La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

2005 la riforma della Politica di sviluppo rurale per il 2007-2013 Regolamento (CE) 1290/05 Introduzione di due strumenti finanziari Fondo Europeo Agricolo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "2005 la riforma della Politica di sviluppo rurale per il 2007-2013 Regolamento (CE) 1290/05 Introduzione di due strumenti finanziari Fondo Europeo Agricolo."— Transcript della presentazione:

1 2005 la riforma della Politica di sviluppo rurale per il Regolamento (CE) 1290/05 Introduzione di due strumenti finanziari Fondo Europeo Agricolo di Garanzia (FEAGA) finanzierà la politica di mercato della PAC (I pilastro) Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR) finanzierà la politica di sviluppo rurale (II pilastro)

2 Sostegno Comunitario destinato al settore dello sviluppo rurale per Stato Membro

3 Regolamento (CE) 1698/05 Entra nel merito della politica di sviluppo rurale delineando Obiettivi Azioni finanziabili dal nuovo fondo Azioni finanziabili dal nuovo fondo Modalità di programmazione Modalità di programmazione Modalità di attuazione Modalità di attuazione

4 Obiettivi Obiettivo primario Promozione dello sviluppo sostenibile delle aree rurali in modo complementare al resto della PAC e alla politica di coesione delle quali è parte integrante Obiettivi specifici -Accrescimento della competitività del settore agricolo e forestale; -Valorizzazione dell’ambiente e dello spazio naturale sostenendo la gestione del territorio; -Miglioramento della qualità della vita nelle zone rurali e nella promozione della diversificazione delle attività economiche.

5 Sviluppo rurale: approccio strategico Asse 1 Competitività Asse 2 Ambiente + Gestione del territorio Asse 3 Diversificazione economica + Qualità della vita Asse LEADER Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo rurale Assi tematici o politici Asse metodologico 10% 25% 10% 5%

6 Asse 1 e relative misure

7 Asse 2 e relative misure

8 Asse 3 e relative misure

9 Asse LEADER e relative misure

10 Gli orientamenti strategici: finalità (Decisione del Consiglio del 20 febbraio 2006) Individuare e definire di comune accordo i settori in cui l’erogazione del sostegno UE a favore dello sviluppo rurale crea maggiore valore aggiunto a livello di UE; Correlarsi alle principali priorità dell’Unione e dar loro un’attuazione concreta nella politica dello sviluppo rurale; Garantire la coerenza con le altre politiche dell’Unione, in particolare coesione e ambiente; Accompagnare l’attuazione della nuova PAC orientata al mercato e la necessaria ristrutturazione.

11 Documenti strategici della programmazione Orientamenti strategici dell’Unione Orientamenti strategici dell’Unione Piano Nazionale Strategico Piano Nazionale Strategico Programma di Sviluppo Rurale Programma di Sviluppo Rurale Stabiliscono il quadro per la preparazione e l’implementazione della programmazione. Fissano le priorità strategiche di ciascun asse prioritario a livello di UE Garantisce la coerenza del sostegno comunitario con gli Orientamenti Strategici UE, assicura coordinamento tra priorià UE, Nazionali e Regionali Tutti gli interventi finanziati dalla politica di sviluppo rurale saranno attuati attraverso i PSR che a scelta dello SM potranno essere nazionali o regionali

12 Programma di sviluppo rurale Contenuto Reg.CE 1698/05 (art. 16) - 1 Analisi della situazione che evidenzi Punti di forza Punti di debolezza Conseguente strategia scelta Valutazione ex-ante Fabbisogno finanziario medio e lungo termine Mete e risultati da raggiungere Obiettivi quantificati in termini di impatto rispetto a situazione partenza Misura in cui sono state tenute conto le priorità Comunitarie Valore aggiunto Comunitario Lezioni del passato Qualità procedure attuazione, sorveglianza, valutazione e gerstione fin.

13 Programma di sviluppo rurale Contenuto Reg.CE 1698/05 (art. 16) - 2 Giustificazione delle priorità selezionate con riferimento agli orientamenti strategici comunitari al piano strategico nazionale Impatto previsto secondo la valutazione ex-ante

14 Programma di sviluppo rurale Contenuto Reg.CE 1698/05 (art. 16) - 3 Descrizione assi misure obiettivi Indicatori per misurare Andamento, efficacia ed efficienza programma

15 Programma di sviluppo rurale Contenuto Reg.CE 1698/05 (art. 16) - 4 Piano di finanziamento composto da Tabella recante il contributo totale del FEASR preventivato per ogni anno Tabella indicante il contributo comunitario totale preventivato e il corrispettivo finanziamento pubblico nazionale per ogni asse

16 Programma di sviluppo rurale Contenuto Reg.CE 1698/05 (art. 16) – 9 Modalità di attuazione del programma Designazione da parte dello Stato Membro delle autorità e descrizione sintetica della struttura di gestione e controllo Descrizione dei sistemi di sorveglianza e valutazione e composizione del comitato di sorveglianza Disposizione volte a dare pubblicità al programma

17 Programma di sviluppo rurale Contenuto Reg.CE 1698/05 (art. 16) – 10 Designazione dei partner e risultati delle consultazioni con I prtner stessi

18 Sfide e problemi Economico: reddito inferiore alla media, popolazione attiva di età avanzata, forte dipendenza dal settore primario Sociale: elevata disoccupazione, densità demografica bassa, spopolamento, rischio di esclusione sociale Ambientale: gestione degli equilibri agricoltura- spazio naturale Le sfide e i problemi a cui la nuova politica di sviluppo rurale deve rispondere riguardano i seguenti ambiti:

19 Un nuovo modello di sviluppo per le aree rurali Endogeno Partecipato Sostenibile

20 Processo Durata Obiettivo Finalità Approccio Fattori strategici Effetti Modello di sviluppo tradizionale Modello di sviluppo rurale UnilineareMultilineare Breve-medio termineMedio-lungo termine Tecnico-produttivo Economico-sociale ModernizzazioneValorizzazione risorse locali Esogeno, dall’alto e settorialeEndogeno, dal basso e sistemico Gestione centralizzata Aumento produttività Neutralità del territorio Interventi settoriali Gestione decentrata Bisogni collettivi Centralità del territorio Interventi integrati Omogeneizzazione, Disgregazione identità locale, Crescita settoriale Differenziazione, Rafforzamento identità locale, Diversificazione

21 Processo di definizione dei piani di sviluppo rurale -Attori (sociali, enti locali, imprese) -Regole (istituzionali, sociali, economiche, …) -Ambiente STORIA TERRITORIO RURALE IDENTITA’ E CULTURA LOCALE Conoscenze, interazioni, interessi, obiettivi, strategie, vincoli, potenzialità Interventi di sviluppo rurale Nuove conoscenze, interazioni, interessi, obiettivi, strategie, vincoli, potenzialità Innovazione a livello locale DIMENSIONE GLOBALE Diagnosi e attivazione del territorio Mediazione e coordinamento Definizione Attuazione e gestione

22 Il Problema centrale: Processo di definizione dei piani di sviluppo rurale -Attori (sociali, enti locali, imprese) -Regole (istituzionali, sociali, economiche, …) -Ambiente STORIA TERRITORIO RURALE IDENTITA’ E CULTURA LOCALE Conoscenze, interazioni, interessi, obiettivi, strategie, vincoli, potenzialità Interventi di sviluppo rurale Nuove conoscenze, interazioni, interessi, obiettivi, strategie, vincoli, potenzialità Innovazione a livello locale DIMENSIONE GLOBALE Diagnosi e attivazione del territorio Mediazione e coordinamento Definizione Attuazione e gestione

23 Una possibile soluzione: un laboratorio di sviluppo rurale Diagnosi territoriale Attivazione dialogo sociale Identificazione cultura e identità locale nel globale Trasferimento risultati al soggetto decisore Definizione interventi di sviluppo rurale Analisi dimensione globale Processo di sviluppo territoriale LABORATORIO DI SVILUPPO RURALE

24 Una sfida per l’Ente Locale e per il mondo della formazione Il team del LSR Competenze professionali specifiche Formazione di base multidisciplinare Capacità di mediazione di interessi

25 Una sfida per gli altri attori del territorio Pensare e realizzare insieme il modello dello di sviluppo rurale


Scaricare ppt "2005 la riforma della Politica di sviluppo rurale per il 2007-2013 Regolamento (CE) 1290/05 Introduzione di due strumenti finanziari Fondo Europeo Agricolo."

Presentazioni simili


Annunci Google