La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La rivoluzione francese. DOVE: in Francia CHI:Luigi XVI QUANDO:1789 perché :si governava in modo assolutistico: assolutismo -assolutismo -crisi finanziaria.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La rivoluzione francese. DOVE: in Francia CHI:Luigi XVI QUANDO:1789 perché :si governava in modo assolutistico: assolutismo -assolutismo -crisi finanziaria."— Transcript della presentazione:

1 La rivoluzione francese

2 DOVE: in Francia CHI:Luigi XVI QUANDO:1789 perché :si governava in modo assolutistico: assolutismo -assolutismo -crisi finanziaria -corruzione -pochi privilegiati -tasse al popolo

3 La società francese I 3 ceti sociali Nobili 1 stato 1% Per mantenere i loro Lussi Facevano ancora Pagare ai contadini Molti tributi feudali Clero 2 stato 1% Non pagavano le tasse E sfruttavano il lavoro Del 3° stato Borghesia, ceti popolari 3 stato 98% Larma più importante Erano: La cultura La ricchezza Però anche se i Borghesi erano ricchi Non potevano avere Alun potere politico

4 nobiltà borghesia clero

5 La prima fase della rivoluzione Nel 1789 le casse dello stato erano completamente vuote (perché Luigi XVI non seppe far fronte alla corruzione e alla gravissima crisi finanziaria)e dovette imporre nuove tasse e quindi il 5 maggio 1789 convocò GLI STATI GENERALI. E il 14 luglio 1789 ci fu lassalto alla fortezza della Bastiglia demolendola e liberando i prigionieri

6 Gli stati generali Alla prima riunione degli stati generali i rappresentanti del terzo stato portavano con se i cahiers de doleances (che erano dei quaderni di lamentele del popolo). Ma i 3 stati non si mettevano daccordo sulle modalità di voto: -clero e nobiltà:vogliono votare per stato -terzo stato:vuole votare per testa. Così il terzo stato se ne andò formando il giuramento della pallacorda(un solenne impegno dellassemblea a non sciogliersi)

7 I cahiers de doleances 1-QUI IL POVERO NON HA DIRITTO DI FARE DEL FUOCO NELLA SUA CASA PER SOTTRARSI ALLE MORSE DEL FREDDO SE NON LACQUISTA A CARO PREZZO DAL SIGNORE. QUESTA IMPOSTA DISUMANA ESISTE CON LA DENIMINAZIONE DI DIRITTO DI FOCATICO. 2-QUESTA PROVINCIA è RIDOTTA IN UNO STATO DI MISERIA INSOPPORTABILE LA CAUSA DI QUESTO INFELICE CONDIZIONE DERIVA DALLE MALATTIE E DALLE MORIE DELLE BESTIE, DIVERSE ALTRE CALAMITà COME LA GRANDINE E LE GELATE SPECIALMENTE QUELLE DEL 1786 E DEL QUANDO SAREMOLIBERATI DALLA TIRANNIA DEGLI UFFICIALI GIUDIZIARI?

8 LA DICHIARAZIONE DEI DIRITTI DELLUOMO E DEL CITTADINO il 26 agosto 1789 dichiarazione dei diritti delluomo e del cittadino il 26 agosto 1789 lassemblea nazionale costituente proclamava labolizione dei privilegi feudali e approvava la dichiarazione dei diritti delluomo e del cittadino, libertà di pensiero e di azione,uguaglianza di fronte alle leggi,fraternità di tutti gli uomini.

9 La nuova costituzione Il 3 settembre 1791Il 3 settembre 1791 finì la monarchia assoluta e iniziò una nuova monarchia … la monarchia costituzionale; I tre poteri si dividevano in: -legislativo (lassemblea) Esecutivo (erano i ministri scelti dal re) Giudiziario (ministri eletti dai cittadini)

10 Lassemblea Centro Indipendenza (palude) Destra Conservatori foglianti Sinistra Progressisti Giagobini e girondini

11 Seconda fase della rivoluzione- LA GRANDE PAURA sanculotti maschileSulla scena politica si affacciavano nuovi rivoluzionari,espressione delle masse popolari erano detti sanculotti perché non portavano i pantaloni corti al ginocchio. lassemblea legislativa si sciolse e furono indette nuove elezioni, questa volta a suffragio universale maschile. la convenzione nazionale proclamò la repubblica il 21 settembre 1792,il re processato e condannato a morte per tradimento fu ghigliottinato il 21 gennaio1793.

12 Nuova coalizione di potenze europee Le nuove potenze erano:AustriaPrussiaRussiaToscana Stato della chiesa InghilterraSpagna Regno di Napoli Regno di Sardegna + Olanda

13 Terza fase della rivoluzione-terrore Nel 1793 Danton e Robespierre Nel 1793 quando ci fu ancora la guerra civile;per salvare la rivoluzione occorrevano provvedimenti eccezionali. il comitato di salute pubblica era costituito da nove membri tra cui :Danton e Robespierre. Robespierre diventò un dittatore portando una vittoria totale sia coi nemici interni che con quelli esterni adottando metodi violenti Robespierre aveva cercato di far vincere lala popolare della rivoluzione,tenendo a freno la ricca borghesia e proprio questo a scatenare la reazione il 28 luglio 1794 Robespierre fu ghigliottinato.

14 Fine Ramona e Martina 2a

15 La rivoluzione francese


Scaricare ppt "La rivoluzione francese. DOVE: in Francia CHI:Luigi XVI QUANDO:1789 perché :si governava in modo assolutistico: assolutismo -assolutismo -crisi finanziaria."

Presentazioni simili


Annunci Google