La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

4 ord C. Dalla prima lettera di san Paolo apostolo AI Corìnzi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "4 ord C. Dalla prima lettera di san Paolo apostolo AI Corìnzi."— Transcript della presentazione:

1 4 ord C

2

3

4

5

6

7

8

9

10 Dalla prima lettera di san Paolo apostolo AI Corìnzi

11 Fratelli, desiderate intensamente i doni più grandi.\ Ora vi insegnerò qual è la via migliore

12 Se parlassi le lingue degli uomini e degli angeli,

13 ma non avessi amore,

14 sarei come un bronzo che risuona o un cimbalo che strepita.

15 Se avessi il dono della profezia

16 e conoscessi tutti i misteri e avessi tutta la conoscenza,

17 se possedessi tanta fede da trasportare le montagne,

18 ma non avessi amore, non sarei nulla.

19 E se anche dessi in cibo tutti i miei beni

20 e conse- gnassi il mio corpo per averne vanto,

21 ma non avessi amore, a nulla mi servirebbe.

22 Lamore ha un cuore grande,

23 benevolo è l'amore

24 non si gonfia, non manca di rispetto, non è invidioso, non si vanta,

25 non si gonfia di orgoglio

26 non manca di rispetto

27 non cerca il proprio interesse,

28 non si adira, non tiene conto del male ricevuto,

29 non gode dellingiustizia, ma si rallegra della verità.

30 Tutto scusa, tutto crede, tutto spera, tutto sopporta.

31 Lamore non avrà mai fine.

32 Le profezie scompariranno, il dono delle lingue cesserà e la conoscenza svanirà.

33 Infatti, in modo imperfetto noi conosciamo e in modo imperfetto profetizziamo.

34 Adesso conosco in modo imperfetto, ma allora conoscerò perfettamente, come anchio sono conosciuto.

35 Ma quando verrà ciò che è perfetto, Quello che è imperfetto scomparirà.

36 Quandero bambino, parlavo da bambino, pensavo da bambino, ragionavo da bambino.

37 Divenuto uomo, ho eliminato ciò che è da bambino.

38 Adesso noi vediamo in modo confuso, come in unantico specchio;

39 allora invece vedremo faccia a faccia.

40 Adesso conosco in modo imperfetto, ma allora conoscerò perfettamente, come anchio sono conosciuto.

41 Or dunque rimangono queste tre cose:

42 la fede,

43 la speranza

44 e lamore

45 Ma di esse la più grande è lAMORE!

46 1 Nei giorni del re Giosìa, mi fu rivolta questa parola del Signore: «Prima di formarti nel grembo materno, ti ho conosciuto, 1 B ti ho stabilito profeta delle nazioni. 2Tu, dunque, stringi la veste ai fianchi, àlzati e di loro tutto ciò che ti ordinerò; 3non spaventarti di fronte a loro, altrimenti sarò io a farti paura davanti a loro. 4Ed ecco, oggi io faccio di te come una città fortificata, una colonna di ferro 5 e un muro di bronzo contro tutto il paese, contro i re di Giuda e i suoi capi, contro i suoi sacerdoti e il popolo del paese. 6Ti faranno guerra, ma non ti vinceranno, perché io sono con te per salvarti».

47 1Fratelli, desiderate intensamente i carismi più grandi. E allora, vi mostro la via più sublime. 2Se parlassi le lingue degli uomini e degli angeli, 3 ma non avessi la carità, 4sarei come bronzo che rimbomba o come cimbalo che strepita. 5E se avessi il dono della profezia, 6se conoscessi tutti i misteri e avessi tutta la conoscenza, 7se possedessi tanta fede da trasportare le montagne, 8ma non avessi la carità, non sarei nulla. 9E se anche dessi in cibo tutti i miei beni 10e consegnassi il mio corpo, per averne vanto, 11ma non avessi la carità, a nulla mi servirebbe. 12La carità è magnanima, 13benevola è la carità; 14non è invidiosa, non si vanta, 15non si gonfia dorgoglio, 16non manca di rispetto, 17non cerca il proprio interesse, 18non si adira, non tiene conto del male ricevuto, 19non gode dellingiustizia ma si rallegra della verità. 20Tutto scusa, tutto crede, tutto spera, tutto sopporta. 21La carità non avrà mai fine. 22Le profezie scompariranno, il dono delle lingue cesserà e la conoscenza svanirà. 23Infatti, in modo imperfetto noi conosciamo e in modo imperfetto profetizziamo. 24 Adesso conosco in modo imperfetto, ma allora conoscerò perfettamente,come anchio sono conosciuto 25Ma quando verrà ciò che è perfetto, quello che è imperfetto scomparirà. 26Quandero bambino, parlavo da bambino, pensavo da bambino, ragionavo da bambino. 27Divenuto uomo, ho eliminato ciò che è da bambino. 28Adesso noi vediamo in modo confuso, come in uno specchio; 29allora invece vedremo faccia a faccia. 30Adesso conosco in modo imperfetto, ma allora conoscerò perfettamente, come anchio sono conosciuto. 31Ora dunque rimangono queste tre cose: 32la fede, 33 la speranza 34 e la carità. 35 Ma la più grande di tutte è la carità!


Scaricare ppt "4 ord C. Dalla prima lettera di san Paolo apostolo AI Corìnzi."

Presentazioni simili


Annunci Google