La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Geografia dellUnione Europea Le aree rurali Lunedì 16 maggio 2011 Dott. Pierluigi Magistri.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Geografia dellUnione Europea Le aree rurali Lunedì 16 maggio 2011 Dott. Pierluigi Magistri."— Transcript della presentazione:

1 Geografia dellUnione Europea Le aree rurali Lunedì 16 maggio 2011 Dott. Pierluigi Magistri

2 OECDOrganisation for Economic co- operation and Development Aree rurali = aree con densità di popolazione inferiore ai 150 abitanti per chilometro quadrato Aree rurali

3

4 NUTS = Nomenclatura delle Unità Territoriali per le Statistiche 4 livelli 0 = Stati nazionali 1 = grandi entità territoriali, come, per esempio, gli Stati federali tedeschi o, per lItalia, le aree sovra-regionali (Nord-Est, Nord-Ovest, Centro, Sud, Isole) 2 = entità territoriali come le Regioni amministrative italiane, le Comunità autonome spagnole o i Länder austriaci 3 = entità territoriali come le Province italiane e spagnole o i Dipartimenti francesi

5

6 Aree rurali dellUE a 27 91% del territorio 56% della popolazione

7

8 Prevalente utilizzo dei suoli nelle aree rurali Agricoltura Silvicoltura

9 Eterogeneità: Macro – caratteristiche delle zone rurali 1/3 -ambientale ( varietà di substrati naturali: montagne, colline, pianure, … ) -economica ( reddito medio pro capite inferiore a quello di chi abita in città ) -sociale ( servizi meno sviluppati, …. ) -politica -…….. Densità demografica relativamente bassa

10 Macro – caratteristiche delle zone rurali 2/3 Declino delloccupazione nelle attività agricole Insufficienza e/o mancanza di alcuni servizi primari Esodo dei giovani verso aree urbane con un reddito medio pro-capite più alto Invecchiamento della popolazione …………

11 Macro – caratteristiche delle zone rurali 3/3 Presenza di materie prime fondamentali Ricchezza e varietà del patrimonio ambientale Presenza di un importante patrimonio culturale, materiale ed immateriale Significativa varietà di paesaggi …………

12 La politica di sviluppo rurale dell'UE per il periodo è dettata dal regolamento (CE) n. 1698/2005 del Consiglio, con il quale si dispone che la politica di sviluppo rurale per il periodo sia incentrata su tre "assi tematici": 1.miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale; 2.miglioramento dell'ambiente e dello spazio rurale; 3.miglioramento della qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell'economia rurale.

13 PAC Politica Agricola Comune una delle politiche comunitarie più importanti anni Settanta la quota della spesa agricola è quasi il 70 % del bilancio dellUe nel periodo la quota della spesa è del 34 % del bilancio dellUe

14 La Politica Agricola Comune (PAC) Trattato di Roma (1957) Titolo II - Agricoltura Articolo 33 1.Le finalità della politica agricola comune sono: a)Incrementare la produttività agricola, sviluppando il progresso tecnico, assicurando lo sviluppo razionale della produzione agricola come pure un impiego migliore dei fattori di produzione, in particolare della manodopera; b)Assicurare così un tenore di vita equo alla popolazione agricola, grazie in particolare al miglioramento del reddito individuale di coloro che lavorano nellagricoltura; c)Stabilizzare i mercati; d)Garantire la sicurezza degli approvvigionamenti; e)Assicurare prezzi ragionevoli nelle consegne ai consumatori

15 La Polita Agricola Comune (PAC) incremento della produttività agricola Fase iniziale redditività del settore agricolo entra in vigore nel 1962

16 La Polita Agricola Comune (PAC) Raggiungimento dellobiettivo dellautosufficienza alimentare della Comunità Economica Europea Squilibri evidenti: - Eccedenza di produzione destabilizzazione del mercato comunitario ed internazionale -Aumento delle spese agricole in conseguenza della produzione in eccedenza -Maggiore squilibrio fra le aree favorite e sfavorite -………….

17 La Polita Agricola Comune (PAC) 21 maggio 1992 : Riforma Mc Sharry sostegno diretto ai redditi degli agricoltori maggiore attenzione al mercato da parte degli agricoltori

18 Agenda 2000 Berlino marzo 1999 insieme delle riforme delle politiche dellUE previste per il periodo Politiche di sviluppo rurale generale: - sostegno alleconomia rurale nel suo complesso; - rivitalizzazione delle zone rurali; - promozione della diversificazione; - maggiore attenzione per lambiente; - promozione della ricerca e dellinnovazione tecnologica; - miglioramento della qualità e sicurezza dei prodotti alimentari; - …….

19 Agenda 2000 Funzione dellAgricoltura: - produzione - conservazione del paesaggio - protezione dellambiente - protezione della qualità e della sicurezza dei prodotti alimentari - protezione del benessere degli animali

20 Tre pilastri della PAC dopo Agenda ° pilastro = politica dei mercati 2° pilastro = sviluppo rurale 3° pilastro = politica delle strutture

21 Riforma Fischler Revisione di medio periodo della PAC (Mid-Term-Review) 26 giugno 2003 La Polita Agricola Comune (PAC)

22 Riforma Fischler Complementarietà fra il primo e il secondo pilastro

23 Riforma Fischler Disaccoppiamento scomparsa del nesso tra produzione e sovvenzione Condizionalità insieme di misure che gli agricoltori saranno tenuti a rispettare per beneficiare dei pagamenti diretti Modulazione trasferimento dei fondi dal primo al secondo pilastro


Scaricare ppt "Geografia dellUnione Europea Le aree rurali Lunedì 16 maggio 2011 Dott. Pierluigi Magistri."

Presentazioni simili


Annunci Google