La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La festa del dono dello Spirito Santo alla Chiesa. Gustiamone la presenza, scopriamone la bellezza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La festa del dono dello Spirito Santo alla Chiesa. Gustiamone la presenza, scopriamone la bellezza."— Transcript della presentazione:

1 La festa del dono dello Spirito Santo alla Chiesa. Gustiamone la presenza, scopriamone la bellezza.

2

3 Vieni Santo Spirito Manda a noi dal cielo un raggio della tua luce

4 Vieni, Padre dei poveri vieni datore dei doni vieni luce dei cuori

5 Consolatore perfetto ospite dolce dell anima dolcissimo sollievo

6 Nella fatica riposo nella calura riparo nel pianto conforto

7 O luce beatissima invadi nellintimo il cuore dei tuoi fedeli.

8 Senza la tua forza nulla è nelluomo nulla senza colpa

9 Lava ciò che è sorrido bagna ciò che è arido sana ciò che sanguina

10 Piega ciò che rigido scalda ciò che gelido drizza ciò che sviato

11 Dona ai tuoi fedeli che solo in te confidano i tuoi santi doni

12 Dona virtù e premio dona morte santa dona gioia eterna. AMEN

13 Allelu-ja

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28 Παρά/κλητος chiamatochiamato presso,presso InvocatoInvocato 1 consolatoreconsolatore Oppure 2 avvocato della difesa Parà /clito =

29

30

31

32 In quei giorni, alcuni, venuti dalla Giudea, insegnavano ai fratelli: «Se non vi fate circoncidere secondo lusanza di Mosè, non potete essere salvati». Poiché Paolo e Bàrnaba dissentivano e discutevano animatamente contro costoro, fu stabilito che Paolo e Bàrnaba e alcuni altri di loro salissero a Gerusalemme dagli apostoli e dagli anziani per tale questione. Agli apostoli e agli anziani, con tutta la Chiesa, parve bene allora di scegliere alcuni di loro e di inviarli ad Antiòchia insieme a Paolo e Bàrnaba: Giuda, chiamato Barsabba, e Sila, uomini di grande autorità tra i fratelli. E inviarono tramite loro questo scritto: «Gli apostoli e gli anziani, vostri fratelli, ai fratelli di Antiòchia, di Siria e di Cilìcia, che provengono dai pagani, salute! Abbiamo saputo che alcuni di noi, ai quali non avevamo dato nessun incarico, sono venuti a turbarvi con discorsi che hanno sconvolto i vostri animi. Ci è parso bene perciò, tutti daccordo, di scegliere alcune persone e inviarle a voi insieme ai nostri carissimi Bàrnaba e Paolo, uomini che hanno rischiato la loro vita per il nome del nostro Signore Gesù Cristo. Abbiamo dunque mandato Giuda e Sila, che vi riferiranno anchessi, a voce, queste stesse cose. È parso bene, infatti, allo Spirito Santo e a noi, di non imporvi altro obbligo al di fuori di queste cose necessarie: astenersi dalle carni offerte aglidoli, dal sangue, dagli animali soffocati e dalle unioni illegittime. Farete cosa buona a stare lontani da queste cose. State bene!». 1In quel tempo, 2Gesù disse [ai suoi discepoli]: 3«Se mi amate, 4osserverete i miei comandamenti; 5e io pregherò il Padre 6ed egli vi darà un altro Paràclito 7 perché rimanga con voi per sempre. 8Se uno mi ama, osserverà la mia parola 9e il Padre mio lo amerà 10e noi, verremo a lui 11e prenderemo dimora 12presso di lui. 13Chi non mi ama, non osserva le mie parole; 14e la parola che voi ascoltate non è mia, ma del Padre 15che mi ha mandato.Vi ho detto queste cose mentre sono ancora presso di voi. 16Ma il Paràclito, 17 lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, 18lui vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto./


Scaricare ppt "La festa del dono dello Spirito Santo alla Chiesa. Gustiamone la presenza, scopriamone la bellezza."

Presentazioni simili


Annunci Google