La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

{ Incontri di Formazione per tutti gli Operatori Caritas e dei Centri di Ascolto Parrocchiali « La Chiesa che educa servendo carità» 2011/2012 (1° Parte)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "{ Incontri di Formazione per tutti gli Operatori Caritas e dei Centri di Ascolto Parrocchiali « La Chiesa che educa servendo carità» 2011/2012 (1° Parte)"— Transcript della presentazione:

1 { Incontri di Formazione per tutti gli Operatori Caritas e dei Centri di Ascolto Parrocchiali « La Chiesa che educa servendo carità» 2011/2012 (1° Parte)

2 SEQUENZA DELLO SPIRITO SANTO Vieni, Spirito Santo, manda a noi dal Cielo un raggio della tua luce. Vieni, padre dei poveri, vieni, datore dei doni, vieni, luce dei cuori. Consolatore perfetto, ospite dolce dellanima, dolcissimo sollievo. Nella fatica, riposo; nella calura, riparo; nel pianto, conforto. O luce beatissima, invadi nellintimo il cuore dei tuoi fedeli. Senza la tua forza nulla è nelluomo, nulla senza colpa. Lava ciò che è sordido, bagna ciò che è arido, sana ciò che sanguina. Piega ciò che è rigido, scalda ciò che è gelido, drizza ciò che è sviato. Dona ai tuoi fedeli, che solo in te confidano, i sette santi doni. Dona virtù e premio, dona morte santa, dona eterna gioia. Amen.

3

4 La Legge crea identità

5 La nostra identità "Maestro, qual è il più grande comandamento della legge?". Gli rispose: "Amerai il Signore Dio tuo con tutto il cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente. Questo è il più grande e il primo dei comandamenti. E il secondo è simile al primo: Amerai il prossimo tuo come te stesso. Da questi due comandamenti dipendono tutta la Legge e i Profeti". (Mt 22,37-40) *** Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri; come io vi ho amato, così amatevi anche voi gli uni gli altri. Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli, se avrete amore gli uni per gli altri". (Gv 13,35) *** (Cf. Mt 25, 31-46)

6 02 luglio luglio anni di Caritas…

7 di… CARITAS ITALIANA CARITAS DIOCESANA CARITAS PARROCCHIALE

8 Conosci la Caritas? E tempo di maturità!

9 Quale differenza? Lordine!

10 Lo Statuto (o Legge…) della Caritas Parrocchiale Art. 1: La Natura Art. 2: Le Finalità Art. 3: La Programmazione Art. 4: La Struttura Art. 5: Il Governo Art. 6: Leconomia

11 Lo Statuto della Caritas Parrocchiale Art. 1: La Natura Art. 2: Le Finalità Art. 3: La Programmazione Art. 4: La Struttura Art. 5: Il Governo Art. 6: Leconomia 18 Novembre 12Dicembre

12 Art. 1: La Natura della Caritas Parrocchiale La Caritas parrocchiale è l'organismo pastorale che ha il compito di animare, coordinare e promuovere la testimonianza della carità nella comunità con funzione prevalentemente pedagogica.

13 Art. 2: Le Finalità della Caritas Parrocchiale a) sensibilizzare la comunità parrocchiale alla testimonianza della carità e all'impegno per la giustizia e la pace, in fedeltà al precetto evangelico della carità e in risposta ai problemi del territorio e del mondo b) conoscere le forme di povertà e di bisogno presenti sul territorio nonché delle cause e circostanze che le originano, e favorire la presa di coscienza della comunità parrocchiale

14 Sensibilizzare la Comunità Conoscere le povertà

15 Art. 2: Le Finalità della Caritas Parrocchiale c) svolgere opera di informazione e sensibilizzazione intorno ai problemi e le povertà su scala mondiale d) studiare e proporre forme di coinvolgimento e risposta di fronte ai bisogni e alle povertà del territorio e svolgere un contemporaneo compito di informazione e chiamata in causa delle istituzioni e della società civile

16 Sensibilizzare e Informare Studiare come coinvolgere

17 Art. 2: Le Finalità della Caritas Parrocchiale e) promuovere e favorire l'impegno di volontariato e assicurare ai volontari adeguata formazione spirituale e operativa f) favorire la diffusione di stili di vita improntati all'accoglienza, all'ospitalità, al dono di sé

18 Art. 2: Le Finalità della Caritas Parrocchiale g) collegare e coordinare gruppi, associazioni e iniziative ecclesiali nel campo della carità perché siano percepite come espressione dell'unica Chiesa h) collaborare, nel rispetto della propria e altrui identità, con altre iniziative e proposte di promozione umana.

19 Collegare ad intra Collaborare ad extra

20 Art. 3: La Programmazione della Caritas Parrocchiale La Caritas agisce all'interno del Consiglio Pastorale di cui fanno parte i componenti della Caritas stessa e programma il suo lavoro pastorale in collaborazione con i catechisti, gli animatori della liturgia e gli altri incaricati dei vari ambiti della vita parrocchiale (cooperazione missionaria, giovani, pastorale familiare, ecc.).

21 Chi è fedele nel poco, è fedele anche nel molto!

22 E necessaria una revisione!

23 Grazie per lattenzione…

24 { Spazio per le domande…

25 SUPPLICA ALLO SPIRITO SANTO Vieni Spirito Santo, effondi su di noi la sorgente delle tue grazie e suscita una nuova Pentecoste nella Chiesa! Scendi sui tuoi vescovi, sui sacerdoti, sui religiosi e sulle religiose, sui fedeli e su coloro che non credono, sui peccatori più induriti e su ognuno di noi! Scendi su tutti i popoli del mondo, su tutte le razze e su ogni classe e categoria di persone! Scuotici col tuo soffio divino, purificaci da ogni peccato e liberaci da ogni inganno e da ogni male! Infiammaci con il tuo fuoco, fa che bruciamo e ci consumiamo nel tuo amore! Insegnaci a capire che Dio è tutto, tutta la nostra felicità e la nostra gioia e che solo in lui è il nostro presente, il nostro futuro e la nostra eternità. Vieni a noi Spirito Santo e trasformaci, salvaci, riconciliaci, uniscici, consacraci! Insegnaci ad essere totalmente di Cristo, totalmente tuoi, totalmente di Dio! Questo te lo chiediamo per lintercessione e sotto la guida e la protezione della Beata Vergine Maria, la tua sposa Immacolata, Madre di Gesù e Madre nostra, la Regina della pace! Amen!.

26 { Incontri di Formazione per tutti gli Operatori Caritas e dei Centri di Ascolto Parrocchiali « La Chiesa che educa servendo carità» 2011/2012 (2° Parte)

27 Art. 4: La Struttura della Caritas Parrocchiale La Caritas parrocchiale, espressione ufficiale della pastorale della carità della parrocchia, si dà una struttura rispondente alla configurazione umana e territoriale della comunità e al fine di animare ogni espressione e articolazione della vita parrocchiale.

28 Art. 5: Il Governo della Caritas Parrocchiale Il presidente della Caritas parrocchiale è il parroco. Eventuali incarichi a singole persone (segretario, tesoriere, responsabili di settore...) sono conferiti a tempo determinato (possibilmente per una durata in carica pari a quel/a del Consiglio Pastorale).

29 Incarichi a tempo… DETERMINATO

30 Art. 5: Il Governo della Caritas Parrocchiale La Caritas parrocchiale si riunisce con frequenza... (settimanale, quindicinale...); tiene costanti rapporti di collaborazione e consultazione con la Caritas diocesana e partecipa agli incontri di formazione e programmazione da essa proposti. Un componente (o alcuni...) della Caritas parrocchiale partecipa agli incontri del coordinamento Caritas zonale (Vicariale...).

31 Riunioni Frequenti Collaborazione e Consultazione con la Caritas Diocesana

32 Art. 6: LEconomia della Caritas Parrocchiale La Caritas parrocchiale può gestire un fondo di solidarietà, destinato ai bisogni urgenti del territorio, che fa parte integrante del bilancio della parrocchia; tale fondo è alimentato mediante forme di coinvolgimento comunitario, di concerto con il Consiglio parrocchiale per gli affari economici (modalità possibili: quote dal bilancio parrocchiale, e/o colletta annuale a ciò finalizzata, battesimi, funerali, ecc.).

33 Fondo di Solidarietà Coinvolgimento Comunitario

34 Art. 6: LEconomia della Caritas Parrocchiale La Caritas parrocchiale si fa carico di animare e organizzare in parrocchia le collette indette a livello diocesano o nazionale. La parrocchia, analogamente alle esigenze della catechesi e delle altre attività pastorali, mette a disposizione della Caritas parrocchiale gli ambienti e gli strumenti necessari.

35 Organizzazione Collette CARITAS ITALIANA CARITAS DIOCESANA CARITAS PARROCCHIALE

36 E necessaria una revisione!

37 Grazie per lattenzione…

38 { Spazio per le domande…

39 SUPPLICA ALLO SPIRITO SANTO Vieni Spirito Santo, effondi su di noi la sorgente delle tue grazie e suscita una nuova Pentecoste nella Chiesa! Scendi sui tuoi vescovi, sui sacerdoti, sui religiosi e sulle religiose, sui fedeli e su coloro che non credono, sui peccatori più induriti e su ognuno di noi! Scendi su tutti i popoli del mondo, su tutte le razze e su ogni classe e categoria di persone! Scuotici col tuo soffio divino, purificaci da ogni peccato e liberaci da ogni inganno e da ogni male! Infiammaci con il tuo fuoco, fa che bruciamo e ci consumiamo nel tuo amore! Insegnaci a capire che Dio è tutto, tutta la nostra felicità e la nostra gioia e che solo in lui è il nostro presente, il nostro futuro e la nostra eternità. Vieni a noi Spirito Santo e trasformaci, salvaci, riconciliaci, uniscici, consacraci! Insegnaci ad essere totalmente di Cristo, totalmente tuoi, totalmente di Dio! Questo te lo chiediamo per lintercessione e sotto la guida e la protezione della Beata Vergine Maria, la tua sposa Immacolata, Madre di Gesù e Madre nostra, la Regina della pace! Amen!.


Scaricare ppt "{ Incontri di Formazione per tutti gli Operatori Caritas e dei Centri di Ascolto Parrocchiali « La Chiesa che educa servendo carità» 2011/2012 (1° Parte)"

Presentazioni simili


Annunci Google