La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Programmazione, gestione e controllo delle PA dr. Carlo Vermiglio

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Programmazione, gestione e controllo delle PA dr. Carlo Vermiglio"— Transcript della presentazione:

1 Programmazione, gestione e controllo delle PA dr. Carlo Vermiglio

2 Agenda della giornata La rendicontazione sociale in area pubblica; Le diverse forme di rendicontazione; I modelli e gli standard.

3 Alcuni approcci Che tipo di responsabilità devono assumersi i manager verso la società e lambiente che li circonda? Si riferisce allimpegno dei dirigenti di perseguire quelle politiche, assumere quelle decisioni, o seguire quelle linee di azione che sono ritenute desiderabili in termini di obiettivi e di valori dalla nostra società. (Bowen 1953)

4 La responsabilità sociale comincia dove finisce la legge. Unimpresa non può essere considerata socialmente responsabile se si attiene a quanto previsto dalla normativa. (Davis 1973) La responsabilità sociale dellimpresa comprende le aspettative economiche, legali, etiche e discrezionali che la società ha verso lazienda in un determinato momento. (Carroll, 1979) Alcuni approcci

5 Alcuni Esempi Caso Enron Valore delle azioni: 26 Cent.$ cad. Caso Parmalat Caso Cirio; Caso Lehman Brothers

6 Risultati Corsa alla responsabilità sociale: Codice Etico; Carta dei Valori; Bilancio Sociale; Bilancio Ambientale; Bilancio di sostenibilità; Policy aziendali; Certificazioni ISO Bilancio di genere

7 Ambiente Collettività Territorio/ ambiente Territorio/ ambiente Comunità locale Comunità locale Mercati finanziari Mercati finanziari Fornitori Conferenti di capitale Conferenti di capitale Finanziatori Gruppi di pressione Gruppi di pressione Dipendenti ENTE LOCALE P.A. Utenti Le diverse categorie di stakeholder

8 Finalità dei documenti Guidare le amministrazioni e le aziende pubbliche nella redazione del bilancio sociale, descrivendone il processo ed il contenuto informativo essenziale Consentire agli stakeholder di conoscere il processo seguito per la sua formazione e interpretare correttamente il suo contenuto Consentire agli stakeholder di valutare lattendibilità delle informazioni in esso inserite

9 Obiettivi del bilancio sociale Promuovere e migliorare il processo interattivo di comunicazione non auto-referenziale Esporre gli obiettivi di miglioramento ed innovazione che lazienda si impegna a perseguire Fornire agli organi di governo elementi per la definizione delle strategie e contribuire allo sviluppo della responsabilità sociale Fornire a tutti gli stakeholder un quadro complessivo delle performance economiche e sociali al fine di consentire loro di formarsi un giudizio motivato sul comportamento dell'azienda

10 La programmazione settoriale Piani Urbanistici Altri documenti Documenti in materia ambientale Piano delle assunzioni Programma Lavori Pubblici Piano Mobilità

11 Lattuale impiego della rendicontazione sociale CONTABILI EXTRACONTABILI INTERNE ESTERNE Sistema delle Informazioni RPP PGS BIL. PLURIENNALE BIL. ANNUALE PEG ALLEGATI documenti GESTIONE DEL BILANCIO TESORERIA INVESTIMENTI REVISIONE ECO. FIN. SISTEMA DEI CONTROLLI controlli CONTO DEL BILANCIO CONTO DEL PATRIMONIO ALLEGATI ACCOUNTABILITY Risultati

12 RPP PGS BIL. PLURIENNALE BIL. ANNUALE PEG ALLEGATI CONTO DEL BILANCIO CONTO DEL PATRIMONIO ALLEGATI PROGRAMMAZIONE E PREVISIONE RENDICONTAZIONE RENDICONTAZIONE A SUPPORTO DEI PROCESSI DI P&C. Lobiettivo perseguito

13 13 … ciò significa in particolare: Dare conto dellidentità e del sistema di valori aziendali e della loro declinazione nelle scelte, nei comportamenti e nei risultati. Fornire indicazioni sulle interazioni fra lazienda e la comunità per la quale essa opera. Rappresentare: – la determinazione e distribuzione del Valore Aggiunto; – la riclassificazione dei dati contabili in prospetti per Aree di intervento; – la riclassificazione dei dati patrimoniali in apposito prospetto informativo con indicazione delle risorse e degli impegni trasferiti alle generazioni future, nonché delle risorse che provengono da fonti esterne.

14 Parte I Identità aziendale Produzione e distribuzione del valore aggiunto Relazione sociale Il modello GBS

15 15 Articolazione del Bilancio sociale Lidentità aziendale La riclassificazione dei dati contabili e il calcolo del valore aggiunto La relazione sociale

16 16 Lidentità aziendale Lo scenario e il contesto di riferimento Il sistema di governance e l'assetto organizzativo I valori di riferimento e la missione Le strategie e le politiche

17 17 La riclassificazione dei dati contabili e il calcolo del valore aggiunto Le risorse utilizzate Le risorse distribuite In taluni casi la ricchezza prodotta Con riferimento alle aree di intervento nelle quali si articola la gestione

18 18 Il Concetto di Valore Aggiunto Pubblico Significato peculiare nelle aziende pubbliche – Lazienda, in riferimento alle sue finalità istituzionali, produce servizi, prestazioni e prodotti in un processo gestionale anche di creazione di Valore Aggiunto. – Il Valore Aggiunto è destinato alle diverse categorie di stakeholder che, a vario titolo, partecipano alla gestione. – Il parametro del Valore Aggiunto misura la ricchezza prodotta e successivamente distribuita alle diverse categorie di stakeholder aziendali. Utilità – Rappresenta un legame con la contabilità economico-patrimoniale e con i principali documenti contabili; – Consente la valutazione dellefficienza raggiunta nellimpiego delle risorse e di comprendere come queste sono state distribuite


Scaricare ppt "Programmazione, gestione e controllo delle PA dr. Carlo Vermiglio"

Presentazioni simili


Annunci Google