La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL’USI CENTRO PROMOZIONE START-UP: CINQUE ANNI DI ATTIVITÀ www.cpstartup.ch Conferenza stampa del 24 settembre 2009.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL’USI CENTRO PROMOZIONE START-UP: CINQUE ANNI DI ATTIVITÀ www.cpstartup.ch Conferenza stampa del 24 settembre 2009."— Transcript della presentazione:

1 FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL’USI CENTRO PROMOZIONE START-UP: CINQUE ANNI DI ATTIVITÀ Conferenza stampa del 24 settembre 2009 Lugano - USI

2 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 2 ORIGINI E SVILUPPO DI UN’INIZIATIVA Dr. Alfredo Gysi Presidente della Fondazione per le Facoltà di Lugano dell’USI

3 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 3 ORIGINI E SVILUPPO DI UN’INIZIATIVA Scopi Fondazione USI (Art. 3 Statuto) Promuovere sviluppo Facoltà di Lugano dell’USI Favorire interazione USI con contesto regionale Gestire beni e attività strumentali alla formazione e alla ricerca presso Facoltà di Lugano USI Consiglio di Fondazione (Art.7 Statuto) promuove attività innovative nei seguenti campi: ricerca, servizi, transfert tecnologico, formazione continua, strutture start-up, diritto allo studio

4 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 4 ORIGINI E SVILUPPO DI UN’INIZIATIVA Decisioni della Fondazione USI  Inizio 2004: istituzione, d’intesa con USI e SUPSI, del Centro Promozione Start-up (CP Start-up) con lo scopo di fornire assistenza (coaching) a laureati svizzeri ed esteri che intendono avviare un’impresa in TI  Autunno 2005: decisione di mettere a disposizione del CP Start-up un «Acceleratore d’impresa»: non solo assistenza, quindi, ma anche spazi arredati, connettività, servizi centralizzati, sala riunioni, ecc.  Inizio 2008: decisione di accettare offerta Ufficio Misure Attive della Sezione Cantonale del lavoro (UMA) di effettuare l’esame preliminare dei progetti per i quali sono richiesti gli aiuti all’imprenditorialità previsti dall’art. 6 L-rilocc

5 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 5 OBIETTIVI DEL CP START-UP Aiutare concretamente potenziali nuovi imprenditori con idee o progetti innovativi: a valutare la fattibilità dell’idea/progetto e a stimare le risorse umane e finanziarie necessarie per la sua realizzazione a individuare tutti gli elementi necessari per trasformare l’idea in progetto e il progetto in un Business Plan realistico a trovare i partner adeguati (sia da inserire nel team, sia esternamente) per sviluppare il progetto e irrobustirlo a svolgere un ruolo di accompagnamento (coaching) del progetto, se del caso in collaborazione con l’Agenzia per la promozione dell’innovazione (CTI-Start-up) o altri enti

6 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 6 CINQUE ANNI DI ATTIVITÀ Lic. rer. pol. Roberto Poretti Coordinatore del Centro Promozione Start-up

7 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 7 STRUMENTI DEL CP START-UP Consulenza diretta (coaching) Intermediazione (rete di centri di competenze) Acceleratore (Incubatore) d’impresa

8 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 8 ORGANIZZAZIONE DEL CP START-UP Sede: Via Maderno 24 – Lugano Coordinatore: Roberto Poretti Antenna USI: Umberto Bondi – Program Manager ALaRI e Assist. Scientifico Antenna SUPSI: Alessandro Cavadini Assist. Acceleratore d’impresa: Tran Que Dung Collaboratore per progetti UMA: Oscar Pang

9 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 9 ORGANIZZAZIONE DEL CP START-UP FONDAZIONE USI CP START-UP/ ACCELERATORE D’IMPRESA Coordinatore Lic. rer. pol. Roberto Poretti USI Antenna: Ing. Umberto Bondi SUPSI «Antenna»: Lic.oec. Aless. Cavadini COMMISSIONE START-UP Pres.: Dr. A. Gysi CONVENZIONE PRESTAZIONI CENTRI DI COMPETENZE ESTERNI CTI Start-up, Asscoprofi, Tecnopolo, Biopolo, SPE, TicinoTransfer, Swiss Parks, Fondazioni, ecc.

10 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 10 SCHEMA FUNZIONAMENTO CP START-UP CP START-UP FASE 2: Elaborazione Business Model e Business Plan Esecuzione: CP Start-up + ev. Centri competenze FASE 1: Fattibilità/capacità promotori/innovazione Esecuzione: CP Start-up + ev. Centri competenze CTI Start-up Ev. Se si entra in materia COMMISSIONE START-UP FASE 3: Lancio del progetto O.K. FASE 4: Realizzazione FASE 5: Consolidamento FASE 1 + 2: tutti i costi a carico del Centro Start-up FASE : consulenza CP Start-up/costi a carico CP Start-up consulenza di Centri di competenza: costi a carico dell’”utente” Sostegno RICHIEDENTI

11 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 11 ORGANIZZAZIONE CP START-UP Commissione esperti Dr. Alfredo Gysi (Presidente), Ing. Giambattista Ravano, Prof. Gianluca Colombo, Ing. Alberto De Lorenzi, Prof. Giuseppe Serazzi. Intranet

12 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 12 RETE DI COMPETENZE CP START-UP PER ATTIVITÀ DI CONSULENZA USI – SUPSI Convenzione per collaborazione Agenzia federale per la promozione dell’innovazione (CTI Start-up) Convenzione – CP Start-up partner strategico della CTI Start- up per il Ticino – 30 coach Acceleratore d’impresa del Politecnico di Milano Rete con Acceleratori d’impresa del Politecnico di Milano + suoi “Incubatori” di Como e Lecco

13 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 13 RETE DI COMPETENZE CP START-UP PER ATTIVITÀ DI CONSULENZA Swiss Parks CP Start-up membro – Collaborazione con parchi tecnologici e incubatori della Svizzera Tecnopolo Lugano Partner per progetti nel campo delle life sciences Asscoprofi Accordo – Collaborazione per iniziative di tipo “tradizionale”, senza elementi di innovazione

14 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 14 L’«ACCELERATORE D’IMPRESA» Un servizio a disposizione da dicembre 2005 Spazi equipaggiati (open space + moduli «chiusi» arredati), infrastrutture (sala riunioni, sala «pausa caffé e ristoro», cucina, stampante, fax, fotocopiatrice), connessione internet: > per start-up in fase di «pre-incubazione » (open space) > per start-up in fase di «accelerazione» (modulo) Al termine della fase di « accelerazione » (di regola ca. 2 anni), grazie a un accordo tra CP Start-up e Tecnopolo Ticino, viene valutata di comune accordo la possibilità di insediare la nuova start-up negli spazi del Tecnopolo a condizioni di favore e ciò onde favorire un graduale inserimento nel mercato.

15 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 15 BILANCIO DAL AL e Richieste totali di sostegno pervenute 162 di cui >109 (134) incanalate verso altre istituzioni o (199) mancanza requisiti > 2 (2) progetti realizzati fuori Cantone > 1 (1) progetto « assorbito » da un’altra azienda > 4 (4) esame sospeso > 14 (21) esame preliminare (fattibilità) in FASE 1 > 12 (12) esame in FASE 2 (Elaboraz. BM + BP) > 20 (25) promosse da Commissione esperti

16 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 16 BILANCIO DAL AL Provenienza richieste nel 2009-fino al (2008) 24.4% (19.0%) USI 21.6% ( 9.0%) SUPSI /SUP 10.8% (12.5%) EPFL/ETH/UNI CH 27.0% (37.5%) UNI/POLI ESTERO 16.2% (22.0%) ALTRO

17 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 17 TIPOLOGIA PROGETTI PRESENTATI Le richieste pervenute riguardano i settori d’attività più disparati: da quelli tradizionali (turismo, ristorazione e ricreazione) a quelli più tecnologici nei settori (esempi non esaustivi): - Sicurezza informatica - Biotech, farmaceutica, medtech - Sensoristica - Comunicazione e e-learning - ICT - Applicazioni Hard- e Software particolari

18 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 18 CRITERI DI VALUTAZIONE DEI PROGETTI Esistenza di elementi innovativi Esistenza di un mercato e analisi della concorrenza Capacità/serietà del Promotore/Team Validità del Business Approach

19 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 19 BILANCIO PROGETTI «PROMOSSI» Tot. Progetti promossi 25 Seguiti al di cui 8 in Acceleratore e 4 in “post-acceler.” (2 nel TECNOPOLO) Posti lavoro creati ( )91 di cui 75 PT 16 TP + 8 Stagiaires 90.6 EPT

20 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 20 BILANCIO PROGETTI «APPROVATI» Finanziamenti stanziati da VC o Fondazioni (4) 31’760’000 CHF di cui versati 17’760’000 CHF Prestiti (2) 4’000’000 CHF Fatturato aggregato 2008 (8) 1’812’839 CHF ( ) Numero start-up beneficiarie

21 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 21 ALTRE ATTIVITÀ DEL CP START-UP «Venturelab»  Iniziativa dell’Agenzia per la promozione dell’innovazione – CTI Start-up) in collaborazione con ETH/EPFL, UNI, SUP e Institut für Jungunternehmen di San Gallo  Moduli formativi volti a promuovere giovani imprese innovative e a sensibilizzare studenti sul tema dell’”Entrepreneurship”  Organizzazione in TI: USI, SUPSI e

22 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 22 ALTRE ATTIVITÀ DEL CP START-UP In collaborazione con USI e SUPSI il CP Start-up organizza in TI le attività promosse a livello nazionale dal programma « Venturelab » Venture Ideas Giornata di « sensibilizzazione » all’imprenditorialità 105 partecipanti nel 2005 / 140 nel 2006 / 110 nel 2007 /115 nel 2008 / 120 nel 2009 Venture Plan Come si elabora un BP (5 giorni di corsi e esercizi pratici) 20 partecipanti nel 2005 / 20 nel 2006 / 20 nel 2007 / 16 nel 2008 / 20 nel 2009 Venture Challenge Corsi di « entrepreneurship » (14 moduli) in un semestre 24 partecipanti nel 2005 / 24 nel 2006 / 21 nel 2007 / 24 nel 2008 Venture Apero Eventi (3/4 all’anno) per promuovere networking tra start-up tra di loro e con operatori economici del Ticino e della regione di frontiera

23 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 23 ALTRE ATTIVITÀ DEL CP START-UP Esame preliminare dei progetti a’ sensi dell’art. 6 della L-rilocc Il CP Start-up funge da consulente dell’Ufficio Misure Attive del Cantone (UMA) per l’esame preliminare (fattibilità tecnica e finanziaria) delle richieste inoltrate da interessati a svolgere un’attività indipendente e che chiedono di poter fruire degli aiuti all’imprenditorialità previsti dall’art. 6 L-rilocc (contributi sugli oneri sociali, coaching e possibilità di ottenere una fideiussione presso l’OBTG di San Gallo)

24 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 24 ALTRE ATTIVITÀ DEL CP START-UP “Interreg” Il CP Start-up partecipa al programma interreg IVa con il progetto denominato “BISF – Business e Innovazione senza frontiere”, in partenariato con l’Acceleratore d’impresa del Politecnico di Milano (antenne di Como e Lecco). Principale scopo del progetto è quello di ottimizzare i processi di selezione e di coaching dei progetti e di favorire l’internazionalizzazione delle attività delle start-up (creazione di cluster transfrontalieri)

25 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 25 ALTRE ATTIVITÀ DEL CP START-UP Novità dal Premio per la miglior idea imprenditoriale nel Canton Ticino Istituito nell’ambito del programma Interreg Selezione tra i progetti promossi ogni anno dalla Commissione esperti del CP Start-up Sponsor BSI Consegna nel contesto della “Startcup Milano Lombardia” – martedì 27 ottobre 2009 a Milano

26 24 settembre 2009FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL' USI 26 GRAZIE PER LA VOSTRA ATTENZIONE


Scaricare ppt "FONDAZIONE PER LE FACOLTÀ DI LUGANO DELL’USI CENTRO PROMOZIONE START-UP: CINQUE ANNI DI ATTIVITÀ www.cpstartup.ch Conferenza stampa del 24 settembre 2009."

Presentazioni simili


Annunci Google