La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Terapia di Coppia secondo il modello delle Relazioni Oggettuali Istituto di Terapia Familiare di Firenze e Treviso David E. Scharff, M.D. Jill Savege Scharff,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Terapia di Coppia secondo il modello delle Relazioni Oggettuali Istituto di Terapia Familiare di Firenze e Treviso David E. Scharff, M.D. Jill Savege Scharff,"— Transcript della presentazione:

1 Terapia di Coppia secondo il modello delle Relazioni Oggettuali Istituto di Terapia Familiare di Firenze e Treviso David E. Scharff, M.D. Jill Savege Scharff, M.D. International Psychotherapy Institute

2

3

4

5 La Collaborazione Psicosomatica COOPERAZIONE SOMATICA (con una grossa componente psichica) COOPERAZIONE PSICOSOMATICA (appena bilanciata) COOPERAZIONE PSICOLOGICA (con variabili componenti psicosomatici)

6

7 Dicks 1967 L Identificazione Proiettiva nel Matrimonio La percezione del partner e come se egli fosse parte di se stessi. Il partner e quindi trattato secondo come questo aspetto e valutato dentro se stessi: viziato e adorato o denigrato e perseguitato.

8 Dicks 1967 Personalità Coniugale Congiunta Questa Personalità congiunta, o integrata, attiva in ciascuna parte meccanismi atti a riscoprire aspetti perduti delle loro relazioni oggettuali primarie, che sono state negate o represse, e che sono, tramite il coinvolgimento con il partner, rivissute tramite lidentificazione proiettiva.

9 Bion La teoria della Vita Inconscia dei Gruppi Contenitore/Contenuto Modello dellIdentificazione Proiettiva Origine Interpersonale della Mente

10 MODELLI DI TERAPIA

11

12

13

14

15

16 Transfert e Controtransfert in Terapia di Coppia

17 Corrispondenze con gli Oggetti Relazionali del Terapeuta Organizza lesperienza al di la del senso razionale o della coscienza La comunicazione inconscia avviene tutte le volte che vi è risonanza con gli oggetti interni del terapeuta Lazione dellidentificazione proiettiva ed introiettiva nel setting terapeutico

18 Due tipi di transfert Focale Contestuale

19 Transfert Contestuale Transfert sulla capacità della madre di sostenere il bambino. La vita si svincola allinterno della sfera dell essere accuditi e compresi dalla madre. Controtransfert Contestuale Il terapista percepisce se stesso come un genitore comprensivo se il transfert è (+). Il Terapista percepisce se stesso some non comprensivo se il transfert è (-).

20 Transfert Focale Il transfert scaturisce dalle relazioni degli oggetti interni del paziente, dal sè sufficientemente buono e dalle immagini- oggetto. Controtransfert Focale Il terapista si sente trattato come una parte sufficientemente buona del mondo interno del paziente.

21 Racker (1968) Controtransfert Una condizione fondamentale per ricevere le proiezioni del paziente e tollerarle dentro di se come identificazioni proiettive.

22 Segal 1981 Controtransfert Interazioni continue non verbali dove il paziente perpetra agiti sulla mente dell analista.

23 Jill Scharff 1992 Il controtransfert permette di individuare il problema Il controtransfert e il mezzo per risolverlo

24 Bion Abilità negative: Essere senza memoria o desiderio

25 La Georgafia del transfert Contenimento Individuo // Famiglia // Terapeuta

26 Geografia del Transfert Contenimento Spazio Qui Là Tempo Ora Passato: Indietro-Allora Futuro: Se e Quando Tipo di Transfert Contestuale Focalizzato

27 Una bussola per navigare nel transfert e nel controtransfert. Nel Corpo Nella Società Ego Contesto Nel passato In terapia Nell aria Nella famiglia Oggetto Focus Se e Quando Nel paziente Qui Adesso Lo Spazio nel mezzo

28

29 Il controtranfert nella terapia familiare e di coppia Riflette il ruolo del terapeuta come colui che fornisce il contesto che sostiene alla famiglia o alla coppia Risuona con la famiglia o la coppia interna del terapista Nasce non appena il terapeuta incontra la famiglia o la coppia al suo limite, scaturisce dallesperienza di prendersi carico delle proiezioni identificative condivise.

30 David E. Scharff &Jill Savege Scharff © 2005 Bibliografia Scharff, D. E. and Scharff, J. S. (1991). Object Relations Couple Therapy. Northvale, NJ: Jason Aronson. Scharff J. S. and Scharff, D. E. (1994). Object Relations Therapy of Physical and Sexual Trauma. Northvale, NJ: Jason Aronson. Scharff, J. S. and Scharff, D. E. (1998). Object Relations Individual Therapy. Northvale, NJ: Jason Aronson. Scharff, D.E. and Scharff, J.S. (In Press) Treating Relationships. Jason Aronson.

31 International Psychotherapy Institute David E. Scharff Jill Savege Scharff © 2005


Scaricare ppt "Terapia di Coppia secondo il modello delle Relazioni Oggettuali Istituto di Terapia Familiare di Firenze e Treviso David E. Scharff, M.D. Jill Savege Scharff,"

Presentazioni simili


Annunci Google