La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SVILUPPO ED IMPLEMENTAZIONE SU DSP DI UN DEMODULATORE NUMERICO IN BANDA BASE Tesi di laurea triennale in ingegneria delle telecomunicazioni Stefano de.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SVILUPPO ED IMPLEMENTAZIONE SU DSP DI UN DEMODULATORE NUMERICO IN BANDA BASE Tesi di laurea triennale in ingegneria delle telecomunicazioni Stefano de."— Transcript della presentazione:

1 SVILUPPO ED IMPLEMENTAZIONE SU DSP DI UN DEMODULATORE NUMERICO IN BANDA BASE Tesi di laurea triennale in ingegneria delle telecomunicazioni Stefano de Fabris

2 Introduzione al problema Il maggiore problema nello sviluppo di un sistema di telecomunicazione ad uso di un satellite di tipo Cubesat sta nella piccolissima potenza da impiegare per la trasmissione dei dati

3 Introduzione al problema Un ulteriore problema sta nelle dimensioni massime dellapparato di antenna che deve essere montato sul satellite

4 Un esempio concreto Facendo i dovuti calcoli, considerando laltezza massima dellorbita del satellite (500 km), si ottiene che la potenza effettivamente disponibile al ricevitore è di 1,2 * 10^(-15) W (-150dBW circa) Ovvero poco più di un milionesimo di un miliardesimo di watt Vista la dimensione del satellite, la sua orbita, il tipo di antenna impiegato e la potenza utilizzabile si procede a calcolare la potenza del segnale ricevuto a terra:

5 Conseguenze Necessario utilizzare unantenna di terra particolarmente direttiva Utilizzo di unalta potenza di trasmissione da Terra verso il satellite Velocità di trasmissione molto bassa e modulazione adeguata

6 Vincoli progettuali Utilizzo di un DSP a basso consumo Utilizzo di una modulazione che risente poco di fading, effetto doppler, rumore

7 Scelta della modulazione FSK La modulazione di tipo FSK (frequency shift keying) permette di soddisfare a tutte queste richieste mediante demodulazione I/Q.

8 Soluzione al problema della sincronizzazione Il demodulatore utilizzato, se da una parte presenta prestazioni ottime, necessita di un sistema che agganci la fase del segnale per permettere il posizionamento corretto delle finestre di integrazione:

9 Prima fase dello sviluppo: modello in Matlab Data la complessità del problema si è dovuto ricorrere ad una serie di simulazioni utilizzando lambiente di sviluppo Matlab.

10 Prima fase dello sviluppo: modello in Matlab Lo sviluppo di un modello ha permesso di rilevare aspetti del problema inizialmente ignorati.

11 Seconda fase dello sviluppo: scrittura del codice in C Il problema principale è stato quello di tenere sotto controllo la complessità computazionale dellalgoritmo e sopperire alla mancanza dellALU in virgola mobile

12 Seconda fase dello sviluppo: scrittura del codice in C Lo studio maggiore è dovuto avvenire al momento della progettazione del filtro di Butterworth richiesto dal demodulatore asincrono

13 Prestazioni Alla fine del lavoro le prestazioni ottenute sono in linea con i risultati di sistemi commerciali simili

14 Grazie per la Vostra attenzione


Scaricare ppt "SVILUPPO ED IMPLEMENTAZIONE SU DSP DI UN DEMODULATORE NUMERICO IN BANDA BASE Tesi di laurea triennale in ingegneria delle telecomunicazioni Stefano de."

Presentazioni simili


Annunci Google