La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Statistica del turismo Le statistiche per il turismo in Italia Università degli studi di Cagliari.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Statistica del turismo Le statistiche per il turismo in Italia Università degli studi di Cagliari."— Transcript della presentazione:

1 Statistica del turismo Le statistiche per il turismo in Italia Università degli studi di Cagliari

2 A.M., 2010/20112 Le fonti di informazione statistica Statistiche sulla domanda turistica –Istat, I viaggi degli italianiI viaggi degli italiani –UIC/Banca d’Italia, Il turismo internazionale dell’ItaliaIl turismo internazionale dell’Italia –UIC/Banca d’Italia, Bilancia valutaria turisticaBilancia valutaria turistica Statistiche sull’offerta turistica –Istat, Capacità degli esercizi ricettivi (annuale)Capacità degli esercizi ricettivi –Istat, Capacità e movimento dei clienti negli esercizi ricettivi (mensile)Capacità e movimento dei clienti negli esercizi ricettivi –Istat, Movimento alberghiero

3 A.M., 2010/20113 Statistiche sull’offerta turistica L’offerta turistica è costituita da tutti i servizi che soddisfano i bisogni dei turisti –Alloggio –Ristorazione –Trasporti –… Il più importante, e oggetto di maggior interesse nella statistica per il turismo, è il servizio di alloggio –Servizi di alloggio a pagamento (esercizi ricettivi) –Ospitalità presso parenti e amici –Abitazioni secondarie proprie –Altre soluzioni (campeggio libero, natanti con ormeggio libero, ecc.)

4 A.M., 2010/20114 Statistiche sull’offerta turistica L’Unione Europea, con la Direttiva 95/57/CE e successiva Decisione 99/34/CE, ha definito una classificazione standard delle tipologie di strutture ricettive La classificazione adotta due criteri principali di differenziazione: –Imprenditorialità dell’offerta (I, II) e modalità dell’offerta (1,2,3) (I) Esercizi ricettivi collettivi, gestiti in forma imprenditoriale (I.1) Alberghi ed esercizi assimilati (I.2) Altri esercizi collettivi (I.3) Esercizi speciali (II) Alloggi turistici privati, gestiti in forma non imprenditoriale (II.1) alloggi privati dati in locazione temporanea (camere in affitto in alloggi familiari, case in affitto temporaneo da privati o tramite agenzia) (II.2) altri alloggi turistici privati non dai in locazione (case di proprietà per se o per amici e parenti)

5 A.M., 2010/20115 Statistiche sull’offerta turistica I.1 Alberghi ed esercizi assimilati (alberghi, RTA,villaggi, tra gli esercizi assimilati anche B&B, alloggi agrituristici, pensioni) Offerta completa di alloggio Offerta di servizi quotidiani relativi a camere, letti, servizi igienici I.2 Altri esercizi collettivi (camping, ostelli per la gioventù case per ferie, rifugi) Offerta di alloggio parziale o condizionata Senza obbligo di servizi quotidiani relativi e camere, letti e servizi igienici I.3 Esercizi speciali (case di cura, sanatori, campi di lavoro e vacanza, alloggi destinati a conferenze, stage, alloggi su mezzi di trasporto) Offerta ricettiva associata al tipo di attività Senza obbligo di servizi quotidiani

6 A.M., 2010/20116 Capacità degli esercizi ricettivi (rilevazione annuale) Oggetto della rilevazione è la consistenza della ricettività nel territorio italiano La rilevazione è stata avviata negli anni ’50 dall’Istat e comprende –Gli esercizi alberghieri e assimilati –Gli altri esercizi ricettivi collettivi, che in Italia sono denominati “esercizi complementari” –Gli alloggi privati in affitto (bed and breakfast) –In Italia sotto la denominazione “esercizi extra-alberghieri” sono compresi i complementari e i bed and breakfast Non comprende –Gli esercizi collettivi speciali (I.3) –Gli alloggi dati in affitto da privati senza intermediazione di agenzie (parte di II.1) –Gli alloggi privati non dati in locazione (II.2)

7 A.M., 2010/20117 Capacità degli esercizi ricettivi (rilevazione annuale) La classificazione italiana Alberghi –1 stella, 2 stelle, 3 stelle, 4 stelle, 5 stelle e 5 stelle lusso –RTA (residenze turistico-alberghiere) Complementari –Alloggi agrituristici e country house –Alloggi in affitto gestiti in forma imprenditoriale –Campeggi, villaggi turistici, campeggi e villaggi turistici in forma mista –Ostelli per la gioventù, case per ferie, rifugi alpini Alloggi privati in affitto –Bed and breakfast –Altri alloggi privati in affitto

8 A.M., 2010/20118 Capacità degli esercizi ricettivi (rilevazione annuale) Tipo di rilevazione: totale, annuale, da fonte amministrativa Unità di rilevazione: esercizi ricettivi come sopra definiti Organizzazione –L’Istat coordina, stabilisce i tempi di raccolta e mette a disposizione Regole di rilevazione Modello di rilevazione –Ufficio regionale di statistica Precompila il modello e lo trasmette agli organi periferici Aiuta gli organi periferici nella compilazione Controlla la correttezza dei dati inseriti Trasmette all’Istat i modelli compilati e controllati –Organi periferici di rilevazione Compilano il modello (sulla base di dati a loro disposizione)

9 A.M., 2010/20119 Capacità degli esercizi ricettivi (rilevazione annuale) Variabili osservate –Per gli esercizi alberghieri Numero di esercizi, letti, camere, bagni –Per gli esercizi complementari Numero di esercizi e di posti letto Caratteri osservati –Tipologia e categoria ricettiva, regione, provincia, comune Qualità dei dati

10 A.M., 2010/ Indicatori di offerta ricettiva Tasso semplice della funzione ricettiva di un’area geografica (intensità dell’offerta): è il rapporto tra numero di posti letto L nelle strutture ricettive turistiche e la popolazione P residente nella stessa area tr = (L/P)*100 Tasso composto della funzione ricettiva di un’area geografica (densità dell’offerta) di estensione S (in kmq) Tr = {L/(P ⋅ S)}*100*100 Gli indicatori possono essere calcolati separatamente per tipologia ricettiva

11 A.M., 2010/ Indicatori di offerta ricettiva Giornate letto potenziali: indica la capacità massima potenziale in un anno/mese (letti negli esercizi esistenti per giornate) Glp = L * g Giornate letto effettive: indica la capacità massima effettiva di accoglienza nelle strutture ricettive di un’area in un anno/mese (letti negli esercizi aperti per giornate) Gle = La * g Capacità ricettiva media (Letti/Esercizi) Dimensione media (Camere/Esercizi)

12 A.M., 2010/ Un esempio: indicatori di offerta ricettiva per comune EserciziLettiPop Sup (Kmq) CrmtrTr Cagliari ,6222,42,8 Villasimius , ,9368,8 Santa Teresa di Gallura , ,9158,0 Pula ,810282,459,3 Domus de Maria , ,9135,2 Muravera , ,7144,4 Dorgali ,86552,323,3 Vallermosa ,8171,72,7

13 A.M., 2010/ Capacità e movimento dei clienti nelle strutture ricettive (rilevazione mensile) Oggetto della rilevazione è l’utilizzazione da parte della clientela delle strutture ricettive operanti nel territorio italiano La rilevazione è stata avviata tra le due guerre mondiali dall’ENIT e acquisita dall’Istat nel Comprende: –Il movimento di clienti italiani e stranieri negli esercizi alberghieri e assimilati –Il movimento di clienti italiani e stranieri negli altri esercizi ricettivi collettivi, che in Italia sono denominati “esercizi complementari” –Il movimento di italiani e stranieri negli alloggi privati in affitto (bed and breakfast) Non comprende –Il movimento di clienti negli esercizi collettivi speciali (I.3) –Il movimento di clienti negli alloggi dati in affitto da privati senza intermediazione di agenzie (parte di II.1) –Il movimento di clienti negli alloggi privati non dati in locazione (II.2)

14 A.M., 2010/ Capacità e movimento dei clienti nelle strutture ricettive (rilevazione mensile) Tipo di rilevazione: totale, diretta, mensile Unità di rilevazione: esercizi ricettivi (gli stessi della rilevazione della capacità annuale) Organizzazione –L’Istat coordina, stabilisce i tempi di raccolta e mette a disposizione Le regole di rilevazione Il modello di rilevazione (cartaceo) Le lettere informative da inviare alle strutture Le regole di controllo della correttezza dei dati –L’Ufficio regionale di statistica Controlla la tempistica di rilevazione Controlla (e talvolta corregge) i dati Trasmette all’Istat i modelli compilati e controllati –Gli organi periferici di rilevazione (province in Sardegna) Raccolgono i dati informatizzati forniti dalle strutture ricettive, inseriscono manualmente i dati forniti in formato cartaceo –Le strutture ricettive Raccolgono (o dovrebbero raccogliere) giornalmente i propri dati

15 A.M., 2010/ Capacità e movimento dei clienti nelle strutture ricettive (rilevazione mensile) Variabili osservate –Arrivi di clienti –Presenze di clienti (pernottamenti) –Numero di esercizi, letti, camere e bagni –Letti negli esercizi aperti –Letti negli esercizi rispondenti Caratteri osservati –Paese di provenienza per i clienti stranieri –Regione di provenienza per gli italiani Altre variabili di analisi –Tipologia e categoria di struttura prescelta –Provincia e comune in cui è localizzata la struttura prescelta –Mese e anno –Tipo di località (montana, lacuale, marina, termale, …)

16 A.M., 2010/ Capacità e movimento dei clienti nelle strutture ricettive (rilevazione mensile) Problemi e limiti della rilevazione –Gli arrivi non corrispondono ai turisti ospitati: una persona può, ad esempio, alloggiare per più di un periodo in un albergo, per ragioni professionali –Non sono rilevati dati sulle caratteristiche qualitative della clientela e sulle motivazioni del viaggio –La rilevazione spesso non è completa (soprattutto tra gli esercizi complementari e i b&b) Qualità dei dati –Vantaggi: informazione capillare sul territorio –Svantaggi: copertura non sempre totale

17 A.M., 2010/ Indicatori di utilizzazione dell’offerta ricettiva Permanenza media: Pm = P/A Indice di utilizzazione lorda: è dato dal rapporto tra le presenze e le giornate letto potenziali Ul = (P/Glp)*100 Indice di utilizzazione netta: è dato dal rapporto tra le presenze e le giornate letto effettive Un = (P/Gle)*100 Indice di copertura della rilevazione: è dato dal rapporto tra i letti negli esercizi rispondenti e i letti negli esercizi aperti, è un indicatore di qualità della rilevazione Cr = (Lr/La)*100

18 A.M., 2010/ Arrivi e presenze in Provincia di Cagliari, N.B: Pasqua /04, Pasqua /04 Measures PeriodoArrivi 2009Arrivi 2010 tasso variazione arrivi Presenze 2009Presenze 2010 tasso variazione presenze , , , , , , , , , , , , , ,

19 A.M., 2010/ Arrivi e presenze in provincia di Nuoro, Measures PeriodoArrivi 2009Arrivi 2010 tasso variazione arrivi Presenze 2009Presenze 2010 tasso variazione presenze , , , , , , , , , , , , , , , ,

20 A.M., 2010/ Copertura della rilevazione, Cagliari, Measures PeriodoAperti 2009Aperti 2010Rispondenti 2009Rispondenti 2010 Tasso copertura 2009 Tasso copertura , ,9100, ,9100, , ,699, ,999, ,998, , , , , ,7

21 A.M., 2010/ Copertura della rilevazione, Nuoro, Measures PeriodoAperti 2009Aperti 2010Rispondenti 2009Rispondenti 2010 Tasso copertura 2009 Tasso copertura ,919, ,828, ,126, ,835, ,162, ,783, ,083, ,082, , , , ,4

22 A.M., 2010/ Copertura della rilevazione per tipologia ricettiva, Nuoro, 2010 Strutture AlberghiComplementari Measures PeriodoApertiRispondentiTasso coperturaApertiRispondentiTasso copertura , , , , , , , , , , , , , , , ,

23 A.M., 2010/ Tassi di utilizzazione lorda e netta, Cagliari, Measures Periodo Utilizzazione lorda 2009 Utilizzazione lorda 2010 Utilizzazione netta 2009 Utilizzazione netta ,013,916,013,9 2 19,217,319,217,3 3 14,717,314,7 4 12,314,712,3 5 20,519,020,419,0 6 41,641,741,6 7 59,057,859,056,8 8 67,4 66,2 9 40,4 40, , , ,8 15,7

24 A.M., 2010/ Le indagini: contenuti nel sito Istat Capacità degli esercizi ricettivi (http://www.istat.it/dati/dataset/ _00/) –Indice tavoleIndice tavole –TavoleTavole –Nota metodologicaNota metodologica –GlossarioGlossario Capacità e movimento negli esercizi ricettivi (http://www.istat.it/dati/dataset/ _00/) –Indice tavoleIndice tavole –TavoleTavole –Nota metodologicaNota metodologica –GlossarioGlossario

25 A.M., 2010/ Prossima lezione Sistema informativo dell’Agenzia governativa regionale Osservatorio economico –Modelli, flusso dei dati, controlli –Risultati

26 Statistica del turismo Università degli studi di Cagliari


Scaricare ppt "Statistica del turismo Le statistiche per il turismo in Italia Università degli studi di Cagliari."

Presentazioni simili


Annunci Google