La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Milano 09/09/20031 Attività di vigilanza e controllo relativa alla disciplina della riproduzione animale FSE Azione 5 - Misura D2 Progetto Quadro “Qualità.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Milano 09/09/20031 Attività di vigilanza e controllo relativa alla disciplina della riproduzione animale FSE Azione 5 - Misura D2 Progetto Quadro “Qualità."— Transcript della presentazione:

1 Milano 09/09/20031 Attività di vigilanza e controllo relativa alla disciplina della riproduzione animale FSE Azione 5 - Misura D2 Progetto Quadro “Qualità e sicurezza Alimentare e Ambientale: governance regionale e partenariato locale insieme per dare maggiori garanzie ai cittadini lombardi” Area Regione

2 Milano 09/09/20032 Lo scopo di questa presentazione Darvi un supporto per gestire bene il rapporto con gli allevatori e le loro associazioni nell’attività di controllo

3 Milano 09/09/20033 Garantire un livello comune di conoscenze di base relativo all’ambito della Riproduzione Animale e del Sistema della Selezione

4 Milano 09/09/20034 IL sistema della Selezione e Riproduzione animale IL sistema della Selezione e Riproduzione animale  normativa vigente  soggetti coinvolti nel sistema attività svolte e loro connessioni  statistiche aggiornate relative a: strutture autorizzate nell’ambito della riproduzione animale in Regione Lombardia materiale seminale e embrioni A cura di: Maria Lina Sandionigi, Chiara Carasi, Maria Assunta Ronchi, Chiara Cannizzo

5 Milano 09/09/20035 Cenni…. storici 1783 L. Spallanzani effettua la prima inseminazione artificiale 1935 T. Bonadonna avvia il 1° Centro di F.A. a Pavia 1949/57 Avvio e 1° utilizzo pratico delle tecniche di congelamento (GB – USA) 1964 Invenzione della paillette (FR)

6 Milano 09/09/20036 Selezione e riproduzione Libro Genealogico Registro Anagrafico Controllo Funzionale Registro suini riproduttori ibridi Riproduttori Materiale seminale Embrioni Glossario

7 Milano 09/09/20037

8 8

9 9 Legge 30/91 integrata dalla L.280/99 DM 403/00 Nuovo regolamento di esecuzione della disciplina della riproduzione animale L. 74/74 “pratica della fecondazione artificiale degli animali” D.M Modalità di controllo ufficiale requisiti qualità MS (ISLS)

10 Milano 09/09/ Normativa Comunitaria creazione di una base normativa comune tra Paesi UE ed ad una libera circolazione e rintracciabilità di animali e materiale seminale -definizione di aspetti legati alla operatività del settore - risoluzione di specifici problemi contingenti DIRETTIVE DECISIONI

11 Milano 09/09/ stabiliscono le percentuali massime di contributo pubblico alla attività di miglioramento genetico Normativa Comunitaria Orientamenti comunitari per gli aiuti di Stato Cap. 15 (G.U.C.E. serie C del ) 100 % per le attività di Libro Genealogico e Registro Anagrafico 70 % per le attività di controllo funzionale 40% per investimenti in centri per la riproduzione animale 30 % dei costi di mantenimento di singoli riproduttori maschi di elevata qualità genetica iscritti in LG

12 Milano 09/09/200312

13 Milano 09/09/ L. 30/91 come modif. dalla L. 280/99 - FINALITA' e CONTENUTI

14 Milano 09/09/ L. 30/91 come modif. dalla L. 280/99 - FINALITA' e CONTENUTI

15 Milano 09/09/ SELEZIONE SELEZIONE E RIPRODUZIONE ANIMALE SCOPI: STRUMENTI SOGGETTI - Individuare i soggetti migliori per le caratteristiche desiderate - Farli riprodurre – Libri Genealogici – Controlli Funzionali – Valutazioni genetiche – Allevamenti – Associazioni Allevatori – Stato – Regioni – LGS

16 Milano 09/09/ DISCIPLINA DELLA RIPRODUZIONE SELEZIONE E RIPRODUZIONE ANIMALE SCOPI: STRUMENTI SOGGETTI - regolamentare la monta naturale e le attività di produzione, distribuzione ed utilizzo del materiale seminale, - Autorizzazioni alle strutture - Elenchi degli operatori - Registrazione delle fecondazioni - Raccolta dati (fecondazioni, materiale seminale, embrioni) -Centri Produzione Materiale Seminale (C.P.M.S.) -Recapiti -Centri Produzione Embrioni (C.P.E.) -Gruppi di Raccolta Embrioni (G.R.E.) -Stazioni di monta -Stazioni di inseminazione artificiale equina -Operatori di inseminazione artificiale (I.A.) ed impianto embrionale (I.E.) -Istituto Sperim. It. Lazzaro Spallanzani

17 Milano 09/09/ SOGGETTI OPERANTI NEL SISTEMA DELLA SELEZIONE ALLEVATORI AIA APA MN APA SO APA MI-LO APA CR APA CO-LC APA BS APA BG APA VA APA PV ARAL Dati di produzione e dati anagrafici analisi qualitative (latte) elaborazione dati su scala nazionale ANA di SPECIE e di RAZZA

18 Milano 09/09/200318

19 Milano 09/09/200319

20 Milano 09/09/200320

21 Milano 09/09/ RIPRODUZIONE ANIMALE NORMATIVA: CRONISTORIA EVOLUZIONE COMPETENZE DPR N. 616/77 Art. 71, comma1,lett. d Stato - ordinamento e tenuta di: registri (RA) e libri genealogici (LG) controlli funzionali (CF) Art. 77, comma1,lett. c Regioni - vigilanza: su tenuta di RA e LG su attuazione CF LEGGE N. 30/91 DISCIPLINA DELLA RIPRODUZIONE ANIMALE Art. 3 ANA di specie o di razza: istituiscono e tengono, previa approvazione del Ministero:- LG - RA Art. 4,comma 1Il Ministero assicura - la regolare tenuta di LG e di RA - l'espletamento di CF e delle valutazioni genetiche Art. 4,comma 2Il Ministro può stabilire con proprio decreto criteri generali di natura tecnica da osservarsi in materia di vigilanza

22 Milano 09/09/ D.Lgs. N. 143/97 CONFERIMENTO ALLE REGIONI DELLE FUNZIONI AMMINISTRATIVE IN MATERIA DI AGRICOLTURA Art. 2,comma 2Ministero - svolge compiti di disciplina generale e di coordinamento nazionale in materia di Libri Genealogici Art.4, comma 2 bis LEGGE n. 280/99 MODIFICHE ED INTEGRAZIONI ALLA LEGGE N. 30/91 L’UNICITA' NAZIONALE della tenuta dei LL.GG., RR.AA. e dei CC.FF. si attua contemperando le funzioni del Ministero con quelle delle Regioni, attraverso la CONCERTAZIONE DI CRITERI E INDIRIZZI UNITARI NORMATIVA: CRONISTORIA EVOLUZIONE COMPETENZE DPCM 11 maggio 2001 INDIVIDUAZIONE….. RISORSE FINANZIARIE da trasferire alle Regioni ai sensi dell’art. 4 comma 1 del D.Lgs 143/97 Decreto Ministero del Tesoro su proposta MIPAF, previa l’intesa raggiunta in Conferenza Stato Regioni

23 Milano 09/09/ D.Lgs. n. 443/99 DISPOSIZIONI CORRETTIVE ED INTEGRATIVE DEL D.Lgs.N. 112/98 RECANTE CONFERIMENTO DI FUNZIONI E COMPITI AMMINISTRATIVI DELLO STATO ALLE REGIONI E AGLI ENTI LOCALI Art. 47, comma 5 Ministero - predispone, d’intesa con la conferenza permanente Stato- Regioni, sentite le associazioni nazionali, il PROGRAMMA ANNUALE DEI CONTROLLI FUNZIONALI Art. 47, comma 6 Ministero: finanzia l’attività di tenuta dei RA e dei LG esercitata dalle associazioni di allevatori operanti a livello nazionale Art.47,comma 7 Regioni: finanziano le attività relative ai CF esercitate da associazioni di allevatori operanti a livello territoriale NORMATIVA: CRONISTORIA EVOLUZIONE COMPETENZE

24 Milano 09/09/ ATTIVITA ' ATTUALI COMPETENZE IN MERITO ALL'ATTIVITA' DI TENUTA DEI LIBRI GENEALOGICI/REGISTRI ANAGR. ED EFFETTUAZ. DEI CONTROLLI FUNZIONALI MIPAF MODALITA'/STRUMENTI REGIONI MODALITA'/STRUMENTI Indirizzo e coordinamento dei programmi di attività di selezione e sviluppo svolti dalle Associazioni Nazionali: - ANA di razza - AIA Approvazione Piani Quinquennali di attività Riconoscimento dei soggetti che tengono il Libro Genealogico/Registro Anagrafico Decreto Presidente della Repubblica (DPR) Approvazione Disciplinari e Norme Tecniche di LG/RA Decreto MIPAF

25 Milano 09/09/ ATTIVITA' ATTUALI COMPETENZE IN MERITO ALL'ATTIVITA' DI TENUTA DEI LIBRI GENEALOGICI/REGISTRI ANAGR. ED EFFETTUAZ. DEI CONTROLLI FUNZIONALI MIPAF MODALITA'/STRUMENTI REGIONI MODALITA'/STRUMENTI Finanziamento Associazioni Nazionali Allevatori Intesa tra le Regioni sulla base del P.A.C.F. Associazioni Provinciali Allevatori (DGR 9555/02) Orientamenti sugli Aiuti di Stato Notifica Comunicazione annuale alla UE dell'ammontare delle risorse impiegate Comunicazione al MIPAF dell'ammontare delle risorse finanziarie spese a consunt. Programmazione delle attività annuali dei Controlli Funzionali svolte dalle Associazioni di Allevatori di livello locale (APA/ARA) DM approvazione Programma Annuale Controlli Funzionali (P.A.C.F.) (sentite le ANA e l'AIA) Delibera di Intesa della Conferenza Stato Regioni Vigilanza e controllocriteri generali di natura tecnica (contenuti in P.A.C.F.) Associazioni Nazionali Allevatori Associazioni Provinciali Allevatori

26 Milano 09/09/ PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA’ E FINANZIAMENTO MIPAFREGIONI PROGRAMMA ANNUALE CONTROLLI FUNZIONALI FORFAIT CONFERENZA STATO-REGIONI ASSOCIAZIONE ITALIANA ALLEVATORI (AIA) Programmi quinquennali piani annuali ASSOCIAZIONE REGIONALE ALLEVATORI (ARA) COMMISSIONI TECNICHE CENTRALI E COMITATI ASSOCIAZIONIPROVINCIALIALLEVATORI(APA) ASSOCIAZIONINAZIONALIALLEVATORI (ANA di specie o razza) razza)

27 Milano 09/09/ Emanazione del Regolamento Decreto MIPAF di concerto con MINSAN e d'intesa con la Conferenza Permanente Stato Regioni Tenuta elenchi Operatori di IA e di impianto embrioni Registrazione delle fecondazioni in monta naturale e IA tramite CIF e CIE Decreti di Autorizzazione Pubblicaz. elenchi su BURL Istituzione commissione per pareri sulle inadempienze degli operatori Definizione dei prezzi e distribuzione di CIF e CIE Autorizzazioni delle strutture: CPMS-Recapiti-CPE- GRE- Stazioni di monta (equina) REGIONI ATTIVITA' MIPAF MODALITA'/STRUMENTI REGOLAMENTO DI ESECUZIONE DELLA DISCIPLINA DELLA RIPRODUZIONE ANIMALE (DM 403/2000)

28 Milano 09/09/ raccolta dati semestrali di flusso di materiale seminale e embrioni ed invio al MIPAF Flusso informazioni: raccolta dati dai registri c/s dalle strutture autorizzate ed elaborazione Decreto con indicazioni minime per registri di c/s e definizione moduli tipo CIF CIE Elaborazioni di livello nazionale dei dati CIF e CIE, per finalità di divulgazione e analisi politiche di settore Raccolta dati da CIF e CIE ed elaborazioni invio al MIPAF dei dati elaborati di CIF e CIE raccolti dalle APA REGOLAMENTO DI ESECUZIONE DELLA DISCIPLINA DELLA RIPRODUZIONE ANIMALE (DM 403/2000) REGIONI ATTIVITA' MIPAF MODALITA'/STRUMENTI

29 Milano 09/09/ Vigilanza su strutture e soggetti operanti Vigilanza sulla regolare applicazione del regolamento per la parte di competenza Controlli sull'applicazione del regolamento sul territorio regionale Importazione controllo zootecnico in dogana dei riproduttori provenienti da paesi terzi tramite avvalimento di funzionari indicati dalle Regioni Controllo certificati zootecnici dei riproduttori Controlli qualità MS congelato ed embrioni DM modalità di controllo uff. requisiti qualità MS effettuati dall'Istituto Sperim. L. Spallanzani Verifica risultanze attività di controllo qualità Controllo sanitario su strutture autorizzate e riproduttori ASL: Rispetto norme di igiene e sanità e stato sanitario riproduttori REGOLAMENTO DI ESECUZIONE DELLA DISCIPLINA DELLA RIPRODUZIONE ANIMALE (DM 403/2000) REGIONI ATTIVITA' MIPAF MODALITA'/STRUMENTI

30 Milano 09/09/ DGR 17179/96 Recepimento in sede regionale dei contenuti del DM 172/94 Bozza di dgr : Applicazione in sede regionale del DM 403/00 “Nuovo regolamento ….”, Legge 30/91 integrata dalla L.280/99 DM 172/94 Regolamento di esecuzione DM 403/2000 nuovo regolamento di esecuzione Dgr 9555/2002 criteri e procedure di finanziamento/controllo LLGG – RRAA -CCFF

31 Milano 09/09/ FECONDAZIONE ARTIFICIALE FECONDAZIONE NATURALE CENTRO DI PRODUZIONE DI MATERIALE SEMINALE STAZIONE DI MONTA RECAPITO GRUPPO DI RACCOLTA EMBRIONI CENTRO DI PRODUZIONE EMBRIONI STAZIONE DI INSEMINAZIONE ARTIFICIALE EQUINA INSEMINAZIONE ARTIFICIALE EQUINI CON SEME FRESCO STRUTTURE OPERANTI NELL'AMBITO DELLA RIPRODUZIONE ANIMALE PER LE QUALI NECESSITA L'AUTORIZZAZ. REGIONALE

32 Milano 09/09/ RIPRODUZIONE ANIMALE DM 403/2000 Competenze autorizzative in Regione Lombardia RIPRODUZIONE ANIMALE F.NATURALE CPMSRECAPITI CPEGRE DG SANITA’ U.O. VETERINARIA DG AGRICOLTURA F.A. STAZ MONTA STAZ. INS. ART. EQUI ASLPROVINCE ERSAF (exCrii)

33 Milano 09/09/ RIPRODUZIONE ANIMALE DM 403/2000 Competenze in Regione Lombardia ELENCO OPERATORI INSEMINAZIONE ARTIFICIALE IMPIANTO EMBRIONALE OPERATORI PRATICI VETERINARI DDGG AGRICOLTURA SANITA’

34 Milano 09/09/ ELENCO REGIONALE OPERATORI DI INSEMINAZIONE ARTIFICIALE E DI IMPIANTO EMBRIONALE (art.12 legge 30/91, artt.21 e 31 DM 403/00, art. n allegato A alla Dgr 6/17179) ? OPERATORI PRATICI MEDICI VETERINARI INSEMINAZIONE ARTIFICIALE IMPIANTO EMBRIONALE Art … dgr nostra (art. 21 dm403) Per poter operare sul territorio nazionale devono presentare alla Regione: obblighi (art.21 DM 403/00): rifornirsi di materiale seminale solo presso recapiti autorizzati mantenere in buono stato di conservazione il materiale seminale utilizzare solo materiale seminale di riproduttori approvati per la I.A. certificare l’intervento su appositi moduli (CIF) ad esclusione degli interventi effettuati nella specie suina con seme fresco o refrigerato utilizzare una dose per ogni fattrice nell’ambito di un unico calore Domanda di iscrizione Attestato corso convenzioni con recapiti/centri Domanda di iscrizione elenco iscrizione albo professionale Es. di codice: MI_ _ _ _ L gli spazi vuoti corrispondono ad un numero prograssivo entro provincia Es. di codice: MI_ _ _ _ F gli spazi vuoti corrispondono al numero di iscrizione all’ordine Art … dgr nostra (art. 31 dm403) Per poter operare sul territorio nazionale devono presentare alla Regione: Domanda di iscrizione elenco iscrizione albo professionale obblighi (art.31 DM403/00): rifornirsi di embrioni solo presso recapiti autorizzati mantenere in buono stato di conservazione gli embrioni certificare l’intervento su appositi moduli (CIE) Es. di codice: MI_ _ _ _ E ? gli spazi vuoti corrispondono al numero di iscrizione all’ordine Per il non rispetto degli obblighi di cui agli artt.21 e 31: sospensione o revoca iscrizione

35 Milano 09/09/200335

36 Milano 09/09/ SELEZIONE E RIPRODUZIONE ANIMALE - FLUSSO DEL M.S BOVINO ALLEVAMENTI ISCRITTI LG LABORATORIO GRUPPI SANGUIGNI CENTRI GENETICI ASSOCIAZIONI NAZIONALI ALLEVATORI DI RAZZA CENTRI PRODUZIONE MATERIALE SEMINALE (prove genetiche) RECAPITI ISTITUTO SPALLANZANI Dall’estero: CPMS autorizzati U.E. Materiale Seminale (comunitari ed extracomunitari) OPERATORI DI I.A.ed I.E. (VETERINARI - OP. LAICI) Controllo qualità su materiale seminale prodotto o importato Materiale seminale(congelato) Verifica ALTRI ALLEVAMENTI ascendenti Materiale seminale (congelato) e embrioni

37 Milano 09/09/ CENTRI PRODUZIONE MATERIALE SEMINALE TORI PROVATI TORI IN PROVA DI PROGENIE (materiale seminale) ASSOCIAZIONE ITALIANA ALLEVATORI (AIA) ALLEVAMENTI ISCRITTI A LIBRO GENEALOGICO CONTROLLO FUNZIONALE raccolta dati anagrafici produttivi e riproduttivi Elaborazione indici tori e vacche Dati ASSOCIAZIONI PROVINCIALI ALLEVATORI (APA) ASSOCIAZIONI NAZIONALI ALLEVATORI (DI RAZZA o SPECIE) SELEZIONE E RIPRODUZIONE ANIMALE – BOVINI -FLUSSO DATI

38 Milano 09/09/ RIPRODUZIONE ANIMALE - GRUPPO RACCOLTA EMBRIONI E CENTRO PRODUZIONE EMBRIONI IN VITRO (BOVINI) GRUPPO RACCOLTA EMBRIONI CENTRO PRODUZIONE EMBRIONI (in vitro) Raccolta embrioni da vacca donatrice iscritta a LG e fecondata con maschio iscritto Impianto in vacche riceventi effettuato da veterinario iscritto all’elenco regionale operatori IE Raccolta ovuli (al macello o su animali vivi) femmine iscritte e non a Lg o RA Materiale seminale soggetti iscritti LG o RA (da recapiti) RECAPITO ALLEVAMENTI ALLEVAMENTI Dall’estero:CPE autorizzati U.E. embrioni(comunitari ed extracomunitari) Operatore IE

39 Milano 09/09/ Art.32 DM 403/00 “Embrioni in allevamento” comma 4: l’allevatore può cedere ad altro allevatore embrioni prelevati da propri animali e conservati nella propria azienda, purchè accompagnati dai documenti previsti all’art.28 lettera f) ( certificato genealogico rilasciato da Gruppo raccolta embrioni) Milano 09/09/2003

40 40 SELEZIONE E RIPRODUZIONE ANIMALE FLUSSO DEL MATERIALE SEMINALE SUINO ALLEVAMENTI ISCRITTI LG CENTRO GENETICO ANAS (PROVA IN STAZIONE) CENTRO PRODUZIONE MATERIALE SEMINALE RECAPITO OPERATORI DI I.A. (VETERINARI - OP. PRATICI) Da estero: CPMS autorizzati UE (comunitari ed extracomunitari) Materiale seminale (refrigerato/congelato) Controllo qualità su materiale seminale prodotto/introdotto/ importato 3 fratelli/sorelle del verro da indicizzare Verro ALTRI ALLEVAMENTI ISTITUTO SPALLANZANI Milano 09/09/2003

41 41 ART. 17 DM 403/00 “Impiego dell’inseminazione artificiale nell’ambito aziendale: suini” E’ possibile effettuare in azienda con i riproduttori maschi presenti (LG) l’inseminazione artificiale delle scrofe dell’azienda medesima con seme fresco o refrigerato (va inviata comunicazione relativa all’effettuazione di tale attività alla Regione) Milano 09/09/2003

42 42

43 Milano 09/09/200343

44 Milano 09/09/200344

45 Milano 09/09/200345

46 Milano 09/09/200346

47 Milano 09/09/200347

48 Milano 09/09/200348

49 Milano 09/09/200349

50 Milano 09/09/200350

51 Milano 09/09/200351

52 Milano 09/09/200352

53 Milano 09/09/200353

54 Milano 09/09/200354

55 Milano 09/09/200355

56 Milano 09/09/200356

57 Milano 09/09/200357

58 Milano 09/09/200358

59 Milano 09/09/200359

60 Milano 09/09/ Blu Belga 2,4% Limousine pp 1,5% Pezzata Rossa 1,3% Limousine 1,1% Piemontese 0,7% Blu Belga pp 0,7% Charollaise 0,5% Red Angus pp 0,3% Bruna 0,2% Jersey pp 0,1% Jersey 0,1% Frisona pp 25% Frisona 65%

61 Milano 09/09/200361

62 Milano 09/09/200362

63 Milano 09/09/200363

64 Milano 09/09/200364

65 Milano 09/09/200365

66 Milano 09/09/200366

67 Milano 09/09/200367

68 Milano 09/09/200368

69 Milano 09/09/200369

70 Milano 09/09/200370

71 Milano 09/09/200371

72 Milano 09/09/200372

73 Milano 09/09/200373

74 Milano 09/09/200374

75 Milano 09/09/200375

76 Milano 09/09/ Vocabolario Selezione e riproduzione Selezione e riproduzione: individuazione di soggetti riproduttori con le caratteristiche desiderate (misurabili) che si intendono far riprodurre per migliorare la razza a cui appartengono Libro Genealogico Libro Genealogico è costituito da (estratto dall’allegato A della L30/91): associazione dotata di personalità giuridica o un ente di diritto pubblico; animali riproduttori riconducibili a una razza da riprodurre sottoposti allo stesso programma di selezione; dati di identificazione di detti riproduttori con l’indicazione dei loro ascendenti; dati relativi alle caratteristiche produttive quantitative e/o qualitative che si intendono migliorare e diffondere. Registro Anagrafico Registro Anagrafico costituito da: associazione dotata di personalità giuridica o un ente di diritto pubblico; animali riproduttori riconducibili a una razza da riprodurre; dati di identificazione di detti riproduttori con l’indicazione dei loro ascendenti. Controllo Funzionale: Controllo Funzionale: misurazione delle prestazioni produttive dei soggetti iscritti al LG (es. litri di latte prodotto, incremento ponderale dei soggetti)

77 Milano 09/09/ Materiale seminale Materiale seminale: liquido seminale prelevato dai riproduttori di sesso maschile nell’ambito di strutture autorizzate, per essere distribuito (fresco/refrigerato o congelato) ed impiegato negli allevamenti su riproduttori di sesso femminile Embrione Embrione: prodotto ottenuto dalla fecondazione di un ovulo femminile con materiale seminale maschile (ottenuto in vivo o in vitro) Riproduttori Riproduttori: soggetti utilizzati per la riproduzione in monta naturale o per la fecondazione artificiale Vocabolario (segue) Registro suini riproduttori ibridi Registro suini riproduttori ibridi, costituito da: impresa singola o associata animali ibridi riproduttori

78 Milano 09/09/ SELEZIONE E RIPRODUZIONE ANIMALE SCOPI: Individuare i soggetti migliori per le caratteristiche desiderate Farli riprodurre STRUMENTI: Libri Genealogici Controlli Funzionali Valutazioni genetiche SOGGETTI: Allevamenti Associazioni Allevatori StatoRegioniLGSSCOPI regolamentare la monta naturale e le attività di produzione, distribuzione ed utilizzo del materiale seminale, STRUMENTI Autorizzazioni alle strutture Elenchi degli operatori Registrazine delle fecondazioni Raccolta dati (fecondazioni, materiale seminale, embrioni) SOGGETTI Centri Produzione Materiale Seminale (C.P.M.S.) Recapiti Centri Produzione Embrioni (C.P.E.) Gruppi di Raccolta Embrioni (G.R.E.) Stazioni di monta Stazioni di inseminazione artificiale Operatori di inseminazione artificiale (I.A.) ed impianto embrionale (I.E.) Istituto Sper. L. Spallanzani SELEZIONE DISCIPLINA DELLA RIPRODUZIONE

79 Milano 09/09/ Fonti regolamentari interne di Libro Genealogico e Registro Anagrafico e Registro Anagrafico -regole di funzionamento del LG/RA -strumenti con cui si svolgono le attività di LG/RA -requisiti di ammissione degli allevamenti -iscrizione dei riproduttori -obblighi degli allevatori -modalità di finanziamento dell’attività - requisiti genotipici, morfologici e funzionali corrispondenti ai caratteri della razza -iscrizione dei soggetti al LG -funzionamento dei riproduttori negli allevamenti del LG ed in FA Delibere della Commissione Tecnica Centrale di LG/RA Disciplinare/Regolamento Norme Tecniche

80 Milano 09/09/ Regolamento corpo esperti Regolamento delle mostre Regolamento del Centro Genetico Regolamento per il trapianto embrionale Fonti regolamentari interne di Libro Genealogico e Registro Anagrafico (segue) e Registro Anagrafico (segue)


Scaricare ppt "Milano 09/09/20031 Attività di vigilanza e controllo relativa alla disciplina della riproduzione animale FSE Azione 5 - Misura D2 Progetto Quadro “Qualità."

Presentazioni simili


Annunci Google