La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Dipartimento per l’istruzione USR SICILIA Progetti assistiti a livello nazionale e regionale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Dipartimento per l’istruzione USR SICILIA Progetti assistiti a livello nazionale e regionale."— Transcript della presentazione:

1 1 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Dipartimento per l’istruzione USR SICILIA Progetti assistiti a livello nazionale e regionale (art.11, comma 1 del D.P.R. 263/12) Conclusione del progetto di accompagnamento all’avvio dei CPIA USR Sicilia a.s. 2014/15 INCONTRO CON I DIRIGENTI SCOLASTICI CAPOFILA DI RETE E I DIRIGENTI SCOLASTICI DEGLI ISTITUTI DI GRADO SEDI DI PERCORSI DI II IVELLO (ex corsi serali) Progetto Assistito per nuovo assetto CPIA - Coordinatore dt Fiorella Palumbo – PA / CT – 3-4 giugno 2015

2 Progetto Assistito per nuovo assetto CPIA – Coordinatore dt Fiorella Palumbo – PA / CT – 3-4 giugno PROGETTO ASSISTITO A LIVELLO REGIONALE USR SICILIA CENTRI PER L’ISTRUZIONE DEGLI ADULTI A CHE PUNTO SIAMO OGGI Il MIUR, ha: - Emanato la circolare ministeriale n. 36 del 10/4/2014 che regolamenta il passaggio ai CPIA e dettato le nuove disposizioni contenute nella Linee Guida ad essa allegate, affermando che, a decorrere dal 1 settembre 2015 tutte le sedi dei CTP saranno unificate nei Centri Di Istruzione degli Adulti (CPIA) ai sensi del DPR 263/12. e che i corsi di istruzione di secondo livello (ex corsi serali) rimarranno incardinati nelle istituzioni scolastiche presso cui operano. - diffuso la circolare ministeriale n. 39 del 23 maggio 2014 sulle iscrizioni - trasmesso la circolare ministeriale n. 48 del 4 novembre 2014 «Esame di Stato conclusivo dei percorsi di istruzione degli adulti di primo livello – primo periodo didattico. Istruzioni a carattere transitorio, a. s. 2014/15» - definito del Progetto P.A.I.DE.I.A. per la valorizzazione delle esperienze dei territori attraverso la collaborazione multiregionale

3 Progetto Assistito per nuovo assetto CPIA – Coordinatore dt Fiorella Palumbo – PA / CT – 3-4 giugno PROGETTO ASSISTITO A LIVELLO REGIONALE USR SICILIA CENTRI PER L’ISTRUZIONE DEGLI ADULTI A CHE PUNTO SIAMO OGGI L’USR ha : -Partecipato al percorso assistito a livello nazionale con una rete in provincia di Palermo nell’ a.s. 2014/15 -Avviato un percorso di accompagnamento all’apertura delle nuove 10 istituzioni scolastiche CPIA, costituendo un numero pari di reti di scuole; - Accompagnato le azioni di dimensionamento della rete scolastica regionale che hanno determinato l’avvio di 10 CPIA; -Partecipato al Progetto P.A.I.DE.I.A. del MIUR, per la valorizzazione delle esperienze dei territori attraverso la collaborazione multiregionale con il Lazio e la Lombardia; -Avviato in collaborazione con il FORMEZ PA due percorsi di formazione destinati a circa 850 docenti su 1100 che lavorano nell’ambito dell’I(struzione) D(egli) A(dulti). Il primo percorso è concluso, il secondo si concluderà a settembre; -Effettuato il monitoraggio delle attività e degli iscritti nei CTP.

4 Progetto Assistito per nuovo assetto CPIA – Coordinatore dt Fiorella Palumbo – PA / CT – 3-4 giugno PROGETTO ASSISTITO A LIVELLO REGIONALE USR SICILIA CENTRI PER L’ISTRUZIONE DEGLI ADULTI PERCORSO DI ACCOMPAGNAMENTO ALL’AVVIO DEI CPIA Sono state costituite 10 reti di scuole all’interno delle quali hanno operato le aggregazioni del personale che opererà nei 10 CPIA che corrispondono alle nuove 10 istituzioni scolastiche CPIA AGRIGENTO CPIA ENNA/CALTANISSETTA CPIA CATANIA 1 CPIA CATANIA 2 CPIA MESSINA CPIA PALERMO 1 CPIA PALERMO 2 CPIA RAGUSA CPIA SIRACUSA CPIA TRAPANI

5 Progetto Assistito per nuovo assetto CPIA – Coordinatore dt Fiorella Palumbo – PA / CT – 3-4 giugno PROGETTO ASSISTITO A LIVELLO REGIONALE USR SICILIA CENTRI PER L’ISTRUZIONE DEGLI ADULTI DATAATTIVITA’PROPONENTESOGGETTI COINVOLTI STADIO DI AVANZAMENTO Entro il 15 dicembre 2014 Incontro interprovinciale dei dirigenti scolastici delle scuole capofila Coordinatore del progetto assistitoI dirigenti scolastici di tutte le scuole componenti di rete REALIZZATO Entro il 15 gennaio 2015 Insediamento del Consiglio della Rete Sottoscrizione accordo di rete tra scuole Ds scuola capofila I dirigenti scolastici di tutte le scuole componenti di rete REALIZZATO Entro il 27 gennaio 2015 Insediamento del Collegio della reteDs scuola capofila I docenti in servizio presso CTP e corsi carcerari delle scuole componenti di rete REALIZZATO Entro il 12 febbraio 2015 Costituzione e avvio dei lavori dei tavoli tecnici per individuazione e assegnazione delle attività da svolgere e dei coordinatori d’area Ds scuola capofila I dirigenti scolastici e i docenti in servizio presso CTP e corsi carcerari delle scuole componenti di rete REALIZZATO 12 marzo 2015 I Incontro interprovinciale dei coordinatori d’areaCoordinatore del progetto assistito I docenti coordinatori d’area individuati per ogni tavolo e per ogni rete provinciale REALIZZATO 12 marzo 2015 Incontro interprovinciale dei dirigenti scolastici delle scuole capofila Coordinatore del progetto assistitoI dirigenti scolastici di tutte le scuole componenti di rete REALIZZATO Entro il 27 febbraio 2015 Avvio dei lavori dei tavoli tecniciDs scuola capofila I docenti in servizio presso CTP e corsi carcerari delle scuole componenti di rete REALIZZATO 6 maggio 2015 II Incontro interprovinciale dei coordinatori d’areaCoordinatore del progetto assistito I docenti coordinatori d’area individuati per ogni tavolo e per ogni rete provinciale REALIZZATO Entro il 30 maggio 2015 Conclusione dei lavori dei tavoli tecniciDs scuola capofila I docenti in servizio presso CTP e corsi carcerari delle scuole componenti di rete REALIZZATO Entro il 10 Giugno 2015 Incontro interprovinciale dei dirigenti scolastici delle scuole capofila Consegna del monitoraggio dei lavori Coordinatore del progetto assistito I dirigenti scolastici di tutte le scuole componenti di rete I coordinatori dei tavoli tecnici provinciali DA REALIZZARE Entro il 30 giugno 2015 Conclusione dell’attività del progetto assistito a livello regionale Coordinatore del progetto assistito I dirigenti scolastici e i docenti in servizio presso CTP e corsi carcerari, delle scuole componenti delle 10 reti DA REALIZZARE Trasversale all’intero percorso/processo Azioni di monitoraggioCoordinatore del progetto assistito I dirigenti scolastici e i docenti in servizio presso CTP e corsi carcerari, delle scuole componenti delle 10 reti IN VIA DI REALIZZAZIONE Trasversale all’intera attività Azione di formazione FORMEZUSR Sicilia e Assessorato Regionale Pubblica Istruzione I docenti in servizio presso CTP e corsi carcerari, delle scuole componenti delle 10 reti IN VIA DI REALIZZAZIONE

6 Progetto Assistito per nuovo assetto CPIA Coordinatore ds Fiorella Palumbo – Ag. 6 maggio PROGETTO ASSISTITO A LIVELLO REGIONALE USR SICILIA CENTRI PER L’ISTRUZIONE DEGLI ADULTI COME SONO STATI COSTITUITI I CPIA L’Assessorato Regionale per l’Istruzione e la Formazione Professionale, organo competente per la definizione e distribuzione delle istituzioni scolastiche in Sicilia, ai sensi del DPR 263/12 ha utilizzato i seguenti criteri per la definizione delle nuove istituzioni CPIA, istituiti con D.A. 303 del 6 aprile 2009: -il numero degli alunni dichiarati nel monitoraggio USR ( serie storica degli alunni inscritti nei CTP aa.ss. 11/12 – 12/13 – 13/14) rilevazione aggiornata a dicembre i vincoli fissati dal DL 98/2011 modificato con L. 183 del 12/11/2012, necessari per l’acquisizione dell’autonomia scolastica (numero minimo degli alunni iscritti 600 e 400 aree montane) -La distribuzione dei CTP nel territorio per aree provinciali. In particolare laddove i numeri degli alunni iscritti per provincia non sono stati sufficienti a determinare l’autonomia delle nascenti istituzioni scolastiche, i CTP sono stati unificati per aree provinciali limitrofe; nelle province di Palermo e Catania ove sono risultati presenti un numero particolarmente elevato di iscritti per provincia i CTP sono stati suddivisi in due CPIA per area provinciale.

7 Progetto Assistito per nuovo assetto CPIA – Coordinatore dt Fiorella Palumbo – PA / CT – 3-4 giugno PROGETTO ASSISTITO A LIVELLO REGIONALE USR SICILIA CENTRI PER L’ISTRUZIONE DEGLI ADULTI

8 Progetto Assistito per nuovo assetto CPIA – Coordinatore dt Fiorella Palumbo – PA / CT – 3-4 giugno Partecipazione al Progetto P.A.I.DE.I.A. del MIUR, per la valorizzazione delle esperienze dei territori attraverso la collaborazione multiregionale con il Lazio e la Lombardia Il progetto rientra nell’ambito della realizzazione delle misure nazionali di sistema di aggiornamento dei dirigenti, dei docenti e del personale amministrativo in servizio nel settore dell’istruzione degli adulti, di competenza della Direzione Generale per gli ordinamenti. Il Progetto è finalizzato alla progettazione e realizzazione di attività di aggiornamento relative alle “misure nazionali di sistema” di cui all’art.11, co.10, DPR 263/12 attraverso la valorizzazione a) delle attività già realizzate in collaborazione con l’Invalsi, nell’ambito dei progetti nazionali SAPA-Diffusione e RICREARE, b) delle azioni realizzate nell’ambito dei progetti assistiti a livello nazionale, di cui alla nota n del 31 luglio 2013 e c) delle attività formative a sostegno del passaggio al nuovo ordinamento, già programmate ai sensi della nota n.611 del 6 maggio 2014; d) delle attività formative autonomamente realizzate nei singoli territori. PROGETTO ASSISTITO A LIVELLO REGIONALE USR SICILIA CENTRI PER L’ISTRUZIONE DEGLI ADULTI

9 Progetto Assistito per nuovo assetto CPIA – Coordinatore dt Fiorella Palumbo – PA / CT – 3-4 giugno PROGETTO ASSISTITO A LIVELLO REGIONALE USR SICILIA CENTRI PER L’ISTRUZIONE DEGLI ADULTI Il CPIA, in quanto Istituzione scolastica autonoma articolata in Rete territoriale di servizio, svolge non solo attività di istruzione, ma anche attività di ricerca, sperimentazione e sviluppo (art. 6, DPR 275/99) in materia di istruzione degli adulti. Pertanto, le attività del presente Piano hanno come obiettivo strategico quello di consolidare ed aggiornare le competenze richieste ai vari livelli - ivi comprese le figure di sistema (cfr. 3.7, Linee guida) - per sostenere l’autonomia dei CPIA con particolare riferimento ai seguenti ambiti: a)assetto organizzativo (cfr. § 3, Linee guida) b)assetto didattico (cfr. § 4, Linee guida) c)strumenti di flessibilità (cfr. § 5, Linee guida) Destinataria delle azioni del Piano è una parte del personale in servizio presso i CPIA e presso le istituzioni scolastiche dove sono incardinati i percorsi di secondo livello (e/o presso i CTP ed i corsi serali non ancora ricondotti nei nuovi assetti organizzativi e didattici, di cui al DPR 263/12) che sarà poi di supporto ai colleghi. L’organizzazione del seminario è stato curata dagli Uffici Scolastici Regionali delle tre regioni partner del percorso Lazio e Sicilia, con capofila la Lombardia.

10 Progetto Assistito per nuovo assetto CPIA – Coordinatore dt Fiorella Palumbo – PA / CT – 3-4 giugno PROGETTO ASSISTITO A LIVELLO REGIONALE USR SICILIA CENTRI PER L’ISTRUZIONE DEGLI ADULTI Le azioni di aggiornamento sono state realizzate nel seguente ambito Il CPIA si configura come Rete Territoriale di Servizio articolata nei seguenti livelli: Livello A: unità amministrativa Il CPIA si articola, dal punto di vista amministrativo, in una sede centrale e in punti di erogazione di primo livello (sedi associate) dove si realizzano percorsi di primo livello e percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana; tali punti di erogazione di primo livello (sedi associate) sono individuati nell’ambito della competenza esclusiva delle Regioni. Livello B: unità didattica (accordi di rete tra il CPIA e le istituzioni scolastiche che realizzano i percorsi di secondo livello - art.3, comma 4, Regolamento).Il CPIA si riferisce, altresì, dal punto di vista organizzativo-didattico, alle istituzioni scolastiche di secondo grado dove si erogano percorsi di istruzione degli adulti di secondo livello; tali punti di erogazione di secondo livello sono “incardinati” nelle istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado a tal fine individuate nell’ambito della competenza esclusiva delle Regioni. Il CPIA, in quanto unità amministrativa, deve stipulare specifici accordi di rete, ai sensi dell’art. 7 del D.P.R. 275/99 con le suddette istituzioni scolastiche…. Livello C: unità formativa (accordi per l’ampliamento dell’offerta formativa - art. 2, comma 5, Regolamento). Il CPIA, inoltre, per ampliare l’offerta formativa stipula accordi con gli enti locali ed altri soggetti pubblici e privati, con particolare riferimento alle strutture formative accreditate dalle Regioni; l’ampliamento dell’offerta formativa - in linea con quanto previsto dall’art. 9 del D.P.R. 275/99 - consiste in iniziative coerenti con le finalità del CPIA e che tengono conto delle esigenze del contesto culturale, sociale ed economico delle realtà locali…. (§3.1.1.L.G.)

11 Progetto Assistito per nuovo assetto CPIA – Coordinatore dt Fiorella Palumbo – PA / CT – 3-4 giugno PROGETTO ASSISTITO A LIVELLO REGIONALE USR SICILIA CENTRI PER L’ISTRUZIONE DEGLI ADULTI Le regioni Lombardia, Lazio e Sicilia hanno lavorato sulla Rete Territoriale di servizio ed hanno partecipato a diversi incontri a carattere nazionale che interregionale ed hanno partecipato anche ad un seminario tenutosi a Cinisi (PA) dal 20 al 22 aprile 2015 Il seminario ha previsto una primo momento di formazione con esperti esterni ed un secondo di realizzazione di modelli di accordi di rete che sono stati definiti da esperti interni individuati tra il personale dirigente, docente e ATA (Dsga e Assistenti amministrativi) in servizio presso gli istituti che operano nell’ambito dell’Istruzione degli adulti All’esito dei lavori seminariali sono essere presentati i seguenti prodotti: 1.Accordo per il raccordo dei CPIA con le istituzioni scolastiche dove sono incardinati i percorsi di secondo livello ( DPR 263/12 art. 5 comma 2) 2.Accordo di rete per l’ampliamento dell’offerta formativa(DPR 263/12 art.2, comma 5) 3.Accordo con le reti per l’apprendimento permanente, di cui all’art. 4, L. 92/12

12 Progetto Assistito per nuovo assetto CPIA – Coordinatore dt Fiorella Palumbo – PA / CT – 3-4 giugno COME SONO STATI STRUTTURATI I MODELLI DI ACCORDO una premessa teorica analisi giuridica di impatto descrizione della funzionalità (finalità specifiche del prodotto, procedure e condizioni d’uso). I prodotti, che dovevano rispondere ai criteri di replicabilità, adattabilità e trasferibilità, sono stati realizzati quali strumenti operativi, flessibili e applicabili ai diversi contesti da trasferire a tutti i CPIA attivi dal 1 settembre 2015 PROGETTO ASSISTITO A LIVELLO REGIONALE USR SICILIA CENTRI PER L’ISTRUZIONE DEGLI ADULTI

13 Progetto Assistito per nuovo assetto CPIA – Coordinatore dt Fiorella Palumbo – PA / CT – 3-4 giugno PROGETTO ASSISTITO A LIVELLO REGIONALE USR SICILIA CENTRI PER L’ISTRUZIONE DEGLI ADULTI La tempistica del Piano PAIDEIA ha previsto : entro il 27 febbraio Definizione dei progetti esecutivi PAIDEIA di ciascuna aggregazione interregionale entro il 19 febbraio Avvio dell’attività di aggiornamento entro il 15 maggio Conclusione dell’attività di aggiornamento entro il 26 giugno Rapporto di monitoraggio del Piano Il piano si è concluso e tutti i lavori sono affidati al Gruppo Nazionale IDA che, a seguito del lavoro di verifica, fornirà i prodotti definitivi.

14 Progetto Assistito per nuovo assetto CPIA – Coordinatore dt Fiorella Palumbo – PA / CT – 3-4 giugno GLI ISTITUTI DI II GRADO SEDI DI PERCORSI DI SECONDO LIVELLO SOTTOSCRIVONO CON IL CPIA COMPETENTE : - l’Accordo di cui al DPR 263/12 art. 5 comma 2(raccordo dei CPIA con le istituzioni scolastiche dove sono incardinati i percorsi di secondo livello ) Inoltre partecipano alle attività di cui all’ -Accordo di rete per l’ampliamento dell’offerta formativa(DPR 263/12 art.2, comma 5) Tutte le istituzioni scolastiche che operano nell’ambito dell’IDA operano in seno all’ - Accordo con le reti per l’apprendimento permanente, di cui all’art. 4, L. 92/12 PROGETTO ASSISTITO A LIVELLO REGIONALE USR SICILIA CENTRI PER L’ISTRUZIONE DEGLI ADULTI

15 Progetto Assistito per nuovo assetto CPIA – Coordinatore dt Fiorella Palumbo – PA / CT – 3-4 giugno PROGETTO ASSISTITO A LIVELLO REGIONALE USR SICILIA CENTRI PER L’ISTRUZIONE DEGLI ADULTI Gli aspetti principali dell’accordo tra il CPIA e le istituzioni scolastiche dove sono incardinati i percorsi di secondo livello Cap. I Commissione del Patto Formativo (pag. 14 Linee Guida) – Composizione (n., tipologia e funzione dei docenti ed eventualmente degli esperti e/o mediatori linguistici e degli esperti esterni) – Criteri di individuazione – Gestione e aggiornamento elenco – Regolamento Modalità di Funzionamento Modalità organizzative (individuazione delle sedi/ articolazione in sezioni funzionali) Formi di comunicazione e di cooperazione con gli organi collegiali Durata (almeno un triennio) Cap. II Patto formativo Individuale (pagg. 13 e 28Linee Guida) – Dispositivi di documentazione e strumenti di esplorazione ( fase Identificazione) – “Evidenze utili” e “metodologie valutative e riscontri e prove” (fase Valutazione) – Certificato di riconoscimento dei crediti per la personalizzazione del percorso ( fase Attestazione) – Definizione della misura massima dei crediti riconoscibili ad esito della procedura di Attestazione (cfr. Invasli, Ricreare, nel PIL, IPD, max 50%) – Patto formativo individuale Cap. III Misure di sistema per il raccordo (pag. 14Linee Guida) – Criteri e modalità per la gestione comune delle funzioni attribuite alle istituzioni scolastiche di cui al comma 2, art. 14, DPR 275/99 – Stesura del POF del CPIA in quanto rete territoriale di servizio, articolata in unità amministrativa, unità didattica e unità formativa; – Progettazione comune dei percorsi di primo livello e dei percorsi di secondo livello A cura del Prof. Sebastian Amelio-MIUR_DGOSVS

16 Progetto Assistito per nuovo assetto CPIA – Coordinatore dt Fiorella Palumbo – PA / CT – 3-4 giugno PROGETTO ASSISTITO A LIVELLO REGIONALE USR SICILIA CENTRI PER L’ISTRUZIONE DEGLI ADULTI -MIUR CIRC. 6 del 27/02/2015 – iscrizione dei percorsi di istruzione degli adulti a.s. 2015/16 PUNTI DI ATTENZIONE per i CPIA e per gli Istituti di II grado sedi di percorsi di II livello:  Atto obbligatorio e istruttorio per la gestione delle domande di iscrizione la stipula dell’accordo di rete tra CPIA e istituti sedi di percorsi di II livello (ex serali) da inviare all’USR competenze entro il 30 settembre 2015  Costituzione e definizione delle modalità di lavoro della Commissione del patto Formativo  DATA DI SCADENZA ISCRIZIONI dal 31 maggio 2015 e non oltre il 15 ottobre 2015;  È possibile accogliere istanze di iscrizione oltre il termine, secondo criteri generali di deroga approvati in collegio dei docenti  Le sedi dei percorsi di II livello, quali componenti della rete territoriale, trasmettono al CPIA di riferimento le domande di iscrizione a partire dal 1 settembre 2015;

17 Progetto Assistito per nuovo assetto CPIA – Coordinatore dt Fiorella Palumbo – PA / CT – 3-4 giugno PROGETTO ASSISTITO A LIVELLO REGIONALE USR SICILIA CENTRI PER L’ISTRUZIONE DEGLI ADULTI I CPIA e per gli Istituti di II grado sedi di percorsi di II livello Dati di cui al D.A del 26 febbraio 2015 Istituti di II grado sedi di percorsi di II livello (ex corsi serali) Numero totale degli iscritti n. punti di erogazione del servizio n. CTP Provenienza n. sedi carcerarie n. II.SS. Appartenenti alla rete territoriale di servizio n. sedi carcerarie CPIA SIRACUSA CPIA RAGUSA CPIA TRAPANI CPIA MESSINA CPIA AGRIGENTO CPIA ENNA-CALTANISSETTA CPIA PALERMO CPIA PALERMO CPIA CATANIA CPIA CATANIA

18 Progetto Assistito per nuovo assetto CPIA – Coordinatore dt Fiorella Palumbo – PA / CT – 3-4 giugno DIFFICOLTA’ E PROBLEMI PROGETTO ASSISTITO A LIVELLO REGIONALE USR SICILIA CENTRI PER L’ISTRUZIONE DEGLI ADULTI

19 Progetto Assistito per nuovo assetto CPIA – Coordinatore dt Fiorella Palumbo – PA / CT – 3-4 giugno Le norme di riferimento e le circolari ed indicazioni ministeriali sono disponibili sul sito dell’USR SICILIA all’indirizzo accedendo dalle aree tematiche alla sezione “Istruzione per adulti – CPIA” Per ulteriori informazioni scrivere all’indirizzo: PROGETTO ASSISTITO A LIVELLO REGIONALE USR SICILIA CENTRI PER L’ISTRUZIONE DEGLI ADULTI


Scaricare ppt "1 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Dipartimento per l’istruzione USR SICILIA Progetti assistiti a livello nazionale e regionale."

Presentazioni simili


Annunci Google