La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le pratiche commerciali scorrette - La pubblicità assentita e le nuove linee guida del Ministero della Salute Iacopo Berti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le pratiche commerciali scorrette - La pubblicità assentita e le nuove linee guida del Ministero della Salute Iacopo Berti."— Transcript della presentazione:

1 Le pratiche commerciali scorrette - La pubblicità assentita e le nuove linee guida del Ministero della Salute Iacopo Berti

2 Le pratiche commerciali scorrette - Il D.Lgs. 146 del 2007 ha modificato il Codice del Consumo introducendo la disciplina delle pratiche commerciali scorrette (Direttiva CE 29/2005 – unfair commercial practices) in sostituzione della pubblicità ingannevole. Direttiva di armonizzazione massima - Competenza attribuita allAutorità Garante della Concorrenza e del Mercato già competente per la precedente disciplina della pubblicità ingannevole - Lart. 27, comma 4: non si applica la disciplina se pratica è assentita con provvedimento amministrativo preordinato alla verifica della correttezza - D.Lgs 145/2007 pubblicità ingannevole e comparativa destinata ad altri professionisti

3 Le pratiche commerciali scorrette Ampliamento fattispecie rispetto alla pubblicità ingannevole (PI): non solo la comunicazione commerciale ma tutte condotte relative a rapporto impresa/consumatore qualsiasi azione, omissione, condotta o dichiarazione, comunicazione commerciale, ivi compresa la pubblicità e la commercializzazione del prodotto, posta in essere da un professionista in relazione alla promozione, vendita o fornitura (anche post acquisto ) di un prodotto ai consumatori (art. 18, lettera d). Lart. 20 precisa che una pratica commerciale scorretta è: contraria alla diligenza professionale falsa o è idonea a falsare in misura apprezzabile il comportamento economico del consumatore medio al quale è diretta

4 Le pratiche commerciali scorrette Pubblicità ingannevole Informazioni rilevanti per effettuare una scelta consapevole di natura commerciale (art. 22, comma 1) Omissioni di informazioni relative a prodotti pericolosi per la salute e sicurezza dei consumatori tali da trascurare le regole di prudenza (art. 21, comma 3) Ogni fase del rapporto impresa consumatore, anche post vendita Pratiche aggressive

5 Le pratiche commerciali scorrette Le pratiche scorrette sono: a) ingannevoli; b) aggressive Art. 23 e 26 elenco di pratiche per sé ingannevoli o aggressive valutazione secondo standard diligenza: specifica competenza ed attenzione che ragionevolmente i consumatori attendono da un professionista nei loro confronti rispetto ai principi generali di correttezza e buona fede nel settore di attività del professionista. consumatore medio/target di riferimento: quello ragionevolmente informato, attento ed avveduto, tenendo conto di fattori sociali, culturali e linguistici, (definizione CGE)

6 Le pratiche commerciali scorrette Problemi di raccordo fra il codice del consumo/pratiche commerciali scorrette e la disciplina settoriale in particolare quella che prevede il controllo autorizzatorio della pubblicità Linee Guida specificano per gli operatori indicazioni da seguire per i nuovi mezzi di comunicazione e in parte sul contenuto (numero verde)

7 Le pratiche commerciali scorrette Silenzio assenso è considerato pubblicità assentita Materiale informativo (brochure) destinato agli operatori sanitari sono pubblicità Le altre condotte fra imprese e consumatori, in primo luogo le informazioni, restano coperti dal codice del consumo Raccordo continuo con il Ministero della Salute e lAifa per competenza e merito delle questioni


Scaricare ppt "Le pratiche commerciali scorrette - La pubblicità assentita e le nuove linee guida del Ministero della Salute Iacopo Berti."

Presentazioni simili


Annunci Google