La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

“Buone pratiche di gestione integrata tra ARPA e DSP in Area Vasta Romagna” Laura Donnini Programmazione e Controllo AUSL Forlì Forlì, 19 Giugno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "“Buone pratiche di gestione integrata tra ARPA e DSP in Area Vasta Romagna” Laura Donnini Programmazione e Controllo AUSL Forlì Forlì, 19 Giugno."— Transcript della presentazione:

1 “Buone pratiche di gestione integrata tra ARPA e DSP in Area Vasta Romagna” Laura Donnini Programmazione e Controllo AUSL Forlì Forlì, 19 Giugno

2 quali dati per decidere? Revisione e integrazione del sistema informativo BILANCIO DI MISSIONE 2003 come stiamo? Analisi del clima 2004 a cosa serviamo? Il Mandato del Dipartimento e delle sue Aree cosa offriamo? I Macroprodotti come dobbiamo cambiare? I criteri di riprogettazione dei processi come vogliamo funzionare? Analisi e revisione dei processi come programmiamo? Sistema Budget I Piani Triennali come valutiamo? Il sistema di monitoraggio 2004 Analisi del clima (2)

3 quali aree concorrono al mandato? MISSION DEL DIPARTIME NTO area sanità pubblica (ASP) area sicurezza (SPSAL-UOIA) area sanità pubblica veterinaria (ASPV) mandati ribaltati 1- profilassi malattie infettive e diffusive nei riguardi dell'intera collettività mandati ribaltati 2 - tutela della collettività e dei singoli dai rischi connessi con gli ambienti di vita anche con riferimento ai determinanti ambientali mandati ribaltati 3 - tutela della collettività e dei singoli dai rischi infortunistici e sanitari connessi agli ambienti di lavoro mandati ribaltati 4- assicurare igiene e sicurezza nelle strutture e comunità mandati ribaltati 5 - assicurare la salute ed il benessere degli animali mandati ribaltati 6 - assicurare la tutela igienico sanitaria degli alimenti mandati ribaltati 7- assicurare una corretta nutrizione ed educazione alimentare su popolazioni target mandato del dipartimento 8 - assicurare supporto alla definizione delle politiche ambientali e sociali e la valutazione del loro impatto sulla salute pubblica mandato del dipartimento 9- supportare la funzione di committenza nella definizione delle strategie aziendali di promozione della salute, prevenzione delle malattie e delle disabilità, miglioramento della qualità della vita mandati ribaltati 10 - assicurare pareri (validi ed evidenti) sullo stato di salute, di decesso di singoli individui e sugli atti sanitari su di essi eseguiti

4 finalità specifica del Dipartimento: 8 - Assicurare supporto alla definizione delle politiche ambientali e sociali e la valutazione del loro impatto sulla salute pubblica Cosa mi aspetto dalle diverse aree? area sanità pubblica (ASP)area sicurezza (SPSAL-UOIA) area sanità pubblica veterinaria (ASPV) mandatomacroprodottomandatomacroprodottomandatomacroprodotto Fornire agli amministratori pubblici valutazioni circa l'impatto sulla salute della popolazione delle scelte di programmazione locale Valutazione degli aspetti igienico-sanitari collegati alla pianificazione urbanistica- territoriale degli EELL (strumenti di pianificazione territoriale tematici: rumore, elettrosmog, regolamenti di igiene, PRG, ecc..) Garantire la tutela della salute in relazione ai determinanti ambientali derivati da programmazioni specifiche locali Pareri espressi per piani estrattivi Fornire agli amministratori pubblici valutazioni circa l'impatto sulla salute della popolazione, l'ambiente e la società delle scelte di programmazione dell'attività zootecnica Valutazione degli aspetti igienico- sanitari collegati alla pianificazione territoriale degli EELL (regolamenti di igiene, Piani insediamenti produttivi, ecc..) Supporto alle strategie locali di intervento preventivo in materia di sicurezza e salute in ambienti di vita e di lavoro Mappature e valutazione dei rischi e supporto alla loro gestione Fornire agli amministratori pubblici supporto nella progettazione di interventi nell'ambito del rapporto uomo- animale-ambiente Supporto alla progettazione di interventi (es- pet therapy, fattoria urbana, ecc..) Progetti di ricerca per definizione di modelli di sorveglianza sanitaria Valutazione di efficacia degli interventi e delle strategie preventive adottate

5

6

7 Temi selezionati 1.Prevenzione vigilanza e controllo delle patologie e delle problematiche di benessere animale negli allevamenti 2.Interventi di prevenzione rivolti a gruppi di aziende o soggetti della prevenzione finalizzati alla riduzione/eliminazione dei rischi (Piani Mirati) 3.Accertamento delle stati di invalidità civile e delle idoneità alla guida di soggetti portatori di patologie o dipendenze 4.Valutazione degli aspetti igienico-sanitari collegati alla pianificazione territoriale degli EELL 5.Mappatura dei bisogni espressi dal territorio con selezione dei problemi prioritari 6.Emergenze sanitarie negli allevamenti e interventi su chiamata 7.Certificazioni di sanità pubblica rilasciate ai singoli 8.Interventi per stati di allerta o intossicazioni alimentari 9.Sistemi di autocontrollo nella filiera alimentare Copertura stimata dei lavori sul totale dell’attività resa pari al 70%

8 capofila AZIENDA USL Forlì (Responsabilità scientifica ed amministrativa) capofila AZIENDA USL Forlì (Responsabilità scientifica ed amministrativa) Il progetto di modernizzazione Approvato con del. di GR n 2368/04 AZIENDE SANITARIE AREA VASTA ROMAGNA SEZIONI PROVINCIALI ARPA SUPPORTO METODOLOGICO (FORMAZIONE) ED EPIDEMIOLOGICO SEZ. EPID. AMBIENTALE ARPA MODENA

9 Dimensione organizzativa, professionale e relazionale REGOLE DI GOVERNO (i criteri, le procedure, le istruzioni operative, le linee guida) INDICATORI (per monitorare la qualità di processo ed esiti) Criteri e fattori di qualità e di appropriatezza (LEA) LE CRITICITA’ DEL SISTEMA AUTOVALUTAZIONE

10 GLI STRUMENTI L’OUTPUT IL PRESIDIO FORMATIVO NEL PROGETTO GRUPPI DI LAVORO – ANALISI DEI PROCESSI FATTORI DI QUALITA’ NELLA GESTIONE INTEGRATA ARPA-DSP PER ELABORARE LOCALMENTE SOLUZIONI GESTIONALI INTEGRATE INIZIATIVA ODIERNA

11 Grazie per la vostra attenzione... Dott. Aligi Gardini Dott.ssa Laura Donnini Portonovo di Ancona, 10 Giugno 2005


Scaricare ppt "“Buone pratiche di gestione integrata tra ARPA e DSP in Area Vasta Romagna” Laura Donnini Programmazione e Controllo AUSL Forlì Forlì, 19 Giugno."

Presentazioni simili


Annunci Google