La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica. Trentino Clima 2011 Trento, 8 settembre 2011 Alessandra.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica. Trentino Clima 2011 Trento, 8 settembre 2011 Alessandra."— Transcript della presentazione:

1 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica. Trentino Clima 2011 Trento, 8 settembre 2011 Alessandra Goria, Fondazione Eni Enrico Mattei (FEEM)

2 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica Sommario 1.La natura del problema e le politiche per il clima: mitigazione e adattamento 2.L’approccio economico alla scienza del clima 3.Costi e distribuzione geografica degli impatti 4.Politiche per il clima e adattamento 5.Alcune stime sui costi dell’adattamento 6.Impatti e adattamento in Italia 7.Conclusioni

3 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica 1.1Economia del cambiamento climatico: politiche di stabilizzazione e politiche di adattamento ConcentrazioniEmissioni Temperatura Cambiamenti del clima Impatti fisici Impatti economici Politiche di “Mitigazione” o di “Stabilizzazione” Politiche di “Adattamento”

4 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica 1.2l flussi delle emissioni globali dei gas serra

5 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica 1.3L’ atmosfera come una vasca da bagno Ocean Land Biosphere (net) Fossil Fuel Burning billion tons carbon ATMOSPHERE billion tons added every year = billion tons go out Ocean Land Biosphere (net) Fossil Fuel Burning 30 billion tons CO 2 15 billion tons go in billion tons added every year ≈8≈7≈7 15 Oggi le emissioni pro capite sono ≈ 4 tCO 2 /anno, o meno di 2 tC/anno

6 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica 5 1.4Che cosa si intende per mitigazione?  La mitigazione nell’ambito del cambiamento climatico è definita dalle UN come un intervento dell’uomo per ridurre le fonti, o aumentare l’assorbimento, dei gas serra, e quindi per ridurre le concentrazioni dei gas serra in atmosfera.  Alcuni esempi di mitigazione includono: l’uso più efficiente dei combustibili fossili per i processi industriali, per i trasporti, o per la generazione di energia elettrica, la sostituzione di fonti fossili con fonti di energia rinnovabile (energia solare e eolica), l’aumento dell’isolamento degli edifici, l’espansione delle foreste e di altri bacini di assorbimento per rimuovere grandi quantità di CO2 dall’atmosfera.

7 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica 6 1.4Che cosa si intende per adattamento?  “L’aggiustamento nei sistemi ecologici, sociali o economici in risposta agli stimoli climatici attuali o attesi, e ai loro effetti o impatti […] si riferisce ai cambiamenti nei processi, nelle pratiche o nelle strutture per attenuare o contrastare i danni potenziali o per avvantaggiarsi delle opportunità associate con i cambiamenti nel clima” (IPCC TAR, 2001) Adattamento autonomo: risposta naturale automatica ad uno ‘shock’. Anche i sistemi socio-economici reagiscono in parte in modo autonomo, infatti ci sono possibilità di sostituzioni dettate da segnali di prezzo (scarsità). Adattamento pianificato: strategie adatte ad alleviare il danno – dopo che si è materializzato – attraverso adeguate modifiche del sistema socio-economico e ambientale che ha subito gli impatti. L’adattamento pianificato è tipicamente intrapreso da attori del settore pubblico.

8 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica 7 1.5La mitigazione è inevitabile… Fonte IPCC AR4 (2007)

9 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica 8 1.6…ma anche l’adattamento: è ormai improbabile un mondo con una crescita della temperatura al di sotto dei + 2° Fonte: IPCC AR4 (2007) e IEA (2009)

10 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica 9 1.7I danni del cambiamento climatico sono attesi anche in un mondo a + 2° Fonte: IPCC, FAR, 2007

11 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica 2.1La valutazione economica degli impatti dei cambiamenti climatici Total costs Mitigation costs Adaptation costs Residual Damages ++ Trade-off

12 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica 2.2Analisi integrata: trade-off fra mitigazione e adattamento?  Diversa scala temporale: interventi di adattamento sono efficaci nell’immediato, interventi di mitigazione lo sono nel lungo periodo  Diversa scala spaziale: l’adattamento è tipicamente locale, la mitigazione ha effetti globali => Le scelte d’investimento, soprattutto in presenza di risorse scarse, devono valutare eventuali trade-off di efficacia e efficienza fra azioni di adattamento e di mitigazione nello spazio e nel tempo

13 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica Incertezza sulle dinamiche climatiche Incertezza nella quantificazione “fisica” degli impatti Incertezza nella loro quantificazione economica 2.3 La dimensione dell’incertezza

14 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica 2.4Le specifiche incertezze nella valutazione economica degli impatti Valutazione di costi e benefici deve spingersi avanti nel futuro Esistenza di valori “non di mercato” Il problema della scala temporale Il problema della scala spaziale Intrinseca incertezza Aggregazione Intertemporale I “prezzi”, tradizionali indicatori di valore, sono di scarso supporto o non esistono Inevitabili forti approssimazioni Il problema è globale con forti connotazioni locali Valutazione delle interdipendenze Aspetti distributivi

15 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica Fonte: IPCC, 2007 FAR. 2.5La sintesi della letteratura sul costo degli impatti Bosello et al (FEEM)

16 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica Fonte: progetto PESETA (2007) Variazione % produttività agricola 2080 vs Scenario A2 IPCC 3.1La distribuzione geografica degli impatti climatici – agricoltura

17 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica 3.3La distribuzione geografica degli impatti climatici- vulnerabilità delle aree costiere e rifugiati ambientali

18 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica Fonte: PESETA project (2007) Verde => Aumento di climate attractiveness Rosso => Diminuzione di climate attractiveness Europa: Cambiamenti nel Tourism Climate Index (climate attractiveness) vs A2 scenario 3.4La distribuzione geografica degli impatti climatici - turismo

19 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica Politiche per il clima e adattamento (1) UNFCCC (Rio Earth Summit 1992) L’adattamento non è un tema nuovo…… Article 4.1(b): parties are committed to “formulate, implement, publish and regularly update national and, where appropriate, regional programmes containing […] measures to facilitate adequate adaptation to climate change”. Article 4.1(e): all parties should “cooperate in preparing for adaptation to the impacts of climate change” and to “develop and elaborate appropriate and integrated plans for coastal zone management, water resources and agriculture, and for the protection and rehabilitation of areas, particularly in Africa, affected by drought and desertification, as well as floods”.

20 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica Politiche per il clima e adattamento (2) 1997  Kyoto Protocol: Article 12.8: “The COP […] shall ensure that a share of the proceeds from certified project activities is used to […] assist developing country Parties that are particularly vulnerable to the adverse effect of climate change to meet the cost of adaptation” 2001  COP 7 Marrakech: Si crea un legame fra mitigazione, adattamento e sviluppo sostenibile con la decisone di istituire l’ Adaptation Fund 2005  Montreal Nairobi: Definizione delle modalità per l’operazionalizzazione del Fondo 2007, COP/CMP Bali: Istituzione degli organismi operativi: Adaptation Fund Board, segretariato (GEF), organo fiduciario (WB) (entrambi ad interim).

21 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica Politiche per il clima e adattamento (3) 2009  Copenhagen Accord: 30 miliardi di US$ addizionali in 3 anni (2010 – 2012) miliardi di US$ all’anno entro il 2020, per rsipondere ai bisogni dei Paesi in via di Sviluppo (per mitigazione e adattamento?) 2007  EU Green Paper on Adaptation Primo documento di policy EC sull’adattamento 2009  EU White Paper on Adaptation Inizio del difficiel processo di unificazione delle politiche e della legislazione europea per rispondere in modo efficace al cambiamento climatico Prima fase ( ) mirata a predisporre una strategia di adattamento per la EU da implementare a partire dal i pilastri fondamentali: (1) costruire una solida base di conoscenze sugli impatti e le conseguenze del cambiamento climatico, (2) integrare l’adattamento nelle principali aree di policy in europa; (3) utilizzare strumenti di policy per gaarntire l’adattamento, e (4) promuovere la cooperazione internazionale sull’adattamento.

22 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica Alcune stime sui costi annui dell’adattamento Developing Cs Developing Cs 2030 Developed Cs 2030 I costi dell’adattamento sono rilevanti non solo nei paesi in via di sviluppo, ma anche nei paesi sviluppati

23 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica Alcune stime sui costi annui dell’adattamento (2030) I costi sono concentrati in alcuni settori, e sono inizialmente comparabili fra paesi sviluppati e in via di sviluppo, tuttavia…..

24 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica Una stima dei costi annuali dell’ adattamento …i costi aumentano nel tempo… …..e aumentano più rapidamente nei paesi in via di sviluppo che sono più vulnerabili Fonte: EACC (2009) Fonte: Bosello, Carraro, de Cian (2009)

25 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica  Punto di partenza: scenari IPCC e risultati 4AR WG1 e WG 2  Downscaling su Italia di quando disponibile  Disaggregazione degli impatti nei vari settori economici  Valutazioni economiche relative all’Italia quando disponibili, altrimenti trasferimento all’Italia di valutazioni relative ad altri paesi (generalmente l’Europa)  Focus su casi studio- Piana di Sangro e Piana di Fondi => adattarsi conviene se costo adattamento

26 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica ZONE ALPINE Settore colpito Turismo Diminuzione attrattiva località turistiche in inverno e aumento nella stagione estiva Diminuzione estensione/ affidabilità copertura nevosa Aumento degli eventi estremi, del rischio idrogeologico, del costo di manutenzione/ prevenzione/protezione infrastrutture turistiche Agricoltura  Aumento generale della produttività  Pericolo per determinate coltivazioni in aree instabili e/o esposte Ecosistemi naturali  Perdita di biodiversità in alta quota.  Fasi vitali della vegetazione saranno ulteriormente anticipate  Progressivo spostamento ad altitudini maggiori delle specie vegetali  Aumento di incendi a seguito di episodi siccitosi 6.2 Impatti attesi nelle zone alpine

27 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica ZONE A RISCHIO IDROGEOLOGICO Settore colpitoDettagli Salute umana  Perdita di vite umane  Traumi provocati dall’impatto con detriti e materiali trasportati e incidenti  Malattie dalla contaminazione dell’acqua InfrastruttureDanni fisici a case, installazioni industriali, attività commerciali e infrastrutture pubbliche. Agricoltura  Devastazione dei raccolti  Perdita di bestiame  Erosione del suolo nelle zone coltivate. Trasporti  Interruzioni nei trasporti  Danni alle relative infrastrutture. Turismo  Danni alle località turistiche e alle aree ricreative con una conseguente limitazione delle attività turistiche Ecosistemi naturali  Sconvolgimento del suolo  Alterazione dei bacini d’acqua  Rilascio di sostanze inquinanti Beni culturali  Devastazione di monumenti e edifici storici e artistici  Capolavori d’arte e altri beni con un valore culturale intrinseco 6.3Impatti attesi nelle zone a rischio idrogeologico

28 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica 6.4Costi del rischio idrogeologico oggi Costi attuali legati al rischio idrogeologico ItaliaEuropa FraneAlluvioniNoteAlluvioniNote Danni1.228, Danni totali (Milioni US$) relativi ai maggiori eventi catastrofici, Database EM- DAT, Miliardi di Euro per i danni assicurati relativi alle 100 alluvioni verificatesi in Europa nel periodo (EEA, 2005) Vittime Numero vittime causate dai maggiori eventi catastrofici, Database EM-DAT, Numero vittime causate dalle 100 alluvioni verificatesi in Europa nel periodo (EEA, 2005) Costo messa in sicurezza 43 Stima relativa ai rischi correnti (Milioni di Euro), prescinde da considerazioni relative all’impatto del cambiamento climatico sul rischio. Elaborazione APAT su fonte dati Ministero Ambiente.

29 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica Area Geografica Metodo% PIL agricolo Costi annui per ettaro ($)Costi Totali Annui ($) MondoUso del Suolo7 $/ha- terreno da pascolo 38 $/ha- terreno non irrigato 250 $/ha- terreno irrigato 42 miliardi $ (23 mld.$ terreno da pascolo/ 8 mld. $ terreno non irrigato/ 11 mld.$ terreno irrigato) America Latina USLE (Universal Soil Loss Equation) 36 miliardi $ (Argentina 20 mld.$) 54 miliardi$ inclusi costi biodiversita’ SpagnaUso del Suolo360 milioni $ PVS (Africa)USLE + CGE2% -10% ItaliaStima del costo annuo/ha applicata alla superficie vulnerabile* ( kmq) 7 $/ha- terreno da pascolo 38 $/ha- terreno non irrigato 250 $/ha- terreno irrigato 11,55*- 412,5** milioni $ *area vulnerabile= terreno da pascolo ** area vulnerabile= terreno irrigato 6.5Impatti e costi attesi della desertificazione

30 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica Altitudine LAN (Livello Affidabile di Nevosità)  > 1500 mt (Stato climatico attuale) > 1650 mt (+1°C) > 1800 mt (+2°C) > 2100 mt (+4°C) Valle d’Aosta Piemonte Lombardia Veneto Trentino Alto Adige Friuli Venezia Giulia1000 Italia (18%) 6.6Stazioni sciistiche delle Alpi Italiane con copertura nevosa affidabile a seconda di diversi scenari di aumento della temperatura

31 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica 6.7Cambiamento climatico e turismo alpino italiano invernale: numero impianti con innevamento naturale “affidabile” per diversi scenari di aumento della temperatura e innalzamento LAN

32 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica 6.8Cambiamenti climatici e turismo alpino italiano: impatti sulla spesa turistica regionale. Anno di riferimento 2030 (Valori assoluti e variazione % media scenari temperatura A1,B1,A2,B2 IPCC rispetto allo scenario senza cambiamento climatico) Fonte: Bigano, Bosello, HTM

33 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica - Modello mondiale con 9 regioni e 17 settori - Aggregazione degli effetti su: - salute umana, e quindi produttivita’ del lavoro e offerta di lavoro - agricoltura - turismo - domanda di energia - terre emerse e infrastrutture - terre improduttive (desertificazione) - Valutazione dei feedback nazionali e internazionali (via commercio estero e flussi di capitale internazionali) 6.9Una sintesi macroeconomica

34 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica 6.10 Variazioni del PIL indotte dagli effetti del cambiamento climatico nel 2050

35 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica Aumento della temperatura nel 2050 Settori produttivi più colpiti (riduzione della produzione) Diminuzione del PIL nel 2050 Diminuzione del PIL nel °C Servizi: -0,70% / -0,87% Energia: petrolio -1,84%, gas: -3,56% Cereali: - 1,45% 0,12%-0,16%0,9% -1,14% + 1,2°Cn.a.0,16%- 0,20%1,02% -1,28% 6.11Variazioni del PIL nel 2050 e nel 2100 e impatti di settore in Italia

36 Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica 7.1Conclusioni  Il cambiamento climatico comporta indubbi impatti negativi in relazione all’ area geografica e al settore economico di riferimento  Mitigazione e adattamento (sia preventivo che reattivo) sono interventi ormai necessari  Nel caso italiano l’analisi (seppur parziale) evidenzia come, in assenza di interventi, gli effetti negativi prevalgano su quelli positivi  L’ impatto sul PIL è già sensibile anche senza invocare il verificarsi di eventi catastrofici  la stima offerta è largamente per difetto  Oltre che ragionare su interventi di mitigazione, l’Italia dovrebbe dotarsi di un adeguato piano di adattamento. Visto che agire in anticipo spesso ha costi più bassi che agire in emergenza l’azione di adattamento dovrebbe essere un’accorta pianificazione preventiva

37


Scaricare ppt "Impatti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento in Italia. Una valutazione economica. Trentino Clima 2011 Trento, 8 settembre 2011 Alessandra."

Presentazioni simili


Annunci Google