La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A cura di Sandro Cruciani, ISTAT Direzione centrale esigenze informative, integrazione e territorio Servizio Informazioni territoriali e sistema informativo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A cura di Sandro Cruciani, ISTAT Direzione centrale esigenze informative, integrazione e territorio Servizio Informazioni territoriali e sistema informativo."— Transcript della presentazione:

1 A cura di Sandro Cruciani, ISTAT Direzione centrale esigenze informative, integrazione e territorio Servizio Informazioni territoriali e sistema informativo geografico Il Progetto Informazione statistica territoriale e settoriale per le politiche strutturali : una valutazione dellesperienza e principali risultati raggiunti Roma, 16 giugno

2 Informazione statistica territoriale e settoriale per le politiche strutturali La domanda di informazione statistica territoriale Roma, 16 giugno Lassetto del Quadro comunitario di sostegno (QCS) riserva molta attenzione ai temi della valutazione e del monitoraggio dei risultati Maggiore attenzione e sensibilità alla quantificazione oggettiva degli obiettivi e dei risultati; Questa attenzione si è tradotta in una domanda istituzionale di: Informazione statistica ufficiale (requisiti di affidabilità, trasparenza, imparzialità propri della statistica pubblica) Garanzia di una sua disponibilità nel tempo Nuova informazione statistica territoriale Riduzione dei tempi di produzione e rilascio ma anche …… assistenza tecnica e metodologica; meta-informazione; strumenti di supporto (basi dati, datawarehouse) supporto interpretativo nella lettura dei fenomeni sociali ed economici.

3 Informazione statistica territoriale e settoriale per le politiche strutturali Il Progetto Informazione statistica territoriale e settoriale per le politiche strutturali Roma, 16 giugno Nasce da una stretta e proficua collaborazione tra lIstat, lattuale Dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica e lUval Sono stati congiuntamente stabiliti obiettivi, metodi e strumenti, ma nel rispetto dellautonomia dellIstat Il Progetto ha visto impegnate varie strutture dellIstat dal 2001 al 2009 A garanzia dellinteresse istituzionale il Progetto è stato co-finanziato dallIstat per il 30% dellimporto previsto (3,05 M Fondi Strutturali e 1,31 M Istat) Riferisce allObiettivo 4 del PON ATAS: Incrementare linformazione statistica e delle variabili orizzontali, per migliorare la misurabilità degli effetti dei programmi strutturali; …………..

4 Informazione statistica territoriale e settoriale per le politiche strutturali In sintesi i contenuti del Progetto Roma, 16 giugno AllIstat è stato chiesto: Di ridurre drasticamente il tempo di rilascio di alcuni aggregati di contabilità territoriale Di produrre nuova informazione statistica economica per livelli territoriali fini (SLL) Di aggiornare, ampliare, diffondere la BD indicatori regionali di contesto chiave e le variabili di rottura Produrre nuova informazione statistica per la produzione di nuovi indicatori di contesto (povertà regionale, innovazione nelle imprese, ICT nelle imprese, ecc.) Acquisire e sistematizzare linformazione statistica disponibile sulle infrastrutture Sperimentare la produzione di indicatori congiunturali territoriali Acquisire e sistematizzare linformazione statistica disponibile per livelli territoriali sub-regionali (Comuni) Modelli di previsione del PIL pro capite per le regioni di livello NUTS2 finalizzati a simulare il numero delle regioni, e popolazione, ammissibili a beneficiare dei Fondi Strutturali (ex Obiettivo 1, 2 e 3) nel successivo ciclo con UE a 27 Stati membri

5 Informazione statistica territoriale e settoriale per le politiche strutturali I nuovi progetti Roma, 16 giugno Il Progetto è stato successivamente integrato con altre iniziative ma che rispondono ai medesimi obiettivi: Dati, metodi e nuovi progetti per il Sud (co- finanziamento Istat del 30%) Indagine sui servizi idrici 2005 Indagine sulla nuova imprenditorialità Health for All - Italia ASIA-Unità locali "Informazione di contesto per le politiche integrate territoriali" - INCIPIT Contabilità ambientale e sviluppo Conti NAMEA delle emissioni atmosferiche. Regione Lazio, anno 2000 Aggregati EPEA (Environmental Protection Expenditure Account) di spesa pubblica per la protezione dell'ambiente. Regione Lazio, anni Obiettivi di servizio (co-finanziamento Istat del 30%)

6 Informazione statistica territoriale e settoriale per le politiche strutturali I principali prodotti/attività dei Progetti co-finanziati Roma, 16 giugno

7 Informazione statistica territoriale e settoriale per le politiche strutturali I principali prodotti/attività dei Progetti co-finanziati (segue) Roma, 16 giugno

8 Informazione statistica territoriale e settoriale per le politiche strutturali I principali risultati dei progetti co-finanziati Roma, 16 giugno La disponibilità di informazione statistica territoriale è sensibilmente e stabilmente cresciuta Molti prodotti/attività sono entrati stabilmente, già dal 2003, nel Programma Statistico Nazionale La CGIS ha giudicato prioritari alcuni dei prodotti sviluppati, sottolineando limportanza strategica dei progetti in corso In molti casi sono stati realizzati prodotti con maggiore dettaglio rispetto al Progetto originario Sono stati messi a punto strumenti metodologici innovativi (ad es. stime per piccole aree)

9 Informazione statistica territoriale e settoriale per le politiche strutturali La pagina web dei progetti co-finanziati Roma, 16 giugno

10 Informazione statistica territoriale e settoriale per le politiche strutturali Roma, 16 giugno Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "A cura di Sandro Cruciani, ISTAT Direzione centrale esigenze informative, integrazione e territorio Servizio Informazioni territoriali e sistema informativo."

Presentazioni simili


Annunci Google