La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Luigi Seclì Ottico-Optometrista OPTOMETRIA Le domande fondamentali a cui risponde il sistema informativo visivo: è giorno o notte (ciclo circadiano) Quanta.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Luigi Seclì Ottico-Optometrista OPTOMETRIA Le domande fondamentali a cui risponde il sistema informativo visivo: è giorno o notte (ciclo circadiano) Quanta."— Transcript della presentazione:

1 Luigi Seclì Ottico-Optometrista OPTOMETRIA Le domande fondamentali a cui risponde il sistema informativo visivo: è giorno o notte (ciclo circadiano) Quanta luce cè nellambiente Come sono collocato nello spazio,disteso,seduto(collegamento sistemi vestibolare,propiocettivo,etc.) Dove sono nellambiente (visivo,tattile,olfattivo,etc.)

2 Luigi Seclì Ottico-Optometrista OPTOMETRIA Dove sono i target che devo colpire(motivazione,saccadi,memoria,siste ma magnocelulare,etc.) Cosa sono i target motivazione,attenzione,memoria,accomod azione,visione dei colori,stereopsi,sistema parvocellulare,etc.)

3 Luigi Seclì Ottico-Optometrista OPTOMETRIA Alterazione delle costanti Azione dello stress sullorganismo Deterioramenti (funzionali,patologici,secondari a patologie) Interferenze visive- con altri sistemi Interferenze visive-visive

4 Luigi Seclì Ottico-Optometrista OPTOMETRIA Disordini del sistema informativo visivo non strabici funzionali patologici traumatici secondari a patologie congeniti evolutivi ereditari

5 OPTOMETRIA Disfunzioni binoculari -Deficit accomodativi -Deficit fusionali -Binocularità fragile o inefficente Luigi Seclì Ottico-Optometrista

6 OPTOMETRIA Deficit accomodativi Interferiscono nella abilità del sistema visivo di mettere a fuoco alle varie distanze,dando come risultato un immagine retinica sfuocata. Luigi Seclì Ottico-Optometrista

7 OPTOMETRIA Deficit fusionali Interferiscono con un corretto allinemento delle due fovee sul target che il sistema motivazionale comanda di fissare(sia in direzione eso che exo). Il risultato è una incapacità dei due occhi di avere un immagine retinica stabile ed accurata. Luigi Seclì Ottico-Optometrista

8 OPTOMETRIA Non possiamo fare una distinzione netta fra disfunzioni accomodative e fusionali,in quanto il sistema visivo è unico, entrambi i sottosistemi lavorano insieme per garantire una immagine stabile, accurata e a fuoco sulla retina,per cui un soggetto che lamenta sintomi dovuti a disfunzioni binoculari avrà interferenze in più di unarea. Luigi Seclì Ottico-Optometrista

9 OPTOMETRIA Classificazione Deficit accomodativi Ill-Sustained Infacility Eccesso o spasmo Insufficenza Paralisi Deficit fusionali In direzione eso -esoforia di base -eccesso di convergenza -insufficienza di divergenza In direzione exo -exoforia di base -insufficienza di convergenza -eccesso di divergenza Foria verticale Luigi Seclì Ottico-Optometrista

10 OPTOMETRIA Prevenzione e diagnosi precoce Individuare i deficit in età prescolare per evitare difficoltà di rendimento scolastico successivamente. Alto AC/A ed esoforia da vicino Strabismi o anomalie delle vergenze che abbassano la capacità stereoscopica o che provocano lo sviluppo di una soppressione. Luigi Seclì Ottico-Optometrista


Scaricare ppt "Luigi Seclì Ottico-Optometrista OPTOMETRIA Le domande fondamentali a cui risponde il sistema informativo visivo: è giorno o notte (ciclo circadiano) Quanta."

Presentazioni simili


Annunci Google