La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Mercati finanziari Lezioni introduttive. Per mercati finanziari si intendono …gli ambiti giuridici ed economici nei quali operatori qualificati e specializzati.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Mercati finanziari Lezioni introduttive. Per mercati finanziari si intendono …gli ambiti giuridici ed economici nei quali operatori qualificati e specializzati."— Transcript della presentazione:

1 Mercati finanziari Lezioni introduttive

2 Per mercati finanziari si intendono …gli ambiti giuridici ed economici nei quali operatori qualificati e specializzati svolgono attività di investimento dei risparmi o di altre risorse finanziarie

3 Mercati finanziari e banche La prima, anche storicamente, attività di intermediazione finanziaria è stata quella creditizia, svolta in modo prevalente dalle banche, che raccolgono risparmi tra i clienti con lobbligo di rimborso

4 Mercati finanziari e assicurazioni In un secondo momento lattività assicurativa ha rappresentato un canale di raccolta della liquidità eccedente di imprese e famiglie verso la copertura di rischi

5 Mercati finanziari e intermediazione in senso stretto… Lintermediazione finanziaria in senso stretto comprende tutte le attività non creditizie e non assicurative che sono volte a raccogliere risparmi di massa investendoli in prodotti finanziari emessi da attività produttive e scambiati in mercati organizzati, ma anche al di fuori di questi

6 Ambiti ancora separati? La separazione tra tali ambiti è stata superata nel contesto nazionale e in quello internazionale da unevoluzione fondata su un processo di globalizzazione e di integrazione delle diverse attività finanziarie ormai solitamente svolte da conglomerati finanziari che impiegano le medesime reti per produrre e distribuire servizi bancari, assicurativi e finanziari in senso stretto.

7 Comunanza tra tali ambiti Lelemento di base è sempre il risparmio Si tratta di ambiti strategici delleconomia nazionale, connotati da forti interessi pubblici e pertanto soggetti a vigilanza e controllo nonché ad una stretta regolamentazione.

8 Fonti del diritto e principi Diritto comunitario e principi della costituzione economica europea: - libertà di stabilimento dei servizi finanziari e mutuo riconoscimento -tutela della concorrenzialità dei mercati -tutela della stabilità, efficienza e trasparenza del mercato finanziario

9 Principi costituzionali Art. 41 L'iniziativa economica privata è libera. Non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana. La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l'attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali.

10 Art. 47 La Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme; disciplina, coordina e controlla l'esercizio del credito. Favorisce l'accesso del risparmio popolare alla proprietà dell'abitazione, alla proprietà diretta coltivatrice e al diretto e indiretto investimento azionario nei grandi complessi produttivi del Paese.

11 Legge dello stato La normativa italiana di base è rinvenibile in tre testi unici: 1- Il TUB dlgs 385/1993 e successive modificazioni 2- Il TUF dlgs 58/1998 e successive modificazioni 3- Il codice delle assicurazioni dlgs 209/ 2005 e successive modificazioni

12 Normativa nazionale e normativa comunitaria Forte è lincidenza della normativa comunitaria su quella nazionale attraverso il meccanismo dellobbligo di recezione delle direttive comunitarie da parte della legge dello stato. Pensiamo tra le ultime alla MiFID, Markets in Financial Instruments Directive, direttiva 2004/39/CE cui è seguita la c.d. MIFID 2, la direttiva 2006/73/CE

13 La Mifid Risponde all'esigenza di creare un terreno competitivo uniforme nellattuazione dei seguenti obbiettivi: tutela degli investitori integrità dei mercati rafforzamento dei meccanismi concorrenziali efficienza dei mercati miglioramento dei sistemi di governance delle imprese di investimento migliore gestione dei conflitti di interesse

14 Attuazione della MIFID …sia la Mifid 1 che la Mifid 2 sono state attuate in Italia con il dlgs 164/2007.

15 Regolamenti La funzione di vigilanza e controllo delle autorità indipendenti (Consob, Isvap, Banca dItalia) si è sviluppata anche attraverso lesercizio del loro potere regolamentare.

16 Autorità di vigilanza sovranazionali European Banking Authority – EBA) per la vigilanza del mercato bancario European Insurance and Occupational Pensions Authority - EIOPA) per la sorveglianza del mercato assicurativo; European Securities and Markets Authority - ESMA) per la sorveglianza del mercato dei valori mobiliari

17 Azioni principali delle tre autorità europee contribuiscono allo sviluppo di una regolamentazione unitaria in materia in Europa, assicurano il trattamento omogeneo degli investitori in tutta l'Unione, promuovono condizioni paritarie di concorrenza, rafforzano la cooperazione internazionale nel settore della vigilanza, sono impegnate nella vigilanza di determinati soggetti aventi portata paneuropea, coordinano azioni delle autorità di vigilanza.

18 Macroaree normative La disciplina del mercato finanziario può essere raggruppata in tre macrosettori: - regole per gli intermediari - regole per gli emittenti - regole per i mercati


Scaricare ppt "Mercati finanziari Lezioni introduttive. Per mercati finanziari si intendono …gli ambiti giuridici ed economici nei quali operatori qualificati e specializzati."

Presentazioni simili


Annunci Google