA’ PROTETTA TIPO B PROGETTO TERAPEUTICO INDIVIDUALE --2 RESIDENZE ASSISTITE GRUPPO APPARTAMENTO 335 NUMERO INGRESSI PER PERIODI VARI

30 Dipartimento Salute Mentale Nord Cartelle Attive AREA TERRITORIALE: CENTRI DI SALUTE MENTALE (Abitanti: AL ) Numero cartelle attive secondo il criterio del Ministero della Salute: almeno 3 visite all’anno, di cui l’ultima nei tre mesi finali dell’anno stesso.

31 Dipartimento Salute Mentale Nord AREA RESIDENZIALE E SOLUZIONI ALTERNATIVE ALLA RESIDENZIALITA’ Numero pazienti in ospitalità GestioneStruttura AcquistataCPP B PTI 2 RSA MistaGA Legenda: CPP BComunità Protetta Psichiatrica tipo B PTIProgetto Terapeutico Individuale RSAResidenza Sanitaria Assistita GAGruppo Appartamento

32 Dipartimento Salute Mentale Nord AREA OSPEDALIERA: Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura/Day Hospital

33 Dipartimento Salute Mentale Nord Inserimento lavorativo disabili psichici (Legge 68/99) Nel 2004, si è provveduto a dare seguito alla intervenuta convenzione tra provincia di Novara e ASL 13 per l’inserimento lavorativo del disabile psichico. La convenzione riservava 7 posti per il DSMn, tutti utilizzati con avvenuti inserimenti. L’iniziativa, organizzata dall’Assistente Sociale, si è svolta tramite attività di tutoraggio presso le aziende individuate, da parte del personale infermieristico od educativo, del DSM

34 D.S.M. SUD Aree distrettuali di Galliate e Novara ( abitanti AL ) Com’è organizzato: DirezioneDirezione Struttura Operativa Complessa di Psichiatria:Struttura Operativa Complessa di Psichiatria: Centro di Salute Mentale di Galliate/Trecate Centro di Salute Mentale di Galliate/Trecate Centro di Salute Mentale/Day Hospital di Novara Centro di Salute Mentale/Day Hospital di Novara Comunità à Protetta tipo A “L’Oasi” Comunità à Protetta tipo A “L’Oasi” Comunità Protetta tipo B “I Tigli” Comunità Protetta tipo B “I Tigli” Centri Diurno Centri Diurno Gruppi Appartamento Gruppi Appartamento

35 ASSISTENZA RESIDENZIALE D.S.M. SUD GESTIONESTRUTTURA RESIDENZIALITA’ A GESTIONE DIRETTA * 2 PZ AREA NORD ** 1 PZ AREA NORD COMUNITA’ PROTETTA TIPO A “L’OASI” 20 P.L. 33 **37 **62* COMUNITA’ PROTETTA TIPO B “I TIGLI” 20 P.L GRUPPI APPARTAMENTO NUMERO INGRESSI PER PERIODI VARI

36 ASSISTENZA RESIDENZIALE D.S.M. SUD GESTIONESTRUTTURA RESIDENZIALITA’ ACQUISTATA COMUNITA’ PROTETTA TIPO B 432 COMUNITA’ PROTETTA TIPO A -12 RESIDENZE ASSISTITE 761 AFFIDO ETEROFAMILIARE --1 NUMERO INGRESSI PER PERIODI VARI

37 ASSISTENZA SEMIRESIDENZIALE D.S.M. SUD CENTRI DIURNI2004 I GIRASOLI 80 PZ IL MELOGRANO 32 PZ

38 NOVITA’ D.S.M. SUD ANNO 2004 APERTURA 5° GRUPPO APPARTAMENTO A NOVARA A NOVARA

39 RISORSE PER ATTIVITA’ DI RIABILITAZIONE D.S.M. NORD ASSEGNI TERAPEUTICI BORSE LAVORO19 22 NUMERO PROGETTI ATTIVI SUD ASSEGNI TERAPEUTICI BORSE LAVORO465158

40 LA CARTA DEI SERVIZI DEi D.S.M. LA CARTA DEI SERVIZI DEi D.S.M. Tramite la Carta, il cittadino è posto nelle condizioni di meglio comprendere i diversi aspetti dell’intervento psichiatrico che viene svolto e può rapportarsi al proprio Dipartimento in modo informato. La Carta è un patto sulla Qualità dei servizi erogati, che un Dipartimento sottoscrive con i propri cittadini. Una comunicazione che corre tra il Dipartimento e il cittadino e viceversa. Questa Carta è stata prodotta dalla Conferenza dei Dipartimenti di Salute Mentale del Quadrante Nord Est della Regione Piemonte.Che comprende i Dipartimenti delle ASL: 11 (Vercelli), 12 (Biella), 13 (Novara), 14 (Omegna). Dice quali sono i compiti che è tenuto a svolgere (la sua missione), ne spiega l’organizzazione nel generale e nel particolare Essa rappresenta una sorta di “biglietto da visita” del Dipartimento di Salute Mentale.

41 MEDICINA LEGALE August Macke: Signora con la giacca verde

42 MEDICINA LEGALE La Struttura Complessa di Medicina Legale opera nelle sedi di: Novara, Borgomanero, Arona, Galliate. Ha svolto, nell’anno 2004, in sintesi, le seguenti attività: A) attività certificativa: n.° totale = prestazioni A) attività certificativa: n.° totale = prestazioni a) semplice (accertamenti monocratici) = n a) semplice (accertamenti monocratici) = n b) complessa (accertamenti collegiali) = n b) complessa (accertamenti collegiali) = n c) medicina dello sport (Novara e Borgomanero): n.° visite totali = 4.000; c) medicina dello sport (Novara e Borgomanero): n.° visite totali = 4.000; B) attività necroscopica/polizia mortuaria, con diretto supporto per Autorità Giudiziaria, Direzione Sanitaria ASL 13, ASO Maggiore Novara, Centro Medico Veruno = gestione di n. 212 casi, con esecuzione di n. 59 autopsie di interesse giudiziario. B) attività necroscopica/polizia mortuaria, con diretto supporto per Autorità Giudiziaria, Direzione Sanitaria ASL 13, ASO Maggiore Novara, Centro Medico Veruno = gestione di n. 212 casi, con esecuzione di n. 59 autopsie di interesse giudiziario. C) attività di consulenza deontologica ed in tema di Responsabilità Professionale (risk management), con costante attività diretta nei reparti ospedalieri. C) attività di consulenza deontologica ed in tema di Responsabilità Professionale (risk management), con costante attività diretta nei reparti ospedalieri.

43 Il DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Vincent Van Googh: Harvest in Provence

44 DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE iniziative salienti attuate su indicazioni Regionali Attivazione procedure per l’analisi del rischio informatico per gli operatori dipartimentali.Attivazione procedure per l’analisi del rischio informatico per gli operatori dipartimentali. Elaborazione dei parametri costi/efficacia secondo programmi regionali.Elaborazione dei parametri costi/efficacia secondo programmi regionali. Avvio al processo di accreditamento del Dip. di Prevenzione.Avvio al processo di accreditamento del Dip. di Prevenzione. Collaborazione con la Prefettura, 118, Arpa, Vigili del Fuoco alla stesura del Piano provinciale di intervento in caso di eventi bioterroristici.Collaborazione con la Prefettura, 118, Arpa, Vigili del Fuoco alla stesura del Piano provinciale di intervento in caso di eventi bioterroristici. Completamento progetto HYENA finalizzato alla valutazione degli effetti del rumore nelle zone di sorvolo adiacenti alla sede aeroportuale di Malpensa.Completamento progetto HYENA finalizzato alla valutazione degli effetti del rumore nelle zone di sorvolo adiacenti alla sede aeroportuale di Malpensa. Analisi epidemiologica della salute della popolazione dell’Asl 13.Analisi epidemiologica della salute della popolazione dell’Asl 13.

45 S.I.A.N. (Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione) iniziative salienti attuate su indicazioni Regionali Sensibilizzazione degli operatori addetti alla vendita del pane in merito alle corrette norme igieniche di manipolazione. Sensibilizzazione degli operatori addetti alla vendita del pane in merito alle corrette norme igieniche di manipolazione. Studio delle caratteristiche e criticità nell’ambito della ristorazione scolastica con preparazione di pasti in loco.Studio delle caratteristiche e criticità nell’ambito della ristorazione scolastica con preparazione di pasti in loco. Campagna di controllo sui prodotti sanitari nelle acque di risaia e alla distribuzione al suolo.Campagna di controllo sui prodotti sanitari nelle acque di risaia e alla distribuzione al suolo. Campagna di controllo sulla ricerca di O.G.M. (Organismi Geneticamente Modificati) nelle sementi di mais e soia.Campagna di controllo sulla ricerca di O.G.M. (Organismi Geneticamente Modificati) nelle sementi di mais e soia. Verifica delle conoscenze e dei comportamenti degli operatori addetti alla preparazione, somministrazione dei pasti nelle case di riposo.Verifica delle conoscenze e dei comportamenti degli operatori addetti alla preparazione, somministrazione dei pasti nelle case di riposo.

46 S.Pre.S.A.L. (Servizio Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro) iniziative salienti attuate su indicazioni Regionali Vigilanza sui cantieri per la costruzione della linea ad Alta velocita’ Torino NovaraVigilanza sui cantieri per la costruzione della linea ad Alta velocita’ Torino Novara Intervento specifico nel comparto galvanico volto ad evidenziare i rischi derivati dall’utilizzo di sostanze chimiche cancerogeneIntervento specifico nel comparto galvanico volto ad evidenziare i rischi derivati dall’utilizzo di sostanze chimiche cancerogene Campagna di incontri programmati con i medici competenti delle aziende del territorio finalizzate a linee guida, indicazioni operative e coordinamento dell’attivitàCampagna di incontri programmati con i medici competenti delle aziende del territorio finalizzate a linee guida, indicazioni operative e coordinamento dell’attività

47 S.I.S.P. (Servizio Igiene e Sanità Pubblica) iniziative salienti attuate su indicazioni Regionali Intensificazione del programma di eliminazione del morbillo e della rosolia congenitaIntensificazione del programma di eliminazione del morbillo e della rosolia congenita Protocolli di profilassi per la tubercolosi umana riemergenteProtocolli di profilassi per la tubercolosi umana riemergente Programmi di vigilanza sui centri di produzione e deposito di prodotti cosmetici Programmi di vigilanza sui centri di produzione e deposito di prodotti cosmetici Programmi di vigilanza straordinaria sui presidi socio- assistenziali, sulle strutture ricettive alberghiere, nonchè sulle strutture sanitarie privateProgrammi di vigilanza straordinaria sui presidi socio- assistenziali, sulle strutture ricettive alberghiere, nonchè sulle strutture sanitarie private Programmi di vigilanza sui centri estetici e sulle attività di piercing e tatuaggi con produzione di un manuale informativo destinato al cittadino, in particolare adolescente, relativo ai rischi comuni connessi con alcune attività praticate nei centri estetici (esposizione raggi UVA, piercing, tatuaggi)Programmi di vigilanza sui centri estetici e sulle attività di piercing e tatuaggi con produzione di un manuale informativo destinato al cittadino, in particolare adolescente, relativo ai rischi comuni connessi con alcune attività praticate nei centri estetici (esposizione raggi UVA, piercing, tatuaggi) Redazione di un piano aggiornato per la gestione delle emergenze infettiveRedazione di un piano aggiornato per la gestione delle emergenze infettive

48 S.I.S.P. (vaccinazione antinfluenzale) campagna anno 2004 Dosi di vaccino somministrate Dosi di vaccino somministrate Di cui Somministrate a ultrasessantacinquenni Somministrate a ultrasessantacinquenni Somministrate a < 65 anni 9.079Somministrate a < 65 anni Dosi somministrate da MMG31.592Dosi somministrate da MMG Dosi somministrate dai servizi ASL17.462Dosi somministrate dai servizi ASL Il valore di copertura vaccinale raggiunto nella categoria degli ultrasessantacinquenni durante la campagna 2004 è risultato pari circa al 60 % in linea dell’anno 2003.

49 S.I.S.P. (vaccinazioni pediatriche) COPERTURA VACCINALE PER VACCINAZIONI OBBLIGATORIE (antidifterite, tetano, polio, epatite virale B) AL 24° MESE DI VITA : 98.5% (rilevazione al ) STD Piano Nazionale Vaccini: 95%. COPERTURA VACCINALE PER VACCINAZIONI RACCOMANDATE (antimorbillo, parotite, rosolia) Anno Attività Coorte coinvoltaCopertura annuale Bambini a 2 anni90% IV polio91%94% 6 anni90%93% 12 anni76%84% Obiettivo aziendale fissato dalla Direzione Generale: copertura vaccinale per coorte di riferimento uguale o superiore a quella dell’anno precedente.

50 S.I.A.V. Area A (Servizio Igiene e Assistenza Veterinaria iniziative salienti attuate su indicazioni Regionali Soddisfacimento dell’adesione al nuovo piano di profilassi per IBR (Rinotracheite Infettiva Bovina)Soddisfacimento dell’adesione al nuovo piano di profilassi per IBR (Rinotracheite Infettiva Bovina) Avvio dell’identificazione canina tramite microchipAvvio dell’identificazione canina tramite microchip Applicazione di procedure tecniche di controllo su anagrafe e profilassi negli allevamenti bovini, profilassi nel settore avicolo, prevenzione BSE (Bovine Spongiform Encephalopathy) e controllo concentramenti animaliApplicazione di procedure tecniche di controllo su anagrafe e profilassi negli allevamenti bovini, profilassi nel settore avicolo, prevenzione BSE (Bovine Spongiform Encephalopathy) e controllo concentramenti animali Attivazione sistema informatizzato TracesAttivazione sistema informatizzato Traces

51 S.I.A.V. Area B (Servizio Igiene e Assistenza Veterinaria iniziative salienti attuate su indicazioni Regionali Controllo straordinario sulla commercializzazione di prodotti ittici guidato da check listControllo straordinario sulla commercializzazione di prodotti ittici guidato da check list Redazione di procedure di intervento in caso di eventi bioterroristici lungo la filiera di produzione degli alimenti di origine animaleRedazione di procedure di intervento in caso di eventi bioterroristici lungo la filiera di produzione degli alimenti di origine animale Redazione e applicazione di procedure riguardanti la tracciabilità di carni rosse e prodotti lattiero-caseariRedazione e applicazione di procedure riguardanti la tracciabilità di carni rosse e prodotti lattiero-caseari Interventi straordinari presso le macellerie per il controllo dell’attuazione della normativa sulla tracciabilità delle carniInterventi straordinari presso le macellerie per il controllo dell’attuazione della normativa sulla tracciabilità delle carni Attivazione del sistema informatico Syntesis per gli scambi comunitariAttivazione del sistema informatico Syntesis per gli scambi comunitari Interventi di vigilanza straordinaria per carni suine e carni bianche presso la grande distribuzioneInterventi di vigilanza straordinaria per carni suine e carni bianche presso la grande distribuzione

52 S.I.A.V. Area C (Servizio Igiene e Assistenza Veterinaria iniziative salienti attuate su indicazioni Regionali Controlli straordinari su detentori, allevatori amatoriali e commercianti di animali esotici e su detentori di primati pericolosi, compresi i giardini zoologiciControlli straordinari su detentori, allevatori amatoriali e commercianti di animali esotici e su detentori di primati pericolosi, compresi i giardini zoologici Allestimento di materiale illustrativo da fornire agli utenti in materia di aflatossine e presenza di residui di farmaci nel latteAllestimento di materiale illustrativo da fornire agli utenti in materia di aflatossine e presenza di residui di farmaci nel latte Studio di sistemi di ferratura degli equini addetti ai palii cittadini compatibili con il benessere degli animali e finalizzati ad ovviare interventi pubblici di variazione del suolo destinato alla competizioneStudio di sistemi di ferratura degli equini addetti ai palii cittadini compatibili con il benessere degli animali e finalizzati ad ovviare interventi pubblici di variazione del suolo destinato alla competizione

53 P.M.P.P.V. (Presidio Multizonale di Prevenzione e Polizia Veterinaria) iniziative salienti attuate su indicazioni Regionali Intervento straordinario di eradicazione BSE (Bovine Spongiform Encephalopathy) in un allevamento connesso ad azienda infettaIntervento straordinario di eradicazione BSE (Bovine Spongiform Encephalopathy) in un allevamento connesso ad azienda infetta Intervento di controllo straordinario per il benessere animale su canili e gattili pubblici e privatiIntervento di controllo straordinario per il benessere animale su canili e gattili pubblici e privati Incentivazione dell’attività sul settore del controllo sulle colonie felineIncentivazione dell’attività sul settore del controllo sulle colonie feline

54 DIP. DI PREVENZIONE ATTIVITA’ DI RICERCA 1.) FINANZIATA DALLA COMUNITA’ EUROPEA SSVD EPIDEMIOLOGIA Collaborazione con ARPA Piemonte per progetto Hyena “Esposizione al rumore ed ipertensione nelle aree vicine ad Aeroporti” Collaborazione con ARPA Piemonte per progetto Hyena “Esposizione al rumore ed ipertensione nelle aree vicine ad Aeroporti” 2.) SANITARIA FINALIZZATA EX ART. 12 D. LGS.VO 502/92 SSVD EPIDEMIOLOGIA Collaborazione con s.c. AST (Assistenza Sanitaria Territoriale) per ricerca relativa all’uso di farmaci negli adolescenti. Collaborazione con s.c. AST (Assistenza Sanitaria Territoriale) per ricerca relativa all’uso di farmaci negli adolescenti. Valutazione dello screening per la vista svolto tra i ragazzi che frequentano la seconda medica, nel territorio dell’Asl 13. Valutazione dello screening per la vista svolto tra i ragazzi che frequentano la seconda medica, nel territorio dell’Asl 13.

55 DIP. DI PREVENZIONE ATTIVITA’ DI RICERCA S.C. SISP Individuazione di protocolli per la prevenzione delle cadute in ospiti di comunità socio-assistenziali. Individuazione di protocolli per la prevenzione delle cadute in ospiti di comunità socio-assistenziali. S.C. SIAN Diserbo e contaminazione delle acque: previsione dell’impatto nelle aree coltivate a mais e riso nelle provincie di CUNEO, VERCELLI e NOVARA. Diserbo e contaminazione delle acque: previsione dell’impatto nelle aree coltivate a mais e riso nelle provincie di CUNEO, VERCELLI e NOVARA. Attività di formazione per alimentaristi dell’Asl 13: individuazione delle priorità e valutazione dell’efficacia. Attività di formazione per alimentaristi dell’Asl 13: individuazione delle priorità e valutazione dell’efficacia. SIAV AREA A Attività di ricerca finalizzata in materia di biosicurezza. Attività di ricerca finalizzata in materia di biosicurezza.

56 NEUROPSICHIATRIA INFANTILE Matha Walter: Children on bench

57 DISTRETTO DI NOVRA  4 AMBULATORI DISTRETTO DI GALLIATE  4 AMBULATORI DISTRETTO DI ARONA  3 AMBULATORI DISTRETTO DI BORGOMANERO  2 AMBULATORI  ATTIVITA’ DI CONSULENZA PER U.O. OSPEDALIERE NEL 2004 SONO STATI ASSISTITI PAZIENTI CONTRO I DELL’ANNO PRECEDENTE CON UN INCREMENTO PARI A CIRCA IL 4% NEUROPSICHIATRIA INFANTILE

58 PUNTI D’ASCOLTO PER ADOLESCENTI ADOLESCENTI ATTIVI A NOVARA – ARONA – BORGOMANERO

59 NEUROPSICHIATRIA INFANTILE  RIORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA’ DELLA COMMISSIONE ABUSO CON LA CREAZIONE DI EQUIPE MULTIDISCIPLINARI DISTRETTUALI  ATTIVAZIONE PROTOCOLLO D’INTESA CON LA PROVINCIA E L’ENTE GESTORE DI BORGOMANERO PER L’AVVIAMENTO AL LAVORO DEI DISABILI

60 LE RISORSE UMANE Vincent Van Gogh: Der Rote Weingarten in Arles

61 LE RISORSE UMANE

62 Le Risorse Umane nei Tre Livelli Assistenziali al Le Risorse Umane nei Tre Livelli Assistenziali al TERRITORIO 510 DIPENDENTI di cui 77 MEDICI 510 DIPENDENTI di cui 77 MEDICI

63 RAPPORTO PERSONALE/POSTI LETTO


Scaricare ppt "Vincent Van Gogh: Il giardino degli iris. L’A.S.L. 13 svolge la sua funzione di tutela della salute rivolta a un territorio pressoché coincidente con."

Presentazioni simili


Annunci Google