La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

POPOLAZIONI E COMUNITA Una popolazione è linsieme degli individui di una stessa specie che vive in una determinata area geografica. Una comunità è linsieme.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "POPOLAZIONI E COMUNITA Una popolazione è linsieme degli individui di una stessa specie che vive in una determinata area geografica. Una comunità è linsieme."— Transcript della presentazione:

1 POPOLAZIONI E COMUNITA Una popolazione è linsieme degli individui di una stessa specie che vive in una determinata area geografica. Una comunità è linsieme delle popolazioni che vivono in una determinata area Caratteristiche di una popolazione DIMENSIONE :numero di individui che compongono una popolazione DENSITA : numero di individui che compongono una popolazione per unità di spazio NATALITA: quantità di nuovi individui che si aggiungono a una popolazione attraverso la riproduzione in una determinata unità di tempo

2 MORTALITA: quantità di individui morti nellunità di tempo stabilita DISTRIBUZIONE SECONDO LETA: quantità di individui di ciascuna età TASSO DI ACCRESCIMENTO: differenza tra natalità + immigrazione e mortalità + emigrazione della popolazione in una data unità di tempo DISTRIBUZIONE: modo in cui gli individui sono distribuiti nellarea in cui vivono. LA DINAMICA indica le variazioni che la dimensione di una popolazione subisce nel tempo

3 Le popolazioni che vivono in uno stesso luogo compongono la comunità. Gli organismi della stessa specie formano una popolazione. popolazione comunità

4 La vita sulla Terra è organizzata in livelli strutturali

5 TASSO DI ACCRESCIMENTO = NATALITA + IMMIGRAZIONE _ MORTALITA + EMIGRAZIONE Indica laumento del numero di individui di una popolazione in una determinata unità di tempo

6

7 La dinamica delle popolazioni I tassi di natalità e mortalità possono essere visualizzati tramite le curve di sopravvivenza

8 La dinamica delle popolazioni I modelli di crescita delle popolazioni: crescita esponenziale e crescita logistica

9 FATTORI CHE REGOLANO LA CRESCITA DELLE POPOLAZIONI FATTORI DENSITA DIPENDENTI : la crescita di una popolazione è strettamente legata al numero degli individui che la compongono. FATTORI DENSITA INDIPENDENTI :la crescita di una popolazione è legata al clima.

10 La dinamica delle popolazioni I fattori densità-dipendenti

11 La dinamica delle popolazioni I fattori densità-indipendenti

12 INTERAZIONI TRA GLI ORGANISMI DI UNA COMUNITA 1.COMPETIZIONE : interazione tra individui di due specie diverse (interspecifica) o della stessa specie( intraspecifica) che sfruttano entrambe le stesse risorse. 2.PREDAZIONE : interazione tra organismi in cui una specie si nutre dellaltra. 3.SIMBIOSI : associazione stretta e permanente tra organismi di specie differente. La simbiosi comprende: parassitismo; 4.a) parassitismo; 5.b) commensalismo; 6.c) mutualismo.

13 Le interazioni tra gli organismi di una comunità La competizione

14 Le interazioni tra gli organismi di una comunità Linterazione tra organismi in cui una specie si nutre di unaltra è detta predazione

15 Le interazioni tra gli organismi di una comunità La simbiosi

16 LA CRESCITA DELLA POPOLAZIONE UMANA Nella storia evolutiva delluomo si possono distinguere tre diversi periodi. La prima fase è caratterizzata dalluomo raccoglitore dei prodotti della natura. In tale periodo che va dai ai anni fa il tasso di crescita era basso; gli individui erano intorno ai 5 milioni. La seconda fase è quella delluomo agricolo e allevatore artefice della rivoluzione agricola. La produttività della terra e la maggiore disponibilità di cibo determinarono un aumento significativo della popolazione umana raggiungendo la cifra di un miliardo nel La terza fase è quella delluomo industriale : in questa fase una grande rivoluzione industriale provocò profonde trasformazioni economiche e sociali. Lo sviluppo tecnologico determinò una crescita demografica esplosiva: da 1 miliardo di individui nel 1800 si è arrivati a 6 miliardi nel 2000.

17 Dal grafico è evidente che la crescita ha assunto un andamento molto ripido (alto incremento della popolazione nel tempo) solo negli ultimi secoli, dall'inizio della rivoluzione industriale; ma come potrà continuare? e a che livello dovrà o potrà assestarsi?

18 Incremento di individui (in milioni anno) Paesi in via di sviluppo Paesi sviluppati anni Nei paesi industrializzati la percentuale di incremento demografico è inferiore all'1% e parecchi paesi hanno raggiunto e si avvicinano alla crescita demografica zero; perciò. la popolazione attuale potrebbe passare da 1,2 miliardi di individui a circa 1,4 entro il Gran parte dell'incremento demografico globale (oltre il 90% del totale) avrà luogo nei paesi in via di sviluppo, i più poveri, dove la popolazione di 3,7 miliardi del 1985 potrà salire nel 2025 a 6,8 miliardi e riguarderà per il 90% città che stanno già scoppiando.

19 Sono due miliardi gli uomini che soffrono la fame. Il grano c'è. E potrebbe bastare alle popolazioni denutrite. Ma il 36 per cento della produzione mondiale serve solo all'allevamento del bestiame

20 Centinaia di milioni di persone nel mondo lottano ogni giorno contro la fame perché gran parte del terreno arabile viene oggi utilizzato per la coltivazione di cereali ad uso zootecnico piuttosto che per cereali destinati all'alimentazione umana. I ricchi del pianeta consumano carne bovina e suina, pollame e altri di tipi di bestiame, tutti nutriti con foraggio, mentre i poveri muoiono di fame.

21 CONSEGUENZE DELLA CRESCITA DELLA POPOLAZIONE UMANA PAESI SVILUPPATI: aumento del consumo dei combustibili fossili e conseguente inquinamento dovuto sia alla loro combustione sia a incidenti che possono verificarsi durante il loro trasporto. PAESI IN VIA DI SVILUPPO: denutrizione e maggiore vulnerabilità alle malattie infettive. AMBIENTE: scomparsa di migliaia di specie ogni anno legata allinquinamento dellaria, del suolo e dellacqua; scomparsa degli ambienti naturali a causa della maggiore richiesta di aree edificabili e coltivabili; desertificazione causata dal disboscamento e dalle coltivazioni intensive.

22 DA RIO DE JANEIRO A BALI: E POSSIBILE UNO SVILUPPO SOSTENIBILE Per contrastare i cambiamenti climatici dovuti alle attività umane, gli Stati più industrializzati hanno messo a punto una serie di misure per uno sviluppo sostenibile dallambiente. E sostenibile lo sviluppo che è in grado di soddisfare i bisogni della generazione presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri bisogni.


Scaricare ppt "POPOLAZIONI E COMUNITA Una popolazione è linsieme degli individui di una stessa specie che vive in una determinata area geografica. Una comunità è linsieme."

Presentazioni simili


Annunci Google