La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La gestione dei rischi di unimpresa non finanziaria CORPORATE RISK MANAGEMENT oppure ENTERPRISE RISK MANAGEMENT.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La gestione dei rischi di unimpresa non finanziaria CORPORATE RISK MANAGEMENT oppure ENTERPRISE RISK MANAGEMENT."— Transcript della presentazione:

1 La gestione dei rischi di unimpresa non finanziaria CORPORATE RISK MANAGEMENT oppure ENTERPRISE RISK MANAGEMENT

2 2 ImpresaRischio Variabilità del risultato rispetto al valore atteso Knowing your risks is... Knowing yourself

3 3 Premessa I concetti chiave: Probabilità Rischio Variabilità Tempo Correlazione

4 4 Premessa Tipologie di rischio gestite da un corporate : Altri Rischi (reputazionali, strategici) Fattori Interni Fattori Esterni Rischi Finanziari/ Operativi

5 5 5 Contesto politico e sociale Fattori di rischio interni Fattori di rischio esterni (o ambientali) Contesto economico Clienti Fornitori Partnership Tecnologia Normativa Concorrenti Pianificazione strategica Organizzazione e processi Controlli interni Sistema informativo Risorse umane Finanza Premessa: Fattori di rischio Eventi naturali - attentati

6 6 Un framework di corporate RM Due livelli distinti di Corporate Risk Management (CRM): CRM STRATEGICO CRM TATTICO Insieme di processi organizzativi, metodologie di misurazione e procedure operative volte a gestire la volatilità delle performace aziendali, derivante dai rischi propri dellimpresa DEFIINIZIONE DI CORPORATE RISK MANAGEMENT

7 7 Le fasi del processo: Un framework di corporate RM IDENTIFICAZIONE DEI RISCHI ANALISI DEI RISCHI MAPPATURA/ AGGREGAZIONE DEI RISCHI ++= PORTFOLIO RISK MANAGEMENT performance

8 8 IDENTIFICAZIONE DEI RISCHI Due distinti approcci: TOP DOWN BOTTOM UP Per identificare: Le fonti di rischio Gli importi soggetti a rischio

9 9 Aspetti definitori Impatti potenziali RISCHI DI MERCATO Rischi generati da variazioni di: - cash flow (RISCHIO di LIQUIDITA) - tassi di interesse (RISCHIO DI TASSO) - tassi di cambio (RISCHIO DI CAMBIO) - rendimenti azionari (RISCHIO AZIONARIO) - costi delle materie prime (RISCHIO COMMODITY) Individuazione delle classi di rischio Rischi finanziari RISCHI DI CREDITO Rischi generati: - dallinadempienza della controparte – i.e. clienti, fornitori, partner (RISCHIO DI CREDITO) - dalla variazione del merito creditizio di terze parti (RISCHIO CONTROPARTE) RISCHI OPERATIVI Rischi generati da frodi, errori nei processi operativi, gap di processo… Difficoltà nel funding Aumento del costo di indebitamento Costo opportunità degli investimenti della liquidità Utili di esercizio - CE Valore attivo patrim. - SP … Mancati pagamenti Ricavi di esercizio Utili di esercizio - CE … 9 Costi di esercizio …

10 10 Rischio di liquidità 1 Funding Liquidity Risk: incapacità / impossibilità di reperire le fonti di finanziamento a condizioni di mercato Market Liquidity Risk: limiti allo smobilizzo di taluni asset senza incorrere in insostenibili perdite

11 11 Rischio di liquidità 2 Valutazione dellorizzonte temporale Definizione delle poste di liquidità Modellizzazione dei Flussi di Cassa attesi Stima dello sbilancio periodale e cumulato Costruzione di scenari di stress per le diverse fasce di analisi Proiezione dei Cash Flow in ipotesi di diversi scenari Formalizzazione di strategie di intervento Approvazione dei piani di intervento da parte del management Stime di back-up liquidity Catalogazione delle fonti di tensione di liquidità Metodologia di valutazione del rischio di liquidità

12 12 Rischio di tasso di interesse 1 Definizione: variazione del valore di attività e passività o degli utili dellimpresa a seguito di variazioni nei tassi di interesse Metodologia di stima VALORE ECONOMICO UTILI CORRENTI

13 13 Rischio di tasso di interesse 2 Metodologia di stima UTILI CORRENTI Maturity Gap Analysis ME = I x (RSA – RSL) GAP Earnings At Risk σ ME

14 14 Aspetti definitoriImpatti potenziali Rischi generati dalla variabilità: -della percezione dellAzienda da parte di soggetti esterni (RISCHI REPUTAZIONALI) -dalla errata definizione della strategia aziendale ed alla loro declinazione a livello operativo (RISCHI STRATEGICI) Mancati guadagni Maggiori costi operativi Maggiori oneri straordinari Market value azioni Perdita di valore asset Rendimento azionisti Utili di esercizio - CE Capitalizzazione – SP Valore attivo patrim. - SP … Individuazione delle classi di rischio Rischi di business 14

15 15 Rischi strategici Definizione: Rischio attuale o prospettico di flessione degli utili o del valore del capitale cambiamenti del contesto operativo, decisioni aziendali errate, … Metodo di analisi: Analisi del Piano Industriale Determinazione dei fattori abilitanti Stima degli impatti sui risultati di Piano

16 16 ENTERPRISE RISK MANAGEMENT Minimizzazione utili = 0 utili > 0 utili = business Obiettivo della misurazione dei rischi APPROCCIO INTEGRATO ALLA GESTIONE DEI RISCHI Gestione Le strategie per la gestione dei rischi sono : Massimizzazione

17 17 ELIMINAZIONE DEI RISCHI FINANZIARI Individuati i drivers strategici si attivano le corrispondenti attività di CRM: STRATEGIA ATTIVITA DI CORPORATE RM RILEVAZIONE MINIMIZZAZIONE RISCHI FINANZIARI MISURAZIONE MANAGEMENT ATTIVO RISCHI FINANZIARI GESTIONE Le fasi del processo

18 18 Strutture responsabili della verifica dellefficacia del sistema di gestione del rischio della gestione dellorganizzazione nelle crisi dello sviluppo di programmi di Audit Risk Based e Audit sui processi di governo del rischio Strutture responsabili della gestione dei rischi individuano periodicamente le metodologie di riferimento definiscono i criteri di mitigazione dei rischi formalizzano Policy and Procedures da sottoporre per approvazione allAlta Direzione. Titolari del rischio realizzano le attività di business effettuano i controlli di primo livello attuano le azioni di mitigazione dei rischi definite nellambito di criteri stabiliti in sede di Policy and Procedures approvate dallAlta Direzione Governance: livelli di presidio dei rischi Risk Owner Risk Manager Risk Control

19 19 Approccio metodologico dellERM Vertice aziendale Enterprise Risk Manager Fattori di rischio Linee guida (Risk strategy) Reporting sui rischi Risk reporting Flusso informativo Obiettivi strategici Strategia di gestione del rischio Risk reporting Residual Risk reporting Risk Assessment IDENTIFICAZIONE DESCRIZIONE VALUTAZIONE Risk Treatment GESTIONE DEL RISCHIO Risk Monitoring CONTROLLO DEL RISCHIO FEEDBACK Contesto politico e sociale Altri fattori esterni Normativa Concorrenti Eventi naturali - attentati Pianificazione strategica Finanza Altri fattori interni Fornitori

20 20 Enterprise Risk Management ERM Its not … one event or circumstance …an end in itself …one size fits all …the only answer to improving business performance … … a series of actions that permeates an entitys activities …a journey the entity takes to improving business performance …understanding business objectives (strategic and operational) and how risks will stop the Company from achieving them … essentially doing two things well: creating process and creating content It is

21 21 crescente volatilità dei mercati crescente rischio specifico crescente rischio sistemico non ci si può esimere dallattivare un SISTEMA INTEGRATO, STRUTTURATO, PERMANENTE per individuare, gestire, mitigare i fattori di rischio: lEnterprise Risk Management Attualità dellERM

22 22 Rilevanza dellERM maggior trasparenza effetto compliance Valutazione positiva da parte di : Certificatori della qualità Agenzie di Rating Sistema Bancario ma soprattutto… accrescimento della reputazione creazione di valore processo capace di generare benefici

23 23 ISO milestones dellERM milestones dellERM Risk architecture Risk management policy Risk protocols processo PERMANENTE e CONTINUATIVO di Risk assessment - Risk treatment - Risk monitoring rafforzamento della reputazione accreditamento del Brand

24 24 Moodys ERM Strategic influence pianificazioni Budget politica remunerativa ….. assunzioni di decisioni strategiche risk and return based

25 25 Appare evidente che lattivazione di un Sistema di ERM può favorire, tra laltro: laccesso al mercato dei capitali una riduzione del pricing del credito per effetto del minor rischio di impresa

26 26 lERM non è un tema di attualità e rilievo solo per le grandi imprese quotate Il perimetro di applicazione dellERM prescinde dalla dimensione aziendale i benefici sono analoghi per tutte le imprese

27 27 lEnterprise Risk Management Investimento Benefici misurabili


Scaricare ppt "La gestione dei rischi di unimpresa non finanziaria CORPORATE RISK MANAGEMENT oppure ENTERPRISE RISK MANAGEMENT."

Presentazioni simili


Annunci Google