La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IX Congresso Nazionale degli Attuari Torino 26-28 maggio 2010 22° Tema: “”Gestione e Controllo dei Rischi: Solvency II e E.R.M.” IIntervento programmato:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IX Congresso Nazionale degli Attuari Torino 26-28 maggio 2010 22° Tema: “”Gestione e Controllo dei Rischi: Solvency II e E.R.M.” IIntervento programmato:"— Transcript della presentazione:

1 IX Congresso Nazionale degli Attuari Torino maggio ° Tema: “”Gestione e Controllo dei Rischi: Solvency II e E.R.M.” IIntervento programmato: “E.R.M. un’opportunità che la professione deve cogliere” Carla Angela 1

2 1. ENTERPRISE RISK MANAGEMENT FORUM DEI PRESIDENTI DELL’AAI IDENTIFICA L’ERM COME SETTORE CHIAVE PER LE ATTIVITA’ DELL’AAI VOLTE ALLO SVILUPPO DELLA PROFESSIONE. 2

3 MMOTIVAZIONI:  IIMPRESE: crescente necessità di gestione integrata dei rischi → hedging tra rischi → creazione di valore → stabilità dei profitti  AAgenzie di rating, borse, investitori istituzionali, autorità di vigilanza BASILEA II, Solvency II, ERNST&YOUNG’S GLOBAL RISK SURVEY.  EERM: altre categorie di professionisti del “rischio” sono già in campo  EERM: attuari potranno cogliere questa opportunità ma l’azione va svolta a livello internazionale  EERM: formazione e FAC 3

4 2. DEFINIZIONE ERM “ERM is the discipline by which an organization in any industry, assesses, controls, exploits, finances and monitors risks from all sources for the purpose of increasing the organization’s short- and long-term value to its stakeholders” (Casualty Actuarial Society) 4

5 3. ALCUNI ELEMENTI CHIAVE ERM è un processo che comprende: 1. Identificazione dei rischi: finanziari, strategici, operativi e altri rischi e loro correlazioni. 2. Quantificazione: → valutare esposizione al rischio 3. Gestione: → preventiva e successiva → monitoraggio e trasferimento 4. Creazione di valore. Nelle imprese di assicurazione: 1. Sottoscrizione 2. Premi e riserve 3. Riassicurazione 4. Utile 5

6 Ma il modello richiede una base “di conoscenza” più ampia e profonda e strumenti tecnici-operativi. Costituire struttura gestionale → CRO e team Sviluppare e coordinare il processo di ERM in tutti i settori dell’impresa Comunicare e coinvolgere tutti i settori dell’impresa 6

7 4. OPPORTUNITA’ PER GLI ATTUARI In molti Paesi:  professione attuariale poco conosciuta e sostanzialmente sottovalutata fuori dal settore assicurativo  Attuari non sono visti come “esperti” per la gestione del rischio  Concorrenza di altri “esperti del rischio” 7

8 MA  Formazione attuariale valide basi matematiche, probabilistiche, statistiche e tecniche  Formazione attuariale sempre più rivolta allo studio dei modelli di analisi del rischio, dei mercati finanziari Cosa fare per rendere la professione attuariale più “visibile” nel mercato dell’ERM? 8

9 Solvency II e Basilea II creano molte opportunità per gli attuari Molte imprese assicurative hanno come CRO un attuario; ma molte no CRO di altre istituzioni finanziarie potrebbero essere attuari: perché no? MA Credenziali attuariali sono nazionali, riconosciute in campo assicurativo ma non in genere da altre imprese È necessario che le associazioni si uniscano per dare la qualifica di attuario ERM. 9

10 Azione a livello internazionale: CERA: Chartered Enterprise Risk Actuary Qualificazione di Attuario Risk Manager Ma questa storia è appena iniziata….. 10


Scaricare ppt "IX Congresso Nazionale degli Attuari Torino 26-28 maggio 2010 22° Tema: “”Gestione e Controllo dei Rischi: Solvency II e E.R.M.” IIntervento programmato:"

Presentazioni simili


Annunci Google