La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Cooperazione allo sviluppo oggi Tipologie – Strumenti - Attori.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Cooperazione allo sviluppo oggi Tipologie – Strumenti - Attori."— Transcript della presentazione:

1 La Cooperazione allo sviluppo oggi Tipologie – Strumenti - Attori

2 COOPERAZIONE Processo strutturale che coinvolge ogni aspetto del rapporto Nord-Sud Evoluzione profonda nel volgere di qualche decennio Aumento di complessità istituzionale, progressivo arricchimento dei contenuti, diversificazione degli attori coinvolti Accresciuta interdipendenza

3 Politiche di cooperazione Diversificazione Moltiplicazione Aumento delle istituzioni intergovernative Aumento dei Donors Aumento settore privato (sia di natura economica che solidaristica) Multidimensionalità dello sviluppo Complessità del fenomeno

4 Cooperazione Bisogno fondamentale di PACE e PROMOZIONE dello SVILUPPO Strumento essenziale per la costruzione di nuove relazioni politico economiche tra stati

5 Sviluppo Dallaspetto economico a quello politico, culturale, sociale, etico Diversificazione delle modalità di assistenza e di aiuto Quali caratteri e quali funzioni deve assumere la Cooperazione allo sviluppo?

6 Quale Cooperazione? Un processo che si sviluppa tra la società civile e le dinamiche politiche, modellato da interessi, aspirazioni, utilità, passioni Dimensione Politica Dimensione Etica Contrapposizione o poliedrica funzionalità?

7 Due dimensioni, due tipologie Dimensione politica Dimensione etico-sociale Cooperazione GOVERNATIVA Cooperazione NON GOVERNATIVA

8 Cooperazione GOVERNATIVA Sistema di interventi intrapresi da un governo sulla base di specifici orientamenti e priorità politiche, con lobiettivo di contribuire allo sviluppo del paese beneficiario

9 Interventi promossi direttamente da un governo Governo responsabile e garante Finalità di carattere politico Specificità dei criteri Priorità nella distribuzione delle risorse Cooperazione come parte della politica estera e delle relazioni internazionali Caratteri essenziali

10 Cooperazione NON GOVERNATIVA Interventi condotti a fini di solidarietà internazionale da soggetti privati senza scopo di lucro Dimensione etico-sociale Autonomia Ruolo Società civile

11 LA COOPERAZIONE GOVERNATIVA Forme - Strumenti - Canali

12 Tipologie di Cooperazione Finanziaria: Doni Crediti di aiuto Tecnica: Trasferimento di capacità operative Materiale: Invio di beni

13 Aiuto pubblico allo sviluppo (APS) ODA - Official Development Aid: Quei flussi ai Paesi in via di sviluppo e alle istituzioni multilaterali forniti da organi pubblici, inclusi i Governi statali e locali, o i loro organi esecutivi.

14 Quattro requisiti: 1.Status Pubblico del donatore; 2.Status di PVS del beneficiario; 3.Promuovere lo sviluppo ed il benessere dei PVS; 4.Dono o prestito a condizioni agevolate

15 Dono Per Dono si intendono : trasferimenti in moneta o in natura per i quali non è richiesto un rimborso lassistenza tecnica e i crediti d'aiuto che abbiano una componente dono del 25% con un tasso di sconto del 10%.

16 Credito di aiuto Prestiti a condizioni agevolate Tasso di interesse praticato Maturità del prestito (data alla quale deve essere rimborsato) Periodo di grazia (intervallo tra lerogazione e il momento in cui viene rimborsato il capitale)

17 Quanto è dono? Aiuti legati: casi in cui il trasferimento è sotto condizione di vincoli per il ricevente, sia alla fonte (obbligando il ricevente ad acquistare nel Paese donatore i beni) sia nelluso finale (definendo dove i fondi andranno allocati).

18 Forme d'intervento Aiuto progetto: specifici interventi Aiuto programma: sostiene il funzionamento delle attività di governo

19 Strumenti Aiuto programma Sostegno alla bilancia dei pagamenti Trasferimento di risorse destinate alla possibilità di importare beni o servizi o pagare il debito Sostegno al Bilancio Finanziare il bilancio pubblico (aumento spese sociali) Sostegno settoriale Finanziare specifici programmi settoriali Riduzione del debito

20 Canali operativi Canale bilaterale: Lesecuzione delle iniziative è a gestione diretta delle amministrazioni dello stato - centrali o Enti locali, oppure affidata ad imprese o ONG; Canale Multilaterale Canale Multi-bilaterale

21 Attività Multi-bilaterali Co-finanziamenti Finanziamenti paralleli Fondi fiduciari Affidamenti amministrativi

22 Criteri di allocazione risorse Criteri generali secondo i quali laiuto è distribuito tra i diversi riceventi Motivazioni specifiche

23 Criteri generali Laiuto si distribuisce secondo criteri di allocazione individuabili nel principio del soddisfacimento dei bisogni, di eguaglianza e solidarietà.

24 Motivazioni specifiche Motivazioni post-coloniale: influenze di natura storica o culturale verso una specifica area. Motivazione geo-economica: collega i flussi economici alla vicinanza territoriale

25 Motivazione politico-economica: pressioni esercitate da uno stato affinché un altro paese anchesso sviluppato instauri relazioni con paesi con i quali il primo non vuole avere rapporti per cause economiche e politiche Motivazione puramente economica: interessi a vario titolo legati alle risorse, a vie di sbocchi per i mercati, a investimenti di varia natura Motivazioni politico-internazionale: rilevanza strategica di certe aree perla loro collocazione geografica o per certe condizioni interne o esterne.

26 Due tipologie due modelli di motivazioni Altruistico Egoistico

27 PVS e APS Paesi meno avanzati (PMA) Paesi a reddito basso (reddito pro- capite < 935$) Paesi a reddito medio Paesi a reddito medio basso (936$ $) Paesi a reddito medio alto (3.706$ $)

28

29

30 Andamento aiuti per Paese

31 Andamento per settore

32

33

34

35

36

37

38

39

40

41 Andamento Aiuti multilaterali

42 Aiuto Multilaterale

43

44 Tipologie di aiuto

45

46 COOPERAZIONE NON GOVERNATIVA

47 Dimensione etica-sociale Azione autonoma e slegata Canale privilegiato delle istanze della Società civile

48 Organizzazioni non governative Fine solidaristico non lucrativo Associazioni di persone fisiche accomunate da finalità, valori, motivazioni, e struttura interna democratica Assenza di vincoli istituzionali rispetto ai governi e alle loro politiche Perseguono giustizia sociale, equità, tutela e promozione dei diritti umani Impiego di approccio partecipativo coinvolgendo i beneficiari nei processi di sviluppo

49 Consolidano i tratti costitutivi della società civile e ne promuovono le istanze Diversificazione delle fonti di finanziamento, grazie alla propria indipendenza, gestione finanziaria trasparente e responsabile

50 Tipologie Aiuto finanziario Aiuto tecnico e materiale Formazione Trasferimento know-how tecnologico e dimpresa Aiuto demergenza Educazione allo sviluppo

51 Origine storica Anni Campagne contro la fame e la disuguaglianza sociale Matrice cristiana Matrice marxista e socialista

52 Tipologie procedure Sovvenzioni progetto per progetto Cooperazione en regie Cooperazione programmatica

53 Caratteristiche interventi Mediazione non vincolante delle autorità pubbliche Approccio multiculturale Fattori motivazionali Flessibilità Partecipazione

54 Sviluppo e valorizzazione delle risorse umane Uso di tecnologie appropriate Promozione capacità e opportunità dei soggetti coinvolti Sostenibilità

55 Limiti Attività di nicchia Mancanza di diversificazione delle fonti di finanziamento Marcata dipendenza dai fondi pubblici Gestione imprenditoriale


Scaricare ppt "La Cooperazione allo sviluppo oggi Tipologie – Strumenti - Attori."

Presentazioni simili


Annunci Google