La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Pietro Greco Ischia 16.04.2011 Corea del SudItalia Reddito pro- capite 1980 ($) 2.3009.000 Reddito pro- capite 2010 ($) 29.80029.400 Indice di Gini 1995.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Pietro Greco Ischia 16.04.2011 Corea del SudItalia Reddito pro- capite 1980 ($) 2.3009.000 Reddito pro- capite 2010 ($) 29.80029.400 Indice di Gini 1995."— Transcript della presentazione:

1

2 Pietro Greco Ischia

3 Corea del SudItalia Reddito pro- capite 1980 ($) Reddito pro- capite 2010 ($) Indice di Gini Indice di Gini Laureati tra 25 e 34 anni (in %) 6020 Investimenti in R&S (% sul Pil) 3,21,0

4 Lera della conoscenza Lo aveva già annunciato quasi sessantanni fa Norbert Wiener, il padre fondatore della cibernetica in un libro in cui ne prefigurava le opportunità, ma anche i limiti. The human use of human beings. Cybernetics and Society, 1950 Ma oggi molti ne sono convinti. Siamo entrati (stiamo entrando) in nuova, grande era nella storia della società umana: lera dellinformazione e della conoscenza.

5 La terza transizione delleconomia umana EnergiaEconomiaSocietàImpatto ambientale Conoscenza applicata a La rivoluzione dellagricoltura BiologicaAgricolaNeolitica Stanziale PaesaggioDomesticazione Metallurgia La rivoluzione industriale FossileIndustrialeStato/ Nazione Clima, Biodiversità Termodinamica Trasporti La rivoluzione della conoscenza Rinnovabile (?) ConoscenzaGlobale e/o glocale? ? Post-umano? Sistemi complessi

6 Era della conoscenza Il valore dei beni e dei servizi che vengono scambiati non è determinato in maniera prevalente né dal valore della materia prima, né dal valore del costo del lavoro fisico effettuato dalluomo. Il valore dei beni e dei servizi è determinato sempre più dal contenuto di conoscenza che il bene o il servizio contiene.

7 La società della conoscenza (Usa)

8 Educazione e società della conoscenza Cresce il tasso di istruzione Nei paesi Ocse la percentuale di giovani di età compresa tra i 25 e i 34 anni con unistruzione secondaria superiore è di 13 punti più alta degli adulti di età compresa tra 45 e 54 anni. I laureati sono 3 volte in più La scolarizzazione tra gli immigrati è minore e le competenze (registrate con metodi tipo PISA) sono spesso decisamente inferiori. Laccesso negato Nei paesi Ocse loccupazione cresce col tasso di scolarizzazione Nei paesi Ocse le persone laureate e/o specializzate guadagnano in media il 50% in più rispetto ai non laureati Ma le donne anche con laurea guadagnano meno degli uomini

9

10

11 Le promesse infrante Nessun trionfalismo Molte - troppe - sono, come sostiene Joseph Stiglitz (In un mondo imperfetto, 2001), le promesse infrante della globalizzazione, compresa la globalizzazione della conoscenza. Troppo spesso la scienza e la tecnologia vengono usate come nuovi fattori di esclusione sociale.

12

13

14

15 In un nuovo mondo Con molte stridenti contraddizioni Sviluppo diffuso: mai la Terra è stata così ricca Disuguaglianza enorme: mai sulla Terra cè stata tanta disuguaglianza Fragilità enorme: crisi ricorrenti Coscienza enorme: mai abbiamo avuto maggiore coscienza dei limiti dello sviluppo

16 La scienza nellera conoscenza Luciano Gallino Tecnologia e democrazia, 2007: Lera della conoscenza, fondata sulla: produzione incessante di nuova conoscenza scientifica e su quel tipo di tecnologia che «incorpora volumi senza fine crescenti di conoscenza scientifica».

17 Lera della conoscenza La scienza ci ha sbarcato nel nuovo mondo

18

19 La scienza: tre novità strutturali Negli ultimi 15 anni, secondo la NSF 1. Crescita degli investimenti complessivi in R&S 2. Crescita degli investimenti privati 3. Da un mondo bipolare a un mondo multipolare della ricerca.

20

21 Hi-tech export

22 LEuropa, oggi LEuropa patria della scienza Ancora oggi molti punti di forza Grandi università 17 milioni di studenti Grande attenzione alla scienza di base

23 Investimenti in R&S in Europa

24 R&S % sul Pil Usa 2,8 Giappone 3,3 Cina 1,5 Mondo 2,0 Europa 1,7

25 ... aspettando Lisbona … e Barcellona Lisbona 2000 Europa leader della società della conoscenza entro il 2010 Barcellona 2002 Europa spesa in R&S al 3,0% del Pil entro il ,0% imprese 1,0% stato Ricerca + educazione Investimenti in conoscenza (% sul Pil) Italia 2,4 Gran Bretagna 3,7 Francia 3,7 Germania 3,9 Canada 4,7 Giappone 5,0 Corea 5,8 Stati Uniti 6,6 Svezia 6,8

26 LItalia nellera della conoscenza

27 Crescita del Pil in Italia in rapporto a quello medio europeo (EU=15)

28

29

30 Retribuzione media per addetto

31

32

33 Perché il declino?

34 Export hi-tech

35 Andamento storico della spesa in R&S

36 R&S Lo Stato Le imprese

37 + Privato Italia: Pubblico 60% Privato 40%

38

39

40

41

42 Le due Italie? Marco Fortis: Giulio Tremonti Esistono due paesi diversi … uno che va … laltro che non va

43 Ma cè unItalia che va …

44

45

46 Le due Italie? Esistono due paesi diversi … … ma si muovono davvero in direzioni opposte?

47

48 Oltre il declino Entrare nella società democratica della conoscenza Cambiare la specializzazione produttiva del sistema paese

49 Oltre il declino Cambiare la specializzazione produttiva del sistema paese Cè un ruolo per lo stato + investimenti + (giovani) ricercatori progetti nazionali di ricerca

50 Proposte/1 1. Ricerca e formazione. Netto aumento (e non diminuzione) degli investimenti pubblici in scienza e alta formazione: ovvero più centri di ricerca, più ricercatori e più offerta universitaria (seria) nellintero paese e, soprattutto, al Sud. Si potrebbe iniziare, per esempio, estendendo lattività degli Enti pubblici di ricerca, soprattutto nel Mezzogiorno – area da cui, con leccezione della città di Napoli, sono particolarmente assenti. Chiediamo che questi investimenti siano elargiti attraverso una rigorosa valutazione a monte, affidata a referees internazionali. Potremmo chiedere che a coordinarla sia lEuropean Research Council, sulla base delle procedura utilizzate per il progetto Ideas?

51 Proposte/2 2. Grandi progetti infrastrutturali. Finanziamento di grandi progetti (nel campo delle telecomunicazioni, nel campo dellenergia rinnovabile, dei beni culturali, della tutela del territorio e più in generale dellambiente) capaci di generare una domanda di beni, preferibilmente di beni pubblici, ad alto tasso di conoscenza aggiunta che a sua volta stimoli le grandi imprese nazionali – ma anche le medie e piccole – a sviluppare unautonoma e originale capacità di innovazione nel campo dellalta tecnologia.

52 Proposte/3 3. Stimolo alla creazione di un tessuto di piccole e medie «imprese della conoscenza». Stimolo alla nascita di una nuova rete di imprese, anche piccole e medie, che accetti la sfida della conoscenza attraverso il finanziamento mediante venture capitals pubblici assegnati a progetti di sviluppo tecnologico e di produzione altamente innovativi proposti da singoli o da gruppi, sulla base di una rigorosa review, a opera di scienziati e economisti ed esperti di innovazione internazionali, a loro volta scelti con criteri trasparenti da organismi scientifici ed economici di livello internazionale, in un meccanismo non dissimile da quello del progetto Ideas dellERC.


Scaricare ppt "Pietro Greco Ischia 16.04.2011 Corea del SudItalia Reddito pro- capite 1980 ($) 2.3009.000 Reddito pro- capite 2010 ($) 29.80029.400 Indice di Gini 1995."

Presentazioni simili


Annunci Google